pubblicato il22 giugno 2017 alle 11:17

Campobasso: Quadro della Virgo Fidelis in dono dal pittore Ciccone e consegna di attestati per alcuni militari

Nel corso di una breve cerimonia tenutasi presso il Comando Provinciale dei Carabinieri, alla presenza degli Ufficiali, Marescialli, Brigadieri, Appuntati e Carabinieri in servizio presso la sede, il pittore Michele CICCONE ha donato un quadro da lui dipinto a tutti i Carabinieri in servizio nella Provincia di Campobasso quale simbolo di apprezzamento e stima nei confronti dell’Istituzione. Il quadro che rappresenta la “Virgo Fidelis”, la Patrona dell’Arma dei Carabinieri dall’11 novembre 1949, data di promulgazione del Breve relativo di Papa Pio XII, che in tal senso aveva accolto il voto unanime dei cappellani militari dell’Arma e dell’Ordinario Militare per l’Italia. Il titolo di “Virgo Fidelis” era stato sollecitato in relazione al motto araldico dell’Arma “Fedele nei secoli”. All’artista campobassano, accompagnato dalla figlia Federica, in segno di riconoscenza, è stato a sua volta donato un piccolo bassorilievo della Patrona dei Carabinieri.
Successivamente il Comandante Provinciale, Tenente Colonnello Marco BIANCHI, ha premiato i militari di seguito indicati distintisi particolarmente in attività di servizio, consegnando loro gli attestati concessi dal Comandante della Legione Carabinieri Abruzzo e Molise, Generale di Brigata Michele SIRIMARCO.
All’Appuntato Domenico ESTERO, in servizio presso la sezione di polizia giudiziaria di Campobasso, è stato tributato un Elogio avente la seguente motivazione:
“Addetto a sezione di polizia giudiziaria, evidenziando straordinarie competenze professionali nel campo informatico, perseverante impegno, spiccato senso del dovere e brillante iniziativa, assolveva il proprio delicato incarico con costante ed eccezionale rendimento. Realizzava funzionale piattaforma gestionale, partecipando attivamente a più ampio progetto ministeriale di informatizzazione degli uffici giudiziari, con unanime plauso dei vertici dell’autorità giudiziaria distrettuale, esaltando cosi il prestigio dell’Arma.”

Al Maresciallo Capo Domenico D’ALESSANDRO, in servizio presso la sezione di polizia giudiziaria di Campobasso, è stato consegnato un Vivo Apprezzamento per la seguente motivazione:
“Desidero esprimerle un sincero e vivo apprezzamento per la qualità dell’impegno reso nell’incarico di addetto alla sezione di polizia giudiziaria della Procura della Repubblica di Campobasso. Il suo elevatissimo rendimento, frutto di notevole competenza, spiccato senso del dovere e operosa iniziativa, è stato molto apprezzato dai magistrati inquirenti ed ha accresciuto la loro stima e la loro considerazione nell’Arma dei Carabinieri”.

L’Appuntato Scelto Alessandro AIELLO, in servizio presso la Stazione di Campobasso, il 31 luglio del 2016, libero dal servizio, prestò soccorso a 3 giovani bagnanti in difficoltà che stavano per annegare in località Rio Vivo, per tale motivo è stato premiato con il seguente Apprezzamento:
“Desidero esprimere il mio apprezzamento per il provvidenziale soccorso prestato a un ragazzo che, colto da uno stato d’ansia e consapevole di non saper nuotare, aveva chiesto aiuto per paura di annegare. La prontezza, l’efficacia e la generosità del suo gesto, compiuto libero dal servizio, ha consentito di salvare il giovane ed altri due amici dopo un tempestivo ricovero in ospedale, esaltando la funzione del carabiniere e accrescendo la riconoscenza e la considerazione della comunità per la nostra Istituzione”.

Il Capitano Vincenzo DI BUDUO e Marescialli Aiutanti Vincenzo DIGIGLIO e Carmine ZICCARDI, Comandante ed addetti al Nucleo Investigativo del Reparto Operativo, il Maresciallo Aiutante Giovanni BALDONI, il Maresciallo Capo Massimo TIRABASSO e l’Appuntato Scelto Massimo LEPORE, in servizio presso il Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Campobasso, il 1° luglio 2014 sventarono una rapina in Matrice arrestando due pluripregiudicati armati e travisati che si accingevano ad assaltare l’ufficio postale il giorno del pagamento delle pensioni, pertanto sono stati premiati con il seguente Apprezzamento:
“Desidero esprimerle un sincero apprezzamento per l’arresto di due pericolosi rapinatori per tentata rapina aggravata ai danni di un ufficio postale. La brillante operazione, frutto di complesse attività di monitoraggio e intervento, ed arricchito dal sequestro di un fucile a canne mozze, due repliche di pistole automatiche e materiale per il travisamento, ha consentito di attribuire agli stessi altri cinque delitti analoghi commessi in varie province, meritando un’ampia risonanza mediatica nonché’ il plauso incondizionato della popolazione molisana, e facendo crescere ulteriormente la considerazione e la fiducia nei Carabinieri”.

Il Maresciallo Aiutante Giuseppe DE FELICE, il Maresciallo Capo Giovanni DE MICHELI, il Brigadiere Pierluigi D’AMICO, il Vice Brigadiere Tommaso CAGNETTA e l’Appuntato Scelto Pasqualino TAGLIAFERRI, addetti al Nucleo Investigativo del Reparto Operativo, il 5 aprile 2017, nel corso di un’attività di polizia giudiziaria di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, in Campomarino, arrestarono un giovane del posto e denunciarono un minorenne sequestrando complessivamente ottantasei grammi di sostanza stupefacente già suddivisa in dosi e pronta per essere spacciata; ai citati militari è stato consegnato un Apprezzamento con la seguente motivazione:
“Desidero esprimerle il sincero apprezzamento per l’arresto in flagranza di uno spacciatore e la denuncia in stato di liberta di un correo. La bella operazione conseguita dopo un’attenta e mirata attività investigativa ed arricchita dal sequestro di ottantasei grammi di eroina e hashish, già divisi in dosi, ha aumentato la percezione di sicurezza nel territorio ed accresciuto la considerazione e la fiducia della comunità nell’Arma dei Carabinieri”.
Il Tenente Giorgio FELICI, il Maresciallo Aiutante Giovanni BALDONI, il Maresciallo Capo Massimo TIRABASSO, il Maresciallo Capo Luigi BOVE, il Maresciallo Capo Emiliano GENTILE, il Brigadiere Mauro MITRI, il Vice Brigadiere Gaetano GALESI, il Vice Brigadiere Leonardo D’AVETA, l’Appuntato Scelto Massimo LEPORE, l’Appuntato Scelto Giuseppe BALLI e l’Appuntato Scelto Sergio NEGRO, rispettivamente Comandante ed addetti al Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Campobasso, il 3 maggio 2017, nel corso di attività di repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti in Campobasso con l’ausilio di unità cinofile, hanno tratto in arresto un pregiudicato molisano trovato in possesso di circa 140 grammi di cocaina e di 113 grammi di sostanza da taglio all’esito di perquisizione domiciliare; per tale ragione ai militari è stato consegnato il seguente Apprezzamento:
“Desidero esprimerle un sincero apprezzamento per la bella operazione di servizio che ha condotto all’arresto in flagranza di uno spacciatore del luogo, trovato in possesso di 139,78 grammi di cocaina, alcuni dei quali già suddivisi in dosi, e di 113 grammi di sostanza da taglio, occultati all’interno della propria abitazione. Il lusinghiero risultato, arricchito dal sequestro di materiale atto al confezionamento e della somma contante di 2.380,00 euro, provento dell’illecita attività, contribuisce ad accrescere la stima e la fiducia della collettività nell’Arma dei Carabinieri”.
Nel corso della medesima cerimonia, il Comandante Provinciale di Campobasso ha consegnato al Maggiore Nicolino PETROCCO, Comandante del Reparto Operativo, la medaglia d’argento al merito di lungo comando concessagli dal Ministero della Difesa.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07