pubblicato il16 agosto 2017 alle 10:15

Coltellata in spiaggia per un pallone, ferito ambulante sotto occhi di bagnanti Cassinati

GAETA – Una coltellata all’avambraccio per “punire” il no a cedere gratuitamente un pallone del valore di pochi euro. E’ quanto si pensa sia accaduto questa mattina su una delle più belle spiagge della costa Laziale, quella dei Trecento Scalini a Gaeta.

faccedivita.it

A farne le spese è stato un giovane cittadino straniero che da anni vende oggetti da mare sulla spiaggia tirando un pesante carretto. Pare che alcuni ragazzi siano arrivati in spiaggia pretendendo un pallone senza pagare e quando il commerciante si è rifiutato, ha ricevuto un fendente sul braccio prima che gli aggressori si dileguassero. Una vicenda accaduta sotto gli occhi di tantissime persone che, seppure di primo mattino, già affollavano la spiaggia e, tra questi molti cassinati.

Bruno della Corte, presidente dell’associazione Il sole Splende per tutti era là. “Ero distante e ho visto un parapiglia con gente che scappava ed altri che urlavano. Mi sono avvicinato e ho visto il venditore ferito”.

I carabinieri della tenenza di Gaeta comandata dal tenente Carmine Manzi sono immediatamente arrivati sul posto. Immediatamente il giovane ferito è stato trasportato in ospedale per medicare il braccio con alcuni punti di sutura. Le indagini sono in corso per individuare gli aggressori.

Ermanno Amedei

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07