Giorno: 30 agosto 2017

30 agosto 2017 0

Frosinone, proseguono gli interventi di manutenzione nelle scuole

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Così come indicato nel cronoprogramma dell’amministrazione Ottaviani, subito dopo Ferragosto, sono stati portati a termine i lavori all’interno della scuola materna Polledrara. Nell’ambito degli interventi, effettuati dall’assessorato ai lavori pubblici e manutenzioni coordinato da Fabio Tagliaferri, sono stati eseguite- recita la nota stampa- la tinteggiatura e la messa a nuovo di tre aule, del corridoio e dei servizi igienici, oltre che dell’ingresso. All’esterno dell’edificio, è stato rimosso il maiolicato dalla facciata, con successivo rifacimento dell’intonaco sottostante, per permettere la posa in opera del nuovo rivestimento; il ripristino murario ha coinvolto tutta la facciata esterna, che è stata quindi ritinteggiata. Gli operai, inoltre, hanno provveduto a demolire parte del muretto di recinzione che dava accesso al giardino: sulla medesima superficie su cui insisteva il muretto, è stata posata la copertura di porfido. Nella scuola “Pietrobono”, invece, gli operai sono intervenuti per rintinteggiare gli spazi di pertinenza della segreteria e della presidenza e installare una porta blindata. Nell’ultima settimana di agosto, sono iniziati i lavori di ripristino del frontalino dell’ingresso dell’istituto “De Matthaeis”; si è provveduto, poi, alla ripulitura dei bocchettoni del terrazzo della scuola “Aldo Moro” e della “De Matthaeis”. Le operazioni di ripristino, pulizia e tinteggiatura e, più in generale, di manutenzione ordinaria e straordinaria, saranno compiute, nei prossimi giorni, anche negli altri istituti scolastici. Anche le fontane monumentali di Madonna della Neve e piazza Risorgimento, oltre che quella ubicata in corso della Repubblica, sono state oggetto, negli scorsi giorni, di interventi di pulizia.

30 agosto 2017 0

Incendi, dalla prefettura di Frosinone il piano antipiromani: monitoraggio con droni

Di admin

FROSINONE – Si è svolta oggi, presso la Prefettura di Frosinone, una riunione tecnica presieduta dal Prefetto Emilia Zarrilli per affrontare il dilagante fenomeno degli incendi boschivi.

All’incontro hanno partecipato l’Assessore regionale Mauro. Buschini, il Questore, i Comandanti provinciali dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, dei Vigili del Fuoco, del 72° Stormo di Frosinone, del 41° Reggimento Cordenons di Sora e della Polizia Provinciale, unitamente al Dirigente dei Carabinieri Forestali di Frosinone e rappresentanti di Acea Spa.

Nel corso della riunione sono state esaminate le possibili cause dell’aumento esponenziale degli interventi operati sugli incendi e individuale le ulteriori iniziative da predisporre per le attività di prevenzione e repressione degli stessi, al fine di individuare un modello di intervento condiviso fra tutti i soggetti istituzionali coinvolti.

Nell’occasione è stato dato un ulteriore impulso per l’approntamento di un capillare controllo del territorio allo scopo di prevenire e reprimere tutti quei comportamenti che generano incendi, disponendo l’immediato e capillare utilizzo di apparati di video sorveglianza per il controllo dei territorio in tutte le aree boschive della provincia.

In particolare saranno utilizzati droni e apparecchiature per la rilevazione  di situazioni sospette nelle aree interessate dal fuoco, al fine di assicurare alla giustizia gli eventuali responsabili di gravi reati contro il patrimonio naturalistico provinciale.

Il Prefetto ha dato anche indicazioni di verificare che i Comuni abbiano messo in atto nell’immediato tutte le attività di dissuasione, per altro già precedentemente sollecitate, come l’aggiornamento del ‘catasto delle aree percorse dal fuoco’ sulle quali è vietato lo svolgimento di qualunque attività; l’attenta verifica delle cosiddette ‘fida pascolo’, da autorizzare solo su terreni che non siano stati percorsi dal fuoco; l’adozione di specifiche ordinanze per lo sfalcio della vegetazione sulle aree private e per il divieto di abbruciamento nei periodi  di maggiore pericolosità di innesco, la pulitura dei bordi stradali dalle erbe infestanti.

L’Assessore Buschini ha ribadito il grande sforzo che in questa stagione è stato profuso della Regione Lazio, con l’incremento della flotta aerea, tutti impegnati a fronteggiare contestualmente anche circa 90 incendi al giorno nell’intero territorio regionale.

Al fine di incrementare gli interventi ed aumentare le attività di prevenzione incendi, l’Assessore ha evidenziato che il Presidente della Regione Zingaretti ha auspicato l’intervento di personale dell’Esercito Italiano.

Infine grande rilievo è stato dato alla necessità di sensibilizzare i cittadini a collaborare con le forze dell’Ordine nel segnalare eventuali situazioni e comportamenti sospetti finalizzati ad appiccamenti pericolosi, evitando al contempo autonome iniziative di spegnimento che possono tramutarsi in rischi per l’incolumità personale e di lasciare tali operazioni agli organi deputati allo spegnimento.

30 agosto 2017 0

Scarico abusivo, sequestrato a Cassino un altro autolavaggio

Di admin

CASSINO – Dopo l’operazione “Gold Wash”, con la quale la Polizia di Stato ha disarticolato un sodalizio criminale intenzionato ad imporre con la violenza il controllo esclusivo nella gestione degli autolavaggi  della Città Martire,   gli uomini del Commissariato di Cassino non hanno mai abbassato la guardia, continuando a monitorare la situazione.

Nel mirino dei controlli degli agenti diretti dal vice questore Alessandro Tocco è finito, un altro autolavaggio, il cui titolare è un 19enne egiziano. La struttura, sprovvista della necessaria autorizzazione comunale per lo scarico delle acque reflue provenienti dal servizio igienico e dall’impianto di depurazione, è stata posta sotto sequestro. Inoltre è stato accertato che l’impianto di depurazione è ubicato ad una distanza inferiore rispetto a quanto previsto dalla normativa in materia di vincoli paesaggistici, a cui è sottoposta l’intera area. I controlli della Polizia di Stato  proseguiranno senza sosta per garantire il rispetto delle regole e la sicurezza alla cittadinanza .

30 agosto 2017 0

Aquino, primo atto del Palio della Contea, il “mini” vinto dalla contrada Piazza

Di redazionecassino1

Aquino – Primo atto del Palio andato in archivio. La contrada Piazza si conferma campione per il quarto anno consecutivo al termine di una serata lunga e vibrante che non ha mancato di riservare emozioni al numeroso pubblico. Una giornata intensa, iniziata presto nella cattedrale di San Costanzo con la benedizione, nel corso della Santa Messa mattutina, degli otto drappi delle rispettive contrade. Nel pomeriggio, intorno alle 18, tredici tedofori sono partiti dalla piccola chiesa di Valli per poi percorrere tutto il territorio cittadino.

Al termine della corsa, caratterizzata dal grande caldo che non ha risparmiato l’ultima domenica di agosto, tutti gli atleti si sono dati appuntamento (intorno alle 19:30) in piazza Municipio da dove, poco dopo, hanno raggiunto in un corteo rumoroso e colorato la vicina piazza San Tommaso, teatro dei giochi popolari. L’inizio delle cinque gare è stato preceduto, come di consueto, da un suggestivo cerimoniale con la sfilata in piazza delle 8 contrade (belle le loro coreografie) cui è seguita l’accensione del braciere affidata al piccolo contradaiolo della Piazza, Lorenzo Tomassi, accompagnato sul palco da Claudio Spada.

Un momento particolare, sottolineato dagli applausi degli spettatori, che ha segnato ufficialmente l’inizio della quarta edizione della festa. L’ ingresso dei due piccoli principini (Flavio Simula e Giorgia Mialcea, accomodatisi poi sulle due sedie sistemate sul palco), ha preceduto il solenne giuramento degli otto capicontrada, al termine del quale il piccolo Andrea Iacovella ha intonato l’inno nazionale. Intorno alle 21 sono iniziate le ostilità. A dare il la ai giochi è stata la corsa con la pignata di fagioli che ha iniziato a infiammare il pubblico: straordinaria la prestazione della piccola atleta di Chiusagrande, Gilda Mazzaroppi (già protagonista lo scorso anno), capace di percorrere 40 metri sotto gli 8 secondi. Secondo e terzo gioco (corsa con i sacchi e salto con la corda) appannaggio della Piazza che con 16 punti complessivi spostava l’inerzia del Palio a suo favore. Entusiasmante, a seguire, il tiro con la fune, vinto dai biancorossi di Crucela (buone le prestazioni di Valli e Piazza), mentre l’ultima e curiosa disciplina (lo “stendipanni”) ha visto il successo di Canapine. Fanalino di coda San Pietro Vetere con 13 punti. Nel corso dei cinque giochi non sono mancati momenti concitati con gli infortuni (per fortuna senza gravi conseguenze) di due atleti.

“Un prologo piacevole in vista della tre giorni di festa del Palio degli adulti, ha commentato al termine della serata un soddisfatto presidente Vellone, meglio non poteva iniziare la nostra kermesse che ha richiamato nella nostra piazza centinaia di spettatori. Un doveroso ringraziamento al mio Comitato, a tutti i volontari e alle forze dell’ordine che hanno gestito in modo egregio l’ordine pubblico; una menzione particolare anche all’amministrazione comunale e all’amico Claudio Spada che con tutti gli altri tedofori hanno contribuito a rendere ancora più speciale la giornata dedicata ai nostri bambini”.

Il Sindaco della Città di Aquino Libero Mazzaroppi ha espresso tutta la sua soddisfazione evidenziando la straordinaria presenza di pubblico e di partecipazione popolare.

Il Palio è la nostra Storia ed è, ormai, parte essenziale delle tradizioni aquinati. Vedere questi bambini che si cimentano in prove di grandissima abilità e si preparano ad affrontare le sfide future è fatto meritorio. Sono orgogliosamente fiero di aver centrato, unitamente alla mia amministrazione e al Comitato che ringrazio per lo straordinario lavoro e l’impegno di questi giorni, l’obiettivo di rivitalizzare una città e favorire la rinascita di uno spirito di appartenenza che sono apprezzate e ammirate da tutto il territorio. Esprimo sentimenti di gratitudine alla Regione Lazio la cui presidenza del Consiglio ha ritenuto di annoverare, con la concessione di un finanziamento ad hoc, questa manifestazione tra quelle degne di pregio.

Complimenti vivissimi alla Contrada Piazza – conclude il Sindaco Mazzaroppi – che per la quarta volta consecutiva si aggiudica il Drappo dedicato ai bambini segno di grande capacità e dedizione e a tutti i ragazzi che si sono cimentati nelle varie prove. A loro ed a chi li ha preparati va il nostro plauso che va esteso a tutte le Forze dell’ordine e ai volontari che hanno garantito la perfetta riuscita dell’iniziativa banco di prova delle giornate che verranno.

Sulla stessa lunghezza d’onda l’Assessore Luca Di Ruzza che, per primo, ebbe l’idea di organizzare un evento collegato al Palio da dedicare ai più piccoli. Una giornata straordinaria – ha dichiarato – che rimarrà negli annali per la grande affluenza di pubblico e di partecipanti. Siamo fieri di amministrare una Città che si fa trovare sempre pronta a questi grandi appuntamenti dando il meglio di se.

30 agosto 2017 0

Paura a Rocca D’Evandro: alle fiamme residenza per anziani, intervenuti Vigili del Fuoco e Forze dell’Ordine

Di redazionecassino1

Paura questa mattina a Rocca D’Evandro, quando la residenza per anziani “Raggio di Sole”, in via Giosuè Carducci, è stata presa dalle fiamme. Ad accorgersene i dipendenti della struttura, che hanno prontamente portato all’esterno della struttura i 15 ospiti presenti al momento. Nessuno di loro risulta ferito, mentre i Vigili del Fuoco delle stazioni di Piedimonte e Caserta, insieme alla Polizia ed ai Carabinieri della locale stazione si sono adoperati per domare le fiamme. Evacuate anche 18 persone. Le cause sono tuttora da accertare, la natura dell’incendio sembrerebbe tuttavia accidentale.

30 agosto 2017 0

Va in questura per denunciare un furto e aggredisce l’agente. Arrestato 52enne

Di admin

FROSINONE – Un 52enne si è recato presso gli uffici della Questura per sporgere querela relativa al furto del proprio telefonino. I tempi di attesa, però, non sono graditi all’uomo che inizia a proferire frasi offensive nei confronti del poliziotto che gli sta dando informazioni.

Non vuole sentire ragioni e, con fare minaccioso, cerca lo scontro fisico, aggredendo un secondo agente appartenente alla Squadra Volante, sopraggiunto nel frattempo per placare l’ira dell’uomo.

Il 52enne, prontamente bloccato, viene arrestato: dovrà rispondere del reato di resistenza, minacce, violenza e lesioni a P.U.. L’agente ferito è stato refertato presso il locale Pronto Soccorso.