Giorno: 20 maggio 2017

20 maggio 2017 0

Alloggio Ater occupato abusivamente a Sant’Angelo, famiglia rischia denuncia

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino – Il vecchi intestatario è deceduto e la casa Ater era rimasta vuota, ma per poco. Questa mattina, una famiglia di Cassino, ha forzato la porta e ha occupato abusivamente l’alloggio nelle palazzine Ater di Sant’Angelo in Theodice. Una ricerca, quella della casa, che a Cassino come altrove, sembra essere sempre aperta per famiglie con necessità. La lista di persone in attesa per avere regolarmete un alloggio è lunghissima e difficile da scalare; quindi quella dell’occupazione abusiva, per molti, è una tentazione forte ma che garantisce solamente guai legali. La polizia intervenuta stamattina, infatti, ha identificato gli occupanti dell’alloggio e, non appena l’Ater, ente proprietario dell’alloggio formalizzerà la denuncia, scatterà lo sgombero.

Ermanno Amedei

20 maggio 2017 0

Rubate le ostie consacrate nella Chiesa del Santo Spirito a Sora, arresto minorenne

Di admin
Sora – Due giovani si sono introdotti nel primo pomeriggio di ieri all’interno della Chiesa “Santo Spirito” di Sora e dopo aver forzato il tabernacolo, si sono impossessati di due pissidi colme di ostie consacrate. Ad accorgersi del furto è stato il parroco che ha allertato i carabinieri i quali nel visionare i filmati estrapolati dal sistema di videosorveglianza che aveva ripreso le gesta dei malfattori, hanno riconosciuto uno dei due giovani autori del furto sacrilego. Immediatamente è partita la caccia all’uomo, prolungatasi per tutto il pomeriggio sia con autovetture con i colori d’istituto, sia con auto “civetta” e militari in abiti civili. Poco dopo le 19, l’autore del furto è stato individuato nei pressi della stazione ferroviaria di Sora, in compagnia di altri due ragazzi (tutti e tre minorenni). Dapprima i giovani hanno tentato di negare le proprie responsabilità, poi sia l’autore materiale del gesto che chi ha avuto funzioni di palo hanno confessato, conducendo  gli inquirenti nei vicoletti sotto la Madonna delle Grazie, dove hanno rinvenuti gli oggetti trafugati e le ostie. L’autore del furto, minore della zona con diversi precedenti specifici e già in affido a diverse strutture, è stato tradotto presso un casa di prima accoglienza di Roma, su disposizione della Procura dei Minori, mentre il complice, incensurato,  avendo avuto un ruolo marginale, è stato denunciato in stato di libertà. La refurtiva è stata restituita al parroco.
20 maggio 2017 0

Roma flagellata dal maltempo, allagamenti e alberi caduti. Disagi su tutta la Capitale

Di admin

Roma – Dalle ore 8 di stamattina 30 squadre del Comando vigili del fuoco di Roma stanno operando sul territorio Comunale e Provinciale, all’emergenza meteo con circa 180 Unità, Sommozzatori, mezzi e attrezzature speciali come idrovore per svuotare locali interrati invasi dall’acqua. Interventi effettuati al momento sono 70, 15 in corso e altri 80 in attesa di essere svolti. La maggior parte dell’intervento circa 80% riguardano; danni e infiltrazioni d’acqua sulla sede stradale e locali interrati, voragini e alberi e rami caduti. Un albero (Platano) è caduto sulla sede stradale in Circonvallazione Gianicolense altezza civico n°90, colpendo nella caduta un’ autovettura Fiat Fiorino con due persone all’interno. Al nostro arrivo le persone erano state trasportate all’ospedale, si provvedeva a liberare la sede stradale dell’albero. A causa di una voragine stradale è stata chiusa nei due sensi di marcia un tratto di strada dal n°8 al n°10 di Via Monte Pulciano. Allagamento stradale in Via delle Capannelle altezza n°134, dove conducenti in difficoltà si erano bloccati sotto il cavalcavia ferroviario, mentre rimanevano allagati dall’acqua i locali e palestra di un circolo privato, posto nelle vicinanze. I Sommozzatori sono interventi per conducenti in difficoltà in Via Giustiniano Imperatore e in Via Laurentina quartiere Tintoretto. Nel Comune di Rocca Priora in Via Anagnina, un albero Cedro del Libano è stato colpito da un fulmine in maniera longitudinale. Sul posto è presente una Squadra vigili del fuoco e un’ autoscala per il taglio dell’albero.

20 maggio 2017 0

“Mille giovani per la pace” fanno un fiume per le strade di Cassino

Di admin

Cassino – “Erano davvero tanti, insieme ai loro professori e ai loro dirigenti, i ragazzi che con la maglietta dei “Mille giovani per la pace” hanno sfilato per le vie della città fino a raggiungere la Cascina di Exodus dove la mattinata si è conclusa con una festa a base di musica, testimonianze, riflessioni, solidarietà”. Lo si legge in una nota della comunità Exodus di Cassino.

“In barba alle previsioni meteorologiche che continuavano a segnalare pioggia, il sole ha voluto regalare ai ragazzi una bellissima mattinata accompagnando come con una carezza di incoraggiamento i giovani in marcia. Marcia che è stata aperta dal Sindaco di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro con l’accensione della fiaccola della pace e dalla professoressa Giovanna Calise, delegata dall’Università, che ha lasciato librare in aria una colomba, simbolo di pace e di alleanza, che ha dato il via al corteo. E proprio di alleanza educativa possiamo parlare perché i Dirigenti scolastici e gli educatori di Exodus hanno a cuore i ragazzi, il loro star bene, il loro diritto ad una crescita sana, in una società giusta, dove il rispetto dei diritti di tutti sia un valore prioritario. E’ per questo che è andato a loro il Premio “Mille giovani per la pace” 2017, consegnato questa mattina sul palco di Exodus ai Dirigenti che si sono uniti al Coro per “cantare” insieme il mondo in pace che tutti immaginiamo. E che dobbiamo impegnarci a costruire: infatti, nella serata di venerdì è stato firmato un protocollo d’intesa per costituire una Rete per l’educazione alla pace, composta da Scuole, Associazioni, Enti, che, in questo territorio, hanno a cuore il protagonismo dei ragazzi, l’educazione alle relazioni sane, la comunicazione nonviolenta, la condivisione fraterna”. “Abbiamo lanciato un altro piccolo seme – ha dichiarato nella nota Luigi Maccaro – e siamo certi che darà i suoi frutti: ci sono esperienze, fatte da adolescenti, che ti restano impresse dentro per tutta la vita. E noi adulti abbiamo il dovere di offrire continuamente questo tipo di opportunità, di testimoniare la fede in un mondo migliore e la capacità di impegnarci in prima persona per lasciare ai nostri figli un mondo migliore”. “Durante la settimana – si continua a leggere – è iniziata la raccolta fondi per il progetto “Angola” degli Educatori Senza Frontiere: il 30 maggio Elena De Luca, educatrice della comunità di Cassino, si recherà nel paese sudafricano, provvista di fondi e medicinali, per alleviare le condizioni di vita di un centro di accoglienza per bambini di strada. Parlare di pace dunque ma anche rimboccarsi le maniche per un mondo di pace, portando la testimonianza di un impegno in prima persona”. “Sono felice – ha detto nella nota il Sindaco Carlo Maria D’Alessandro – che Exodus e le Scuole abbiano scelto di iniziare dal Comune, da piazza De Gasperi, la Marcia per la pace che in questo modo diventa una marcia della città, un momento in cui la comunità cittadina si ritrova intorno ai suoi giovani avendo in cima alle priorità il loro bene e la loro educazione. Un percorso non può non vedere fianco a fianco l’Amministrazione comunale, le Scuole, la Fondazione Exodus.” “E la motivazione a questo punto non manca per proseguire il cammino – conclude la nota – e per far sì che l’educazione alla pace diventi una priorità, una vocazione, un impegno irrinunciabile per questo territorio che porterà per sempre i segni della distruzione ma che è esempio davanti al mondo per la ricostruzione”.

20 maggio 2017 0

Edilizia scolastica, Ciacciarelli chiede attenzione massima e prevenzione

Di redazione

Riceviamo e pubblichiamo dal coordinatore provinciale di Forza Italia, Pasquale Ciacciarelli: “Si sfrutti questo momento di pausa estiva delle lezioni scolastiche, ormai alle porte, per operare una verifica approfondita delle condizioni di stabilità dell’edilizia scolastica, al fine di accertarne la sicurezza. È consuetudine nel nostro Paese rendersi operativi nel momento dell’emergenza, quando danni a persone o cose sono irrimediabilmente compiuti, pertanto è necessario iniziare a mettere in atto una politica di prevenzione, di salvaguardia, un cambio di rotta che implica un mutamento di prospettiva, di mentalità, in quanto volto a prendere coscienza del rischio sismico ed idrogeologico che vive il nostro territorio, per sua stessa morfologia, ed a non rimandare a domani, affidandosi al fatalismo, ciò che può essere operato oggi. Anche in termini economici, fare prevenzione, intervenire dinanzi al singolo problema strutturale, significa ridurre i costi per le Casse dello Stato, se si pensa alle somme ingenti necessarie in caso di cedimento strutturale. Necessaria, pertanto, un’ispezione di tutti gli istituti scolastici della nostra provincia di Frosinone, non solo volta ad accertare se vi siano problemi strutturali, ma anche finalizzata a verificare che tutte le norme antisismiche siano state rispettate in fase di costruzione, e se gli edifici in oggetto, soprattutto i più datati, siano abilitati ad ospitare classi numerose, molto spesso composte da trenta alunni. Infine, che le scale di emergenza siano accessibili. La sicurezza dei nostri bambini, dei nostri ragazzi è un fattore primario, bisogna, pertanto, operare ricorrendo alla logica dell’oggi, del “qui e ora” nell’interesse collettivo”.

20 maggio 2017 0

Furti nel parcheggio dell’ospedale di Cassino, polizia fa prevenzione e allontana sospetto

Di admin

Cassino – I furti di auto o i danneggiamenti per rubare oggetti dagli abitacoli, sono una trite tradizione nel parcheggio dell’ospedale di Cassino e, anche per questo, gli agenti del commissariato di polizia cittadino, diretti dal vice questore Alessandro Tocco, hanno intensificato i controlli proprio in quella zona.

Ieri gli agenti hanno individuato un 41enne di origini partenopee che si aggirava con fare sospetto tra le auto. Fermato e controllato, gli agenti hanno appurato che annovera precedenti per reati contro il patrimonio ed è risultato anche inottemperante al divieto di far ritorno nel comune della Città Martire. Per questo lo hanno denunciato e allontanato.

20 maggio 2017 0

Incendio in una fabbrica chimica a Latina, indagini in corso

Di admin

Latina – L’incendio di un cassone per lo stoccaggio dei rifiuti combustibili solidi all’interno di una azienda chimica di Latina ha fatto scattare il livello di guardia ambientale. Il rogo è stato segnalato nella tarda serata di ieri ai vigili del fuoco di Latina che sono intervenuti in via Pico della Mirandola a Latina Scalo. Con le dovute cautele, i vigili del fuoco di Latina giunti sul posto hanno iniziato le operazioni di spegnimento al termine delle quali sono iniziate le indagini per accertare le cause e la tipologia del materiale combusto . Inoltre, sono intervenuti anche i Carabinieri Forestali ed i tecnici dell’ ARPA.