pubblicato il25 luglio 2017 alle 23:13

Formia – “Festival del Teatro Classico”, ultimo appuntamento nel segno di Aristofane. Sabato 29 in scena “Le donne al Parlamento”

La satira irriverente di Aristofane anima l’ultimo appuntamento dell’edizione 2017 del “Festival del Teatro Classico”. Sabato 29 luglio alle ore 21.30 presso l’area archeologica di Caposele va in scena “Le donne al Parlamento”, capolavoro del commediografo greco, adattato e diretto da Vincenzo Zingaro, direttore artistico della kermesse prodotta dal Comune di Formia e quest’anno gemellata con il prestigioso “Calatafimi Segesta Festival Dionisiache 2017”.

In occasione del 25esimo anniversario della sua nascita, la compagnia “Castalia” porta in scena uno spettacolo unico, divertente, graffiante, poetico. Il genio di Aristofane offre un’illuminante occasione di riflessione sul rapporto conflittuale tra individuo e società. Al centro della commedia ci sono temi di sconvolgente attualità: la partecipazione femminile al potere politico, la parità dei diritti, la corruzione, l’uguaglianza sociale. In un’Atene sfiancata dalla guerra, in uno stato di sbando materiale e spirituale, l’autore immagina che le donne, stanche dell’inettitudine degli uomini, della loro incapacità di costruire un mondo giusto, attuino un “colpo di stato” e assumano il potere. Una volta al governo, decidono di mettere tutto in comune, abolendo la proprietà privata e la famiglia. Tutti attingeranno in parti uguali al patrimonio collettivo, amministrato dalle donne, che avranno in comune tutti gli uomini e potranno fare figli con chiunque. L’utopia protofemminista dell’eroina Prassagora non potrà realizzarsi, però, e, in un’esplosione di contraddizioni e comicità, il grande sogno si trasformerà in un incubo grottesco.

Lo straordinario allestimento di Vincenzo Zingaro restituisce la ricchezza dei molteplici aspetti contenuti nell’opera, recuperando l’atmosfera originale della commedia, soprattutto attraverso l’uso delle maschere (create dal celebre “Carboni Studio” di cui ricordiamo il sodalizio con Fellini). Uno spettacolo imperdibile per chiunque voglia immergersi nel meraviglioso mondo della commedia antica e affrontare un viaggio alla ricerca delle nostre origini.

Lo spettacolo è stato rappresentato con successo presso il Teatro Arcobaleno (Centro Stabile del Classico) di Roma e in diversi Festival Nazionali come quelli di Ostia Antica, Pompei, Avella e Nocera e parteciperà al “Calatafimi Segesta Festival Dionisiache 2017”.

Adattamento e Regia: Vincenzo Zingaro
Con Annalena Lombardi, Fabrizio Passerini, Ugo Cardinali, Rocco Militano, Piero Sarpa, Laura De Angelis, Sina Sebastiani, Mario Piana.
Maschere: Carboni Studio – Musiche: Giovanni Zappalorto
Costumi: Emiliana Di Rubbo – Scene: Vincenzo Zingaro – Disegno luci: Giovanna Venzi

Per informazioni sullo spettacolo chiamare l’Ufficio Cultura del Comune (0771.778622 / 0771.778398). Biglietti: €10 in prevendita presso Gran Caffè Tirreno (via Vitruvio 238), bar La Perla (Largo Paone 9), Ufficio IAT (piano terra palazzo comunale) fino alle ore 18 del giorno di spettacolo e €15 presso il botteghino all’area archeologica di Caposele, aperto dalle ore 20.30 nei giorni di spettacolo.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07