Giorno: 27 settembre 2017

27 settembre 2017 0

Sora: Il colonnello Giuseppe Tuccio saluta le autorità locali

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Nella mattinata odierna, il Colonnello Giuseppe Tuccio, Comandante Provinciale Carabinieri di Frosinone, ha salutato una larga rappresentanza dei militari della Compagnia di Sora, in vista del suo prossimo trasferimento per altro prestigioso incarico.

Nella circostanza, l’Ufficiale è stato ricevuto dal Comandante della Compagnia ed ha incontrato tutti i Comandanti delle Stazioni e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia, nonché una folta rappresentanza dei militari di truppa.

Il Colonnello Tuccio ha ringraziato tutti i Carabinieri, con l’usuale vicinanza e ed umanità che hanno contraddistinto il suo comando in questa terra, per la costante collaborazione fornita nei tre anni trascorsi alla guida del Comando Provinciale, soffermandosi sulle svariate indagini svolte a seguito dei delitti di maggiore gravità perpetrati nella giurisdizione di quel Comando e per la diuturna attività di prevenzione svolta ad ogni livello, con non comune spirito di sacrificio e senso di responsabilità, riscuotendo il plauso della popolazione.

Dopo aver lasciato il Comando di via Barea, il Colonnello ha voluto porgere i propri saluti a S. E. Mons. Gerardo Antonazzo, Vescovo della Diocesi di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo, ricevendo un caloroso saluto dall’Alto Prelato e l’augurio di sempre nuove soddisfazioni.

Medesima accoglienza è stata riservata al Colonnello da parte dell’Amministrazione Comunale sorana, nella persona del Sindaco dott. Arch. Roberto De Donatis, che ha colto l’occasione e la solennità del momento per ringraziare l’Arma dell’impegno profuso dalle sue donne e uomini nell’espletamento del servizio a favore di tutti i cittadini. Infine, il Comandante Provinciale si è recato presso lo Stabilimento Militare Propellenti di Fontana Liri, dove ha salutato il Direttore Ten. Col. Ing. Giuseppe Pettorossi.

 

27 settembre 2017 0

Frosinone, inaugurata la strada intitolata al Cav.Fanelli in zona Casaleno

Di redazione

Il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, ha inaugurato la strada intitolata al Cav. Cesare Augusto Fanelli, in prossimità dell’ingresso principale della Asl, vicino agli uffici tecnici comunali. Presenti all’iniziativa, il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici, Fabio Tagliaferri, il delegato al bilancio e alle finanze, Riccardo Mastrangeli, l’assessore alla polizia municipale e personale, Maria Teresa Collalti, e il delegato al commercio Antonio Scaccia, oltre ai familiari del Cav. Fanelli, politico di primo piano del panorama nazionale, legatissimo alla città di Frosinone e alla provincia intera.

“Questa nuova strada ha una duplice funzione: quella identitaria, perché ricordiamo una personalità importante, politica, degli anni 60, che ha dato molto al nostro territorio. Ci riferiamo alla memoria del senatore Cesare Augusto Fanelli – ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani – Dall’altra, siamo riusciti, con questa strada, a creare un bypass importante rispetto alla Monti Lepini. In questo modo, il traffico sulla arteria principale verrà, di fatto, decongestionato, unendo, nello stesso tempo, via Fedele Calvosa con via Armando Fabi. Si avrà, inoltre, la possibilità di fruire del grande parcheggio che abbiamo inaugurato la scorsa primavera per oltre 500 autovetture. Questa nuova infrastruttura, dunque, sarà di supporto per la Asl e per per il nuovo stadio comunale. Anche dopo le elezioni, dunque, stiamo continuando ad aprire e a tagliare il nastro di tante opere pubbliche: ciò significa che, quanto fatto in precedenza, costituiva soltanto l’indicazione di quello che sarebbe avvenuto dopo. In futuro, continueremo ad investire non solo sulle infrastrutture ma anche sul verde urbano: in questi giorni, è in programma una nuova fase di lavorazione sul Parco del Matusa e domenica 8 ottobre celebreremo il ‘Green Day’ all’interno dell’area Matusa per mostrare come stanno andando i lavori e le grandi potenzialità del Parco urbano, che aprirà i battenti in modo definitivo nella prossima primavera. Continuiamo, dunque, a destinare risorse sulla città e per la città, nell’interesse della collettività”.

27 settembre 2017 0

Acuto: Al centro anziani, i carabinieri incontrano i cittadini per il progetto di informazione

Di redazione

Nell’ambito delle iniziative connesse con il “Progetto di informazione al Cittadino”, promosso dal Comandante Provinciale dei Carabinieri di Frosinone e disposto dal Comando Compagnia di Anagni, questa mattina, presso il centro anziani di Acuto, il Comandante della Compagnia ed il Comandante della locale Stazione hanno tenuto un incontro con i cittadini residenti in quella località.

Nel corso dell’incontro sono state illustrate ai partecipanti notizie di carattere generale sulle modalità di intervento dell’Arma dei Carabinieri, le tipologie di truffe perpetrate ai danni di anziani e tematiche correlate alla sicurezza in casa, in strada e sui mezzi di comunicazione e, più specificatamente, sulla nozione di “Polizia di prossimità”, con l’obiettivo di realizzare la “centralità del cittadino” mediante articolati piani di prevenzione ed il costante contatto con la popolazione che le Forze dell’Ordine possono conseguire solamente dimostrando vicinanza, disponibilità e professionalità.

All’incontro hanno partecipato circa 60 persone, alle quali sono stati dati dei suggerimenti, in particolare sulle modalità di richiesta degli interventi e sulle indicazioni circa le condotte da adottare per difendersi dalle truffe, dai furti e dai reati contro la persona, sensibilizzando i convenuti sulla necessità di collaborare con le Forze dell’Ordine in qualità di “Sentinelle della sicurezza.”

27 settembre 2017 0

Da venerdì a Gaeta interventi di bonifica del verde pubblico

Di redazionecassino1

 Partiranno questo venerdì 29 settembre gli interventi di bonifica del verde pubblico a Gaeta, secondo la programmazione definita dall’Ufficio Ambiente del Comune. Diverse zone della città saranno oggetto di lavori per la cura e la pulizia dell’ambiente, finalizzati a garantire l’igiene degli spazi pubblici, la sistemazione delle zone verdi e, più in generale, una migliore qualità della vita urbana.

I lavori consisteranno nella potatura di alberi, nel taglio dell’erba e nella pulizia complessiva dell’area destinata al verde pubblico. Nella giornata di venerdì il primo intervento interesserà la zona in Via degli Eucalipti II trav. DX , mentre  sabato 30 settembre vedrà protagoniste Piazza Castello e Piazza Commestibili.

In queste aree, nei giorni indicati, a partire dalle 7.30, fino al termine delle operazioni di pulizia, il Comando del Corpo di Polizia Locale ha istituito con apposita ordinanza il divieto di sosta con rimozione. L’Amministrazione Comunale pertanto si scusa con la cittadinanza per gli eventuali disagi causati dallo svolgimento di  tali interventi.

 

27 settembre 2017 0

Di Mambro: certifica presa in giro di Zingaretti e Macchitella su registro tumori

Di redazionecassino1

“In questi giorni è stato certificato, qualora ce ne fosse ancora bisogno, che il presidente della giunta regionale, Nicola Zingaretti e il commissario straordinario della Asl di Frosinone, Lugi Macchitella hanno preso e continuano a prendere in giro i cittadini per quanto concerne l’istituzione del registro dei tumori”. Lo ha dichiarato il consigliere comunale, Carmine Di Mambro.

“Ho voluto far trascorrere qualche giorno dal nostro incontro presso l’azienda sanitaria locale di Frosinone con il commissario Macchitella per vedere se le rassicurazioni date al sindaco del comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro ed al sottoscritto trovassero riscontro nella realtà dei fatti. Questo purtroppo non è accaduto, perché dopo la riunione dei vertici Asl della Regione Lazio a Roma sull’effettiva istituzione del registro tumori, svoltasi venerdì, non è stata presa nessuna decisione definitiva al riguardo. Non che ci sperassi molto, ma credevo che un briciolo di serietà su questa delicata tematica, chi dovrebbe tutelare la nostra salute, l’avrebbe manifestata.

E invece no. Anche perché alla Asl di Frosinone sono convinti che su questo territorio non esista un rischio ambientale, che i casi tumorali in provincia di Frosinone non dipendono da fattori esterni e che le neoplasie sono la quarta causa di morte. Quindi, non ci dobbiamo preoccupare?

Questo è quanto mi hanno riferito il commissario Macchitella e il dott. Pizzutelli nell’incontro di martedi scorso. Ciò significa che dopo tanti decessi e moltissime persone malate di tumore non si ha ancora una visione corretta della realtà che vivono i cittadini. Quindi, delle due l’una o i vertici dell’azienda vivono sulla luna, oppure tali affermazioni sono state dettate da chi sta più in alto di loro. Ovvero il governatore Nicola Zingaretti.

In sostanza cari cittadini sull’effettiva istituzione del registro tumori ancora non abbiamo una risposta, siamo vittime di questo “palleggio” tra Regione e Asl che credo durerà ancora un bel pò. Pertanto, rinnovo l’invito ai Sindaci, ai consiglieri regionale e ai parlamentari eletti sul territorio a contribuire tutti per riuscire, così, a reperire la somma necessaria per garantire una struttura impegnata nella raccolta di informazioni sui malati di cancro residenti sul territorio”. Ha concluso il consigliere comunale Carmine di Mambro.

 

 

 

27 settembre 2017 0

Depositavano rifiuti a cielo aperto, sanzionati dai Carabinieri due uomini

Di redazionecassino1

Acuto – Avevano depositato alcuni sacchi di rifiuti organici all’interno di una piazzola di sosta, i militari della locale Stazione durante mirati servizi di controllo del territorio e contrasto alle violazioni sulle norme per la tutela dell’ambiente, individuavano due discariche abusive. Al riguardo, nella mattina odierna, al termine dei necessari accertamenti, i militari dell’Arma individuavano i responsabili, un 69enne ed un 78enne residenti in paesi limitrofi, ai quali veniva contestata la prevista sanzione amministrativa pecuniaria consistente in Euro 600,00, con contestuale intimazione alla immediata bonifica dell’area interessata.

27 settembre 2017 0

Il Colonnello Giuseppe Tuccio saluta il personale della Compagnia Carabinieri di Anagni

Di redazionecassino1

Anangni – Nella mattinata di ieri 25 settembre 2017, il Comandante Provinciale, Colonnello Giuseppe TUCCIO, ha salutato il personale della Compagnia Carabinieri di Anagni in vista del suo prossimo trasferimento per la città di Firenze, ove assumerà altro prestigioso incarico.

Nella circostanza, l’Ufficiale, ricevuto dal Capitano Camillo Giovanni MEO, ha incontrato tutti i Comandanti delle Stazioni e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia, nonché una folta rappresentanza dei militari dipendenti dalla Compagnia.

Il Colonnello TUCCIO ha colto l’occasione per ringraziare tutti i militari per la preziosa collaborazione fornita nei tre intensi anni trascorsi alla guida del Comando Provinciale Carabinieri di Frosinone, durante i quali ha avuto modo di apprezzare sia le indubbie qualità etiche e morali dei cittadini ciociari sia la costante abnegazione di tutto il personale dell’Arma in servizio nella provincia che ha permesso di raggiungere rilevanti e prestigiosissimi risultati operativi tra i quali il Colonnello TUCCIO ha ricordato l’operazione denominata “PIRATI” con l’arresto di 15 persone di nazionalità romena dedite a rapine in abitazioni e furti, l’operazione “PESCESCARPA” con l’arresto di nr. 6 persone e il deferimento di altre 7 tutti provenienti dall’hinterland napoletano per rapina aggravata e sequestro di persona, gli arresti di 3 pregiudicati che avevano tentato una rapina nell’ufficio postale di Serrone, l’operazione “LE IENE” con 7 arresti di cittadini di etnia rom che avevano commesso una violenza sessuale di gruppo e sequestro in danno di una giovane ragazza e infine l’operazione “DR5 REGIBUS” che ha portato a disarticolare lo scorso luglio una banda di rapinatori, tutti residenti in Anagni che avevano rapinato il 2 luglio u.s. l’ufficio postale di Acuto, impossessandosi di euro 104.000 in contanti e che avevano programmato per il 1° agosto scorso un’altra rapina da effettuare all’ufficio postale di Anagni o Piglio.

Al termine dell’incontro il Capitano Meo, a nome di tutto il personale della Compagnia di Anagni, ha ringraziato il Colonnello Giuseppe TUCCIO per il costante prezioso sostegno dimostrato durante il periodo trascorso in Ciociaria, nel quale si è sempre distinto per sensibilità e vicinanza al personale, coordinando esemplarmente e dirigendo personalmente tutte le più importanti operazioni di servizio.

27 settembre 2017 0

Deteneva illegalmente un arsenale di armi da guerra, arrestato dai Carabinieri un 40enne

Di redazionecassino1

Arpino – Era da poco calata la sera, quando una pattuglia del Comando Stazione Carabinieri di Arpino (FR) intercettava e fermava in quel centro un’autovettura, durante un normale servizio perlustrativo. A bordo un 40enne incensurato del luogo. L’uomo dava segni di nervosismo, appariva impacciato, particolari che non sfuggivano ai due militari, di provata esperienza, i quali si facevano aprire il bagagliaio, trovandovi una mazza da baseball. A quel punto, scattata la perquisizione sul veicolo, venivano rinvenuti nr. 5 proiettili cal. 7,62 Nato (munizionamento per armi da guerra) ed una baionetta, verosimilmente risalente al secondo conflitto mondiale. Gli operanti richiedevano inoltre, tramite la Centrale Operativa della Compagnia di Sora, una pattuglia di rinforzo procedendo ad estendere la perquisizione presso l’abitazione del reo. Al termine della stessa, venivano altresì trovati nella disponibilità del prevenuto altre nr. 26 cartucce per armi da guerra, una balestra con diversi dardi in metallo e un tirapugni.

Tutto il materiale rinvenuto veniva sottoposto a sequestro.

Alla luce di quanto sopra, al termine delle formalità di rito l’uomo veniva tratto in arresto per porto e detenzione illegale di munizionamento da guerra e come disposto dall’A.G. posto in regime degli arresti domiciliari.