Giorno: 19 ottobre 2017

19 ottobre 2017 Non attivi

Brucia sterpaglie e provoca incendio, denunciato un 48enne ad Amaseno

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Nel pomeriggio di ieri, ad Amaseno, i Carabinieri della locale Stazione deferivano in stato di libertà un 48enne incensurato del luogo, poiché ritenuto responsabile di “incendio boschivo”. L’uomo, mentre cercava di bruciare alcune sterpaglie su un terreno di sua proprietà, non riusciva a contenere le fiamme, senza richiedere soccorso agli Enti preposti, lasciandole così propagare per circa dieci ettari di macchia mediterranea mista a coltivazione di piante d’ulivo. Sul posto, successivamente, intervenivano i Vigili del Fuoco di Frosinone coadiuvati dai mezzi aerei della Regione Lazio – Dipartimento della Protezione Civile, che riuscivano a domare le fiamme. I militari della Stazione di Amaseno, nel volgere di poche ore, riuscivano ad identificare il responsabile del rogo, che ora dovrà rispondere del suo comportamento davanti all’Autorità Giudiziaria. Foto d’archivio

19 ottobre 2017 Non attivi

Alatri: Denunciato un 52enne per tentato furto. Sorpreso nel cortile di un’abitazione

Di redazione

Nella mattinata odierna, ad Alatri, i Carabinieri del NORM della locale Compagnia deferivano in stato di libertà, per tentato furto in abitazione, un 52enne di Alatri, incensurato. In particolare, il predetto si era introdotto nell’area recintata di un’abitazione in costruzione della cittadina ernica, nel tentativo di asportare del materiale edile ivi presente. L’uomo veniva però sorpreso dal proprietario, che allertava i militari operanti i quali, immediatamente giunti sul posto, rintracciavano il reo nascostosi poco distante. Il 52enne, a seguito di perquisizione personale, veniva trovato in possesso di un moncone in ferro idoneo allo scasso, posto sotto sequestro.

Gli stessi militari, nella tarda serata di ieri, nel corso di un servizio perlustrativo teso alla prevenzione e repressione di reati in genere, sorprendevano aggirarsi con fare sospetto in prossimità di alcune abitazioni isolate di Alatri, tre donne della provincia di Roma, gravate da numerosi precedenti per furto e truffa. Nei confronti delle predette, ricorrendone i presupposti di legge, veniva inoltrata proposta per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno in quel Comune per anni tre. Foto d’archivio

19 ottobre 2017 Non attivi

Dosi di droga nelle scuole di Frosinone, cinofili della polizia passano al setaccio due istituti

Di admin

FROSINONE – Questa mattina, gli agenti della Squadra Volante di Frosinone diretti dal vice questore Genovesi,  con il prezioso ausilio degli  specialisti delle unità cinofile antidroga, hanno fatto ingresso in altri due istituti scolastici del capoluogo.

Ispezionate le aree comuni,  sia interne che esterne agli edifici.

Nel corso dei controlli  sono state riscontrate irregolarità, rinvenendo, infatti, diversi involucri di hashish suddivisi in dosi, un tritaerba, cartine, filtri e bustine per il confezionamento.

Obiettivo del servizio è quello sensibilizzare i giovani studenti alla cultura della legalità e del rispetto, affinché acquisiscano consapevolmente gli strumenti per saper “rifiutare” i comportamenti illeciti, con la fattiva collaborazione dell’istituzione scuola, ognuno per gli ambiti di specifica competenza.

La Polizia di Stato mantiene sempre alto il dispositivo antidroga intensificando sul territorio cittadino i servizi  di  vigilanza dinamica anche con personale in moto.

19 ottobre 2017 Non attivi

Sorpreso con 1,1 chilo di marijuana nello zaino, arrestato 30enne straniero

Di admin

 

CASSINO – Ennesimo colpo messo a segno dalla Polizia di Stato nel cassinate al mercato dello spaccio: gli agenti del Commissariato di Cassino, con l’ormai collaudata collaborazione delle unità cinofile, hanno tratto in arresto un 30enne del Gambia.

Nel corso dei servizi antidroga, che hanno interessato la Città Martire ed i paesi limitrofi, i poliziotti coordinati dal vice questore Alessandro Tocco hanno notato l’uomo in atteggiamento alquanto sospetto aggirarsi  nei pressi di un casolare, nelle campagne di San Giorgio a Liri.

Dissimulando le loro intenzioni, gli uomini in divisa hanno finto di spostare l’attenzione soltanto sul fabbricato, tanto che l’ “obiettivo”, oggetto di costante attività di osservazione, ha ritenuto strategico allontanarsi, per nascondere dietro ad una siepe lo zaino che aveva in spalla.

L’azione  è stata prontamente intercettata dagli agenti ed il fiuto del “poliziotto” a 4 zampe ha confermato i sospetti: era stata infatti occultata marijuana, dal peso di 1 chilo e 100 grammi.

Rinvenuto anche un bilancino di precisione. Nella rete dei controlli è finito anche un tunisino di 45anni, denunciato a piede libero sempre per spaccio di sostanze stupefacenti, in quanto in possesso di 15 grammi di marijuana.

19 ottobre 2017 Non attivi

Dati Inps, 4,598 mln di assunzioni e 3,654mln di cessazioni. Il lavoro cresce

Di admin

DALL’ITALIA – “Nei primi otto mesi del 2017, nel settore privato si registra un saldo tra assunzioni e cessazioni pari a +944.000, superiore a quello del corrispondente periodo sia del 2016 (+704.000) che del 2015 (+805.000)”. I dati forniti dall’inps – Osservatorio sul precariato, fanno ben sperare sulla ripresa economica. 

“Calcolato su base annua il saldo consente di misurare la variazione tendenziale delle posizioni di lavoro. Questo saldo annualizzato – vale a dire la differenza tra assunzioni e cessazioni negli ultimi dodici mesi – risulta pari a +565.000 (in leggera contrazione rispetto a quello rilevato a luglio: +586.000). Tutte le tipologie contrattuali sono in crescita su base annua: + 17.000 per i contratti a tempo indeterminato, + 53.000 per i contratti di apprendistato (+53.000), + 45.000 per i contratti stagionali  e, soprattutto, + 494.000 per i contratti a tempo determinato.

Queste tendenze attestano la persistenza di una  fase di ripresa occupazionale.

LA DINAMICA DEI FLUSSI

Aumenta il turnover dei posti di lavoro grazie soprattutto alla forte crescita delle assunzioni (nei mesi di gennaio-agosto 2017 sono risultate 4.598.000, in aumento del 19,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente). Crescono anche le cessazioni (3.654.000, +15,9%  rispetto all’anno precedente) ma meno delle assunzioni.

Alla crescita delle assunzioni, il maggior contributo è dato dai contratti  a tempo determinato (+26,3%) e dall’apprendistato (+25,9%) mentre sono diminuite le assunzioni a tempo indeterminato (-3,5%: questo calo rispetto al 2016 è interamente imputabile alle assunzioni a part time).

Tra le assunzioni a tempo determinato appare significativo l’incremento dei contratti di somministrazione (+19,2%) e ancora di più quello dei contratti di lavoro a chiamata che, con riferimento sempre all’arco temporale gennaio-agosto, sono passati da 121.000 (2016) a 278.000 (2017), con un incremento del 129,5%. Questo significativo aumento – come, in parte, anche quello dei contratti di somministrazione e dei contratti a termine – può essere posto in relazione alla necessità per le imprese di ricorrere a strumenti contrattuali sostitutivi dei voucher, cancellati dal legislatore a partire dalla metà dello scorso mese di marzo e sostituiti, a partire da luglio e solo per le imprese con meno di 6 dipendenti, dai nuovi contratti di prestazione occasionale.  

Per effetto di questi andamenti si registra un’ulteriore compressione dell’incidenza dei contratti a tempo indeterminato sul totale delle assunzioni (24% nei primi otto mesi del 2017): nel 2015, quando era in vigore l’esonero contributivo triennale per i contratti a tempo indeterminato, era stato raggiunto il valore di 38,4%.

Le trasformazioni da tempo determinato a tempo indeterminato – ivi incluse le prosecuzioni a tempo indeterminato degli apprendisti – sono risultate 240.000, con un lieve incremento rispetto allo stesso periodo del 2016 (+0,9%).

Per le cessazioni, la crescita è dovuta principalmente ai rapporti a termine (+23,9%). Le cessazioni di rapporti a tempo indeterminato risultano sostanzialmente stabili (+0,3%).

Con riferimento ai rapporti di lavoro a tempo indeterminato, i licenziamenti risultano pari a 379.000, in riduzione rispetto al corrispondente periodo di gennaio-agosto 2016 (-4,7%); in aumento risultano invece le dimissioni (+5,8%).

Il tasso di licenziamento, calcolato sull’occupazione a tempo indeterminato, compresi gli apprendisti, è risultato per i primi otto mesi del 2017 pari al 3,4%, in lieve riduzione rispetto a quello registrato per lo stesso periodo del 2016 (3,5%).

LE RETRIBUZIONI INIZIALI DEI NUOVI RAPPORTI DI LAVORO

Quanto alla struttura retributiva dei nuovi rapporti di lavoro, si registra, per le assunzioni a tempo indeterminato intervenute a gennaio-agosto 2017, una riduzione della quota di retribuzioni inferiori a 1.750 euro (55,1% contro 58% di gennaio-agosto 2016).

LA FRUIZIONE DEGLI INCENTIVI “OCCUPAZIONE GIOVANI” E “OCCUPAZIONE SUD”

Tra gennaio e agosto 2017 sono stati incentivati 36.236 rapporti di lavoro nell’ambito del Programma “Garanzia Giovani” e 75.957 rapporti di lavoro (60.129 assunzioni e 15.828 trasformazioni) nell’ambito della misura “Occupazione Sud”.