pubblicato il19 giugno 2017 alle 13:23

Aggredito a Cassino 23enne gambiano: la Polizia di Stato denuncia un cassinate

Un 23enne originario del Gambia dopo un’aggressione subita la sera precedente, culminata col furto del proprio telefono, segnala al 113 del Commissariato di Cassino di aver riconosciuto i 3 ragazzi, a suo dire, colpevoli del fatto. Avvisa di trovarsi presso la Villa Comunale della città, così gli agenti della Squadra Volante, diretti dal vice questore Alessandro Tocco, giungono sul posto, intercettano ed identificano i 3 giovani, tutti residenti a Cassino, rispettivamente di 20, 21 e 22 anni.
Tuttavia dell’oggetto del presunto furto non vi è traccia. Qualche ora più tardi, il 20enne chiede un incontro chiarificatore con il gambiano ma improvvisamente la discussione degenera tanto che il cassinate prende una bottiglia di vetro, la spacca e colpisce lo straniero, ferendolo al braccio ed al volto.
La lite è nuovamente segnalata al 113 così i poliziotti intervengono, sempre presso la Villa Comunale, allertando i sanitari per le cure del caso e mettendosi sulle tracce dell’aggressore, bloccato nei pressi di un bar con gli abiti ancora sporchi di sangue.
Scatta infine la denuncia per lesioni aggravate.

faccedivita.it

Giulia Guerra

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07