Giorno: 13 luglio 2017

13 luglio 2017 0

Incendi, a Cervaro le fiamme lambiscono il Santuario De Piternis

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cervaro – Le famme non danno tregua e anche quella di oggi verrà ricordata come una giornata terribile dal puntodi vista del caldo e soprattutto degli incendi.

Un’altra giornata di duero lavoro per i vigili del fuoco di Cassino che sono stati impegnati su ogni angolo del territorio di loro competenza. ne pomeriggio si sono  dovuti schierare a protezione del Santuario della Madonna De Piternis a Cervaro.

Le fiamme alimentate dalla fitta vegetazione sono arrivate al  muro di recinzione ma li sono state domate prima che potessero danneggiare la struttura.

Ermanno Amedei

13 luglio 2017 0

Gaeta – Somerville: L’incontro tra i Sindaci Mitrano e Curtatone nel Palazzo Comunale sigilla un legame indissolubile

Di redazione

“Sono nato negli USA, ma sono e mi sento gaetano”. Ha esordito così il Primo Cittadino di Somerville Joseph Curtatone accolto dal Sindaco Cosmo Mitrano nel Palazzo Comunale. E’ in vacanza con la sua famiglia a Gaeta il Mayor di Somerville, città degli Stati Uniti d’America facente parte della contea di Middlesex nello stato del Massachusetts, gemellata con la cittadina del Golfo. “Due città unite da un legame indissolubile nel nome di Gaeta, nel segno delle nostre tradizioni nonostante la distanza territoriale – ha affermato il Sindaco Mitrano – le due comunità da oltre dieci anni mantengono vivo un rapporto che affonda le sue radici nella storia della nostra città che ha visto i suoi abitanti emigrare, in varie epoche, sia in Europa che negli Stati Uniti. Ogni volta portando con sé un bagaglio pieno di tradizioni e usanze di Gaeta. Portando nel proprio cuore “lo spirito gaetano”, trasmesso di generazione in generazione, tanto da creare un vincolo sempre più robusto con la terra di origine”. Un contributo importante al rafforzamento dei rapporti viene anche dal progetto SE.RA.PO che vede, da circa dieci anni, i giovani di Gaeta e Somerville protagonisti di scambi culturali annuali. La comunità gaetana di Somerville è particolarmente legata alla sua terra d’origine e alle sue tradizioni culturali e religiose come le Festività dei Santi Cosma e Damiano e della Madonna di Porto Salvo. Lo ha ben ribadito il Sindaco Curtatone che, nell’esprimere a Mitrano i saluti e gli auguri, suoi personali e della comunità di Somerville, per un nuovo brillante mandato amministrativo, ha sottolineato come la città di Gaeta sia molto migliorata negli ultimi anni, accrescendo notevolmente il suo fascino, grazie alle iniziative realizzate di riqualificazione urbana ed ambientale, e di valorizzazione del suoi tesori paesaggistici, storici ed artistici.

13 luglio 2017 0

Cassino: D’Alessandro “Occhio vigile sulla città con il progetto sulla sicurezza stradale”

Di redazione

“Le forza dell’ordine svolgono quotidianamente un lavoro encomiabile per la lotta alla criminalità sul nostro territorio. Basti pensare alle tante operazioni svolte dai Carabinieri, dalla Polizia di Stato e dalla Guardia di finanza che hanno permesso di sgominare delle vere organizzazioni legate al malaffare. In questo contesto anche l’amministrazione comunale ha il compito di fare la sua parte e noi vogliano farlo sino in fondo. Il progetto sulla sicurezza stradale di 850 mila euro approvato dalla Regione Lazio vedrà in previsione, infatti, anche l’istallazione di telecamere in tutti i varchi della città di Cassino. Insieme a dispositivi che ci permetteranno di individuare quante autovetture transiteranno nell’area urbana e quanto sarà, per ogni singolo veicolo, l’influenza negativa sulla qualità dell’aria. Le telecamere saranno collegate con le principali strutture delle forze dell’ordine. Ciò permetterà al Comune di Cassino non solo di verificare il corretto e sicuro flusso del traffico, ma consentirà alla forza pubblica di utilizzare i filmati a scopo investigativo” Lo ha dichiarato il Sindaco del Comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro che aggiunge “Grazie a questa tipologia di intervento avremmo un occhio vigile sulla città. In pochi secondi si potrà sapere se il veicolo è coperto o meno da assicurazione, se è revisionato, se è compendio di furto o di appropriazione indebita e sarà possibile collegare il sistema alla banca dati sulle auto sottoposte a sequestro. In sostanza, in tempi brevissimi tutte le pattuglie delle forze dell’ordine possano fermare a colpo sicuro le vetture senza assicurazione o revisione, veicoli rubati e ricercati per qualsiasi forma di reato. Le telecamere potranno inoltre essere indispensabili per incrementare i punti di videosorveglianza già presenti in città. Da parte nostra, inoltre abbiamo già rimesso in funzione l’impianto di videosorveglianza di cui è dotato il Comune, ma soprattutto, ci stiamo impegnando nel reperire altri fondi per riuscire ad istallare ulteriori dispositivi sul territorio, a rafforzamento, per le forze dell’ordine, di ogni collaterale esigenza di sicurezza. Nei prossimi giorni mi recherò personalmente nei loro presidi per ringraziarli del grandissimo lavoro che svolgono quotidianamente per la sicurezza dei cittadini”.

13 luglio 2017 0

Furti in autogrill: ladri e ricettatori nella rete della Polizia di Stato

Di redazione

E’ scattata nelle prime ore dell’alba l’operazione “JAMMER” con la quale la Polizia Stradale di Frosinone ha disarticolato un sodalizio criminale dedito ai furti su autoveicoli in sosta all’interno delle aree di servizio autostradali. Tre persone sono state arrestate, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Frosinone dr.ssa Logoluso, mentre altre tre sono state denunciate all’Autorità Giudiziaria e dovranno rispondere, in concorso tra loro, di una lunga serie di furti su autovetture, oltre al reato di ricettazione della merce trafugata. Le indagini, condotte dalla Sottosezione Polizia Stradale di Frosinone e coordinate dal Pubblico Ministero Barbara Trotta, hanno preso avvio dopo che la stessa Polizia Stradale aveva segnalato all’Autorità Giudiziaria diversi furti commessi su autovetture in sosta presso l’area di servizio “La Macchia”, sul tratto autostradale dell’A/1, in territorio di Anagni. La successiva acquisizione delle immagini registrate attraverso il sistema di videosorveglianza aveva permesso di rilevare che i furti venivano compiuti con il collaudato sistema del c.d. “Jammer”, un apparecchio che inibisce il segnale del telecomando di chiusura dei veicoli. Con questo escamotage i ladri potevano agire indisturbati senza lasciare segni di effrazione sulle auto e, una volta messo a segno il colpo, allontanarsi senza destare sospetti in quanto la vittima, il più delle volte, si accorgeva del furto solamente quando giungeva nella località di destinazione. Le complesse indagini condotte dalla Polizia Stradale, attraverso l’incrocio dei dati ricavati dalle registrazioni dei sistemi di videosorveglianza autostradali con quelli dei tabulati delle celle telefoniche e dei transiti autostradali, hanno portato all’individuazione di tre componenti di una vera e propria banda specializzata nella commissione di furti sui veicoli in sosta nelle aree di servizio. Seguendo gli spostamenti dei tre, di 44, 40 e 30 anni, tutti di origine campana, si è potuta ricostruire una lunga serie di furti su autoveicoli, commessi non solo in autostrada ma anche prendendo di mira parcheggi di alberghi, di porti, di esercizi commerciali e garage pubblici. Nelle loro scorribande, pressoché quotidiane, i tre percorrevano anche centinaia di chilometri sulle autostrade A1, A14 e A4, raggiungendo le località della riviera romagnola, dove addirittura depredavano gruppi di turisti, sia che viaggiassero con mezzi privati che con pullman. Il “target” prescelto per l’attività illecita era costituito soprattutto e principalmente da apparecchi elettronici, telefoni cellulari e computer portatili, non disdegnando, secondo le circostanze, le costose attrezzature da cantiere. Ovviamente il “bottino” veniva incrementato anche da denaro ed oggetti di valore. In diverse occasioni è stato possibile procedere al recupero della refurtiva quando il trio del “jammer” ritornava in Campania. La merce che riusciva a giungere a destinazione veniva poi ceduta a due ricettatori, anche questi di origine campana, che la piazzavano su alcuni mercatini rionali di Napoli o, attraverso l’e- commerce, su un noto sito web di compravendita di cose usate. In un caso, gli agenti in borghese della Polizia Stradale si sono addirittura finti acquirenti per poter recuperare alcune attrezzature da cantiere sottratte nei pressi di un albergo di Minturno, in provincia di Latina. L’operazione ha coinvolto, oltre al personale della Sottosezione di Frosinone che ha condotto l’indagine, anche il Compartimento di Roma e la Sezione Polizia Stradale di Frosinone. Proseguiranno senza sosta i controlli della Polizia Stradale lungo le principali arterie viarie al fine di garantire la sicurezza degli automobilisti in occasione del massiccio esodo estivo, anche alla luce delle direttive dipartimentali del Servizio Polizia Stradale che ha sensibilizzato le pattuglie a prevenire e contrastare proprio l’attività di gruppi criminali, ramificati sull’intero territorio nazionale, dediti in modo sistematico alla commissione di furti su autovetture con il sistema del c.d. “jammer”.

13 luglio 2017 0

Cervaro: Vallevecchia Enduro Festival, appuntamento da non perdere

Di redazione

Tutto è pronto per il 15 e 16 luglio, l’appuntamento per sportivi e per appassionati di due ruote. Tutti a Cervaro per immergersi in un’esperienza travolgente.

L’ASD Cervaro Enduro, costituita da un gruppo di giovani del paese, si propone di realizzare un evento dedicato alle due ruote, in cui la mountain bike diventa protagonista. Gli appassionati del gravity potranno divertirsi sui fantastici trails già protagonisti di una delle tappe dell’Enduro Riding South Cup 2016 e sul suggestivo tracciato della Vallevecchia. Sarà un week-end di divertimento e avventura. Con non pochi sforzi i ragazzi del Cervaro Enduro, prendendo come esempio il “salotto buono” del motociclismo italiano (IL RANCH – VR46 RIDERS ACADEMY), stanno lavorando alla realizzazione del loro RANCH. Cuore del Ranch, la presentazione del primo “Pump track” della zona, un percorso costituito da dossi e paraboliche, dove dare il massimo con la propria mtb, ma fruibile anche da possessori di BMX e Dirt bikes. Un Pumptrack è un luogo d’incontro e un percorso d’allenamento alla tecnica. “Un Pumptrack sta alla mountainbike come uno skate park sta allo skate”.

È un luogo di divertimento, un’occasione in più per praticare la bicicletta lontano dal traffico e dallo stress, un luogo privilegiato per il proprio benessere fisico e per sviluppare la propria tecnica in mountain bike.

“Vallevecchia”, meta indiscussa di tutti gli amanti dell’enduro tanto da meritare un interessante articolo sulla rivista specialistica “BICINATURA” del 12 giugno 2015.

Tantissimi gli eventi collaterali, e a far da cornice a questo meraviglioso evento sarà la Open Night, uno dei momenti più spettacolari e suggestivi. E poi musica e divertimento, LIVE MUSIC – DJ SET.

Verrà allestito uno spazio ristoro, un’area camping per il pernottamento notturno, e disponibilità assoluta per ogni eventuale esigenza. Per info, contattare lo staff organizzazione.

Il programma prevede sabato ritrovo in piazza Casaburi a Cervaro alle ore 9:00, ritrovo Santuario Madonna De Piternis con trasferimento (navetta) nel Ranch alle ore 10:00, pranzo alle ore 13:00 e primo decollo per Vallevecchia alle ore 15:00. Ritorno al Ranch alle ore 20:00 con cena alle ore 21:00.

Domenica è prevista colazione alle ore 8:00 partenza per Vallevecchia (pedalato) alle ore 9:30, ritorno al Ranch alle ore 13:00 e pranzo alle ore 14:00, fine evento alle ore 18:00

13 luglio 2017 0

Torino di Sangro: Truffa dello specchietto ai danni di un 80enne. I carabinieri denunciano un 45enne

Di redazione

I Carabinieri della Stazione di Torino di Sangro (Ch), a conclusione di complessa attività di indagine, ha deferito in stato di libertà, alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vasto per il delitto di truffa aggravata – S.M. siciliano 45enne, già noto alle forze dell’Ordine per reati della stesa indole. A carico dell’uomo, infatti, i militari della Stazione di Torino di Sangro, hanno raccolto numerosi elementi di colpevolezza che lo identificano come l’autore di un episodio avvenuto alcuni giorni prima in danno di un anziano 80enne del luogo. In quella circostanza, infatti, il 45enne siciliano, dopo aver finto il danneggiamento dello specchietto retrovisore esterno della propria auto, aveva dato vita ad una sceneggiata, accusando l’ignaro 80enne di aver provocato il danno e pretendendo un risarcimento. L’anziano, sconcertato e spaventato, si era lasciato indurre a consegnare la somma contanti di 200 euro in contanti, a risarcimento dell’inesistente danno, nella convinzione di chiudere bonariamente la vicenda. Le successive e certosine indagini dei carabinieri di Torino di Sangro hanno smascherato l’inganno e scoperto l’autore che, sembra, non sia nuovo ad analoghe vicende. La vicenda, se da una parte si è conclusa con soddisfazione per il paziente lavoro degli investigatori dell’Arma, dall’altra evidenzia, ancora una volta, la estrema facilità con cui individui spregiudicati e senza scrupoli ingannano anziani e persone deboli, approfittando, peraltro, della loro estrema ingenuità, per carpire denaro o altri beni. I Carabinieri, che hanno da poco, rivitalizzato una campagna di sensibilizzazione sullo specifico, odioso fenomeno criminale, invitano ancora una volta a diffidare di tali situazione e a chiamare prontamente il numero di emergenza 112 o altre Forze di Polizia qualora si venisse coinvolti in episodi analoghi.

13 luglio 2017 0

Fca: Giulia e Stelvio, oggi turno di pomeriggio senza lavoro

Di redazione

Piedimonte San Germano- Oggi pomeriggio la linea Giulia e Stelvio resterà ferma. È stato infatti annunciato il pomeriggio senza lavoro. Gli operai resteranno a casa a causa della mancata fornitura di un materiale. Un turno di stop, dunque, per lo stabilimento per il quale poco fa è stata data conferma dai referenti sindacali. Probabilmente saranno a lavoro solamente gli operai che dovranno occuparsi di recupero. Il turno di mattina oggi ha invece lavorato regolarmente. Il turno di pomeriggio osserverà lo stop. A breve aggiornamenti sulla giornata di domani. N.C.