Giorno: 15 luglio 2017

15 luglio 2017 0

La 19esima edizione di “Sposa sotto le stelle” incanta l’estate

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Aquino – Edizione numero 19 archiviata, con il consueto successo. Anche quest’anno “Spose Sotto le Stelle” ha regalato tanta bellezza ed emozioni uniche ai numerosi spettatori che non hanno voluto perdersi l’evento, seduti in platea o comodamente a casa sul divano, davanti al televisore sintonizzato su Teleuniverso, che ha trasmesso in diretta la sfilata.

Protagonisti anche quest’anno sono stati gli abiti: da sposa, da sposo, da cerimonia. Grandi e piccoli modelli in passerella per mostrare le creazioni di tre atelier della provincia di Frosinone: Serra Sposa di Ceccano, Unica Atelier  di Aquino e Cristina Design di Pontecorvo. Sulla scalinata, tra un trionfo di fiori dalle sfumature tenui, ha dominato il bianco: abiti ampi, o sinuosi, tulle, pizzo, schiene nude, preziosi ricami. Ma il colore non è mancato, in alcuni modelli o negli accessori e nei dettagli: dalle tinte del rosa fino al nero, sempre più usato per la sposa del 2018.

Una serata contrassegnata dalle sorprese: a cominciare dai primi due sposi che hanno calcato la passerella. Saverio Quagliozzi ed Aurora Folcarelli, i presentatori, sono scesi dalle scale come una coppia verso l’altare, tra le note della banda musicale Città di Aquino che ha aperto la serata.

Autorità civili e militari in platea, hanno goduto dello spettacolo dal vivo. La pioggia arrivata poco prima dell’inizio non ha spaventato né scoraggiato: tutti al lavoro per regalare a tutti i costi una serata fatta, come sempre, di classe e qualità, con ogni momento immortalato dalle nostre telecamere.

La colonna sonora quest’anno è stata “Anima Mia”, cantata dal vivo dalla storica voce dei “Cugini di Campagna”, Nick Luciani: è stato sulla scalinata della Madonna della Madonna della Libera di Aquino ed ha incantato il pubblico. Altro intermezzo musicale ha visto invece come ospite Alex Baris.  Anche spazio al sociale con modelli speciali, i ragazzi diversamente abili dell’associazione Camminare insieme.

La formula è stata sempre la stessa: suggerimenti per tanti aspetti del giorno più bello. Le acconciature delle modelle curate da Simona Hair Style di Castrocielo, mentre il make up da “Il regno di Nefertari” di Aquino. La scalinata addobbata con la fantasia della Casa del Confetto di Roccasecca. Franco Nardi invece il fotografo ufficiale che ha catturato ogni momento della serata. Consigli anche per il viaggio di nozze con l’agenzia di viaggi L’Approdo di Aquino o per la location, con “Il Parco del Principe” di Cassino. Altri sponsor della manifestazione sono stati le concessionarie Eco Liri, Acqua Fiuggi e Telestar.

Per rivivere i momenti della serata, basta sintonizzarsi su Teleuniverso domenica alle 14.30, e martedì a mezzanotte.

15 luglio 2017 0

Controlli a tappeto in centro a Cassino, lo spaccio si sposta in periferia

Di admin

 

Cassino – Troppi controlli nelle strade di Cassino e lo spaccio della droga sembra essersi spostaato neelle piazze dei centri vicini. I carabinieri di Sant’Elia Fiumerapido e personale del N.O.R.M. della Compagnia e del Nucleo Cinofili di Santa Maria Galeria di Roma (con i cani Immo e Pedro), hanno eseguito numerosi controlli presso i locali pubblici maggiormente frequentati dai giovani e la villa comunale e varie perquisizioni personali e locali che hanno consentito di rinvenire all’interno di un casolare abbandonato un involucro contenente 12 grammi circa di cocaina, probabilmente nascosto ed abbandonato da qualche pusher accortosi della presenza dei militari in zona. Quanto rinvenuto, è stato sottoposto a sequestro. Nel corso di tali controlli, all’interno di un locale pubblico di Sant’Elia Fiumerapido, è stato denunciato a piede libero un giovane del posto per porto abusivo di armi bianchi, poiché sorpreso con due coltelli, per i quali non era in grado di giustificarne il porto. Si allegano le foto.

15 luglio 2017 0

Spara ai ladri e colpisce al figlio 19enne, imprenditore denunciato

Di admin

Pontinia – Spara ai ladri e colpisce il figlio. E’ accaduto questa notte a Pontinia sulla via Migliara 44. Dove gli agenti della squadra mobile sono arrivati poco prima dell’una su segnalazione degli operatori del 118 che avevano soccorso un 19enne ferito ad una gamba da un colpo di arma da fuoco. Gli agenti hanno ascoltato il racconto del padre del ferito, titolare di una azienda agricola.

Da tempo la zona è oggetto di incursioni di ladri e loro erano appostati per difendere la loro proprietà. L’uomo ha riferito agli inquirenti che poco prima della mezzanotte, aveva visto alcune torce accese in una delle serre dell’azienda. Immaginando che fossero ladri, avrebbe intimato loro di andare via. Sempre a suo dire, i malviventi avrebbero esploso colpi di arma da fuoco a cui lui ha risposto sparando con la sua pistola che deteneva ai fini sportivi.

Qualcosa è andato storto e una ogiva sparata dal padre, ha colpito la gamba sinistra del figlio che si era lanciato all’inseguimento mettendosi sulla linea di tiro del padre. La pallottola gli ha fratturato il femore e per questo è in ospedale con una prognosi di 60 giorni.

Le indagini sono in corso per fare chiarezza, ma al momento il 47enne è stato denunciato per porto abusivo di arma, dato che l’uso per cui la deteneva non gli permetteva di portarla al di fuori dell’abitazione.

15 luglio 2017 1

Economia e vacanze, CNA: “Luglio porta sotto l’ombrellone un milione di turisti al giorno per un giro d’affari di un miliardo e mezzo”

Di redazione

Un milione di turisti al giorno. Per oltre un miliardo e mezzo di incassi complessivi, indotto compreso, eventuali pernottamenti esclusi. E’ un luglio da record sotto gli ombrelloni delle località balneari italiane. Grazie a Caronte e al suo caldo record. E grazie alla sensazione di sicurezza che ispira il nostro Paese rispetto all’intero bacino mediterraneo.

Sono i numeri che emergono dalla indagine CNA tra i titolari di 432 stabilimenti balneari, aderenti alla Confederazione, presenti in 55 località turistiche costiere italiane, una campionatura rappresentativa delle 22mila strutture attrezzate con 3,6 milioni di ombrelloni a disposizione.

A fine luglio le presenze (numero di turisti per giorni di utilizzo delle strutture) dovrebbero sfiorare il livello record di 77,5 milioni, di cui ben 49 milioni solo nei cinque fine settimana: il doppio dell’anno scorso.

Il primo week end del mese si è avvicinato ai dieci milioni di presenze, superando l’andamento di giugno, che aveva già fatto segnare un +15%. E la prima settimana di luglio ha fatto impazzire il pallottoliere: le presenze sulle spiagge italiane sono salite da 8,8 milioni del 2016 a 14,8 milioni, un’impennata superiore al 68%.

I lidi di Campania, Emilia Romagna, Puglia e Sicilia sono da tutto esaurito. Anche Lazio, Sardegna e Toscana viaggiano con il vento in poppa. Mentre la crescita è meno tumultuosa in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche e Molise.

Una marea di turisti che innesca un effetto economico molto importante. Il bagnante tipo spende quotidianamente 45 euro al giorno per servizi di spiaggia, pasti e trasporto. Moltiplicato per un milione di presenze medie al giorno per trentuno giorni di luglio fa quasi 1,4 miliardi di euro. Durante la sua permanenza perlomeno un turista su cinque non si limita a tuffarsi in acqua e a crogiolarsi al sole. Tra attività culturali (città e borghi artistici, musei, spettacoli), terme e percorsi enogastronomici a luglio i turisti balneari spenderanno circa 180 milioni extra spiagge. Il totale sfonda il muro del miliardo e mezzo di euro, eventuali pernottamenti esclusi, movimentati dal turismo balneare nel solo mese di luglio. Un luglio con i fuochi d’artificio.

15 luglio 2017 0

Sicurezza stradale: il giovane coordinatore comunale di Sant’Apollinare Francesco Neri (FI) torna con un nuovo appello sul tema

Di redazionecassino1

“La sicurezza dei cittadini non può e non deve essere ignorata, la strada è il primo punto attraverso cui garantirla”. Queste le parole del coordinatore comunale giovanile di Forza Italia Francesco Neri, sunto della lettera inviata al primo cittadino di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro.

Obiettivo è quello di dar voce agli automobilisti che percorrendo le strade di Sant’Angelo in località “Panaccioni” e in Valle dei Santi sono esposti a pericoli causati dalle pessime condizioni in cui versano i tratti. Una voce che si fonde con la necessità stessa dell’intero territorio, il quale già da diversi anni chiede una soluzione al problema della viabilità e della sicurezza stradale.

Fra i percorsi che più spaventano, la strada provinciale 76 Cassino – Sant’Apollinare. Asfalto usurato dal tempo, vegetazione pericolosamente tesa alla corsia, buche che puntualmente raccolgono l’acqua piovana e incrementano il già forte rischio di perdere aderenza e quindi sbandare.

Il giovane forzista dichiara: “La SP. 76 oltre ad essere fonte di rischio per tutti coloro che la percorrono giornalmente, è stata in passato come ora motivo di diversi incidenti, i quali si verificano quasi quotidianamente in diversi orari della giornata, a causa del dissesto della sagoma stradale e dell’eccessiva presenza di buche e deformazioni altimetriche. (…) Dunque, riteniamo necessario un intervento mirato alla riqualificazione del manto stradale e alla messa in sicurezza della strada citata”. Rivela come tali problemi siano spesso causati dalla sconsideratezza di alcuni automobilisti che, costretti dalle pessime condizioni della strada, per salvaguardare le proprie automobili decidono di cambiare frequentemente il senso di marcia, invadendo la corsia opposta.

Non manca di sottolineare: “A causa della nostra posizione geografica siamo stati per anni dimenticati dai principali enti pubblici, in particolar modo dalla provincia, dove l’attuale presidente, Antonio Pompeo, continua a privilegiare solamente una parte geografica della provincia di Frosinone senza tener conto che la sicurezza stradale è un tema non solo unitario ma anche molto delicato, in quanto la tutela dei cittadini e di chiunque transiti per strada deve essere la priorità assoluta di ogni ente pubblico”.

A tal proposito nasce il progetto #miglioriAMO, pensato per includere tutti i territori del cassinate, realizzando migliorie sfruttando i fondi europei. Neri conclude con un augurio: “Siamo certi che il Sindaco accoglierà con piacere la nostra richiesta e ci aiuterà in questa battaglia scrivendo al presidente della provincia Pompeo, affinché le criticità del tratto di strada interessato cessino di esistere e tutti i conducenti di Sant’Angelo e in particolar modo di tutta la Valle dei Santi possano percorrere la strada senza il pericolo o il timore di essere coinvolti in gravi incidenti stradali”. L’invito a porre la questione in provincia è rivolto anche al consigliere provinciale e comunale, capogruppo di Forza Italia in comune Rossella Chiusaroli, sensibile a tali questioni.

Giulia Guerra