pubblicato il24 luglio 2017 alle 11:24

Bloccava ragazze sul treno Napoli Cassino e le costringeva ad assistere a masturbazione

CASSINO – Avvicinava ragazze sul treno Napoli Cassino, le bloccava e si masturbava costringendole ad assistere. A finire in manette è stato un 60enne di Acerra le cui gesta sono state segnalate ieri pomeriggio sul convoglio Napoli Cassino. La prima sua vittima è stata una 20enne di Cassino aggredita all’altezza della stazione di Tora e Piccilli (Ce).

Approfittando del treno semivuoto, l’uomo ha immobilizzato la gamba della giovane e si è masturbato costringendola ad assistere fino alla fine della performance. Poi, la ragazza è scappata avvisando il capotreno che a sua volta ha informato la polizia del commissariato di Cassino.

L’uomo è sceso alla prima stazione ma sono iniziate le indagini degli uomini di Alessandro Tocco. Poco dopo, sempre sulla stessa linea, una nuova segnalazione: il 60enne aveva aggredito con lo stesso modus una ragazza di colore. A quel punto, gli agenti hanno raggiunto il convoglio, individuando il 60enne arrestandolo per violenza privata, atti osceni e detenzione di arma da taglio dato che durante la perquisizione personale è stato trovato in possesso di un coltello.

Ermanno Amedei

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07