Giorno: 5 giugno 2017

5 giugno 2017 0

Soldati dispersi in Russia, da Cassino alla ricerca dei nostri nonni. Via al progetto Kirov 2017

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

 

 

 

 

Russia – A distanza di 70 anni ci sono corpi di soldati italiani in fosse comuni e c’è chi, in questi giorni, sta lavorando per dare loro degna sepoltura. E’ l’associazione Cassinate Linea Gustav il cui presidente Damiano Parravano sta lavorando in in Russia in prima persona al progetto Kirov 2017 promossa dal Napv. “In questi giorni una nostra delegazione si trova a Kirov, una cittadina a circa 1000 km a nord est di Mosca dove parteciperà agli scavi di recupero di migliaia di prigionieri, tra cui un numero ancora imprecisato di nostri connazionali, morti durante i trasferimenti interni durante la seconda guerra mondiale”.

“Situate a ridosso della ferrovia che transita da Kirov – Si legge sul sito napv – le fosse venivano realizzate alla meglio per dare sepoltura alle migliaia di prigionieri di varie nazionalità deceduti sui treni per tifo, ferite, gelo o denutrizione durante i trasferimenti. Kirov, infatti, era un importante snodo ferroviario sulla via della Siberia, dove i convogli rientravano colmi di prigionieri dopo aver trasportato al fronte gli armamenti e le munizioni prodotti nelle numerose fabbriche presenti in zona. La città, peraltro, era sede anche di molti ospedali, situati al sicuro nelle retrovie che, in molti casi, fornirono ai prigionieri le cure possibili”.

Sulla stessa pagina del sito ci sono le modalità per finanziare l’iniziativa che, lo ricordiamo, ha lo scopo di riportare a casa i resti di più connazionali possibili.

Ermanno Amedei

Foto www.Napv.it

5 giugno 2017 0

Aquino- Politica- Giordana Evangelista si dimette

Di redazione

La dottoressa Giordana Evangelista si è dimessa da consigliere ed assessore comunale. L’esponente politico era nell’amministrazione comunale di Aquino, targata Libero Mazzaroppi. È lo stesso sindaco ad annunciare la notizia con un post sul suo profilo Facebook. “Comunico ai cittadini che in data odierna la dottoressa Giordana Evangelista per motivi personali ha rassegnato le proprie dimissioni da consigliere comunale e assessore. Prendendo atto della sua volontà,le manifesto il mio ringraziamento per il lavoro svolto in qualità di presidente del consiglio e per la collaborazione prestata nell’esecutivo della città”.

5 giugno 2017 0

Sorpreso con due etti di marijuana, arrestato 20enne di Cassino

Di redazione

Un ragazzo di 20 anni di Cassino è finito in manette. Il giovane è stato arrestato dagli uomini della guardia di Finanza di Cassino perché trovato in possesso di 200 grammi di marijuana di propria produzione. Gli uomini del colonnello Massimiliano Fortino sono arrivati a lui a seguito di accurate indagini su una rete di spaccio. Nel corso della perquisizione domiciliare hanno partecipato anche unità cinofile. La droga è stata trovata custodita in una cantina insieme al materiale necessario per il confezionamento.

5 giugno 2017 0

Cassino- Sicurezza negli Stadi. Profili giuridico – amministrativi: stadi di proprietà”, organizzato dalla Polizia di Stato con l’UNICLAM

Di redazione

L’evento testimonia la proficua collaborazione tra Questura ed Università, accomunate dalla ormai nota sensibilità alle problematiche del territorio, con particolare riguardo all’ordine pubblico negli stadi.

Questa mattina, presso l’Aula Magna del Campus la Folcara dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, si è svolto il convegno “Sicurezza negli Stadi. Profili giuridico – amministrativi : stadi di proprietà”. L’evento, organizzato in collaborazione con il laboratorio dipartimentale di Ermeneutica della Temporalità Giuridica diretto dal Prof. Luigi Di Santo, testimonia la proficua collaborazione tra Questura ed Università, accomunate dalla ormai nota sensibilità alle problematiche del territorio, con particolare riguardo all’ordine pubblico negli stadi. Il convegno, a cui è intervenuto anche il Questore dr. Filippo Santarelli, pone al centro della riflessione la tematica della sicurezza degli stadi nella peculiare prospettiva dei profili giuridici ed amministrativi. Dopo i saluti delle autorità – Prof. Giovanni Betta Rettore dell’UNICLAM, del Prof. Giuseppe Recinto Direttore del Dipartimento di Economia e Giurisprudenza dell’UNICLAM e del Sindaco di Cassino Ing. Carlo Maria D’Alessandro – i lavori sono stati aperti dal Prof. Luigi di Santo, il cui intervento è stato seguito dalla relazione dell’ Arch. Alberto Lucantoni del Coni, responsabile del Coordinamento Sicurezza “Stadio Olimpico” . La prestigiosa presenza del presidente dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive dott.ssa Daniela Stradiotto ha regalato ai presenti un’interessante analisi sulle dinamiche necessarie all’ attuazione delle disposizioni e delle misure in materia di prevenzione e contrasto della violenza in occasione di manifestazioni sportive. Per il Frosinone Calcio è intervenuto il presidente Maurizio Stirpe, mentre la FIGC è stata rappresentata dal presidente Carlo Tavecchio. Per la stampa nazionale sono scesi in campo il Fabio Massimo Splendore del Corriere dello Sport e Alessandro Catapano della Gazzetta dello Sport. L’incontro sì è concluso con la premiazione del vincitore del 1° Concorso Laboratorio Fair Play e Regole dello Sport, a cui hanno partecipato gli studenti del Liceo Sulpicio di Veroli, con il quale la Questura di Frosinone ha stipulato la convenzione per la realizzazione del progetto di alternanza scuola – lavoro “Prevenzione e Sicurezza negli Stadi – Un percorso di Formazione ed Educazione alla Legalità nel mondo dello sport” è il progetto alternanza scuola – lavoro. La finalità del progetto, come ha sottolineato il Questore dr. Filippo Santarelli, è stata quella di implementare un’educazione alla cittadinanza attiva e responsabile, promuovendo nei giovani studenti un sistema di valori legati all’insegna della legalità e del rispetto anche nelle dinamiche connesse allo sport. Gli studenti del Liceo “ Sulpicio” di Veroli hanno potuto seguire, in due intensi mesi di attività, le funzioni svolte dai vari uffici della Questura impegnati nella realizzazione dei servizi di ordine pubblico allo stadio, inoltre: hanno testato l’efficacia dell’impianto di videosorveglianza del futuro stadio, in occasione della presentazione dello stesso in Questura a cura dell’ingegnere responsabile della ditta installatrice, hanno dialogato con gli architetti e ingegneri impegnati nella realizzazione del nuovo stadio prendendo visione delle planimetrie e dei filmati di presentazione dell’impianto, hanno partecipato in prima persona alle riunioni in sede di “Tavolo Tecnico” e di GOS in Questura, hanno visitato il Reparto Mobile di Roma osservando gli agenti durante le esercitazioni di intervento in situazioni di criticità di ordine pubblico e socializzando con gli stessi (hanno conosciuto i poliziotti come persone, ragazzi poco più grandi di loro incaricati di far rispettare le regole in situazioni di gravi turbative, addestrati ad usare i mezzi di coazione fisica solo in casi estremi), hanno ascoltato i delegati del CONI che hanno spiegato i termini e le peculiarità delle misure di sicurezza degli impianti così come delineati dalle norme per la salvaguardia degli spettatori (scale e vie di fuga fruibili, strutture antisismiche, ecc…), hanno incontrato con grande interesse e curiosità i rappresentanti dei Club dei tifosi della Roma e del Frosinone (“Associazione Italiana Roma Club e Centro Coordinamento Tifosi Frosinone) condividendo l’idea di un tifo sano e rispettoso delle regole, hanno incontrato i rappresentanti dell’OSCAD (Osservatorio per la Sicurezza Contro gli Atti Discriminatori) del Dipartimento della Pubblica Sicurezza – Direzione Centrale della Polizia Criminale, affrontando il tema della discriminazione razziale nel calcio, hanno potuto conoscere la figura dello SLO (Supporter Liaison Officer) incontrando il Delegato Nazionale SLO della Lega di Serie B che ha illustrato la fondamentale figura del delegato delle società nei rapporti con le tifoserie, hanno assistito a due partite di calcio del Frosinone allo stadio Matusa vedendo all’opera, dall’inizio alla fine, tutti gli addetti alla sicurezza (Forze dell’ordine, steward, vigili del fuoco, servizio sanitario, ecc…), si sono confrontati con sociologi dell’Università di Cassino e con la Psicologa della Polizia di Stato per analizzare i comportamenti concernenti le masse, e con il responsabile di una importante società di formazione degli steward per apprendere notizie sulle modalità di assunzione e sui corsi di formazione.

Gli studenti, quindi, sono stati chiamati a fornire il proprio contributo elaborando lavori originali sul tema (componimenti, relazioni e testi), il cui esito sarà completato nelle prossime settimane e sarà oggetto di un importante e proficuo confronto con i funzionari della Questura.

5 giugno 2017 0

Amministrative 2017, domenica 11 giugno si sceglieranno 55 sindaci nel Lazio

Di redazione

Tutto è pronto, o quasi per domenica 11 giugno. Questi sono gli ultimi giorni di campagna elettorale e in ben 1005 i comuni italiani si rinnoveranno consigli comunali e sindaci. Nel Lazio sono 55 i comuni nei quali i cittadini sono chiamati al voto. Gli elettori laziali interessati in questa tornata sono 530.260(Fonte Interno.it) la maggior parte dei quali residenti in 23 comuni della provincia di Roma, nei comuni di Allumiere, Ardea, Camerata nuova, Capena, Castel Gandolfo, Castelnuovo di Porto, Cerveteri, Ciciliano, Fonte nuova, Formello, Frascati, Grottaferrata, Guidonia Montecelio, Labico, Ladispoli, Lanuvio, Lariano, Manziana, Mazzano romano, Monte Compatri, Nemi, Nerola, Torrita tiberina. Di questi, sette comuni, il 25 giugno vanno al ballottaggio qualora uno dei candidati non raccolga il 50% più uno delle preferenze e sono Ardea Cerveteri, Fonte Nuova, Frascati, Grottaferrata, Guidonia Montecelio e Ladispoli. In Ciociaria e nel reatino, invece, si rinnovano le amministrazioni Comunali dei capoluoghi di Provincia. Nel frusinate, quindi, oltre a Frosinone si vota anche a Cervaro, Pofi, San Giovanni Incarico, Picinisco , San Biagio Saracinisco, Piedimonte San Germano, Castelnuovo Parano e Campoli Appennino. Possibili ballottaggi solamente a Frosinone. In provincia di Rieti si vota, oltre che nella stessa Rieti, anche ad Antrodoco, Casaprota, Cittaducale, Montenero Sabino, Nespolo, Pescorocchiano, Salisano. A Latina si vota a Cori, Gaeta, Ponza, Sabaudia, San Felice Circeo, Santi Cosma e Damiano, Sezze e Ventotene; a Gaeta, Sabaudia e Sezze, con popolazione superiore ai 15mila abitanti, potrebbe esserci bisogno di ballottaggi. Nel Viterbese si vota a Barbarano Romano, Capranica, Castel Sant’Elia, Latera, Montalto di Castro, Ronciglione, Tarquinia con possibile ballottaggio solamente a Tarquinia.

5 giugno 2017 0

203° anniversario della Fondazione dell’Arma dei Carabinieri.Consegna degli encomi. Tutti i nomi della provincia di Frosinone

Di redazione

Anche a Frosinone questa mattina si è tenuta la celebrazione del 203° Anniversario della Fondazione dell’Arma dei Carabinieri. L’Arma dei Carabinieri festeggia, infatti, in questi giorni, i suoi 203 anni di storia sempre caratterizzata dall’incessante, silenzioso ed umile sacrificio di donne e uomini che donano la propria vita per salvaguardare la convivenza civile, soccorrere le popolazioni e ridare loro serenità e fiducia. Durante la cerimonia si è proceduto alla consegna di riconoscimenti concessi quale prima attestazione di merito ad alcuni militari dell’Arma prescelti fra numerosi episodi che hanno visto protagonisti i Carabinieri della provincia di Frosinone in un quadro di intensa attività operativa, ricca di risultati e frutto del corale impegno di tutti i Reparti che si sono particolarmente distinti in attività di servizio:

Encomio semplice del comandante interregionale al defunto capitano Grimaldi Adolfo, già comandante della compagnia di cassino:

“evidenziando spiccata professionalità, notevole acume investigativo e assoluta dedizione, dirigeva, partecipandovi personalmente, complessa indagine che consentiva di disarticolare un sodalizio criminale responsabile di associazione per delinquere finalizzata alle rapine”.

L’operazione si concludeva con l’arresto di 15 persone, il deferimento di ulteriori 8 e il sequestro di 3 pistole sceniche.

Province di frosinone, napoli e caserta ottobre 2012-dicembre 2014 ”.

Encomio semplice  del  comandante  interregionale  al lgt. Quadrale Vincenzo, masups Salato Gennaro, v.brig. Cichelli Marino Adriano e v.brig. Mancini Biagio, addetti a nucleo operativo e radiomobile della compagnia  di cassino:

“evidenziando spiccata professionalità, notevole acume investigativo e assoluta dedizione, fornivano determinante contributo a complessa indagine che consentiva di disarticolare un sodalizio criminale responsabile di associazione per delinquere finalizzata alle rapine”.

L’operazione si concludeva con l’arresto di 15 persone, il deferimento di ulteriori 8 e il sequestro di 3 pistole sceniche.

Province di frosinone, napoli e caserta ottobre 2012-dicembre 2014.

   Encomio semplice  del  comandante  della  legione  lazio  al  lgt.  Pizzotti Angelo, lgt. Di Mario Massimo, masups Messore Santino, masups Vona Massimiliano, brig. Valeriani Mario, brig. Froiio Giuseppe e brig. Grieco Alfonso comandante e addetti a nucleo operativo e radiomobile della compagnia di frosinone:

“dando prova di elevatissima professionalità, eccezionale acume investigativo e non comune senso del dovere, conducevano complessa attività d’indagine che consentiva di disarticolare un sodalizio criminale che, assunto il controllo di un complesso residenziale occupato abusivamente, aveva costituito una rilevante rete di spaccio di sostanze stupefacenti, protetta da sistemi di videosorveglianza e complici esterni.

L’operazione si concludeva con l’arresto di 12 persone, nonché con il sequestro di droga di diverso genere, armi, 3 appartamenti, 5 autovetture e 47.000 euro, provento dell’illecita attività.

Frosinone agosto 2014 – gennaio 2016”.

 

Encomio semplice del comandante interregionale al lgt. Bottone Donato e app. Sc. Caporusso Filippo, comandante e addetto della  stazione di roccasecca:

“avuto contezza di una rapina commessa ad un supermercato, con elevato spirito d’iniziativa, predisponevano un posto di controllo, intercettando 5 malviventi in fuga a bordo di autovettura”.

Dando prova di elevatissima prontezza operativa e ferma determinazione, costringevano, utilizzando l’arma lunga in dotazione, i rapinatori ad arrestare la marcia ed arrendersi.

L’operazione si concludeva con l’arresto dei malfattori, il sequestro di una pistola e il recupero dell’intera refurtiva.

Casalvieri e roccasecca 15 febbraio 2016.

 

Encomio semplice del comandante interregionale all’app. Sc. Arduini Gerardo e all’app. Sc. Fiorini Fabio addetti rispettivamente alle stazioni di alatri e vico nel lazio:

“dando prova di elevatissima prontezza operativa, spiccate capacità professionali e coraggio, al termine di concitato intervento bloccavano due malviventi responsabili di una rapina in danno di un esercizio commerciale.

L’operazione di concludeva con l’arresto dei prevenuti, il sequestro di una pistola compendio di furto e con il recupero dell’intera refurtiva.

Alatri, 1° ottobre 2016”.        

 

 

Al termine della cerimonia il Comandante Provinciale ha infine consegnato, come segno di riconoscenza per il contributo fornito alla cerimonia, due targhe commemorative ai giovani rappresentanti del Liceo Musicale “Bragaglia” di Frosinone e dell’Istituto Professionale  Alberghiero di Fiuggi. 

5 giugno 2017 0

Rotopressa in fiamme. È accaduto a Latina

Di redazione

Un attrezzo agricolo per la realizzazione di rotoballe di fieno, notao come rotopressa è andato completamente distrutto, nella mattinata di oggi, in un incendio che si è sviluppato in un campo a Latina. L’allarme ai vigili del fuoco è stato lanciato poco dopo le 10.30 in via del Gioco. Sul posto è arrivata una squadra di pompieri di Aprilia ed hanno trovato l’attrezzo, ancora nel campo, completamente avvolto dalle fiamme che si sono sprigionate mentre il mezzo era in piena attività. Inoltre l’incendio si era esteso alla coltivazione circostante e c’è stato bisogno di almeno un’ora per domarlo.

5 giugno 2017 0

Villa Santa Lucia- Tutti al laghetto, successo per la tradizionale e colorata iniziativa tra la natura

Di redazione

Villa Santa Lucia- Piumarola- Grande successo per la tradizionale iniziativa che cura ogni anno l’associazione Il Laghetto in contrada Piumarola. Ieri dal primo mattino si sono ritrovati in tanti tra adulti e bambini per una giornata di divertimento nella suggestiva cornice del laghetto. Mentre gli adulti hanno curato il verde, i bambini si sono divertiti con i pennelli a colorare la strada, le panche in legno, i sassi e le staccionate. Grazie alla speciale collaborazione nell’iniziativa da parte di FerrColor di Giuseppe Riccardi di Piedimonte San Germano, che ha offerto vernici colorate, i piccoli si sono divertiti, trascorrendo una giornata di amicizia e socializzazione. Alla giornata ha collaborato l’associazione L’Oca Selvaggia con la preparazione di un primo piatto per tutti. Hanno partecipato all’evento anche le associazioni Io Non Perdo in memoria di Antonio Costa e La Combriccola. A portare i saluti della comunità di Villa Santa Lucia il sindaco Antonio Iannarelli e Giuseppe La Marra. L’appuntamento con la festa colorata al laghetto è per il prossimo anno. Natalia Costa

5 giugno 2017 0

Arma dei Carabinieri, 203° Annuale della fondazione: Festa, riconoscimenti e celebrazioni

Di redazione

In occasione del 203° Annuale di Fondazione dell’Arma dei Carabinieri, nella mattinata, il Comandante Generale Tullio Del Sette ha reso omaggio ai Caduti deponendo una corona d’alloro al Sacrario del Museo Storico dell’Arma. Alla sobria cerimonia hanno preso parte i Vertici dell’Arma, dell’Associazione Nazionale Carabinieri e dell’Opera Nazionale per l’Assistenza agli Orfani dell’Arma. Per l’occasione è giunta, proveniente dalla Legione Allievi Carabinieri ove è custodita e per la prima volta in una simile ricorrenza, la Bandiera di Guerra dell’Arma, che ha fatto il suo ingresso nel Museo Storico e nel Sacrario. Nel tardo pomeriggio, all’interno della Caserma “Salvo D’Acquisto” di Tor di Quinto, si terrà una cerimonia alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del Ministro dell’Interno Marco Minniti, del Ministro della Difesa Roberta Pinotti e del Capo di Stato Maggiore della Difesa Claudio Graziano. Il Capo dello Stato consegnerà la Medaglia d’Oro al “Valor Civile” alla Bandiera di Guerra dell’Arma dei Carabinieri per l’impegno profuso nelle attività di soccorso alle popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto 2016. Quindi saranno consegnate le “Ricompense” a Carabinieri che si sono particolarmente distinti nell’ultimo anno, tra cui la medaglia d’Oro al Valor Civile “alla memoria” attribuita al maresciallo capo Silvio Mirarchi, ucciso in servizio a Marsala (TP) il 31 maggio 2016, che sarà data alla vedova Antonella Pizzo. A seguire, come di consueto, sarà conferito il “Premio Annuale” a sei Comandanti di Stazione. Quest’anno saranno premiati i seguenti Sottufficiali: – Luogotenente Antonino GENOVESE, Comandante della Stazione di Oulx (TO); – Luogotenente Gaetano FLOCCHER, Comandante della Stazione di Napoli Vomero; – Luogotenente DAL CANTO, Comandante della Stazione di Cascina (PI); – Luogotenente Antonio CASTRIGNANO’, Comandante della Stazione di Vasto (CH); – Luogotenente Carmine DI LASCIO, Comandante della Stazione Forestale di Maratea (PZ); –MAsUPS Giovanbattista Luigi FERRANTE, Comandante della Stazione di Codevigo (PD). Quindi il Ministro della Difesa rivolgerà un indirizzo di saluto ai presenti. Dopo il deflusso dei Reparti, seguirà lo Storico Carosello Equestre, eseguito dal 4° Reggimento Carabinieri a Cavallo per rievocare la gloriosa “Carica di Pastrengo” del 1848. Gli onori finali al Presidente della Repubblica chiuderanno la cerimonia.

5 giugno 2017 0

Roma- Partorisce sul marciapiede con l’aiuto di un carabiniere libero dal servizio

Di redazione

Una bella storia quella di ieri. Fortunatamente infatti a lieto fine. Un carabinieri libero dal servizio ha infatti aiutato a partorire una donna sul marciapiedi della Laurentina. Il militare, ieri mattina, stava percorrendo la Laurentina quando ha notato che la Ford Focus che precedeva la sua auto, all’altezza dell’incrocio con via Lancieri, ha fermato improvvisamente la marcia. Quando si è avvicinato per accertarsi delle condizioni dell’unico conducente, si è accorto che la donna alla guida, una cittadina rumena di 41 anni, stava per partorire. L’appuntato scelto in servizio presso la stazione di Villa Bonelli, non si è perso d’animo e, in contatto con gli operatori del 118, ha seguito le istruzioni facendo scendere la donna e stendendola sul marciapiedi. Così è venuta alla luce la piccola il cui cordone ombelicale è stato clampato con una molletta dei capelli della madre. Subito dopo è arrivato il mezzo del 118 che ha portato la donna e la neonata figlia al Sant’Eugenio. Foto d’archivio