Giorno: 5 luglio 2017

5 luglio 2017 0

Da Pontecorvo a piazza Montecitorio per proteggere il peperone dop e i prodotti ciociari. Rotondo e Belli in prima linea

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Questa mattina a Roma per la protesta contro il Ceta c’erano molti cittadini e rappresentanti dei comuni italiani al fianco della Coldiretti con l’obiettivo di impedire che venga messo in atto un meccanismo ritenuto potenzialmente dannoso per i pregiati prodotti italiani. Anche da Pontecorvo è partita una delegazione per far sentire il proprio no. “Tutelare i prodotti ciociari, in primis il peperone Dop è un dovere di ogni rappresentante istituzione che ama la propria terra e tiene al futuro dei produttori agricoli, per questo stamattina assieme alla Coldiretti abbiamo fatto sentire la nostra voce in piazza Montecitorio”. A dichiararlo in una nota il sindaco Anselmo Rotondo e l’assessore all’agricoltura Nadia Belli che stamattina ha rappresentato il comune nella manifestazione a Roma. “Se venisse ratificato dal Parlamento l’accordo con il Canada qualsiasi produttore potrebbe imitare i prodotti Igp e Dop, tra essi il nostro peperone. Siamo e saremo al fianco di chi vuole favorire la crescita del prodotto e avverseremo in tutte le sedi chi, invece, intende affossarlo”.

5 luglio 2017 0

Pontecorvo: Auto in fiamme in via 24 maggio. Malore per una donna

Di redazione

Pontecorvo- Nel primissimo pomeriggio di oggi un’auto modello Citroen Saxo è andata completamente distrutta dalle fiamme. È accaduto in via 24 maggio. Sul posto sono intervenuti immediatamente i vigili del fuoco del distaccamento di Cassino e i carabinieri. È stato necessario prestare soccorso anche alla signora, proprietaria dell’auto che ha accusato un malore lieve fortunatamente. Probabilmente ad innescare l’incendio un corto circuito. I vigili del fuoco hanno dovuto anche rimettere in sicurezza la zona e raffreddare i tubi del gas. Sono risultati danneggiati alcuni lampioni e i vetri di negozio adiacente e di un’abitazione. N. C.

5 luglio 2017 0

Furto al centro commerciale Campania per 800€ complessivi

Di redazionecassino1

In tempo di saldi, si sa, ognuno di noi cerca di portare a casa ciò che desidera col minimo della spesa. Sarà stato di questo avviso l’uomo originario di Castello di Cisterna (Na) che ha deciso di portar via ben 800€ di bottino fra abbigliamento e generi alimentari, in un furto che gli è tuttavia valso l’arresto da parte dei Carabinieri del Comando Stazione di Marcianise.

All’interno del parco commerciale “Campania” ha di fatto sottratto merce per un valore di €600.00,00 circa presso il noto negozio di abbigliamento griffato “Grillo Sport” e di altri articoli del valore complessivo di € 200.00,00 presso il supermercato “Carrefour”, riuscendo persino ad eludere il sistema antitaccheggio.

Subito dopo aver perpetrato il furto ha tentato di allontanarsi dal centro commerciale, per essere invero bloccato dai militari dell’Arma, impegnati in un servizio di controllo della zona e allertati dai dipendenti dei negozi. La refurtiva, interamente recuperata, è stata restituita agli aventi diritto. L’arrestato verrà giudicato con rito direttissimo.

Giulia Guerra

 

5 luglio 2017 0

Frosinone- Due 17enni scappano da una casa famiglia con l’auto. Ritrovate in A1

Di redazione

Sono state rintracciate dalla Polizia di Stato due ragazze che erano scappate da una casa famiglia. Appena 17enni di origini Rom si erano messe a bordo di un’auto priva di assicurazione e con la revisione scaduta, si erano allontanate da Roma. Una pattuglia della Sottosezione Polizia Stradale di Frosinone, nel corso di un posto di controllo effettuato all’ingresso del casello autostradale di Frosinone, ha proceduto ad intimare l’Alt alla Fiat Stilo con le due giovanissime. L’auto, priva di assicurazione e con la revisione scaduta, era condotta da una delle due, una ragazza di 17 anni, senza fissa dimora, nativa della Jugoslava , mentre la passeggera è una 17enne della provincia Monza – Brianza, entrambe di origini Rom. Dagli accertamenti effettuati attraverso la Banca Dati delle Forze di Polizia, le due minori avevano a loro carico una nota di ricerca per persone scomparse, in quanto risultavano essersi allontanate da una casa famiglia di Roma. Gli agenti hanno pertanto contattato i Servizi Sociali del Comune di Frosinone, collocando le due giovanissime in una casa famiglia di Cassino.

5 luglio 2017 0

Polizia di Stato e Università, una convenzione per percorsi universitari adeguati a crescita sociale del territorio

Di admin

Una Convenzione tra Dipartimento di Economia e Giurisprudenza (Dipeg) e Polizia di Stato della Provincia di Frosinone (Questura). L’iniziativa, promossa dal Prof. Luigi Di Santo in qualità di il Coordinatore del Cdl L-14 in Servizi Giuridici per il Lavoro Pubblica Amministrazione e Sport e dal Prof. Giuseppe Recinto Direttore del Dipartimento di Economia e Giurisprudenza, consente di implementare il rapporto tra l’Università e il Territorio della provincia di Frosinone.

Le due Istituzioni intendono collaborare sostenendo e favorendo, da un lato, la formazione universitaria del personale e dall’altro percorsi universitari adeguati alle esigenze di crescita comune del tessuto sociale condiviso. Interverranno: il Rettore, Prof. Giovanni Betta, il Questore della Provincia di Frosinone Dott. Filippo Santarelli, il Direttore del Dipeg Prof. Giuseppe Recinto, il Coordinatore del Cdl in Servizi Giuridici per il Lavoro Pubblica Amministrazione e Sport Prof. Luigi Di Santo. Il 6 Luglio 2017, alle ore 11,30 nella sala del Consiglio del Rettorato dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, si terrà la conferenza stampa di presentazione della convenzione.

5 luglio 2017 0

Tasse, nel Lazio 14mila dichiarazioni dei redditi incomplete. Inviate lettere da Agenzia Entrate

Di admin

Frosinone – Sono 990 i contribuenti di Latina, 738 quelli di Frosinone, 536 di Viterbo, 230 di Rieti e 11.331 di Roma, i contribuenti le cui dichiarazioni dei redditi sono sospette o inesatte e che riceveranno una comunicazione dall’Agenzia delle Entrate.

“È in arrivo nel Lazio una nuova tornata di circa 14mila lettere indirizzate a quei contribuenti che, secondo i dati in possesso del Fisco, non hanno dichiarato in tutto o in parte, nel 2014, alcune tipologie di redditi percepiti nell’anno precedente”. Lo si legge in una nota della Direzione regionale del Lazio delle Agenzie delle Entrate “Anche questa volta – si legge nella nota – si tratta di semplici comunicazioni, e non di avvisi di accertamento, inviate dall’Agenzia via posta ordinaria o via PEC. I centomila destinatari delle lettere in tutta Italia potranno giustificare l’anomalia o presentare una dichiarazione integrativa e mettersi in regola beneficiando delle sanzioni ridotte previste dal ravvedimento operoso, evitando così che un errore o una dimenticanza possano trasformarsi in un avviso di accertamento vero e proprio, che comporta il pagamento di sanzioni e interessi in misura piena. Le lettere per provincia: I contribuenti della provincia di Roma, interessati da questi ultimi invii, sono 11.331. Sono 990 i contribuenti di Latina, 738 quelli di Frosinone, 536 di Viterbo e 230 di Rieti. A chi sono indirizzate: Con questa tranche di comunicazioni l’Agenzia fornisce ai contribuenti persone fisiche informazioni su alcuni redditi, che, dai dati in possesso delle Entrate, risulterebbero non dichiarati, in tutto o in parte, nella dichiarazione modello Unico o 730 presentata nel 2014. In particolare, le informazioni da cui traggono origine le anomalie sono relative a redditi dei fabbricati, derivanti dalla locazione di immobili, imponibili a tassazione ordinaria o soggetti a cedolare secca; redditi di lavoro dipendente e assimilati, compresi gli assegni periodici corrisposti dal coniuge o ex coniuge; redditi prodotti in forma associata derivanti dalla partecipazione in società di persone o in associazioni tra artisti e professionisti e redditi derivanti dalla partecipazione in società a responsabilità limitata in trasparenza; redditi di capitale derivanti dalla partecipazione qualificata in società di capitali; redditi derivanti da lavoro autonomo abituale e professionale; alcuni tipi di redditi diversi e redditi derivanti da lavoro autonomo abituale e non professionale; redditi d’impresa con riferimento alle rate annuali delle plusvalenze/sopravvenienze attive. Cosa fare: Il contribuente che riceve una di queste comunicazioni troverà indicati tutti gli elementi che hanno originato l’anomalia, segnalata in un dettagliato prospetto informativo. Utilizzando le credenziali di Fisconline troverà nel proprio cassetto fiscale un prospetto informativo e, limitatamente ad alcune tipologie reddituali, avrà a disposizione un prospetto precompilato da utilizzare nella compilazione della dichiarazione integrativa. Tramite due link dedicati potrà quindi fare le correzioni in modalità assistita, inviare l’integrativa e stampare l’F24 per versare gli importi dovuti. È possibile chiedere chiarimenti ai Centri di assistenza multicanale dell’Agenzia tramite i numeri 848.800.444 da telefono fisso e 06.96668907 da cellulare (costo in base al piano tariffario applicato dal gestore, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17, selezionando l’opzione “servizi con operatore – comunicazione direzione centrale accertamento”), oppure è possibile rivolgersi alla Direzione Provinciale di competenza. Tutte le informazioni sulle lettere per la compliance sono disponibili in una nuova sezione dedicata sul sito dell’Agenzia, raggiungibile seguendo il percorso: Cosa devi fare > Compliance, controlli, contenzioso e strumenti deflativi > Attività per la promozione della compliance”.

5 luglio 2017 0

Pensionato 70enne ladro di auto per arrotondare, arrestato sull’A1 a Cassino

Di admin

Cassino – Sono da poco trascorse le tre della scorsa notte quando la sala operativa del Centro Operativo Autostradale di Fiano Romano diramala nota di ricerca di un’auto “VW Golf” rubata poco prima a Roma. Una pattuglia della Sottosezione Polizia Stradale di Cassino intercetta il veicolo nei pressi del casello  A1 della città Martire, in direzione Sud e si pone al suo inseguimento.

All’intimazione dell’alt la persona alla guida dell’auto, invece di fermarsi, prosegue la marcia zigzagando tra le vetture in transito. In considerazione della pericolosissima condotta di guida tenuta dall’inseguito, il COA  di Fiano Romano, per salvaguardare l’incolumità degli utenti, coordina l’intervento di altri operatori di polizia della Sottosezione di Caserta Nord.

Gli agenti mettono in atto una manovra di rallentamento del traffico in prossimità di ben due cantieri stradali ma il fuggitivo, incurante della presenza di mezzi ed operai al lavoro, prosegue la sua folle corsa investendo la segnaletica incontrata, fin quando, in condizioni di sicurezza, viene bloccato qualche chilometro dopo. Il ladro, un settantenne di origine partenopea, dopo gli accertamenti di rito, è stato arrestato e tradotto presso la  Casa Circondariale di S. Maria Capua Vetere. La Volkswagen Golf è stata restituita al legittimo proprietario.