pubblicato il8 maggio 2017 alle 07:57

La Virtus Cassino si porta sull’1-1, al Palavirtus pugliesi battuti 68-63

La legge del PalaVirtus è confermata. Gara di ritorno dei quarti di finale del Campionato Nazionale di Serie B, tabellone C, playoff 2017, BPC Virtus Cassino vs Cestistica San Severo .

Al momento della palla a due delle 20.45 del 4 maggio 2017, i pugliesi conducono sui laziali per 1-0. La sfida dunque è sicuramente da dentro o fuori per i padroni di casa che erano stati strapazzati 4 giorni prima in quel di San Severo dalla truppa di Piero Coen, senza alcuna possibilità di recriminazione, tanto chiaro era stato il verdetto del parquet pugliese.

89 – 69 il punteggio finale per i gialloneri della Cestistica.

Sul parquet del PalaVirtus la musica dovrebbe essere completamente diversa, almeno questo si augura coach Vettese alla vigilia, nelle dichiarazioni pre gara.

Ed in effetti è tutta un’altra Virtus rispetto a quella irriconoscibile andata in scena sabato scorso sul parquet del Palazzetto “Falcone & Borsellino” di San Severo.

Alla palla a due appare evidente come Panzini e compagni siano ampiamente trasformati rispetto al primo atto della serie. Bagnoli torna sui suoi livelli e il mattatore della gara di apertura, Ciribeni, viene letteralmente annullato da un sontuoso Petrucci. La Cestistica San Severo in verità le prove tutte e più di tutte ma può opporsi solamente a tratti a una BPC Virtus Cassino che sbaglia, soffre, lotta ma concede tatticamente praticamente nulla sui due lati del campo e toglie gradualmente ogni certezza all’attacco avversario (17% dalla linea dei tre punti per Losi e compagni) , tenendo in mano la partita dal primo all’ultimo minuto, 34 minuti in vantaggio.

Ci si augura adesso, in casa rossoblù di poter in qualche modo trovare le chiavi tattiche per sbancare il fortino pugliese; lo ricordiamo, la Cestistica tra le mura amiche quest’anno è stata sconfitta solo in due occasioni ( Matera e Montegranaro, ndr) e dopo due partite finite con un distacco ampio Vettese ed i suoi auspicano, come spesso accade in questi casi, una “bella” che viaggi completamente sul filo dell’equilibrio.

Cassino ha un approccio alla gara consono all’importanza del match ed inizia con l’atteggiamento che aveva chiesto coach Vettese alla vigilia “ Grinta e cuore” .

La gara si apre con la tripla di Del Testa e un paio di buone azioni difensive da parte dei padroni di casa . San Severo però tiene bene il campo per nulla remissivo . Coen utilizza presto la zona e scaata subito in transizione colpendo a ripetizione con Dimarco e Torresi da lontano, tanto da spingere la panchina rossoblù al timeout sul 7-11 a metà del primo periodo. Al rientro in campo Sergio si fa trovare pronto sugli scarichi dei compagni imitato dai lunghi pugliesi, Cecchetti e Quarisa oltre a Ikangi, i quali trasformano in oro i bei palloni serviti dai loro esterni. L’ingresso di Petrucci, però, alza di molto la fisicità della difesa cassinate e la BPC torna nuovamente a mettere il muso avanti, il quarto si chiuder con Cassino avanti 22-18.

Nel secondo quarto gli ospiti partono forte e trovano buone soluzioni nell’area con Ikangi e Quarisa. 22 – 22 . Ma ecco che sale in cattedra Panzini che ha scaldato la mano dall’arco e tiene avanti i cassinati. Anche Birindelli e Bagnoli rispondono da par loro ai tentativi spesso infruttousi si San Severo. Cassino piazza un parziale mortifero 21 a 6.

Prima dell’intervallo la difesa rossoblù è assolutamente impenetrabile e Petrucci mette cinque punti consecutivi per dare ai suoi il +8, costringendo Coen a chiedere sospensione. I benedettini però sono in gran forma e la loro intensità non si placa anche perché lo stesso Petrucci continua ad annullare Ciribeni e per gli ospiti è rottura prolungata, al riposo lungo è 43-28 per le “V” rossoblù.

Il terzo quarto si apre sulla falsariga degli altri due e dopo due minuti la Virtus tocca il +20 con un’altra bomba di Petrucci. La mobilità di Ikangi crea più di qualche problema a Cassino ma San Severo non riesce a ricucire lo strappo e le “V” rossoblù mantengono saldamente in mano il comando delle operazioni con due canestri in rapida successione di Valesin e Marsili. I rossoblù rimangono così in controllo dell’inerzia nonostante alcuni errori di Serra messo in campo negli ultimi minuti della terza frazione di gioco. Prima dell’ultima pausa Cecchetti si fa trovare nel pitturato ma i cassinati rimangono comunque su un più che rassicurante +14 :59-45.

Nell’ultima frazione Cassino ha una battuta d’arresto nel ritmo gara, con una metafora ciclistica alza troppo presto la testa dal manubrio mentre gli ospiti aumentano l’intensità difensiva. Ne viene fuori un periodo con pochi canestri con la BPC che rimane saldamente avanti grazie allo splendido lavoro nella propria metà campo. Nel finale, però, i rossoblù si smarriscono e mancano ripetutamente il colpo del ko. Così San Severo si riavvicina sul -9 grazie ai tiri liberi e ad tiro dalla lunga distanza di Torresi siamo a meno di 2′ dal termine. Il timeout di Vettese riesce a portare serenità tra le fila dei cassinati, i quali resistono e portano a casa il punto del pareggio nella serie.

Adesso si torna in Puglia per gara 3 .

Si gioca domenica 7 maggio alle ore 18.00

Arbitri Isimbaldi Corrado di Briosco (MB) e Colazzo Elena di Milano (MI).

 

 

 

BPC Virtus Cassino – San Severo 68-63

Parziali : 22-18, 21-10, 16-17, 9-18

BPC Virtus Cassino : Simone Bagnoli 14 (6/12, 0/0), Lorenzo Panzini 12 (1/1, 3/10), Biagio Sergio 11 (3/5, 1/1), Nicolò Petrucci 10 (2/3, 2/8), Gianluca Valesin 8 (4/8, 0/2), Duilio ernesto Birindelli 8 (1/2, 1/2), Maurizio Del testa 3 (0/0, 1/4), Valerio Marsili 2 (1/1, 0/1), Renato Quartuccio 0 (0/0, 0/2), Filippo Serra 0 (0/0, 0/2)

Tiri liberi: 8 / 17 – Rimbalzi: 42 12 + 30 (Simone Bagnoli 15) – Assist: 22 (Lorenzo Panzini 5)

Coach : Luca Vettese

Cestistica San Severo: Ikangi 18 (4/8, 2/6), Dimarco 10 (1/2, 2/8), Torresi 9 (2/4, 1/7), Ciribeni 8 (2/3, 0/3), Cecchetti 8 (4/7, 0/0), Quarisa 8 (4/4, 0/0), Losi 2 (1/3, 0/4), Morgillo 0 (0/0, 0/1), Coppola 0 (0/0, 0/0), Fabi 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 12 / 15 – Rimbalzi: 32 5 + 27 (Dimarco 6) – Assist: 14 (Dimarco 6)

Coach : Piero Coen

 

 

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07