Giorno: 22 settembre 2017

22 settembre 2017 0

“Alla riscoperta della Cavendish Road”, il 1° ottobre torna la camminata tra storia e natura

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino – Il primo ottobre torna “Alla riscoperta della Cavendish Road”, la camminata tra storia e natura che si snoda tra la localià Monacato di Caira fino a Montecassino. L’organizzazione è a cura dell’Associazione Cassino città per la Pace e dell’Albaneta Farm di Daniele Miri che è locatario dell’area. Così come ha spiegato il Presidente Angelo Fardelli in conferenza stampa, “la risposta alla richiesta di autorizzazione da parte dell’Associazione Cassino città per la Pace all’Abbazia di Montecassino è stata che la stessa andava inoltrata all’Albaneta Farm. E’ stata quindi decisa una collaborazione, anche perché il fine era esattamente lo stesso e oltre all’autorizzazione necessaria, si è aperta una collaborazione attiva”. La Cavendish Road è un sentiero con una valenza storica notevole, essendo stato costruito dai genieri neozelandesi durante il secondo conflitto mondiale. Oltre ad aver rappresentato un punto strategico bellico, è stato poi percorso dalle donne che fungevano da “logistica” durante la ricostruzione, portando a mano gli arnesi, fino poi a rappresentare un valore religioso perché percorso dai pellegrini in occasione della Pentecoste. Completamente abbandonato e quasi invisibile perché coperto dalla vegetazione, è stato recuperato a partire dal 2012 su iniziativa dell’Associazione Cassino città per la Pace. “Io sono per la meritocrazia – ha spiegato Daniele Miri – è per questo che ho voluto questa collaborazione con chi ha riportato alla fruibilità il sentiero e lo ha fatto poi conoscere a migliaia di persone”. Infatti nelle precedenti tre edizioni, durante l’evento, la Cavendish Road è stata attarversata da circa 550 persone in media ad edizione e tutt’oggi è aperta a molti turisti che salgono da Caira a Montecassino. In collaborazione con la VDS Protezione Civile e il Cai, è sempre dedicata al compianto Gianni Di Luzio al quale è dedicato il Memorial. Angelo Fardelli e Daniele Miri, in occasione della conferenza stampa, hanno diramato il programma che prevede delle tappe durante il percorso con spiegazioni storiche, il pranzo presso l’Albaneta anche con opzione menu vegano, attività per bambini e ritorno con partenza per le 16.00. “La camminata è adatta a tutti – hanno spiegato Fardelli e Miri – invitiamo tutti a partecipare e ad approfittare di queste giornate con temperature miti e sole autunnale per riscoprire la storia, per godere della natura e per trascorrere una giornata in serenità”. Appuntamento 1 ottobre ore 8.30 località Monacato di Caira.

 

22 settembre 2017 0

Anziana cade dalle scale soccorsa dalle volanti della Polizia

Di redazionecassino1

Frosinone – Una voce allarmata contatta il 113 segnalando di avvertire urla giungere da una palazzina della zona alta del capoluogo. L’operatore dirama prontamente la nota alle Volanti, che giungono immediatamente sul posto. Ad attenderli il cittadino che aveva richiesto l’intervento, un signore di nazionalità cinese. I poliziotti, dopo aver valutato la situazione, non avendo alternative per entrare nello stabile ed aiutare la persona in difficoltà, decidono di forzare il portone. Trovano un’anziana signora  precipitata accidentalmente dalle scale e con una gamba incastrata sotto una trave. La donna viene soccorsa e trasportata  presso il locale Pronto Soccorso dai sanitari nel frattempo allerati.

22 settembre 2017 0

Tenta di prelevare denaro dal bancoposta con carta rubata, 25enne denunciato dai Carabinieri

Di redazionecassino1

Pontecorvo – Nella mattinata odierna in Pontecorvo i Carabinieri della locale Stazione hanno deferito un 25enne resosi responsabile del reato di ricettazione. Gli accertamenti espletati dai militari operanti hanno consentito di verificare che il giovane, il 1° settembre scorso, aveva tentato di prelevare denaro contante presso lo sportello banco posta dell’ufficio postale di Pontecorvo utilizzando indebitamente una carta banco posta risultata smarrita, denunciata da una 45enne di Pontecorvo.

 

22 settembre 2017 0

Avevano rubato una catenina d’oro ad un 66enne, denunciate dai Carabinieri due donne

Di redazionecassino1

Anagni – Nella mattinata odierna ad Anagni i militari della locale Stazione hanno deferito in stato di libertà due straniere, A.M. 24enne e S.A. 20enne, già censite per reati contro il patrimonio. L’operazione di servizio è stata effettuata a conclusione di attività info-investigativa connessa ad un furto con destrezza ai danni di un 66enne di Anagni, commesso il 17 settembre scorso all’interno del parcheggio della locale Stazione ferroviaria. I militari operanti, a seguito del furto, raccoglievano univoci e coincidenti elementi di colpevolezza nei confronti delle due giovani domiciliate presso un campo nomadi di Roma che, dopo aver avvicinato il denunciante con il pretesto di aver bisogno di aiuto, si impossessavano con destrezza della catenina d’oro indossata dal 66enne, dileguandosi a bordo del treno in arrivo diretto alla Capitale.

 

22 settembre 2017 0

Frosinone: casalinga nascondeva hashish nell’aspirapolvere, scoperta da cane poliziotto

Di redazionecassino1

All’apparenza una casalinga, in realtà un’acuta e ingegnosa spacciatrice che aveva deciso di nascondere la merce del suo illecito mercato nei propri elettrodomestici.

A sorprenderla niente meno che il fiuto di Yago, unità cinofila antidroga della Questura di Roma. Il cane poliziotto ha di fatto guidato gli agenti nell’ispezione dell’abitazione della donna, 36enne residente nella parte bassa del capoluogo, permettendo di rinvenire oltre 22 grammi di cocaina nascosta nel congelatore.

Nel bottino del sequestro anche un bilancino elettronico e 930 euro in banconote di vario taglio.

Nelle vicinanze, Yago ha poi individuato un altro “market” della droga, concepito in maniera simile nell’appartamento di un’altra donna, una 33enne.

La falsa casalinga aveva occultato nella propria aspirapolvere ben 89 dosi di hashish, per un quantitativo di 164, 54 grammi.

Per entrambe sono scattati gli arresti, mentre per i poliziotti i controlli sono proseguiti sino alla Villa Comunale della città.

Nel parco era presente un 21enne che deteneva 8 grammi di ha hashish, segnalato al Prefetto, e una giovane, preveniente dalla capitale, che dovrà rispondere anche di furto in danno di un esercizio commerciale frusinate.

I singolari ritrovamenti, per quanto ironici possano sembrare, mostrano quanta determinazione spinga gli spacciatori a perseguire i propri traffici. Le tecniche di spaccio si fanno via via più sottili ed elaborate, mentre anche le categorie più impensabili – quali appunto l’ambiente domestico – vengono inglobate nella capillare diffusione della droga, fra le prime conseguenze della fame di denaro che stringe gli stomaci.

Giulia Guerra

22 settembre 2017 0

Cassino: In ospedale paziente 72enne si addormenta e le rubano il telefono cellulare

Di redazione

Cassino- Questa mattina, quando si è svegliata, ha trovato un’ amara sorpresa. Una signora 72enne,originaria di un paese del cassinate, ricoverata nel reparto geriatria dell’ospedale Santa Scolastica di Cassino , solo per poche ore, a seguito di un delicato esame diagnostico, non ha più trovato nel cassetto del comodino, dove lo aveva accuratamente riposto, il suo telefono cellulare. Qualcuno, approfittando della situazione, lo ha rubato e alla 72enne non è rimasto altro che rivolgersi alle forze dell’ordine con l’ausilio del figlio. Non è stato possibile rintracciare il telefono poiché il ladro si è immediatamente liberato della scheda sim. Incredulità e rabbia per la grave vicenda che lascia pensare non tanto per il valore dell’oggetto rubato, quanto per la situazione ed il luogo dove è avvenuto. N.C.

22 settembre 2017 0

Morto il giovane ferito nell’incidente di martedì in via Appia

Di redazionecassino1

Cassino – Non ce l’ha fatta il giovane coinvolto qualche gorno fa nell’incidente stradale avvenuto in via Appia. Le sue condizioni erano apparse subito molto gravi tanto che i sanitari del 118, accorsi sul posto, avevano deciso di elitrasportarlo in un ospedale della Capitale. Il cuore di Andrea Coletta, il trentenne alla guida dell’utilitaria che si era scontrata con il Suv del vice sindaco di Cassino Carmelo Geremia Palombo, si è fermato questa mattina.

22 settembre 2017 0

Pubblica su facebook l’annuncio di vendita del proprio nascituro, indagata donna 28enne

Di redazionecassino1

Catania – Il Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni di Catania con il coordinamento della Procura Distrettuale etnea ha indagato in stato di libertà una donna di anni 28 anni residente a Milano per avere pubblicato on line un annuncio in cui proponeva a terzi la vendita del proprio nascituro. Tale condotta è sanzionata penalmente dall’art.71 legge 184/83. L’indagine è stata avviata a seguito del rinvenimento di un annuncio sulla pagina Facebook “Compro e vendo tutto” in cui una utente, asserendo di essere al quinto mese di gravidanza e pubblicando l’ecografia del feto, proponeva il nascituro al miglior offerente con prezzo di partenza di 10.000 euro. Le indagini della Polizia Postale consentivano di identificare l’utente che è stata sottoposta a perquisizione domiciliare ed informatica prontamente disposta dalla Procura Distrettuale di Catania ed eseguita dalla Polizia Postale di Milano. L’indagata, coniugata, con un impiego di addetta in un esercizio commerciale, ammetteva di essere stata l’autrice dell’annuncio ma riferiva di averlo scritto in maniera provocatoria, in qualità di “troll”, ovvero utente che pubblica messaggi provocatori con la finalità di creare disturbo e fomentare gli utenti. In particolare, la donna, che non era in stato di gravidanza, aveva prelevato l’immagine della ecografia in Rete da un gruppo web di mamme e, per attirare l’attenzione nel gruppo Facebook, lo aveva pubblicato unitamente alla proposta di vendita. Un troll, termine che deriva dalla mitologia scandinava, nel gergo di internet è un soggetto che interagisce con altri nell’ambito degli spazi virtuali, pubblicando scritti possibilmente falsi, diffamatori, molesti, fortemente provocatori, al fine di attirare l’attenzione, fomentare le discussioni e disturbare. La Polizia Postale consiglia di non rispondere ai troll, ignorando le provocazioni e segnalando, comunque, i contenuti che potrebbero configurare reati procedibili d’ufficio o imminenti pericoli al fine, in ogni caso, di verificarne la fondatezza. Coloro che si rendono autori di tali condotte possono rendersi responsabili di illeciti penalmente o civilmente perseguibili.

22 settembre 2017 0

Perde l’iphone, ritrovato e riconsegnato da una pattuglia della polizia

Di redazionecassino1

Frosinone – Perde un iPhone e si reca immediatamente in Questura per denunciare l’episodio: è quanto è accaduto ad una donna del capoluogo qualche giorno fa.

Dopo un prelievo al bancomat, la signora sta tornando a casa, quando si accorge di non avere più il telefonino.

Racconta i suoi movimenti ai poliziotti che,  vista la tempestività della segnalazione, decidono di contattare direttamente l’utenza.

Risponde la voce di un uomo, che riferisce di aver rivenuto quell’oggetto in un parcheggio – dove la signora ha dichiarato di aver sostato  e di essere in procinto di riconsegnarlo alle Forze dell’Ordine.

Gli agenti della Squadra Volante lo raggiungono immediatamente, recuperano l’iPhone e lo restituiscono alla proprietaria.

La donna, con grande ammirazione per la Polizia di Stato, ha espresso parole di ringraziamento e gratitudine per il tempestivo intervento   degli  operatori della Squadra Volante e per la preziosa collaborazione del cittadino.

La Polizia di Stato invita sempre a contattare il numero di emergenza 113 per ogni situazione di emergenza o difficoltà, ricordando che è sempre vincente il binomio Polizia di Stato – Cittadinanza nell’ottica di un condiviso e partecipato rispetto delle regole.

 

22 settembre 2017 0

Frosinone: Intensificati controlli antidroga

Di redazionecassino1

Frosinone – Nell’ambito di un’intensificata attività di polizia finalizzata alla prevenzione ed al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, la Squadra Volante della Questura intercetta nella parte bassa del capoluogo una donna che, alla vista della pattuglia, cerca di dileguarsi, nascondendosi nell’androne di un palazzo.

Gli agenti, insospettiti dalla situazione seguono la donna, che mostra un evidente insofferenza, e la identificano : è una 42enne del capoluogo.

Nel frangente i poliziotti scoprono che è una cliente del mercato dello spaccio ed  aveva appena acquistato una dose di cocaina, come accertato dal narcotest presso i laboratori del Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica.

Per la 42enne scatta la segnalazione al Prefetto per detenzione ad uso personale di sostanza stupefacente.

foto repertoro