Giorno: 18 maggio 2017

18 maggio 2017 0

Cassino- Concluso il “ Primo corso di alfabetizzazione informatica per ragazzi diversamente abili”

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Dalla Redazione AD MAJORAna riceviamo ” 23 i giovani partecipanti al “I corso di alfabetizzazione informatica per ragazzi diversamente abili” organizzato dal Rotary Club di Cassino in collaborazione con i centri educativi di Caira e di Piedimonte San Germano. L’iniziativa, fortemente voluta dal presidente Michele Ciufo e sostenuta da tutti i soci, è stata possibile grazie alla collaborazione con l’ ITIS “E. Majorana” e il Liceo Scientifico “G. Pellecchia”. Docente del corso il socio dott. ingegner Emilio Mignanelli. Venerdì, nel corso dell’ultimo incontro, la consegna degli attestati a tutti i giovani partecipanti alla presenza del presidente del Rotary Club di Cassino, della vice preside dell’ITIS “E. Majorana” Prof.ssa Linda Anfora e della coordinatrice dell’Interact scolastico del Liceo Scientifico Prof.ssa Cinzia Vettese. Il presidente ha dato appuntamento al prossimo anno sottolineando la volontà dei soci del club cittadino di offrire ancora supporto, vicinanza e affetto a questi giovani”.

18 maggio 2017 0

È In Sicilia il Castagno più antico d’Europa, ai piedi dell’Etna da circa 4000 anni

Di redazionecassino1

Sant’Alfio (CT)- È In Sicilia il Castagno più antico d’Europa e rappresenta un’attrazione turistica forte. Lo si potrà ammirare durante le Giornate Nazionali Guide Ambientali Escursionistiche”, dal 2 al 5 giugno prossimi. L’Italia sarà, ancora una volta, protagonista nel promuovere il turismo ambientale ed escursionistico nel valorizzare le bellezze paesaggistiche. Giungeranno da tutto il mondo per vivere eventi straordinari in 200 location in contemporanea, attraverso l’iniziativa di Aigae “Voler Bene all’Italia”. Ai piedi dell’Etna, infatti, esiste un Castagno di circa 4000 anni. Si tratta del Castagno più grande ed antico d’Europa. Si chiama esattamente il Castagno dei cento cavalli. Un vero spettacolo naturale, visto da vicino, con la sua chioma imponente che ha permesso alla pianta di entrare nella leggenda. Adesso è l’attrazione di migliaia di turisti italiani e stranieri”. Lo ha dichiarato la geologa AIGAE, Violetta Francese, Coordinatrice delle Guide Ambientali Escursionistiche della Sicilia. “Questo Castagno è una rarità assoluta – ha proseguito Violetta Francese – e si trova nel Comune di Sant’Alfio. E’ stato il noto botanico torinese Pevronal a verificarne e stabilirne il primato europeo. Infatti dagli studi di Pevronal emerge che il Castagno dei Cento Cavalli non solo è il più grande d’Europa ma anche il più antico. Potremmo vederlo con le Guide Aigae durante le Giornate Nazionali delle Guide Ambientali Escursionistiche che presenteremo alla Stampa Estera il 25 Maggio alle ore 11 a Roma”.  Dunque l’Italia, i borghi del ‘700, i siti archeologici sottomarini, i beni naturalistici e paesaggistici, 200 location spesso non conosciute ma che verranno illustrate e presentate da AIGAE e Legambiente.

F. Pensabene

   

18 maggio 2017 0

ASL FR 10: “…Non sono i politici ad essere fonte oggettiva ed attendibile, della “onorabilità” della ASL.”

Di redazionecassino1

Di certo non sono i politici ad essere fonte oggettiva ed attendibile di cosa pensa la pubblica opinione della ASL e, addirittura, della “onorabilità” della ASL.

Noi diciamo a gran voce che: «la ASL svolge compiti di istituto sulla cui dignità ed onorabilità complessiva – come su quella di medici ed operatori – nessuno ha il diritto di dubitare e dissertare con frasi prive di fondamento e dati».

Gentilissimi politici, candidati e colleghi della informazione è nostro dovere farVi presente e ricordarVi che elezioni e campagne elettorali passano mentre il patrimonio pubblico di un servizio così essenziale per i cittadini resta, come rimangono i doveri e le premure che medici ed operatori rivolgono ai malati.

L’escalation populista cui tanti esponenti politici sono caduti, con fango gettato all’impazzata 2-3 volte al dì (in crescita esponenziale in questo periodo) è ingiusto oltre che infondato.

Gli Ospedali, i Dipartimenti, i Distretti sanitari restano, così come i bisogni di cura, ben oltre le campagne elettorali: demolire ingiustamente i servizi presso la pubblica opinione significa pure depauperarli alla lunga di energie e risorse che danneggiano territorio e cittadini che, ripetiamo, ingiustamente vengono spinti a cercare altrove servizi che questa ASL eroga con qualità non inferiore ad altre strutture. Sarebbe bene ricordarsene sempre e non solo quando qualche proprio parente si rivolge ai nostri servizi. Nel caso specifico ecco i numeri dell’attività della struttura che qualcuno ha più volte definito pubblicamente “fantasma”:

UOC Gastroenterologia: Prestazioni anno 2016

 

Gastroscopie : 2.583 Colonscopie : 2.881 Polipectomie colon : 928 Posizionamento P.E.G. : 15 Urgenze Endoscopiche : 187 Visite / Consulenze : 1.193 Terapie con farmaci biologici : 98

 Inoltre la struttura è:

“Presidio di rete” della Regione Lazio per la diagnosi e cura della malattia celiaca; Centro individuato dalla Regione Lazio, per la prescrizione e somministrazione dei farmaci biologici per la cura delle Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali; Centro unico Aziendale per l’esecuzione delle colonscopie di screening del cancro del colon e retto; Inserita nel DCA U0030 del 20 gennaio 2017 “Percorso e rete assistenziale per la prevenzione e la gestione del tumore del colon e del retto nel Lazio”, come centro unico Aziendale.In tutto ciò si precisa che – e gli esperti della materia lo sanno – la CPRE è un esame che riguarda le vie biliari, è una metodica in più, endoscopica-radiologica operativa, estremamente specifica,.

Sin qui numeri e dati e siamo ben lieti di lasciare ad altri il ruolo di “acchiappafantasmi”.

Riguardo i costi, poi, si precisa che la ASL con la Convenzione – che si ricorda è stipulata con la struttura di Tor Vergata – sta sostenendo costi inferiori a quelli da sostenere inviando i pazienti fuori ASL o fuori Regione: € 1300 ad esame in luogo di € 1500/1800 + Spese di Ambulanze, trasporto e ricoveri altrove.

Infine, sempre per chiarezza e verità, dalla Direzione Aziendale:

«La Convenzione – proprio partendo dall’esame dei dati che dimostrano per il passato (CPRE a Sora) numeri minimi inferiori alle Linee Guida Internazionali ed Europee (n. 82 procedure/anno effettuate anziché le 150 previste e che la ASL, ora ha assunto come obiettivo) – assicura assistenza, formazione per l’equipe di gastroenterologi-endoscopisti aziendali, continuità nell’esecuzione della metodica (verranno formati più medici ed il know-how diventerà patrimonio aziendale) e blocco della mobilità passiva».

 Vista la ripetitività ed il risalto di articoli richiesti e pubblicati con le inesattezze sopra sottolineate, si chiede di dare pubblicazione e risalto adeguato anche al presente Comunicato.

18 maggio 2017 0

Battaglia di Cassino. Nel 73° anniversario commemorazione con le delegazioni polacche

Di redazione

In occasione del 73° anniversario della Battaglia di Cassino in questi giorni la comunità del cassinate sta vivendo intensi momenti di commemorazione dei caduti. Le cerimonie hanno preso il via il 13 maggio scorso al Monument Hertfordshire & Bertfordshire Regiment (a cura Ass. Albergatori Parco di Montecassino e Linea Gustav) e al Cimitero del Commonwealth (a cura Ass. Albergatori Parco di Montecassino e Linea Gustav). Nella giornata di ieri invece una delegazione di polacchi ha reso omaggio ai caduti nella zona del centro storico e nei luoghi della memoria con una solenne cerimonia. Questa mattina poi alle ore 9,30 commemorazione al Cimitero Polacco di Montecassino per ricordare quel 18 maggio 1944 quando una pattuglia del 1°Squadrone del 12 Reggimento dei Lancieri Podolski, al comando del sottotentende Kazimierz Gurbiel riuscì ad entrare nelle rovine del Monastero. Nel programma inoltre cerimonie al Cimitero Germanico di Caira, domani 19 maggio alle ore 15,30 Cerimonia Colle Abate a Terelle, il 20 maggio, alle 15,30 Cerimonia Acquafondata Monumento Polacco, il 21 maggio ore 18,00 Cerimonia alla Campana della Pace, Sant’Angelo in Theodice, il 28 maggio alle ore 11,00 Memorial Day Cimitero Americano di Nettuno. Foto gentilmente concessa da M.R.Cafari Panico

18 maggio 2017 0

SR Ausonia- Martedì riapertura al transito per il Ponte di Penitro

Di redazione

“Da martedì 20 maggio, con apposita ordinanza, procederà alla riapertura al traffico per i veicoli fino a 2 tonnellate a pieno carico e a senso unico alternato del ponte al km 29+300 della SR 630 Ausonia, in località Penitro. Ad comunicarlo Astral Spa che spiega che “Al momento, per motivi di sicurezza e in attesa dell’ultimazione delle lavorazioni propedeutiche alla riapertura, Astral Spa conferma la chiusura del ponte anche al transito pedonale e procederà, fino alla data del 20 maggio pv, all’installazione di barriere new-jersey agli imbocchi dell’infrastruttura, di due serie di barriere lungo il cavalcavia per restringere la carreggiata e ridurre la marcia dei veicoli al solo senso unico alternato. L’installazione di due portali metallici in acciaio agli imbocchi del ponte inibiranno il transito a camion e mezzi furgonati”. “Sono molto soddisfatto di aver potuto accogliere con la riapertura al traffico del ponte le istanze della cittadinanza di Formia – ha dichiarato l’Amministratore Unico di Astral Spa, l’ing. Antonio Mallamo – Tutto ciò è stato reso possibile dal costante e fattivo dialogo che si è instaurato, sul nascere della problematica, tra Astral Spa, il consigliere regionale Giuseppe Simeone e il sindaco di Formia Sandro Bartolomeo che si sono fatti interpreti delle richieste dei cittadini di Formia, dando vita a un momento di collaborazione tra le istituzioni. A loro va tutto il mio ringraziamento.” Immagine d’archivio

18 maggio 2017 0

Aprilia- Rapinatore per mesi del medesimo negozio. Colpi che hanno fruttato 26.000 euro

Di redazione

Il punto vendita a marchio Conbipel era la sua meta preferita, ma non per lo shopping, ahimè, quanto per le rapine. Aveva ormai quasi una specializzazione per colpire in quella catena. In pochi mesi aveva portato via complessivamente una cifra di oltre 26.000 euro. Oggi però per il rapinatore specializzato, è arrivata una nuova ordinanza da parte dei carabinieri mentre si trova in carcere. L’uomo, un 38enne, da ottobre 2016 ad aprile 2017 avrebbe rapinato per quattro volte il negozio Conbipel di Aprilia e tentato una rapina ai danni della Asl di Ardea. A carico dell’uomo indizi pesanti e frutto di una complessa attività di indagine posta in essere da varie articolazioni del Reparto Territoriale Carabinieri di Aprilia. Il malvivente agiva sempre con volto travisato ed armato di pistola, ma le indagini certosine delle forze dell’ordine hanno consentito di cristallizzazione elementi probatori ed anche la localizzazione del covo del 38enne. Immagine d’archivio

18 maggio 2017 0

Ciacciarelli (Fi) denuncia il degrado in cui versano i seminterrati dello Spaziani

Di redazione

Riceviamo e pubblichiamo dal coordinatore provinciale di Forza Italia, Pasquale Ciacciarellli “Ho appreso in queste ore dalla stampa locale e da un noto sindacato che i seminterrati dell’ospedale Spaziani di Frosinone versano in un grave stato di abbandono. Da quanto si legge, tali locali sono interessati da una situazione igienico sanitaria alquanto carente, ma la cosa più eclatante è che sono addirittura adiacenti agli uffici della ditta esterna addetta alle pulizie. Il mio appello al commissario è quello di intervenire il più celermente possibile per sanificare la struttura, in modo particolare i locali in oggetto, per la sicurezza dei pazienti, di tutto il personale delle pulizie che quotidianamente è costretto a lavorare in condizioni precarie, che non rispettano affatto la dignità del lavoratore. La manutenzione ordinaria è un fattore primario, da non trascurare o sottovalutare, soprattutto nelle strutture sanitarie, ove vigono severe norme in materia di sterilizzazione, pulizia, ordine, decoro, norme che nel caso in oggetto non sono state affatto rispettate e continuano a non esserlo. La struttura in oggetto, accanto ad un intervento immediato di sanificazione, necessita, nel contempo, di un’altrettanto imminente messa in sicurezza, a causa della presenza di tubi del gas, dell’elettricità, che giacciono sul soffitto dei suddetti locali privi di qualsiasi tipo di protezione, alla mercé di chiunque volesse manometterli. Considerato che i fondi a disposizione per la manutenzione ordinaria, si aggirano intorno ai 5 milioni di euro l’anno, si cerchi di risolvere le problematiche su esposte che da troppo tempo afflliggono i lavoratori dello Spaziani”

18 maggio 2017 0

Straniero investito sulla Casilina a Cassino, 40enne elitrasportato a Roma

Di admin

Cassino – Sono gravissime le condizioni di un cittadino rumeno di 40 anni che, ieri sera alle 21.40, è stato investito sulla via Casilina sud a Cassino.

L’incidente stradale è avvenuto nei pressi del centro commerciale Panorama e, ad investire il pedone, è stata una Fiat Punto il cui conducente ha  immediatamente arrestato la marcia e chiamato i soccorritori.

Sul posto è arrivata una pattuglia della Polizia stradale di Frosinone per i rilievi e una ambulanza. Le condizioni del ferito, però, erano gravissime e, per questo, è stato elitrasportato in un ospedale di Roma.

Ermanno Amedei

18 maggio 2017 0

Piedimonte al voto. Ferdinandi: “Dobbiamo trasformare il nostro paese in città dell’industria”

Di redazionecassino1

Piedimonte San Germano – La campagna elettorale a Piedimonte San Germano è entrata nel vivo. In vista del voto del prossimo 11 giugno il candidato a Sindaco, Gioacchino Ferdinandi, è al lavoro per presentare a tutta la cittadinanza i tre progetti che la lista Piedimonte#ORA ha in animo di realizzare per il paese, oltre ai dodici punti del programma di governo, messi nero su bianco dalla squadra che lo sostiene, frutto di una forte consultazione avvenuta direttamente con la popolazione. Il primo progetto – già menzionato dal trentacinquenne avvocato nel corso della sua prima uscita pubblica in occasione della presentazione della lista civica – è quello denominato “Piedimonte Città dell’Industria”, dove risiede uno dei più grandi stabilimenti automobilistici d’Italia, la Fca, una risorsa fondamentale per tutto il territorio, oggi in forte ripresa grazie alla produzione della Giulia e dello Stelvio. “Non si può parlare di sviluppo per Piedimonte San Germano senza parlare di Fca – ha sottolineato Gioacchino Ferdinandi -. Ora è il momento di rivendicare il ruolo principale della nostra città nel mondo dell’industria e della Piccola Media Impresa locale. “Piedimonte Città dell’Industria” deve assolutamente diventare il fiore all’occhiello del Centro Sud Italia, non solo perché ospita lo stabilimento più grande del Lazio, il più innovativo d’Italia con il brand Alfa Romeo e tra i più importanti ed automatizzati d’Europa. La nostra idea sarà quella di riprenderci il ruolo che Piedimonte e i suoi cittadini meritano e far diventare la città Comune capofila dello sviluppo economico e industriale di tuto il Lazio Meridionale. Questo sarà il nostro primo passo: creare un canale diretto “Comune-Impresa” tramite uno “Sportello Europa”, nel quale, insieme ad esperti, metteremo in campo tutte quelle azioni prioritarie e di sistema. Un servizio di domanda e offerta per le imprese, stage con l’Università e richieste di finanziamenti europei aperti alle Pmi”. Obiettivo forte e chiaro quello dell’aspirante primo cittadino che sta portando avanti una campagna elettorale fatta di argomentazioni concrete e di progetti realizzabili nel prossimo futuro. “Un’amministrazione che si rispetti – ha aggiunto Ferdinandi – costruisce un legame con un’azienda così importante, oltre a lavorare e pensare a fare rete, sia per la tutela dei lavoratori che per il territorio. A tal proposito posso annunciare che a questo ambizioso progetto hanno già aderito alcuni Sindaci del comprensorio, che mi hanno già espresso la loro volontà a sostenere la nascita dello Sportello Europa una vota che sarò eletto primo cittadino di Piedimonte. Un’amministrazione che si rispetti, promuove iniziative per lo sviluppo occupazionale, predispone tavoli tecnici con la dirigenza Fca, con l’Università e con l’intero comparto delle Pmi. La nostra squadra ha tutte le carte in regola per realizzare gli obiettivi che ci siamo prefissati nel programma. E’ per questo che ci batteremo su tutti i tavoli regionali e nazionali e saremo pronti ad alzare anche il livello della discussione pur di ottenere per Piedimonte quello che oggi merita. E lo faremo – ha concluso Ferdinandi – anche se non siamo stati assessori provinciali, presidenti dell’Ater o meglio ancora consiglieri regionali, perché sappiamo bene come e dove batterci per la nostra città, per la nostra gente e per il nostro territorio”.