Giorno: 15 novembre 2017

15 novembre 2017 0

Dalla stazione alle scuole, agenti a caccia di droga: segnalati due studenti

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FROSINONE – Un’altra giornata di intensa attività della Squadra Volante nella prevenzione e nel contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, con la preziosa collaborazione delle unità cinofile antidroga. Dopo aver controllato, presso la stazione ferroviaria del capoluogo con l’ausilio di personale Polfer, i viaggiatori in transito nello scalo – segnalati al Prefetto due studenti per detenzione di hashish -, i servizi sono proseguiti in provincia:nel mirino degli agenti un altro istituto scolastico. Anche in questo caso rinvenuto hashish. Di ritorno nel capoluogo gli agenti hanno fatto tappa presso l’abitazione di un soggetto “noto” per precedenti specifici. Il fiuto del poliziotto a 4 zampe ha condotto gli agenti a “scovare” altra droga. I controlli proseguiranno senza sosta.

15 novembre 2017 0

Trentanovenne ricercato finisce nella rete dei controlli a Cassino

Di admin

CASSINO – Una pattuglia della Sottosezione Polizia Stradale di Cassino, nel corso di un posto di controllo, nel territorio del comune di Cassino, ha controllato una Skoda Octavia con due persone a bordo. Il conducente ha esibito una patente di guida romena mentre il passeggero ha fornito agli agenti le generalità senza mostrare alcun documento. L’occhio attento dei poliziotti, però, hanno notato una carta di identità romena, da cui sono emersi i dati “veri” dell’uomo, un 39enne nato in Romania. Da accertamenti effettuati, i due risultano avere diversi precedenti penali, in particolar modo proprio il 39enne ha numerosi “alias”: a suo carico un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Messina, per cui è stato arrestato e tradotto presso la casa circondariale di Cassino.

15 novembre 2017 0

Razziavano merce nei Tir sull’A1, quattro arresti

Di admin

VITERBO – Questa mattina gli agenti della Sezione Polizia Stradale di Viterbo, con l’ausilio della Sottosezione Polizia Stradale di Orvieto e della Sottosezione Polstrada di Cassino, hanno eseguito quattro ordinanze di custodia cautelare emessa dal G.I.P del Tribunale di Viterbo nei confronti di 4 persone residenti a Napoli – quartiere Barra- pluripregiudicate e già tratte in arresto da operatori della Sottosezione di Cassino alla fine dello scorso ottobre per furto aggravato commesso su un veicolo commerciale in sosta all’interno dell’Area di Servizio Tevere in provincia di Viterbo. Nello specifico il 28 ottobre scorso, su segnalazione del C.O.A. di Fiano Romano la pattuglia della Sottosezione Polizia Stradale di Orvieto è intervenuta presso l’area di Servizio Tevere, dove era stata segnalata la presenza di individui che si aggiravano con fare sospetto tra i veicoli industriali parcheggiati. Nel frangente ai poliziotti un autista romeno di un mezzo pesante segnala che, mentre dormiva, ignoti gli avevano tagliato il telone, divelto il portellone posteriore sul quale era apposto il sigillo e rubato parte del carico, consistente in scatole di cartone con all’interno capi di abbigliamento per bambini. Nella zona si erano da poco allontanati, con fare sospetto, un furgone bianco ed una Fiat Punto. Vengono quindi immediatamente diramata la nota di ricerca: intercettati e fermati i mezzi: uno degli occupanti dell’utilitaria butta nel fossato un cellulare – recuperato-. Dai controlli dei biglietti autostradali emerge che entrambi i mezzi erano entrati al casello di Fabro a poca distanza l’uno dall’altro ed il conducente del furgone aveva il telefono cellulare le cui ultime chiamate erano state fatte proprio al numero di quello rinvenuto nel fossato. Per tutti e 4 i soggetti coinvolti scatta l’arresto. In data 10 novembre u.s. il G.I.P. del Tribunale di Viterbo rinnova la misura degli arresti domiciliari applicata dal G.I.P. di Cassino emettendo una nuova misura cautelare degli arresti domiciliari eseguita proprio nella mattinata odierna.

15 novembre 2017 0

La polizia Postale in classe a Trevi per spiegare i pericoli del web

Di admin

TREVI NEL LAZIO – Il web è un mezzo potentissimo ma va controllato. È il messaggio sicuramente recepito ieri dagli alunni della scuola di primo grado di Trevi nel Lazio che hanno incontrato gli agenti della polizia postale, veri esperti nelle problematiche e nei pericoli connessi alla rete. Bullismo e cyber bullismo hanno caratterizzato l’incontro durante il quale è stato proiettato anche un docufilm. L’interesse dei ragazzi con domande ed interventi di vario genere è stato palese. Tra gli argomenti trattati la pedopornografia, utilizzo consapevole dei social, violazione della privacy e del diritto di autore. La Polizia Postale da più di 15 anni svolge attività di formazione in tutte le scuole sul territorio nazionale di ogni ordine e grado nella consapevolezza che la prevenzione è d’obbligo quando si parla di minori.

15 novembre 2017 0

Polizia, scuole e Frosinone Calcio scendono “Insieme in Campo”

Di admin

FROSINONE – “Insieme in campo” … è l’accordo di collaborazione sottoscritto questa mattina allo Stadio Città di Frosinone Benito Stirpe tra Questura di Frosinone, Frosinone Calcio, Ufficio Scolastico Regionale- Ambito territoriale di Frosinone, Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, Comune di Frosinone e Accademia di Belle Arti di Frosinone. Il progetto coinvolgerà le Scuole Primarie e Secondarie di primo grado di Frosinone e Ferentino. Finalità per la diffusione della cultura del movimento come crescita sociale, culturale e civile, come strumento di prevenzione del disagio e promozione di corretti stili di vita; quale volano per l’inclusione e la diffusione della cultura del rispetto. Presente anche la squadra del Frosinone Calcio.

15 novembre 2017 0

Ruba un’auto e scappa, 52enne inseguito e arrestato ad Arce

Di admin

ARCE – Questa mattina si è celebrato, presso il Tribunale di Cassino, il rito direttissimo nei confronti del 52enne del Sud Africa, arrestato dal personale del Comando Stazione Carabinieri di Arce nella serata di ieri poiché resosi responsabile dei reati di “furto e resistenza a pubblico ufficiale”. Il soggetto era stato arrestato dopo poche ore dal furto di un’autovettura e dopo un breve inseguimento. All’esito del processo, al 52enne è stata applicata la misura della custodia cautelare in carcere presso la Casa Circondariale di Cassino (FR).

15 novembre 2017 0

Salvarono anziano caduto nel fiume a Sora, cittadinanza benemerita a due agenti

Di admin

SORA – Questa mattina si è svolta, presso la sala Consiliare del comune di Sora, la cerimonia per il conferimento dell’attestazione di cittadino benemerito agli agenti della Polizia di Stato Silvano Coraggio e Vincenzo Lombardi, in servizio presso il Commissariato di cittadino. L’amministrazione comunale, interpretando i sentimenti della cittadinanza, ha voluto attribuire il giusto riconoscimento all’attività dei poliziotti, in occasione dl salvataggio, il 30 aprile 2015, di un anziano che era caduto nel fiume Liri, perdendo conoscenza. Senza esitazione il Sovrintendente Silvano Coraggio si gettava in acqua e traeva in salvo l’uomo, coadiuvato, nelle operazioni di soccorso, dall’Assistente Capo Vincenzo Lombardi. Parole di elogio espresse anche dal Questore dr. Filippo Santarelli.

15 novembre 2017 0

Vigilanza negli ospedali e nei Rems, Ugl: “Ennesima gara al ribasso, garanzie per lavoratori”

Di admin

FROSINONE – “Da tre mesi sono senza stipendio e l’ennesima gara al ribasso indetta dalla Asl di Frosinone potrebbe penalizzarli ulteriormente. Si tratta dei lavoratori che si occupano della vigilanza armata e non all’interno dei presidi ospedalieri e delle Rems del territorio ciociaro per i quali l’Ugl Sanità chiede garanzie e certezze”. Lo si legge in una nota di Ugl Frosinone. “Le difficoltà nascono dall’impossibilità della C.G.S. General Service Società Cooperativa di retribuire i propri dipendenti a causa della irregolarità del DURC che ha portato l’Agenzia dell’Entrate, alla quale la ditta deve versare 2 milioni di euro, a bloccarne l’attività. La Asl di Frosinone ha indetto una gara d’appalto ponte, in attesa di quella regionale, che rischia di danneggiare ulteriormente i lavoratori del settore. L’appalto è stato affidato alla Cosmopol S.p.a. di Benevento”. “Gli addetti alla sicurezza – sottolinea nella nota Rosa Roccatani dell’Ugl Sanità – vivono da mesi il dramma del mancato pagamento degli stipendi e l’azione indetta dall’Azienda Sanitaria Locale non lascia ben sperare per il futuro. Sappiamo che l’ennesima gara al ribasso prevede un taglio di ben 1000 ore, ciò significa che o non tutti gli attuali dipendenti in organico verranno riassunti oppure dovranno vedersi tagliate le ore e di conseguenza gli stipendi. Vengono meno, in questo modo, le rassicurazioni fatte qualche settimana fa al nostro sindacato da parte di Macchitella”. L’Ugl Sanità, dunque, vuole vederci chiaro: “Il nostro auspicio – spiega la Roccatani – è che non debba essere ancora una volta chi lavora a pagare gli errori fatti dai dirigenti. Quali sono le garanzie per i lavoratori? Chiediamo un incontro con tutti gli enti coinvolti nella vicenda, tra i quali la Cosmopol, per conoscere i dettagli su quelli che saranno i nuovi contratti”.

15 novembre 2017 0

Cantiere indesiderato nell’alloggio Ater a San Bartolomeo, scatta la lite

Di admin

CASSINO – Un alloggio popolare da dividere in due. Un piccolo cantiere all’interno di una delle “torri”, le palazzine popolari del quartiere San Bartolomeo di Cassino, non gradito ad una famiglia che, questa mattina, ha inveito contro gli operai della ditta incaricata dall’Ater. Per quale motivo la gente ha protestato sembra ancora da chiarire; forse il fastidio del cantiere ma più probabilmente la divisione dell’alloggio, sta di fatto che la discussione con gli operai è scaturita in lite e sul posto è intervenuta la polizia la cui presenza è stata sufficiente a mettere pace. Ermanno Amedei