Giorno: 9 maggio 2017

9 maggio 2017 0

Il “Festival della Preistoria” alza il sipario!

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Esperia – Prende il via il primo “Festival della Preistoria”, iniziativa tutta dedicata al sito archeologico delle Orme del dinosauro di Esperia. Si parte il 25 maggio, con un open day rivolto alle scuole e alle famiglie e si continuerà fino al 3 giugno. A chiudere l’iniziativa un ospite d’eccezione: Enrico Capuano e la Tammurriata rock in concerto.

Il progetto, nato dalla volontà dell’amministrazione di valorizzare un luogo simbolo del territorio comunale, è stato vincitore di un bando di finanziamento del Consiglio Regionale del Lazio, il quale mirava a finanziare “iniziative idonee a valorizzare sul piano culturale, sportivo, sociale ed economico la collettività regionale”. Il Festival, collocatosi tra i primi 50 progetti nella graduatoria di merito stilata dal Consiglio, sarà quindi possibile grazie ad un finanziamento regionale e al contributo della Comunità Montana “L’Arco degli Aurunci”.

“È solo un punto di partenza questo della nostra amministrazione di puntare sulle Orme del dinosauro, un sito archeologico che rende Esperia unica nel panorama nazionale – dichiara il Sindaco Giuseppe Villani – ringraziamo il Consiglio Regionale e la Regione Lazio per aver creduto in questo progetto che si tiene la prima volta nel nostro territorio ma sarà solo la prima di tante edizioni.”

Il Festival, organizzato in collaborazione con il tour operator “Kelle Terre” e l’associazione culturale “Lestrigonia”, prevede per il mese di maggio una serie di open day rivolti primariamente alle famiglie, agli istituti scolastici, ma anche alla cittadinanza locale e regionale tutta. Il fine infatti è quello di valorizzare non solo un sito archeologico, ma un paese in senso ampio, dal punto di vista storico, culturale, enogastronomico e naturalistico. Si scoprirà un mondo preistorico affascinante, tra elementi storici definiti ed altri legati a leggende e alla fantasia, così da far avvicinare la popolazione al luogo delle orme in modo sempre più stretto, soprattutto per quanto riguarda i bambini. Il Festival si concluderà il 3 giugno con un grande evento finale che, partendo dalle orme del dinosauro, sarà occasione per far conoscere tutte le ricchezze del luogo ed avrà un ospite d’eccezione: Enrico Capuano e la Tammurriata rock in concerto.

Sulle orme del dinosauro sono stati riaccesi i riflettori da Rai2 nel dicembre 2015 con un dettagliato servizio, volto a sottolineare l’importanza di questo sito non solo a livello nazionale ma in tutta Europa. Le orme in questione infatti, sono le più antiche tracce mai repertate a livello nazionale dei sauropodi, la specie più grande dei dinosauri erbivori vissuti tra il Triassico e il Cretacico superiore.  Il luogo è meta di un vero e proprio pellegrinaggio di scienziati, speleologi e ricercatori a caccia di tracce ormai davvero preziose. Si pensa infatti che le orme trovate ad Esperia siano le stesse rinvenute in Puglia. Il che indicherebbe una migrazione dei mitologici giganti verso sud. “Da questo festival nascerà un percorso turistico – conclude il Sindaco – che inizierà in questo mese di maggio ma continuerà anche il prossimo anno in collaborazione con associazioni e imprese del turismo, che hanno creduto in questo luogo particolare fino ad alcuni anni fa completamente sconosciuto.”

9 maggio 2017 0

Ferentino- 52enne nei guai. Era alla guida di un autoveicolo rubato poche ore prima

Di redazione

Nel pomeriggio di ieri in Ferentino i Carabinieri della locale Stazione deferivano in stato di libertà, per il reato di ricettazione, un 52enne già censito per reati contro il patrimonio e la persona. I militari operanti, dopo un breve inseguimento, nel corso di un servizio di controllo del territorio, sorprendevano e bloccavano l’uomo a bordo di un autoveicolo risultato poi rubato proprio nella mattinata di ieri in danno di un cittadino di Ferentino. L’autoveicolo è stato quindi restituito al legittimo proprietario. Immagine d’archivio

9 maggio 2017 0

Piedimonte al voto- Monia Costa ai residenti del quartiere Ater “Il mio impegno perché non siete cittadini di serie B”

Di redazione

Incontri e dibattiti a Piedimonte San Germano in vista delle prossime elezioni comunali si susseguono con estrema rapidità. Questa volta parliamo della candidata a consigliere comunale Monia Costa, in quota Lista Azione Comune Ettore Urbano Sindaco, che nelle scorse ore ha incontrato alcuni residenti del quartiere Ater. “Conosco bene- ha detto- le problematiche di questi quartieri densamente popolati, ma in questi giorni ho ulteriormente ascoltato le richieste dei cittadini. Denunciano la mancanza di sicurezza stradale e la necessità di installare dei dossi per inibire degli atteggiamenti poco prudenti alla guida. Ma non solo. Oltre alla sicurezza stradale viene lamentato un disagio legato ai rifiuti. Purtroppo accade spessissimo di vedere buste di spazzatura sparse e ciò necessita un intervento immediato da parte del comune che deve vigilare per impedire determinati misfatti dovuti all’inciviltà. Ho garantito tutto il mio impegno per cercare una soluzione efficace a questi disagi e soprattutto per non far sentire abbandonati i cittadini di questa zona. Infine se dovessi entrare a far parte del Consiglio comunale vorrei fortemente l’istituzione di uno sportello dell’ascolto, dove anche in forma anonima i cittadini possano rivolgersi per esprimere rimostranze, problematiche e disagi”.

9 maggio 2017 0

Litorale Laziale, ecco le Bandiere Blu

Di redazione

Assegnate dalla Fee le bandiere blu per la stagione 2017. La regione con un maggior numero di riconoscimenti è la Liguria. Non male per il Lazio. Quindi mentre l’ estate inizia ad strizzarci l’occhio e la voglia di mare incombe, ecco che per il litorale laziale il risultato non risulta essere assolutamente negativo. Non resta che scorrere l’elenco, dunque e scegliere dove preferire di trascorrere qualche giornata di pieno sole e relax. Latina Mare: Sperlonga – Ponente/Lagolungo, Bazzano /Levante Gaeta – Arenauta, Ariana, Sant‘Agostino, Serapo San Felice Circeo – Litorale Sabaudia – Lungomare Ventotene – Cala Nave Terracina – Levante, Ponente Roma: Anzio – Riviera Levante, Riviera Ponente/Colonia/Bella Rosa/Lido dei Gigli/Lido dei Pini/Lido di Lavinio/Mare Chiaro/Tor Caldara

9 maggio 2017 0

Latina- Rapina all’ufficio postale del quartiere Q5. Bottino di 800 euro. Indagini della Polizia

Di redazione

Rapina all’ l’ufficio postale del quartiere Q5 a Latina. Ad agire un uomo con il volto travisato. Si è introdotto negli uffici di Largo Cesti intorno alle 13.30. Con un taglierino ha minacciato i dipendenti e si è fatto consegnare i soldi contenuti in una cassa, una cifra di circa 800 euro. L’uomo si è poi dato alla fuga. Immediatamente sul posto sono arrivati gli agenti della polizia che hanno avviato le indagini e anche grazie alle le immagini registrate dalle telecamere. Immagine d’archivio

9 maggio 2017 0

Con 20 dosi di hashish nel forno della cucina. 52enne in manette a Parete (Ce)

Di redazione

I Carabinieri del Comando Provinciale di Caserta, in Parete (CE), hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, di M. S. 52enne residente a La Spezia.

I militari dell’Arma nel corso della perquisizione domiciliare, effettuata a carico dell’uomo, hanno rinvenuto, occultati nel forno della cucina, circa 25 gr. di sostanza stupefacente tipo hashish, già confezionata in 20 dosi con carta cellophane trasparente.

Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro.

M. S. è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa del giudizio direttissimo. Immagine d’archivio

9 maggio 2017 0

Castro dei Volsci- Docenti e genitori a scuola dalla Polizia di Stato

Di redazione

Il Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo di Castro dei Volsci, dott.ssa Antonia Carlini, ha organizzato un incontro docenti – genitori per riflettere sui pericoli del web e sull’importanza della figura dell’adulto: il Direttore Tecnico Capo dott.ssa Cristina Pagliarosi ed il Responsabile della Sezione di Polizia Postale e delle Comunicazioni Tiziana Belli hanno fornito utili indicazioni e suggerimenti su come intercettare i primi “sintomi” di disagio e, ancora prima, per rendere sicura la navigazione.

Il Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo di Castro dei Volsci, dott.ssa Antonia Carlini, ha organizzato un incontro docenti – genitori per riflettere sui pericoli del web e sull’importanza della figura dell’adulto. La tematica è stata analizzata dal Direttore Tecnico Capo dott.ssa Cristina Pagliarosi e dal Responsabile della Sezione di Polizia Postale e delle Comunicazioni Tiziana Belli, che hanno fornito utili indicazioni e suggerimenti su come intercettare i primi “sintomi” di disagio, identificabili in un abbassamento della soglia libidica nei confronti del contesto socio affettivo. I ragazzi, infatti, “ossessionati” dal web, vivono nel loro mondo virtuale, disinteressandosi completamente della realtà, con un evidente calo di rendimento scolastico e con un atteggiamento apatico rispetto alla vita relazionale. Importante appare il ruolo dell’adulto, in particolare la figura genitoriale chiamata ad operare un sorta di “controllo” sulla navigazione dei figli : visionare la cronologia di accesso ad internet ed eventuali filmati o scatti scaricati o postati sui social. Solo un intervento attento e tempestivo dei segnali di disagio permette di evitare che i nostri ragazzi rimangano coinvolti negativamente dalla “rete”, dal sexting alla pedopornografia online. Inoltre molto spesso si corre il rischio che quello che viene considerato “gioco” si configuri come reato, da cui ricadono inevitabili responsabilità anche per i genitori fino al compimento della maggiore età dei figli. Ricordiamo, quindi, che la vita virtuale è reale e produce effetti tangibili e quantificabili. Non è un gioco!

9 maggio 2017 0

Incidente Pontecorvo- Sono due ragazze di San Giovanni Incarico a rimanere ferite gravemente nella notte scorsa

Di redazione

Nella notte scorsa un grave incidente stradale ha visto coinvolte due ragazze. Erroneamente si era ipotizzato si trattasse di tre ragazzi. L’impatto è avvenuto sulla via Leuciana a Pontecorvo. Le due donne di San Giovanni Incarico viaggiavano a bordo dell’auto quando per cause da chiarire è avvenuto l’incidente. La vettura, una Fiat Punto, poco prima della mezzanotte è uscita di strada finendo con il rivoltarsi più volte. Immediatamente sul posto sono intervenuti i soccorritori che hanno liberato le due ragazze dall’abitacolo. Sono poi state trasportate al pronto soccorso dell’ospedale di Cassino dove restano in prognosi riservata.

9 maggio 2017 0

Piedimonte al voto. Ferdinandi e De Bernardis: “Tutto pronto per far partire la differenziata 2.0”

Di redazionecassino1

Piedimonte San Germano – Undicesima tappa per il “Tour della Proposta” del candidato a primo cittadino di Piedimonte San Germano, Gioacchino Ferdinandi. Il gruppo capeggiato dal trentacinquenne avvocato incontrerà i cittadini fino al prossimo 9 di maggio per presentare progetti, idee e proposte del movimento civico Piedimonte#ORA, in vista della presentazione ufficiale dei componenti la lista che concorrerà per le Amministrative dell’11 giugno. Lunedì 8 maggio, alle ore 18.00, il tour ha fatto tappa in viale Tiziano. Ad accompagnare l’aspirante Sindaco Gioacchino Ferdinandi, Vincenza De Bernardis. E’ stata proprio quest’ultima ad introdurre l’argomento e a presentare il progetto Piedimonte#ORApulita. “Noi vogliamo una città bella, accogliente ma soprattutto pulita. Tutto ciò sarà possibile solo se andrà in porto il nostro progetto di governo. Lavoreremo molto su questa tematica – ha spiegato Vincenza De Bernardis – perché crediamo che il decoro urbano ed una sempre maggiore attenzione alla nostra cittadina, oltre al rispetto delle regole, siano alla base del vivere civile. E’ per questo che chiederemo alla cittadinanza anche maggiore collaborazione, magari solo rispettando gli orari di conferimento della raccolta differenziata. E’ innegabile il fatto che bisogna migliorare la fase attuativa della differenziata ma il nostro primo impegno in tal senso sarà rafforzare la collaborazione con chi gestisce il servizio, l’Unione Cinque Città. Un altro cardine dell’idea di Piedimonte#ORApulita sarà una più attenta e costante programmazione della manutenzione del verde pubblico, non solo tramite gli addetti comunali ma anche e soprattutto con gli Enti preposti a tale servizio, come ad esempio il Consorzio di Bonifica o l’Amministrazione provinciale di Frosinone. Per quanto riguarda la gestione del verde, vogliamo adottare anche un sistema che sta funzionando in moltissimi Comuni d’Italia: l’“adozione” di aree da parte di aziende o attività commerciali, al fine di garantire un adeguato decoro urbano e magari abbattendo i costi municipali di manutenzione. Infine, non da ultimo, il nostro movimento civico ha in animo anche la realizzazione di un bagno pubblico in prossimità di Piazza Municipio. Con la realizzazione di questa struttura – ha concluso Vincenza De Bernardis – si misura anche il grado di accoglienza, di inclusione e di rispetto che un’amministrazione ha verso cittadini, turisti o quegli operatori ambulanti che ogni martedì sono in città per il mercato settimanale e costretti a rivolgersi ai bar per usufruire dei servizi igienici”. A Vincenza De Bernardis ha fatto eco il candidato Sindaco Gioacchino Ferdinandi. “Non abbiamo voluto scrivere un programma elettorale a tavolino – ha ricordato Gioacchino Ferdinandi – ma abbiamo ascoltato prima i cittadini, che ci hanno fatto notare i tanti problemi di Piedimonte a cui la politica del passato non ha raccolto nei luoghi in cui bisognava prendere decisioni. Sul discorso differenziata, però, posso assicurare che verrà fatto tutto quello che sarà in nostro potere per migliorare il servizio di raccolta, che definirei 2.0. C’è già un progetto pilota della Provincia di Frosinone con l’Unione Cinque Città – ha spiegato Ferdinandi – dove è stato ottenuto un finanziamento senza sottrarre risorse alle casse municipali, dove sono stati ordinati ed acquistati cassonetti cosiddetti “intelligenti”, predisposto con una società di Bergamo la raccolta dei dati per preparare le card da consegnare ai proprietari degli immobili e ci sono già stati un paio di sopralluoghi con i responsabili dell’Unione Cinque Città per verificare dove questi cassonetti dovranno essere posizionati. E, a dimostrazione del fatto che tutto verrà fatto nell’interesse dei cittadini, so che ci sono stati anche incontri con diversi amministratori condominiali i quali hanno già pronti i codici fiscali dei proprietari per effettuare l’assegnazione delle card. E’ tutto pronto e lo attueremo appena entreremo in Comune. Noi – ha concluso Ferdinandi – non ci sottrarremo a impegni e responsabilità e lo faremo con quella serietà con cui oggi ci stiamo proponendo ai cittadini di Piedimonte”.

9 maggio 2017 0

San Vittore del Lazio – Procedura VIA, le condizioni dell’amministrazione

Di Antonio Nardelli

San Vittore del Lazio – Nella conferenza di servizi tenutasi il 5 maggio 2017 il sindaco di San Vittore del Lazio Nadia Bucci e l’Assessore Amilcare D’Orsi hanno chiesto alla Regione, a nome di tutta l’amministrazione comunale, di condizionare il rilascio dell’autorizzazione ‘Via’ dell’impianto (Valutazione di Impatto Ambientale) alla realizzazione di un piano di monitoraggio dei contaminanti persistenti ed in particolare delle diossine.

Non è un caso che l’amministrazione sanvittorese avesse già espresso, nella Conferenza di servizi tenutasi il 18.10.2016 presso la Regione Lazio, la volontà che l’avviamento della terza linea di incenerimento, ovvero il potenziamento previsto dell’impianto ACEA Aria sito in località Valle Porchio, fosse preceduto da opportuna attività di controllo mediante monitoraggio dei contaminanti persistenti, in particolare delle diossine.

“La necessità di avviare queste indagini – afferma l’assessore D’Orsi – è fortemente sentita dall’amministrazione di San Vittore del Lazio che vuole garantire che non sussistano pericoli per la salute pubblica e per l’ambiente. Queste analisi sono da eseguire nell’area di pertinenza dell’impianto e comunque nel territorio del comune di San Vittore del Lazio”.

“Si chiede quindi all’azienda Acea/Aria – incalza D’Orsi – di proporre fattivamente un piano di monitoraggio dei contaminanti persistenti ed in particolare delle diossine entro un mese dalla presente conferenza di sevizi; che detto piano di monitoraggio debba essere trasmesso e quindi condiviso con l’amministrazione comunale di San Vittore, che convocherà un tavolo tecnico a cui necessariamente prenderà parte anche l’azienda. In tale sede, l’amministrazione, attraverso propri tecnici potrà formulare modifiche ed integrazioni.

Il Piano di monitoraggio, una volta validato dal tavolo tecnico, dovrà concludersi per il 2017 e ripetuto nel 2018. I risultati dovranno essere resi all’amministrazione di San Vittore del Lazio entro il 31 dicembre di ogni anno e resi pubblici. Inoltre, si ribadisce la necessità di procedere a controlli della temperatura e dei fumi alla camera di combustione e al camino e del Cdr o altro materiale da combustione in entrata, controlli sicuramente in essere, ma da effettuarsi tramite Aziende specializzate o Enti pubblici terzi opportunamente concordati e per le quali si è stipulata con Acea/Aria apposita convenzione”. L’amministrazione di San Vittore del Lazio ha fatto inoltre presente che nel caso di inadempienza da parte della società alla presente richiesta essa metterà in atto tutte le procedure per far valere i propri diritti e quello della cittadinanza nel rispetto del diritto alla salute e in quello di precauzione. In questi giorni si stanno inviando ulteriori note alla Regione per chiedere misure stringenti sui controlli e limiti di emissione.