Giorno: 27 giugno 2017

27 giugno 2017 0

Cassino: Boati e scosse, Marino Fardelli presenta un’interrogazione a Zingaretti e alla giunta

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

“Sui boati e sulle scosse telluriche che stanno interessando il cassinate bisogna fare chiarezza”. Il consigliere regionale Marino Fardelli lo ha dichiarato oggi alla Pisana, in una pausa della seduta del Consiglio regionale dove questa mattina ha protocollato una interrogazione indirizzata al Presidente Nicola Zingaretti e alla Giunta. L’oggetto del documento sono proprio i boati e le scosse telluriche “il cui sonoro è fortissimo tale da far tremare vetri e pareti nitidamente avvertito dalla popolazione che ne è spaventata e preoccupata” si legge nel documento. Il consigliere Fardelli, nell’interrogazione urgente, sottolinea l’allarme dei cittadini e il rincorrersi delle ipotesi, non ultima quella relativa agli spostamenti d’aria sotterranei negli ambienti lasciati vuoti dall’acqua. “Gli organi competenti ad oggi non hanno inviato nessuna comunicazione ufficiale alla cittadinanza su un eventuale monitoraggio dell’attività sismica attraverso apposita strumentazione e/o attraverso uno studio che verifichi le motivazioni di detti movimenti per prevenire eventuali situazioni di rischio” riporta Fardelli il quale nel dicembre 2015, dopo aver sollecitato la Protezione Civile, venne informato dalla stessa che era stato attivato l’INGV al fine di eseguire un’analisi storica dei fenomeni e per verificare se l’attività necessitava di installazione di strumentazione mobile e di monitoraggio sul territorio. “Centraline che poi sono state installate e che stanno effettuando l’attività di monitoraggio – afferma il consigliere Marino Fardelli – Ora è il momento di conoscere quali sono i risultati. Inoltre invito la Regione Lazio e il Comune di Cassino ad intraprendere un dialogo sulla questione Acqua Campania e captazione delle acque” ha concluso il consiglierei regionale Marino Fardelli.

27 giugno 2017 0

Piedimonte S.Germano: Primo consiglio comunale. Eletta presidente del consiglio Donatella Massaro

Di redazione

Piedimonte San Germano- Si è svolto ieri sera in una gremita sala consiliare del comune di Piedimonte San Germano il primo consiglio comunale dell’era Gioacchino Ferdinandi. Sei i punti all’ordine del giorno, tra i quali l’elezione del presidente del consiglio. Dopo le operazioni di voto è risultata eletta per la carica la dottoressa Donatella Massaro. Nel corso dell’assise il sindaco ha dato lettura del documento politico di indirizzo e ha compiuto le fasi di rito del primo importante appuntamento pubblico. Ferdinandi è apparso molto sereno ma non poco emozionato con un’immagine tuttavia sempre composta. Il giovane primo cittadino, non ancora 36enne, ha ricordato anche la formazione della squadra di governo: De Bernardis, Capuano, D’Alessandro e Tomassi. Durante i lavori ha preso la parola anche Ettore Urbano per il gruppo di opposizione. Il dottor Urbano, superato per appena 30 voti dalla squadra Piedimonte Ora nella tornata elettorale di domenica 11 giugno, ha subito fatto riferimento alla tematica che sta tenendo banco in città, ovvero l’invio di bollette tari a molti cittadini. Non è mancato poi un passaggio da parte di Urbano sull’esito delle elezioni e sulla esigua differenza di consensi che richiederebbe il ricorso per il riconteggio delle schede ed infine la diffusione della notizia relativa ad un indagine top secret sul voto di Piedimonte. N.C.

27 giugno 2017 0

Aumentano le colf italiane nel Lazio, lo dice l’Inps

Di redazione

Ecco tracciato il bilancio di una situazione in continua evoluzione. Si parla di lavoro e con un report preciso fornito dall’Inps. I lavoratori autonomi nel Lazio iscritti all’Inps a chiusura dell’anno 2016 erano 116.763, un numero in calo rispetto all’anno precedente quando, si contavano 119.107. Stando ai dati forniti dall’Inps attraverso il sito Internet (Inps.it) in vista della relazione annuale che il Presidente dell’Inps Tito Boeri presenterà il prossimo 4 luglio presso la Sala della Regina a Palazzo Montecitorio. Attenzione sul dato relativo ai lavoratori domestici. Nel 2016 nel Lazio erano registrati all’Inps 130.414 lavoratori, circa 4000 in meno rispetto al 2015; 7000 in meno rispetto al 2014 e ben 15000 in meno rispetto al 2013. A calare, però è il numero di lavoratori domestici stranieri che comunque, nel settore, dei lavori domestici rappresentano ancora la maggioranza. In aumento il numero degli italiani impiegati: nel 2007, sempre nel Lazio, erano 14.471, mentre nel 2016 si è arrivati a quota 19.161. Immagine d’archivio

27 giugno 2017 0

Isola ecologica indecente a Cassino, Della Corte lancia l’allarme: liquami e cumuli

Di redazione

Cassino – Una situazione esposta dall’associazione Il Sole splende per tutti e precisamente dal presidente Bruno Della Corte. Riguarda l’isola ecologica di Cassino sita in via Pescarola dove viene segnalata la presenza di liquami sul terreno. Sarebbe stato rilevato anche cattivo odore.

“Questo è lo stato dell’isola ecologica- dice Della Corte- liquami a terra e possibile pericolo per le falde acquifere e i due corsi d’acqua e poi un fetore nauseabondo”.

Della Corte, segnalando la problematica, esprime preoccupazione per lo stato delle cose e teme che possa esserci conseguenze.

27 giugno 2017 0

Psicosi da terremoto e allarmismo su facebook, Cassino trema per i boati

Di admin

Cassino – I boati a Cassino continuano a susseguirsi e a spaventare la cittadinanza così come le voci incontrollate di scosse di terremoto diffuse su facebook.

Alle 22.13 di ieri sera, decine di telefonate sono arrivate ai vigili del fuoco di Frosinone da persone preoccupate per le ripercussioni sul cassinate di una forte scossa di magnitudo 5,4 registrata a L’Aquila. Tutto falso. Una piccola scossa di magnitudo 2, a querell’ora, è stata registrata invece con epicentro Terelle.

L’allerta a Cassino resta alta per via dei boati che continuano a ripetersi più volte al giorno. Il fenomeno è riconducibile agli spostamenti d’aria sotterranei negli ambienti lasciati vuoti dall’acqua a causa della siccità.

Un “sonoro” fortissimo che arriva a far vibrare finestre e pareti creando un effetto terremoto. Per il fenomeno delle bufale su web, invece, più che una spiegazione serve un consiglio: valutare l’attendibilità di chi pubblica un post. Ermanno Amedei

27 giugno 2017 0

Sì torna a giocare a pallone per strada a Cassino, ma con maleducazione

Di admin

Cassino – Una notte di schiamazzi e proteste quella che ha appena lasciato Cassino, protagonisti dei ragazzi che giocavano a pallone in tarda serata, verso le 23.00, nella traversa di via Enrico De Nicola, vicino la banca Monte dei Paschi, e gli inquilini infastiditi dal rumore. Una scena che richiama ai tempi passati in cui si giocava più in strada e meno allo smartphone,  eccetto forse per un particolare: l’arrivo di una volante della Polizia. Alcuni testimoni raccontano infatti che una donna anziana si sia affacciata alla propria finestra per rimproverare i ragazzi, al limite della sopportazione per i palleggi proprio al di sotto della propria abitazione. Uno di questi avrebbe tuttavia iniziato ad insultarla, lanciando poi la palla verso la sua finestra,  nel tentativo di intimorirla. Questo gesto avrebbe quindi scatenato la risposta del vicinato, svegliato dal fracasso e chiaramente indignato per il comportamento del giovane. Ecco dunque l’intervento di due agenti del Commissariato di Polizia, ai quali i giovani non si sarebbero sottratti ma avrebbero fornito le spiegazioni del caso. Giulia Guerra