Giorno: 6 luglio 2017

6 luglio 2017 0

Emergenza incendi: Sette roghi in atto nella provincia di Frosinone. Vigili del fuoco in difficoltà, l’appello del dirigente Mantovani

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Brucia la provincia di Frosinone. Sette incendi attualmente in atto, molti dei quali con le fiamme che lambiscono le abitazioni, stanno mettendo in seria difficoltà la macchina antincendio provinciale. “Le sei dei vigili del fuoco del comando provinciale e quelle dei distaccamenti, in tutto sei, non sono sufficienti a fronteggiare gli incendi in corso”. Lo dichiara il dirigente provinciale dei vigili del fuoco Massimo Mantovani. Abbiamo chiesto alla protezione civile Regionale di inviarci squadre di volontari ma al momento non mi risulta che ne siano arrivati”. Le situazioni di pericolo maggiore sono quelle dell’incendio di Ferentino, quello di Monte Scalambra a Serrone, ma anche Esperia, Colfelice, Castro dei Volsci ed altri nel Cassinate.

6 luglio 2017 0

Frosinone, Sorpreso con le dosi di cocaina. Arrestato 35enne

Di admin
Frosinone – I carabinieri di Frosinone hanno arrestato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio un 35enne del capoluogo, già noto alle forze dell’ordine perché trovato in possesso di stupefacente. In particolare, a seguito di una perquisizione d’iniziativa eseguita presso l’abitazione dell’uomo, sono state sequestrate 32 dosi di cocaina, denaro provento dell’attività illecita ed un bilancino elettronico di precisione, interrompendo così, ancora una volta, l’attività criminosa del 35enne recidivo. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, secondo quanto disposto dall’Autorità Giudiziaria, è stato collocato agli arresti domiciliari presso la sua abitazione, in attesa del giudizio direttissimo.
6 luglio 2017 0

Frosinone: Spaccio di droga, 35enne aveva in casa 32 dosi di cocaina. Arrestato

Di redazione

A Frosinone, i Carabinieri del N.O.R.M. della locale Compagnia, hanno tratto in arresto in flagranza di reato per “detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio” un 35enne del capoluogo, già noto alle forze dell’ordine per reati della stessa natura e contro il patrimonio, poiché trovato in possesso di un cospicuo quantitativo di stupefacente. In particolare, a seguito di una perquisizione d’iniziativa eseguita presso l’abitazione dell’uomo, venivano rinvenute e sequestrate ben 32 dosi di cocaina, denaro provento dell’attività illecita ed un bilancino elettronico di precisione, interrompendo così, ancora una volta, l’attività criminosa del 35enne recidivo. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, secondo quanto disposto dall’Autorità Giudiziaria, è stato collocato agli arresti domiciliari presso la sua abitazione, in attesa del giudizio direttissimo.

6 luglio 2017 0

Il questore in visita al commissariato di Cassino

Di admin

Cassino – Questa mattina il Questore Filippo Santarelli ha incontrato gli uomini e le donne del  Commissariato di Cassino.

A fare gli onori di casa il Dirigente Alessandro Tocco con il quale il Questore si è complimentato per la brillante operazione “Tower” che si inserisce nell’attività di forte contrasto della Polizia di Stato allo spaccio di stupefacenti nel territorio cassinate, con il prezioso ausilio degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine “Abruzzo” e dalle unità cinofile antidroga della Polizia di Stato.

L’indagine, che ha preso avvio nell’ottobre 2016, ha fatto emergere elementi incontrovertibili per ritenere che tutti i componenti del nucleo familiare fossero dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti e pertanto nelle prime luci dell’alba dello scorso 4 luglio sono state eseguite nei loro confronti  4 misure cautelari, smantellando così una vera e propria   azienda familiare  della droga.

Ai poliziotti il Questore ha pertanto  rivolto parole di apprezzamento e gratitudine per il lavoro che quotidianamente svolgono al servizio del cittadino e nell’attività di contrasto e prevenzione contro ogni forma di illegalità, sempre con grande impegno e dedizione.

6 luglio 2017 0

Si allontana da casa durante la notte, timori per 17enne di Collepardo

Di admin

Collepardo – Si teme per la sorte di una 17enne di Collepardo che, questa mattina, è scomparsa da casa. I genitori hanno lanciato l’allarme poco dopo le 8 quando si sono accorti che la ragazza non era nel suo letto.

Probabilmente si è allontanata nel corso della notte e si pensa che l’allontanamento sia avvenuto a piedi nella zona di montagna. Vigili del fuoco e protezione civile stanno setacciando la zona.

Ermanno Amedei 

6 luglio 2017 0

Grossa tartaruga depone uova tra gli ombrelloni ad Ardea, l’area diventa presidiata

Di admin

Roma – Durante la notte di ieri la sala operativa della Capitaneria di Porto di Roma riceveva la segnalazione di una tartaruga che, risalita la battigia, si era addentrata sulla spiaggia antistante lo stabilimento balneare “lido dei coralli” di Ardea ed era in procinto di deporre le uova. Giunto sul posto, il personale dell’ufficio locale marittimo di Torvajanica, dipendente dalla Guardia Costiera di Roma, accertata la veridicità della segnalazione, individuava il sito e lo circoscriveva a protezione delle uova appena deposte e contestualmente, seguendo il previsto protocollo operativo di pronto intervento da attivare quando questi animali sono in difficoltà, allertava il biologo marino di Tartalazio (rete scientifica regionale formata da vari enti, competente per il recupero, soccorso, affidamento e gestione delle tartarughe marine). Nella mattinata il personale della Guardia Costiera presidiava il sito e insieme al biologo ha effettuato i primi rilevamenti e le prime attività di studio. Nel frattempo veniva contattata la stazione zoologica Anton Dohrn di Napoli (svolge ricerca avanzata nell’ambito della biologia ed evoluzione degli organismi marini). Nel primo pomeriggio ha raggiunto il sito un ricercatore della stazione zoologica e, con l’ausilio degli uomini della Capitaneria di porto e del biologo di Tartalazio, effettuava la ricerca del punto esatto di nidificazione. Le uova sono state trovate solamente nella serata a circa 20 metri dalla battigia. A quel punto si è proceduto a circoscrivere l’area con una rete metallica per garantire la tranquillità della nidiata. L’area verrà costantemente presidiata da parte di volontari in costante contatto con gli uomini del dipendente ufficio marittimo di Torvajanica. L’attività svolta dal personale della guardia costiera capitolina, sotto il più ampio coordinamento della direzione marittima del lazio – che rappresenta uno dei compiti istituzionali su cui la guardia costiera presta massima attenzione – è l’ennesimo esempio dell’impegno continuo del corpo delle capitanerie di porto a favore della tutela del patrimonio naturalistico e ambientale marino al fine di preservare l’immensa ricchezza rappresentata dall’enorme biodiversità del nostro mare.

6 luglio 2017 0

Ciacciarelli “Rotatoria San Giorgio a Liri su SS 630. Opera fondamentale per sviluppo attività economiche e viabilità”

Di redazione

Riceviamo e pubblichiamo dal coordinatore provinciale FI, Pasquale Ciacciarelli “Ho più volte affrontato il tema della viabilità sulla SS 630 Cassino Formia, un’arteria nevralgica, crocevia tra le province di Frosinone e Latina, tra la Regione Lazio e la vicina Campania. Un asse viario percorso quotidianamente da mezzi pesanti, data la vicinanza dell’indotto FCA e la presenza del casello autostradale di Cassino. Non solo, non si può omettere di considerare che la suddetta arteria, legando il mare all’entroterra, favorisce lo sviluppo dell’economia marittima. Ho più volte sottolineato la necessità di un monitoraggio costante dell’asse viario in oggetto, condiderato l’alto traffico veicolare, soprattutto a seguito della soppressione del Distaccamento di Polizia Stradale di Cassino, accanto ad una altrettanto costante opera di manutenzione ordinaria, al fine di preservarne la sicurezza. Finalmente viene alla luce l’inizio del progetto per la realizzazione di una rotatoria nel comune di San Giorgio a Liri, fondamentale per lo sviluppo economico non solo relativo al comune ospitante, ma dell’intera aria territoriale. La rotatoria garantirà l’accesso all’interno del Paese, al centro abitato e favorirà, nel contempo, lo sviluppo delle numerose attività commerciali site lungo la superstrada. Mi preme ricordare che il Via del progetto risale a qualche anno fa, all’epoca della giunta Polverini, grazie all’interessamento ed all’ operosità dell’onorevole Mario Abbruzzese. Non posso, però, esimermi dal ringraziare l’attuale giunta regionale che si è spesa per far partire l’intervento. Quando si parla di opere pubbliche non vi è un colore politico, non è necessario porre letteralmente la bandiera di partito sull’opera, in quanto l’opera è patrimonio della collettività. L’opera in oggetto, accanto ai benefici di cui sarà portatrice in termini di sviluppo economico, consentirà un miglioramento della viabilità in una strada, la Ss 630, spesse volte, teatro di gravi incidenti, talvolta mortali, dovuti al mancato rispetto del codice della strada. La riqualificazione di questo tratto dell’arteria, grazie all’intervento Astral, è stata oggetto di attenzione da parte del sottoscritto nel corso della mia presidenza al Consorzio di Bonifica Valle del Liri , in quanto pochi sanno che, al di sotto del cavalcavia, vi è un rio importante per il deflusso delle acque meteoriche che è stato riqualificato a monte con un lavoro finanziato dalla Regione Lazio e che verrà riqualificato al di sotto della rotatoria ,grazie ad una convenzione che io stesso avevo sottoscritto con l’Astral. Mi auguro che le attività non creino problemi in merito alla viabilità, in quanto la Ss 630 in questo periodo è interessata da un flusso viario rilevante dovuto al rilancio dell’indotto Fca, alla vicinanza del porto di Gaeta, per lo scambio merci, infine al flusso turistico. Mi auguro che i lavori abbiano inizio quanto prima, considerato che avrebbero dovuto avere inizio oggi. Spero che sia stata prevista una viabilità tale da preservare le attività in loco”.

6 luglio 2017 0

Cassino: Droga, la polizia non abbassa la guardia. Segnalato un 26enne

Di redazione

Cassino- La Squadra Volante del Commissariato di Cassino, mentre perlustrava la zona adiacente alla Villa Comunale, ha notato un giovane che, con fare sospetto, scendeva dalla macchina e si dirigeva verso l’entrata del parco. Gli agenti immediatamente lo hanno seguito e lo hanno sorprendono a confezionarsi una sigaretta artigianale di hashish. La droga è stata sequestrata (gr 0,70) e l’uomo identificato : è un 26enne residente in provincia di Napoli, con precedenti specifici in materia di stupefacenti. Viene pertanto segnalato al Prefetto in quanto in possesso di sostanza stupefacente ad uso personale e deferito alla competente Autorità Giudiziaria in quanto ha rifiutato di sottoporsi, presso la struttura ospedaliera, alla verifica relativa all’assunzione di droga. Immagine d’archivio