Iscrizioni medicina e odontoiatria
pubblicato il22 maggio 2017 alle 14:51

CassinoOff, torna con lo spettacolo “Ad ogni passo”

Cassino – Secondo weekend di programmazione del Festival CassinoOff – inaugurato lo scorso 5 maggio – con la mostra e il forum Ars judicandi, a cura dell’associazione Pentacromo, lo spettacolo di Francesco Suriano ed Elisabetta Magnani Ad ogni passo, il concerto di Canio Loguercio e Alessandro D’Alessandro Ipocondrie d’ammore.

faccedivita.it

 Ars judicandi, a cura dell’associazione Pentacromo, è una mostra collettiva e insieme un forum sul tema della Giustizia, nel diritto, nella religione, in filosofia, nell’ arte, in politica, in medicina. L’ obiettivo è quello di arrivare ad una sintesi dei diversi modi di concepire la Giustizia, ricorrendo alle modalità e alle caratteristiche dell’intervista. Nel corso del Forum scorreranno sul telo le immagini delle opere esposte negli spazi adiacenti la Sala degli Abati e saranno brevemente commentate (titolo, autore, tecnica e sintetica descrizione). Sono previsti tre intermezzi musicali. Parteciperanno al Forum Don Luigi Di Bussolo, Don Alessandro Recchia, il sindaco Carlo Maria d’Alessandro, Massimo Capurso, il rettore Giavanni Betta, Gaetano De Angelis Curtis, Fabrizio Cristofari, Andrea Chietini, Rocco Zani, Fernando Riccardi, Luigi Maccaro, Pasquale Beneduce.

Gli artisti in mostra Angela Antuono, Giuseppe Attardi, Fernando Battista, Raimondo Carretta, Alberto D’Alessandro, Raffaele D’Aquanno, Carlo De Meo, Giuseppe De Michele, Salvatore Di Cacciamo, Maria Chiara Giordano, Rocco Iannelli, Orazio Iannetta, Rodolfo Losani, Claudia Mazzitelli, Alessandro Nardone, Rocco Pellegrini, Vincenzo Pizzorusso, Vincenza Rotondo, Danilo Salvucci, Emiliano Terenzi, Igor Todisco.

Ad ogni passo, adattamento di Elisabetta Magnani (nella foto)   (che è anche interprete dello spettacolo) e Francesco Suriano (che firma anche la regia) nasce dall’incontro con Gioia Turchi Carrara e dal suo desiderio di portare in scena la storia dei suoi genitori, Emma e Giulio, una storia depositata attualmente presso l’Archivio diaristico nazionale di Pieve Santo Stefano. Una storia che oggi sembra una favola, raccontata attraverso un’avvincente carrellata di aneddoti storici e romantici, su due piani: quello dell’amore tra Giulio ed Emma e della loro lotta comune per la libertà; e quello del regime fascista, e della sua repressione, la censura, la persecuzione e le storie vissute dagli altri personaggi, anche loro ancorati alla Storia del nostro paese fino e oltre la fine del ’900. Una piccola grande Storia, che si dilata a volte per divenire un racconto corale, in cui la sopraffazione del regime viene sconfitta da un impegno instancabile ed un amore tenace.

Francesco Suriano Regista e drammaturgo, ha messo inscena fra gli altri spettacoli Roccu u Stortu (2002) testo di Francesco Suriano, segnalato al Premio Riccione con la regia e l’interpretazione di Fulvio Cauteruccio. Trasmesso da Radiotre Rai, da RaiDue Palcoscenico. Menzione speciale nel premio Internazionale Spazio teatro No’hma Giuria Spettatori 2016. L’Arrobbafumu (2004) testo e regia di Francesco Suriano, interpretato da Peppino Mazzotta. Perché il cane si mangia le ossa (2012) testo e regia Francesco Suriano, con Carlo Marrapodi e Emilia Brandi.

Elisabetta Magnani Attrice e regista, ha messo in scena fra gli altri Fra cielo e terra – vita e morte di Ipazia, Festival del Teatro di Anagni (2015); La Conca d’Oro – il martirio di Cassino, Festival del Teatro Civile CassinoOff (2014); Di luna tagliata a metà – donne uccise per amore e Casa Palestina, La notte della cultura di Cassino 2013 – Assessorato alla Cultura di Cassino. Premi: Miglior attrice Protagonista – Video corto Nettuno (2004) e Castro dei Volsci (2005).

Ipocondrie d’ammore, spettacolo di teatro-canzone di Canio Loguercio e Alessandro D’Alessandro, un contenitore di appunti sparsi, di parole e canzoni sussurrate, frammenti di un catalogo/campionario double-face che innescano, fra il tragico e il grottesco, sgangherati e surreali concertini in cui sembra riecheggiare più Nino Taranto che Antonin Artaud. Un racconto circolare, rigorosamente in napoletano – la “sacra lingua delle passioni” – di Canio Loguercio, autore e interprete in scena, accompagnato dall’organetto di Alessandro D’Alessandro, fra struggimenti, giaculatorie, smarrimenti. Un appuntamento immancabile per chi non ha paura di perdersi in fondo a una canzone d’ammore.

Canio Loguercio Musicista, poeta, architetto, performer. Lucano di nascita, napoletano d’adozione, è stato finalista a tre diverse edizioni del Premio Recanati per la canzone d’autore e candidato alla Targa Tenco 2014. Conduttore, regista e autore di programmi con la RAI, consulente artistico della Fondazione Romaeuropa per la programmazione del Teatro Palladium, ha ideato e realizzato numerosi progetti musicali e promosso iniziative interculturali.

Alessandro D’Alessandro  Organettista, si dedica principalmente alla contaminazione dell’organetto con stili e armonie non propriamente di matrice etnica, anche attraverso l’utilizzo dell’elettronica. E’ solista e coordinatore dell’OrchestraBottoni (già Piccola Orchestra La Viola). Ha collaborato con numerosi artisti, fra cui M.P.De Vito, D.Sepe, R.De Rosa, R.Tesi, S.Bergamasco, M.Rabbia, L.Galeazzi, A.Branduardi, F.Battiato, D.Moretti, P.Barra, G.Balsamo, L.Cannavacciuolo, E.Barba.

26 maggio | Ars judicandi h. 18 | Sala degli Abati, Palagio Badiale

26 maggio | Ad ogni passo h. 21 | Biblioteca Pietro Malatesta

27 maggio | Ipocondrie d’ammore h. 21 | Aula Pacis

Festival CassinoOFF 2017

ARS JUDICANDI

Mostra e Forum a cura di Pentacromo

PALAGIO BADIALE, Sala degli Abati, Cassino (Fr)

26 maggio ore 18.00

 

AD OGNI PASSO

Con: Elisabetta Magnani. Adattamento: Elisabetta Magnani e Francesco Suriano. Regia: Francesco Suriano. Produzione: Gitiesse Artisti Riuniti e CittàCultura. In collaborazione con: Gioia Turchi Carrara. Con il patrocinio dell’Anpi, comitato provinciale di Roma

BIBLIOTECA MALATESTA, Via Del Carmine, Cassino (Fr)

26 maggio ore 21.00

 

IPOCONDRIE D’AMMORE

di Canio Loguercio (voce) e Alessandro D’Alessandro (organetto)

AULA PACIS, Via Marconi, 41 Cassino (Fr)

27 maggio ore 21.00

PREZZI

Ingresso con contributo associativo di 10 per “Ad ogni passo”, 7 euro per “Ipocondrie d’ammore”, ingresso libero per “Ars judicandi”

INFO E PRENOTAZIONE BIGLIETTI

cassinooff@gmail.com

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07