Giorno: 19 giugno 2017

19 giugno 2017 0

Scontri tra giovani italiani e stranieri, paura nella villa comunale di Cassino

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino – E’ scontro aperto a Cassino tra giovani italiani e stranieri. Da sabato un gruppetto di ventenni locali e loro coetanei del Gambia si stanno scontrando  a muso duro.

L’epilogo è avvenuto oggi pomeriggio all’interno della villa comunale dove i due gruppi si sono affrontati nuovamente non molto lontano dai bambini che giocavano sulle giostrine. La zuffa è stata segnalata alle forze dell’ordine che sono arrivate in forze sul posto fermando sette persone tutte quante identificate. Sul posto anche alcune ambulanze che hanno medicato i giovani per lievi contusioni.

Ad innescare le violenze, sembra essere stato il furto di un telefonino perpetrato dai giovani locali ad uno straniero. Furto che il 23enne ha denunciato alla polizia. Per questo i denunciati, ieri lo avrebbero aggredito e ferito ad un braccio con una bottiglia rotta. quella odierna sarebbe la contromossa dei giovani stranieri finita, per fortuna senza gravi conseguenze, nella caserma dei carabinieri.

19 giugno 2017 0

Cassino: Acea, Sebastianelli “Va inserita discussione in consiglio comunale sulla questione Acquedotto”

Di redazione

Cassino– Sulla vicenda Acea- Acquedotto cittadino, riceviamo e pubblichiamo una nota dal consigliere comunale Giuseppe Sebastianelli “Consiglio comunale “senza acqua”: si potrebbe scherzare, ma la vicenda è allarmante. Se- afferma Sebastianelli- nella campagna elettorale la difesa del nostro acquedotto comunale è stato il punto cardine e vincente come dimostrano i video riesumati in queste settimane, quello per cui il sottoscritto ha accettato di scendere in campo al fianco di D’Alessandro, il quale ha combattuto finché ha potuto come già gli ho riconosciuto definendolo “capitano coraggioso”, ora che il Comune è costretto a soccombere per decisione del Consiglio di Stato, l’argomento non è inserito all’ordine del giorno del Consiglio di domani, e l’Amministrazione è pronta a sedersi al tavolo delle trattative.

Ha un bel dire il sindaco che parlerà con le associazioni: senza l’inserimento del punto nell’odg, il presidente dell’assise non glielo permetterà, come fa con il sottoscritto quando provo a confrontarmi con i colleghi consiglieri su tematiche attuali, seppure non inserite nell’odg. Oltre le associazioni, il sindaco avrebbe dovuto conferire da tempo in Consiglio, magari indicendo un’assemblea in piazza. In democrazia, la forma è anche sostanza, infatti ho preso le distanze dalla maggioranza nel settembre del 2016, quando il sindaco ha ritirato la mia proposta di dichiarare “bene indisponibile” la linea adduttrice che non fa parte degli impianti da consegnare ad Acea.

Il sindaco e la maggioranza inoltre non si sono attivati per la costituzione di una società pubblica per la gestione dell’acquedotto. Al contrario, hanno aperto il dialogo con Acea, addirittura affidandole la manutenzione e dal primo luglio la gestione, senza riferire motivi e conseguenze al Consiglio.

Personalmente, l’ho invitato a riferire immediatamente su Acea. Mi fu risposto che ci sarebbe stato un consiglio straordinario, ma quello di mercoledì è un consiglio ordinario e il punto non è neppure inserito. Un presidente del consiglio che gioca solo per una squadra e non rappresenta gli interessi dei consiglieri comunali è lesivo della democrazia e poco trasparente per i cittadini.

Cittadini nel frattempo preoccupati: io non ci sto a farmi associare a questa maggioranza, io sono sempre stato coerente e il Consiglio comunale mi deve garantire di poterlo affermare davanti alla città. Sul tema acqua con altri pochi amici sono coerente – limpido mi viene da dire – da vent’anni.

Mi sembra che quando sono presi in castagna, questi consiglieri usino lo spot “chi insegue sempre non sarà mai primo”. Il sindaco si assuma le sue responsabilità e cessi questo atteggiamento ondivago. Spieghi perché ora tratta con chi gli ha affondato la nave, e spiana la strada ad Acea: la coerenza non è a tasso zero, ha tassi altissimi.

Chiedo dunque che l’argomento Acea sia inserito nell’Odg del Consiglio di mercoledì, che il Consiglio si tenga in piazza De Gasperi, per consentire la partecipazione di tutti i cittadini, e che la conferenza dei capigruppo spieghi perché a sua volta non ne ha chiesto l’inserimento”.

19 giugno 2017 0

Cassino: Sgomento per la tragica morte dello studente caduto dal balcone

Di redazione

Cassino- Questa mattina intorno alle ore 7.00, la città si è svegliata con una tragedia assurda. Un ragazzo di appena 21 anni deceduto dopo la caduta dal balcone di casa. Marco C., originario di Sora era uno studente universitario di ingegneria. Stando ad una prima ipotesi, il giovane probabilmente stava utilizzando una scaletta per qualche lavoretto domestico e si trovava sul balcone del suo appartamento del 5° piano di un palazzo sito nei pressi di Via Europa. Probabilmente il ragazzo ha perso l’equilibrio ed è volato giù. Immediatamente sono stati avvisati da alcuni passanti i soccorsi, ma purtroppo per Marco non c’è stato nulla da fare. Il suo corpo era lì a terra, privo di vita. Proseguono intanto le indagini da parte della Polizia per stabilire quanto accaduto.

19 giugno 2017 0

Frosinone: Festeggiamenti in onore dei Santi Patroni Silverio ed Ormisda

Di redazione

In occasione dei festeggiamenti dei SS. Patroni di Frosinone, S. Silverio e S. Ormisda, la città si prepara alle celebrazioni allestite dall’amministrazione Ottaviani. Di seguito il programma di eventi per la giornata di martedì 20 giugno: ore 19: presso la Cattedrale di Santa Maria, celebrazione Santa Messa presieduta dal Vescovo, S.E. Mons. Ambrogio Spreafico. ore 20: Processione lungo le vie del centro storico. ore 21: Piazza VI Dicembre, Noi coraggiosi in concerto: tribute band di Morandi e Baglioni. ore 24: conclusione in Piazza VI Dicembre, con lo spettacolo pirotecnico.

19 giugno 2017 0

Aggredito a Cassino 23enne gambiano: la Polizia di Stato denuncia un cassinate

Di redazionecassino1

Un 23enne originario del Gambia dopo un’aggressione subita la sera precedente, culminata col furto del proprio telefono, segnala al 113 del Commissariato di Cassino di aver riconosciuto i 3 ragazzi, a suo dire, colpevoli del fatto. Avvisa di trovarsi presso la Villa Comunale della città, così gli agenti della Squadra Volante, diretti dal vice questore Alessandro Tocco, giungono sul posto, intercettano ed identificano i 3 giovani, tutti residenti a Cassino, rispettivamente di 20, 21 e 22 anni. Tuttavia dell’oggetto del presunto furto non vi è traccia. Qualche ora più tardi, il 20enne chiede un incontro chiarificatore con il gambiano ma improvvisamente la discussione degenera tanto che il cassinate prende una bottiglia di vetro, la spacca e colpisce lo straniero, ferendolo al braccio ed al volto. La lite è nuovamente segnalata al 113 così i poliziotti intervengono, sempre presso la Villa Comunale, allertando i sanitari per le cure del caso e mettendosi sulle tracce dell’aggressore, bloccato nei pressi di un bar con gli abiti ancora sporchi di sangue. Scatta infine la denuncia per lesioni aggravate.

Giulia Guerra

19 giugno 2017 0

Cassino: Tragedia, studente cade dal 5° piano e muore

Di redazione

Cassino– Questa mattina intorno alle 7.00 si è consumata una tragedia in viale Europa dove un giovane studente di 21 anni è volato giù dal quinto piano di una palazzina. Purtroppo l’impatto al suolo è stato terribile e per lui non c’è stato nulla da fare. Sul posto i soccorsi e la polizia di stato. Al momento sono in corso le indagini per capire cosa sia accaduto. Sembra che il ragazzo sia caduto in maniera accidentale mentre stava utilizzando una scaletta. Gli inquirenti stanno acquisendo tutte le informazioni necessarie al caso.