pubblicato il21 giugno 2017 alle 09:35

Orso Wojtek, la fondazione polacchi plaude: “Ma si pensi anche all’accesso agli altri monumenti”

Cassino – “Abbiamo appreso che il Sindaco D’Alessandro ha annunciato che sarà realizzato a Cassino un monumento all’orso Wojtek“. Lo scrive in una nota l’architetto Pietro Rogacien Presidente della Fondazione  Museo Memoriale di Montecassino.

“Questa iniziativa – continua la nota – non può che rallegrarci e siamo grati al Signor Sindaco per averla promossa. L’idea di ricordare con un Monumento la storia dell’orso soldato del 2° Corpo d’armata polacco è senz’altro una bella idea, a patto che sia contestualizzata nella tragica vicenda del 2° Corpo polacco, ai più sconosciuta. Se non inquadrato nella giusta prospettiva storica, infatti, l’episodio dell’orso Wojtek rischia di restare solo una simpatica curiosità. Siamo dunque compiaciuti della promessa di realizzare questo nuovo Monumento. Nello stesso tempo, però, ci piacerebbe che l’Amministrazione comunale di Cassino dedicasse più attenzione ai Monumenti polacchi che già esistono a Cassino da più di settant’anni e che sono tanto cari all’intera nazione polacca. Nella zona dell’Albaneta di Montecassino vi sono i tre Monumenti realizzati nel 1946 dal 2° Corpo polacco, che sono stati dichiarati “beni culturali” ai sensi della legge italiana e che peraltro hanno urgente bisogno di interventi di manutenzione.

A questo proposito il 27 marzo scorso abbiamo scritto una lettera al Sindaco di Cassino per chiedere il ripristino della strada pubblica Albaneta, in modo da creare le condizioni per una piena, pubblica fruibilità dei Monumenti polacchi, attualmente quasi inesistente. A tutt’oggi non abbiamo purtroppo avuto alcuna risposta”.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07