pubblicato il22 agosto 2017 alle 14:13

Da tre mesi in attesa di ecografia addominale, malata di tumore di Cassino aspetta e spera

CASSINO – Tre mesi in attesa di una ecografia addominale per mantenere sotto controllo una grave patologia.

L’ordine dell’oncologo ad una sua paziente di Cassino è stato perentorio… “Entro ottobre serve l’esame” e se lo dice un medico, a maggior ragione se poi in ballo c’è un tumore, non vi è dubbio che va assecondato. Il problema è chi esegue l’esame? La donna di Sant’Angelo in Theodice la cui patologia è classificata come grave, da maggio fa periodicamente visita in ospedale nella speranza di poter essere inserita quantomeno in una lista di attesa ma pare che anche questa sia cosa complessa dato che le sarebbe stato negato. Eppure è una semplice ecografia addominale.

Ci si chiede, dunque, quale strumento il sistema sanitario nazionale mette a disposizione dei contribuenti per contrstare le malattie? Vicende come queste, ormai sono all’ordine del giorno e non fanno più notizia ma testardamente continuiamo a raccontarle nella speranzaa che qualcosa possa cambiare perché se la risposta è: rivolgersi al privato, allora perchè continuare a pagare tasse per stipendi e strutture che non danno servizi?
Ermanno Amedei

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07