Giorno: 26 ottobre 2017

26 ottobre 2017 Non attivi

3° edizione dell’Eco Trail “Correndo nella Storia”. Appuntamento domenica 29 ottobre

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Appuntamento ludico sportivo da non perdere domenica 29 ottobre. L’ A.S.D. “I lupi di Monte Cairo” organizza il ” 3° ECO TRAIL CORRENDO NELLA STORIA” a Cassino, gara podistica di 18 Km. Tante le novità di quest’anno- spiegano gli organizzatori- specialmente il tracciato che offrirà molte sorprese agli amanti del trail data la notevole percentuale di percorso di montagna. La 3° edizione dell’Eco Trail “Correndo nella Storia” gara podistica su percorso misto, prevalentemente di montagna con importanti variazioni altimetriche di circa 18 KM si svolgerà a Cassino (FR) il 29 Ottobre 2017. La manifestazione toccherà alcuni dei punti più importanti delle battaglie combattute a Cassino e Montecassino tra il Settembre 1943 e il Maggio 1944. Alla gara potranno partecipare tutti gli atleti che abbiano compiuto al 29 Ottobre 2017 il diciottesimo anno di età, tesserati con la F.I.D.A.L. o con Enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI e comunque in regola con le norme sulla tutela sanitaria degli atleti. Il ritrovo è fissato per le ore 8:00, la partenza della gara alle ore 9:30, il tutto presso la Villa Comunale di Cassino con qualsiasi condizione atmosferica. E’ consigliato un abbigliamento tecnico. Tempo massimo previsto 5 ore senza cancelli orari. Per partecipare sarà necessario far pervenire le iscrizioni online (al fine di evitare code la mattina della gara). Ci si potrà prenotare entro le ore 20.00 del 27 ottobre 2017 al seguente indirizzo di posta elettronica: info@digitalrace.it corredate di certificato medico in corso di validità al 29 ottobre 2017, al prezzo di 10,00€ per atleta.

Si informano tutti i concorrenti che le iscrizioni possono essere effettuate anche la mattina della gara allo stesso prezzo di10,00€. Per quanto riguarda le iscrizioni on line, non occorre effettuare il bonifico, ma la somma sopra indicata (10,00€ cad.) potrà essere versata la mattina stessa entro e non oltre i 30 minuti precedenti alla partenza presentando tessere e certificato medico.

Saranno presenti bagni chimici e pacco gara ai primi 200 iscritti. Queste le categorie:

Maschili: assoluti, SM23, SM35. SM40, SM45, SM50, SM55, SM60, SM65, SM70, SM75 e oltre.

Femminili: assolute, SF23, SF35, SF40, SF45, SF50, SF55, SF60, SM65, SF70, SF75 e oltre.

PREMIAZIONI CLASSIFICA A SQUADRE

Saranno premiate le prime tre società con un minimo di 10 atleti all’ arrivo con ricchi premi in natura.

Inoltre saranno premiati i primi 5 classificati assoluti della categoria maschile e femminile e, a parte, con trofei, coppe e/o premi in natura i primi 3 classificati di ciascuna categoria maschile e femminile. I premi non sono cumulabili.

Al termine della gara, sarà offerto il pasta party sempre all’interno della Villa Comunale.

La società organizzatrice declina ogni responsabilità per quanto possa accadere a persone o cose prima, durante, e dopo la gara.

I concorrenti saranno assistiti con servizio ambulanza. Posti di ristoro e di controllo saranno istituiti lungo il percorso. Per gli atleti e accompagnatori interessati, sono disponibili convenzioni di pernottamento, pranzo e cena, presso l’HOTEL “LA PACE”.

Per informazioni riguardanti gara e pernottamenti: Tel. 339.4784467 il Presidente Carmelino Tari.

26 ottobre 2017 Non attivi

Frosinone, agevolazioni in arrivo per la mobilità sostenibile

Di redazionecassino1

Frosinone – Nell’ultima seduta, l’amministrazione Ottaviani ha approvato la delibera che apporterà una serie di sostanziali novità nel trasporto pubblico locale, nel quadro della promozione della mobilità sostenibile e della tutela dell’ambiente. E’ stato infatti approvato il nuovo Piano con una importante novità: sarà infatti possibile acquistare un titolo di viaggio unico per fruire degli automezzi Geaf (la cui flotta è interamente ecologica, essendo composta da autobus euro 5, euro 6 a metano e a batteria) e dell’ascensore inclinato.

Il biglietto T.P.L. a tempo (validità 90 minuti) costerà 1 euro, e sarà comprensivo dell’utilizzo dell’ascensore inclinato; il biglietto a bordo (corsa semplice, con utilizzo dell’ascensore inclinato incluso) costerà 2 euro, mentre il costo del biglietto giornaliero valido per un numero illimitato di viaggi intera rete, compreso ascensore inclinato, sarà di 3. L’abbonamento valido sull’intera rete mensile del Tpsl, con ascensore inclinato, costerà 35 euro, mentre per un intero anno di utilizzo dell’intera rete e della blindovia si pagherà 350 euro. La corsa semplice sull’ascensore è di 50 centesimi; il costo dell’abbonamento valido un mese è fissato a 15 euro, quello per un anno a 150. Diverse le agevolazioni previste per coloro che sceglieranno questa opzione di mobilità: i minori di età inferiore ai 14 anni, i cittadini residenti di età superiore a 65 anni o con disabilità motoria documentata, viaggiano gratis, mentre gli studenti di età superiore a 14 anni possono usufruire dello sconto del 50% sull’abbonamento mensile ed annuale. Bus, ascensore e, naturalmente bicicletta: nel Piano dell’amministrazione non poteva mancare un capitolo dedicato al bike sharing. L’iscrizione annuale al servizio costa 10 euro, comprensivi di copertura assicurativa annua RCT e prima ricarica di € 5,00. Le iscrizioni successive costano 10 euro, con ricarica di € 5,00 comprensiva di copertura assicurativa annua RCT. Con ogni ricarica effettuata (minimo € 5,00) entro l’anno di validità della tessera, l’importo versato equivarrà all’effettiva ricarica. La prima mezz’ora di utilizzo del servizio è gratuita, mentre ogni mezz’ora successiva costa 50 centesimi.                               

Il nuovo sistema tariffario entrerà in vigore a partire dalla data di stipula del contratto con la Ditta affidataria del servizio di trasporto pubblico locale a seguito di aggiudicazione della gara di evidenza pubblica.

26 ottobre 2017 Non attivi

Guardia di finanza: controlli in materia di “lavoro nero” nel settore dell’edilizia

Di redazionecassino1

 

Caserta – Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Caserta, confermando il costante impegno nella repressione del fenomeno del sommerso da lavoro, in data odierna ha effettuato, unitamente a personale dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Caserta, numerose ispezioni presso cantieri edili siti in Caserta e comuni limitrofi.

In particolare sono state sottoposte a controllo 15 imprese con cantieri attivi a Caserta, San Nicola La Strada, Macerata Campania e Portico di Caserta. In sei casi è stato accertato l’impiego di lavoratori irregolari. Complessivamente sono stati controllati 44 lavoratori, di cui 8 sono risultati completamente “in nero” e altri 2 irregolarmente assunti.

Per 3 aziende è scattato il provvedimento di sospensione, in quanto la manodopera irregolare era superiore alla percentuale soglia prevista dalla legge per far scattare il provvedimento cautelativo.

26 ottobre 2017 Non attivi

Progetto Sicurezza Anziani: la Polizia di Stato a Ceprano incontra gli over’65

Di redazionecassino1

Ceprano –  Progetto Sicurezza Anziani: la “squadra antitruffa” della Questura, capitanata dal Questore dr. Filippo Santarelli, inaugura a Ceprano il tour informativo 2017/2018. Agli over ’65 è stata consegnata una brochure illustrativa con i comportamenti da evitare per non cadere nella “trappola” di malintenzionati.  “Occhio alle truffe” è l’invito che la Polizia di Stato rinnova quotidianamente agli over ‘65 per non cadere nella “trappola” di malintenzionati, che tentano di sfruttare la particolare situazione socio-psicologica delle cosiddette vittime privilegiate per mettere a segno i loro colpi. Il fenomeno purtroppo è in crescita e dipende anche dall’atomizzazione della famiglia e, di conseguenza, dalla solitudine in cui vivono molti anziani.

Per le vittime, la truffa, oltre al danno economico che comporta, può avere anche ripercussioni molto serie sullo stile e sulla qualità di vita.

In quest’ ottica si inserisce l’intervento informativo, in chiave preventiva, della Questura di Frosinone  che, con la squadra di “esperti”, capitanata dal sempre presente dr. Filippo Santarelli, si prefigge di fornire gli strumenti essenziali affinché gli over’65 si possano difendere da comportamenti truffaldini. Consegnata per l’occasione una brochure illustrativa “occhio alle truffe” Il fenomeno è stato analizzato a 360 gradi con il Primo Dirigente della Polizia di Stato dr.ssa Antonella Chiapparelli ed il responsabile della Sezione Polizia Postale e delle Comunicazioni Sostituto Commissario Tiziana Belli.

L’incontro fortemente voluto dall’amministrazione comunale, a far gli onori di casa il Sindaco Marco Galli, ha visto la partecipazione di un’interessata e numerosa platea di over ’65. La Polizia di Stato invita sempre a contattare per ogni situazione di difficoltà la linea di emergenza 113: “non siete soli#chiamatecisempre”

 

26 ottobre 2017 Non attivi

Polizia di Stato – Obiettivo prevenzione: controlli antidroga tra i banchi di scuola

Di redazionecassino1

Frosinone – Rispetto delle regole e prevenzione contro ogni forma di comportamento deviante sono le finalità dell’attività che costantemente la Questura di Frosinone predispone per monitorare la popolazione studentesca.

 

Incontri, dibattiti, manifestazioni e “servizi” mirati hanno come protagonista l’adolescente, che va tutelato ed adeguatamente formato per vivere consapevolmente in un contesto sociale che può offrire anche modelli negativi.

In quest’ottica nasce l’esigenza che lo studente deve poter acquisire gli strumenti necessari per poter rifiutare atteggiamenti illeciti e si inseriscono i costanti controlli antidroga nelle scuole.

La Polizia di Stato intende   scoraggiare i giovanissimi alla “tentazione” droga, per gli evidenti risvolti negativi sulla salute oltre che per le conseguenze amministrative o penali legate alla detenzione, ma al tempo stesso lanciare un chiaro segnale a chi pensa di incrementare il “business” spacciando tra i giovanissimi.

Anche questa mattina è stato ispezionato un istituto del capoluogo, attenzionando le aree comuni.

A coordinare l’attività i dirigenti della Squadra Mobile e della Squadra Volante, rispettivamente dr. Carlo Bianchi e dr. Flavio Genovesi.

Prezioso il contributo dell’unità cinofila della Polizia di Stato: il fiuto di Wumm ha permesso di rinvenire oltre 10 grammi di sostanza stupefacente, tra hashish e canapa indiana.

Sequestrati anche diversi tritarbe.

La perfetta sinergia Polizia di Stato / Scuola, nei rispettivi ambiti dei competenza, si rivela vincente anche nel campo della prevenzione e della formazione dei futuri cittadini, nella prospettiva di una convivenza democratica e partecipata.

 

26 ottobre 2017 Non attivi

Abbandona rifiuti , 38enne denunciato dai carabinieri

Di redazionecassino1

San Giovanni Incarico – Nella mattina odierna, personale del locale Comando Stazione Carabinieri, deferiva in stato di libertà, alla competente Autorità Giudiziaria un 38enne residente nella provincia di Potenza (già gravato da vicende penali in violazione delle  leggi speciali), poiché ritenuto responsabile del reato di “abbandono e smaltimento irregolare di rifiuti.”

I militari operanti, a seguito di sopralluogo effettuato in data 25 ottobre u.s.,  in una località sita nel Comune di in San Giovanni Incarico, procedevano al sequestro preventivo di un’area di circa 140 mq, adibita, dal prevenuto, a “discarica abusiva e smaltimento di rifiuti”, costituiti da lastre di cemento, piastrelle e blocchetti di tufo.

26 ottobre 2017 Non attivi

Trova un IPHONE 7 smarrito e tenta di estorcere 400 euro al proprietario, ma finisce in manette

Di redazionecassino1

Piglio – Nella mattinata  odierna, personale del locale Comando Stazione Carabinieri, traeva in arresto un 24enne del luogo, già gravato da diverse vicende penali in materia di stupefacenti ed attualmente sottoposto al regime degli arresti domiciliari per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti ed estorsione, in esecuzione di specifica ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Frosinone per la  “violazione degli obblighi cui era sottoposto” e segnalata dai  militari operanti successivamente al suo recente arresto per  il commesso reato di “estorsione”.

Lo stesso, infatti, lo scorso 11 ottobre, sebbene sottoposto alla misura agli arresti domiciliari, venuto in possesso di un telefono cellulare IPHONE 7 smarrito dal proprietario, poneva in essere richiesta “estorsiva” nei confronti del medesimo, pretendendo, per la restituzione del cellulare, la somma di 400 euro, minacciandolo altresì di morte nel caso avesse presentato denuncia alle Forze di Polizia.

L’arrestato, ad espletate le formalità di rito, veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Frosinone a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

26 ottobre 2017 Non attivi

Vendeva su un sito web ricambi per auto, ma non arrivavano agli acquirenti. 48enne campano denunciato dai carabinieri

Di redazionecassino1

 Arce – Nella mattina odierna, personale del locale Comando Stazione Carabinieri, a conclusione di specifica attività investigativa, deferivano in stato di libertà,  alla competente A.G. un 48enne, residente nell’hinterland partenopeo (già gravato da vicende penali per reati commessi contro il patrimonio e la persona), poiché ritenuto responsabile del reato di “truffa”.

Le risultanze investigative  permettevano  ai militari operati di accertare che il predetto, al fine di procurarsi un ingiusto profitto, aveva  prima creato un sito web in  internet adibito alla vendita di “autoricambi on line e riportante falsamente la sede di una nota ditta  nel Comune di  Arce  (inducendo quindi gli acquirenti in errore)  e poi,  dopo la formalizzazione degli acquisti  di pezzi di ricambio previo pagamento di consistenti somme di danaro accreditate sulla propria carta “POSTE PAY” , ometteva di spedire il materiale richiesto dalle vittime

26 ottobre 2017 Non attivi

Incendio al termovalorizzatore di San Vittore: Ordinanza cautelare del sindaco D’Alessandro

Di redazionecassino1

Cassino – Il Sindaco del Comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro ha firmato questa mattina una ordinanza contingibile ed urgente a causa dell’incendio derivante da combustione CDR divampato ieri all’interno del Termovalorizzatore di Acea Ambiente srl sito nel comune di San Vittore del Lazio e che ha provocato la fuoriuscita di fumi in quantità considerevole nelle zone circostanti.

“Si tratta di una ordinanza cautelare – ha detto il primo cittadino D’Alessandro – in attesa che Arpa Lazio ufficializzi i dati relativi alla qualità dell’area che ci permetteranno, qualora ce ne fosse la necessità, di emanare un ulteriore provvedimento definitivo e soprattutto consono alle criticità. In sostanza l’atto che ho firmato questa mattina riguarda il territorio confinante il Comune di San Vittore del Lazio e impone il divieto di raccolta, vendita e consumo di prodotti ortofrutticoli coltivati nelle zone di riferimento nonché il pascolo degli animali e il divieto di utilizzo di foraggi per l’alimentazione animale provenienti dall’area interessata ed eventualmente esposti alla ricaduta della combustione. Inoltre vi è l’obbligo di provvedere al mantenimento degli animali da cortile in stabulazione chiusa evitando il razzolamento.

Ieri quando sono stato sul posto la situazione era sotto controllo, grazie all’intervento prontissimo dai parte dei Vigili del fuoco, ora si deve soltanto stabilire cosa hanno provocato nell’area i fumi sprigionati dall’incendio. Sappiamo che l’Arpa Lazio intorno alle 12 di oggi ha installato le centraline per rilevare i valori, ecco, magari ci aspettavamo un po’ più di celerità visto e considerato l’accaduto e l’importante struttura coinvolta. Attendiamo quindi i risultati delle analisi per attivare, se la situazione lo richiederà, tutti gli iter necessari per tutelare la salute dei cittadini”.

Le vie coinvolte dall’ordinanza sono: San Cesareo, Mignavacca, Valle Muscosa, Garigliano, Fontanarosa, Selvone, Collecanne, Collecedro, Cesa Martino, Andridonati, Cavalle, Ricci, Gargano Ricci, Mutaro, Palombo, Fosso del Ladrone, Zappariello, Guado del Lupo, Guado Alefano, Guado Moleto, Madrine, Mutaro, Valente, Caccioli, Pietà.

26 ottobre 2017 Non attivi

Piattaforma aerea in fiamme a Terracina, indagini in corso

Di admin

TERRACINA – I vigili del fuoco di Terracina sono intervenuti questa notte alle 3.15 circa, nel comune di Terracina, via Pontina km 106+500, per l’incendio, all’interno di un piazzale di una attività commerciale, di un automezzo adibito a piattaforma aerea era avvolto dalle fiamme. Subito iniziavano le operazioni di spegnimento. Successivamente l’ufficiale di P.G. dei Vigili del Fuoco ha effettuato un accurato controllo della scena per cercare di risalire alle cause che, non si sono potute accertare.