pubblicato il10 maggio 2017 alle 22:11

Si costituisce a Cassino il piromane della palma di Isola del Liri

Cassino – Ha bussaro al Commissariato di Cassino e ha raccontato come, inavvertitamente e involontariamente, avrebbe appiccato il fuoco alla palma incendita nella notte tra il 6 e il 7 maggio nei pressi della chiesa di San Lorenzo Martire a Isola del Liri. Si tratta di un 30enne della zona che ha fornito agli inquirenti una sua versione dei fatti. Avrebbe accusato un malore e ha deciso di fermarsi in quella zona, su una panchina, in compagnia di altre persone.

Nel frangente, sarebbe stato assalito da un impellente bisogno fisiologico  che lo ha spinto ad allontanarsi dal gruppo e a cercare un luogo più appartato.

Proprio in prossimità della palma, l’uomo avrebbe deciso di accendersi una sigaretta e complice il  fogliame secco, in pochissimi istanti, è divampato l’incendio.

Preso dal panico, sarebbe poi fuggito mentre i presenti hanno chiamato i Vigili del Fuoco.

Nei suoi confronti è scattata la denuncia anche se si è reso comunque disponibile a risarcire i danni, compresa la ricollocazione di un albero di palma nello stesso luogo.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07