Multate e allontanate, a Cassino carabinieri a caccia di prostitute

Multate e allontanate, a Cassino carabinieri a caccia di prostitute

29 agosto 2017 0 Di admin

CASSINO –  Il contrasto alla prostituzione a Cassino si fa stringente. I carabinieri della locale compagnia, si sono concentrati sulle strade maggiormente interessate dal fenomeno e hanno cercato tra gli appartamenti del centro dove si concentravano le segnalazioni più credibili. Sulla strada consortile Fiat, dove ragazze per lo più straniere si ritrovano per attirare clienti di passaggio o abituali, tre giovanissime due di nazionalità rumena ed una albanese, sono state denunciate per inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità di P.S., e multate ciascuna di 400 euro. Le stesse inoltre erano già state allontanate in precedenza con foglio di via obbligatorio.

Una 49enne, invece, residente nel napoletano, già censita per reati inerenti allo sfruttamento della prostituzione, è stata controllata presso un appartamento di Cassino, unitamente ad altre tre donne di nazionalità straniera, risultate tutte dedite alla prostituzione. Nella circostanza la stessa è stata proposta per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con F.V.O. Gli operanti procedevano altresì al controllo di un cliente che in evidente imbarazzo cercava di nascondersi. Inoltre, una delle tre straniere, trovata non in regola con i documenti di soggiorno, è stata invitata a presentarsi presso la Questura di Frosinone per regolarizzare la sua posizione in Italia. Allo stato sono in corso accertamenti di natura patrimoniale per verificare la regolarità dei contratti d’affitto nonché le probabili responsabilità dei proprietari nel reato di favoreggiamento alla prostituzione. In fine, venivano controllate altre 4 abitazioni del centro abitato, sospettate essere luoghi di prostituzione.