Giorno: 9 luglio 2017

9 luglio 2017 0

Ciociaria in fiamme, brucia anche la Selva di Paliano

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Frosinone – Ciociaria in fiamme. Ogni angolo della provincia di Frosinone ha il suo incendio. Al momento, l’incendio che desta maggiore preoccupazione è quello della Selva di Paliano dove le fiamme sono divampate nel pomeriggio.

Fiamme e preoccupazione anche per Guarcino, Monte Reo a Ferentino e San Cosma a Pontecorvo.

Domati gli incendi anche a Sgurgola, Patrica, Ceccano, Castro dei Volsci e altri focolai nel cassinate. Da ore i vigili del fuoco lavorano senza sosta. Tutti fuori a spegnere incendi.

Gli unici in caserma sono i centralinisti che devono far fronte alle chiamate che arrivano anche dalla provincia di Roma i cui centralini sono intasati e le chiamate in esubero vengono smistate nelle province confinante.

Ermanno Amedei

9 luglio 2017 0

Estate sicura. La Polizia di Stato punta sulla prevenzione

Di redazione

Prevenzione, repressione e soccorso pubblico : le parole d’ordine della Polizia di Stato.

Le città che si svuotano, soprattutto nel fine settimana, e, quindi, le abitazioni incustodite richiedono il massimo impegno da parte della Polizia di Stato chiamata, come sempre nel periodo estivo, ad una forte azione di prevenzione e contrasto ai reati predatori.

A questo si aggiungono i numerosi incendi che negli ultimi giorni hanno dilaniato ettari di verde della nostra Provincia giungendo, in alcuni casi, a lambire o addirittura danneggiare anche le abitazioni.

Proprio pochi giorni fa, infatti, le fiamme sono divampate nella zona di Tecchiena e si sono estese poi verso un’ampia zona limitrofa.

In quell’occasione determinante è stato l’intervento di una pattuglia dell’Ufficio Volanti della Questura che, impegnata in altro servizio, ha visto da lontano la coltre di fumo nero e si è precipitata sul posto.

La situazione stava diventando drammatica perché l’incendio si era pericolosamente avvicinato ad un’abitazione, ma soprattutto ad un bombolone del gas.

I poliziotti hanno prima provveduto a mettere in sicurezza le persone – tra le quali anziani non autosufficienti – e poi, con l’ausilio dei mezzi della Protezione Civile, a tentare di circoscrivere il rogo in attesa dei mezzi aerei.

Dal Soccorso Pubblico alla Prevenzione.

Mirati servizi di controllo del territorio sono stati effettuati in tutto il territorio provinciale soprattutto nelle zone residenziali e periferiche.

L’attività si inserisce nel piano “Estate Sicura” nel quale la Polizia di Stato punta sulla prevenzione per arginare il fenomeno dei furti che nel periodo estivo, a causa delle assenze dalle abitazioni, registra sempre un lieve aumento.

Proprio per questo motivo è opportuno sensibilizzare i vicini di casa affinché si rivolgano immediatamente alle forze dell’ordine qualora dovessero notare situazioni anomale.

Con la collaborazione dei cittadini sarà possibile creare una vera e propria rete che consenta il costante monitoraggio di tutte le zone della città su cui calibrare i necessari interventi.

Il “ Report” della sola giornata di ieri è stato di 27 posti di controllo, 311 persone identificate, 33 contravvenzioni al Codice della Strada, 687 veicoli controllati ( anche con il Sistema Mercurio), 5 mezzi sequestrati e 4 documenti ritirati.

9 luglio 2017 0

Tragedia su strada a Baia e Latina, 22enne fugge senza prestare soccorso

Di redazionecassino1

Una tragedia stradale quella consumatasi nel pomeriggio di ieri verso le 16.30 in Baia e Latina (CE), all’altezza del cimitero locale, terminata con la morte dell’automobilista travolto e aggravata dall’omissione di soccorso. Un giovane alla guida di un trattore con cisterna, per cause in corso di accertamento, ha in quel tratto tagliato la strada alla Kawasaki ninja condotta dalla vittima, un 38enne residente a Dragoni (CE), causandone l’uscita dalla carreggiata e un duro impatto frontale con la cabina elettrica dell’ “Enel”, posta sul margine. Il fautore dello scontro, di appena 22 anni, ha omesso di prestare soccorso allontanandosi dal luogo indicato, per poi lasciare la cisterna abbandonata in un terreno limitrofo tentando di far perdere le proprie tracce.

I Carabinieri della Stazione di Pietramelara (CE) hanno quindi proceduto al suo arresto in flagranza di reato per omicidio stradale ed omissione di soccorso, ma per il malcapitato non c’è stato nulla da fare: quando i sanitari del 118 sono giunti sul posto, il corpo era già inerme, deceduto sul colpo.

Il reo è stato sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione della competente Autorità Giudiziaria, le indagini restano in corso.

Giulia Guerra

9 luglio 2017 0

Cassino: Madonna dell’Assunta, tantissimi devoti per la processione del 9 luglio

Di redazione

Cassino– Come ogni anno alle prime ore del mattino la piazza e la Chiesa Madre di Cassino iniziano a riempirsi di persone. Tantissimi i fedeli che portano gli onori alla Madonna dell’Assunta. È il nove luglio, il giorno tanto atteso quando l’imponente statua della Madonna viene portata in processione penitenziale. Dopo la veglia si arriva alle 5.00 del mattino quando viene celebrata la Santa Messa. Anche quest’anno ad officiare la celebrazione il vescovo monsignor Gerardo Antonazzo. Poi, come di consueto, la statua è stata condotta all’esterno della Chiesa in un momento di grande emozione. Appena il tempo di ammirare per pochi istanti la Madonna nella sua maestosa eleganza, sostenuta dai portatori in veste azzurra, e la processione enorme ed affollatissima è partita verso la Chiesa di San Pietro del Colosseo. Presenti il sindaco di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro con altri esponenti dell’amministrazione comunale. Un corteo lunghissimo e silenzioso che in preghiera ha accompagnato la Madonna. Grande l’impegno delle forze dell’ordine e dei vigili urbani per consentire il perfetto svolgimento della cerimonia religiosa. Una sosta di raccoglimento e preghiera nei pressi della clinica San Raffaele e poi di nuovo verso il Colosseo. La devozione dei cassinati è sempre sentita e suggestiva. Si legge nei volti emozionati e rigati dalle lacrime di commozione. Ognuno è lì a venerarla, ad affidare a Lei preghiere e speranze, ma anche a cercare forza che solo Lei sa dare. Lei che sa unire sempre il suo popolo e che lo ha sempre risollevato dalle avversità e difficoltà. Quest’anno la statua sarà condotta nei prossimi giorni in tutte le parrocchie di Cassino, anche quelle periferiche, in occasione del quarantesimo della consacrazione della Chiesa Madre. Un grande ed atteso percorso che porterà la folta comunità di fedeli della patrona di Cassino fino ai solenni festeggiamenti del 14 agosto quando avverrà l’incorazione in via Del Foro. Natalia Costa