Giorno: 25 novembre 2017

25 novembre 2017 0

Vico nel Lazio, esempio buona integrazione. Sindaco: il segreto è controllo e rispetto loro diritti

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

VICO NEL LAZIO – E’ da Vico nel Lazio (Fr), cittadina sui monti Ernici a 720 metri sul livello del mare nella provincia di Frosinone che arriva l’esempio di una perfetta integrazione tra cittadinanza locale e cittadini stranieri richiedenti asilo. Sono 24, costituisco l’1% della popolazione del comune (circa 2300 abitanti), arrivano da paesi come Ghana, Guinea, Somalia, Mali e Nigeria. Ad ottobre hanno festeggiato un anno di permanenze nella comunità di Vico. “Al loro arrivo, assistiti da una cooperativa pugliese – spiega il sindaco Claudio Guerriero, carabiniere in congedo – sono stati accolti con diffidenza e timori per quanto si sentiva dire in giro e negli altri comuni. Poi, lentamente, sono diventati parte integrante della comunità”. Oggi alcuni di loro, grazie a protocolli sottoscritti con le associazioni, fanno parte della squadra di calcio che milita nella seconda categoria, altri, sono inseriti in squadre di volontari di protezione civile e, questa estate, insieme ad altri volontari di Vico, hanno contribuito ad arginare gli incendi che per 27 giorni, hanno assediato il piccolo borgo medievale. Altri collaborano con gli operai del comune per la manutenzione del piccolo borgo e c’è chi, come un 19enne somalo che, proprio in questi giorni, ha ricevuto in dono da una associazione di volontariato, una tromba con cui suonerà entrando a far parte della banda musicale della cittadina. “Alcuni di loro si girano per il paese o per le campagne e quando trovano un anziano impegnato in qualche lavoro, per esempio la raccolta delle olive, si offrono di aiutarlo ricevendo in cambio qualche regalo”. Certamente non saranno mancati i problemi.

“Sì, c’è stato anche qualche personaggio fastidioso. Cinque mesi fa c’era un giovane che infastidiva le donne e creava qualche tensione. La prefettura lo ha tolto dal programma ed è stato allontanato. Gli altri, ormai, li sentiamo nostri cittadini – spiega il sindaco Guerriero – Ma questi equilibri non si costruiscono da soli. Serve la presenza costante delle istituzioni locali. Se lasci quel gruppo in una casa, senza nulla da fare e senza assicurarti che chi deve provvedere a loro non lo fa realmente, certamente faranno danni”. Guerriero conosce bene le popolazioni africane. Da carabiniere effettivo ha prestato servizio per anni come addetto alla sicurezza dell’ambasciata in Ghana, ma anche in Iran e in Turchia. “Al loro arrivo ho detto loro che, prima di creare problemi, di rivolgersi a me per qualsiasi problema, anche con la cooperativa che li gestisce. Il segreto sta nel controllare loro dandogli qualcosa da fare rendendoli utili per la comunità e controllare anche che vengano rispettati i loro diritti”.

Ermanno Amedei

25 novembre 2017 0

Allerta meteo nel Lazio, neve a quota 600 metri e vento vorte

Di admin

LAZIO – “Il Centro Funzionale Regionale rende noto che il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso oggi l’avviso di condizioni meteorologiche con indicazione che dal pomeriggio-sera di domani, domenica 26 novembre, e per le successive 6-12 ore, si prevedono in estensione sul Lazio orientale: nevicate oltre 600-800 metri con accumuli al suolo da deboli a moderati. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, possibili grandinate. Dal primo pomeriggio di domani e per le successive 18-24 ore, inoltre, si prevedono venti forti dai quadranti settentrionali. Possibili mareggiate lungo le coste esposte. Il Centro Funzionale ha pertanto adottato l’avviso di criticità idrogeologica e idraulica in cui si prevede nelle zone di allerta del Lazio: rischio idrogeologico per temporali codice giallo su Appennino di Rieti. La Sala Operativa Permanente ha emesso l’allertamento del sistema di Protezione civile regionale ed invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza. Si ricorda che per ogni emergenza è possibile fare riferimento alla Sala Operativa Permanente al numero 803.555”. Lo comunica in una nota la Regione Lazio.

25 novembre 2017 0

Arrestato dalla polizia 44enne per violenza, resistenza e minacce a Pubblico Ufficiale

Di redazionecassino1

Cassino – la Polizia do Stato arresta quarantaquattrenne per violenza, resistenza e minacce a Pubblico Ufficiale. L’uomo, trovato con indosso dosi di cocaina appena acquistate, è stato anche segnalato all’Autorità Amministrativa quale assuntore di sostanze stupefacenti. Nella serata di ieri, personale del Commissariato di P.S. di Cassino, nel corso dei servizi volti a contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti, ha arrestato un 44enne cassinate per resistenza e minacce a Pubblico Ufficiale.

L’uomo dopo aver acquistato dello stupefacente, alla vista degli agenti che gli avevano intimato di fermarsi, si dava alla fuga, attraversando ripetutamente la strada, per eludere il controllo, ponendo in pericolo la propria incolumità e quella degli operanti, nonché degli automobilisti in transito in quel momento.

Raggiunto poco dopo dagli agenti, ogni tentativo di ricondurlo alla calma risultava vano.

Infatti il cassinate opponeva resistenza agli operatori di polizia che tentavano di perquisirlo, inveendo contro di loro frasi minacciose, tanto da costringerli a chiedere ulteriori rinforzi per poterlo riportare alla calma.

Il quarantaquattrenne, poiché trovato in possesso di alcune dosi di cocaine, è stato anche segnalato al Prefetto di Frosinone, per detenzione ad uso personale di sostanze stupefacenti.

25 novembre 2017 0

Controlli a tutto campo della Polizia: cittadino di origini albanesi denunciato per ricettazione

Di redazionecassino1

Frosinone – Controlli nel capoluogo delle Volanti, con l’ausilio del Reparto Prevenzione Crimine Lazio; effettuato anche un servizio antidroga, con unità cinofili della Questura di Napoli, in una scuola della provincia.

Sono proseguiti anche nella giornata di ieri e nella mattinata odierna i servizi di controllo del territorio con l’impiego del personale delle Volanti della Questura.

A coadiuvare gli agenti delle Volanti, nella mattinata di ieri, anche equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Lazio che hanno pattugliato le maggiori arterie viarie della città, nonché i luoghi di aggregazione.

Particolare attenzione è stata rivolta ai frequentatori dei Giardinetti Pubblici, adiacenti la Stazione ferroviaria di Frosinone, nonché della Villa Comunale.

Nella mattinata di oggi, un’attività di Polizia antidroga è stata, invece, predisposta in una scuola della Provincia; in ausilio del personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico anche unità cinofile della Questura di Napoli.

Nel bilancio dei servizi di Polizia, 108 le persone identificate; verificata anche la regolarità di 58 veicoli, nonché di altri 661 mezzi attraverso il “Sistema Mercurio”, in dotazione alle autovetture di servizio del Reparto Prevenzione Crimine Lazio ed elevate 5 contravvenzioni al Codice della Strada.

Nel corso dei controlli sono stati proposti anche n. 2 fogli di via obbligatori dal comune di Frosinone, nei confronti di due campani che si aggiravano con fare sospetto tra le auto in sosta nel parcheggio del centro commerciale “Le Sorgenti”.

Sempre nella giornata di ieri, un cittadino di origini albanesi, dell’età di 35 anni, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria dalle Volanti per ricettazione, dopo che un minorenne aveva denunciato il furto del proprio cellulare, di ultima generazione, dimenticato sul tavolo di un bar della parte bassa di Frosinone.

A tradire il trentacinquenne, le chiamate effettuate, proprio con il telefono cellulare rubato, che hanno permesso agli investigatore di risalire a lui e di rinvenire nella sua abitazione l’apparecchio telefonico.

 

25 novembre 2017 0

Violenza donne, un drappo rosso per ricordare le vittime delle Marocchinate

Di admin

CAMPO DI MELE – Un drappo rosso sulla stele che ricorda i caduti delle truppe Marocchine a Campo di Mele e a Pontecorvo. Con questa iniziativa, Emiliano Ciotti, presidente dell’associazione Vittime delle Marocchinate, nel giornata mondiale contro la violenza sulle donne, ha voluto ricordare  le barbarie subite nel corso della seconda guerra mondiale, da oltre 60mila donne ad opera dei gourmiers, le truppe magrebine, di cui era composto l’esercito Francese. I due monumenti che li ricordano, proprio nei territori in cui le violenze sulle popolazioni furono più feroci, sono stati coperti in segno di vergogna.

<iframe width=”560″ height=”315″ src=”https://www.youtube.com/embed/-VkA7DjYc_U” frameborder=”0″ gesture=”media” allowfullscreen></iframe>

“Abbiamo tentato, in questa maniera, di ricordare quelle violenze subite dalle popolazioni, ma in particolare dalle donne dai liberatori – Ha detto Emiliano Ciotti –  Spesso si parla giustamente di violenze sulle donne, ma quella vicenda che ne ha viste violentate oltre 60mila, e un migliaio uccise, sembra interessare a pochi”.

25 novembre 2017 0

Derby d’alta quota al PalaVirtus arriva il Basket Scauri

Di redazionecassino1

Un altro esame importante, dunque, quello che dovranno affrontare, nell’incontro valevole per la 10° giornata del Campionato di Serie B Girone D, gli uomini di coach Luca Vettese, i quali dopo aver battuto in trasferta la Treofan Battipaglia, affronteranno in un importante match al PalaVirtus, il Basket Scauri.

Le due squadre, infatti, hanno per ora gli stessi punti, ed una vittoria, sarebbe di sicura importanza per entrambe le formazioni, per distanziarsi l’una dall’altra in classifica.

Come per la Virtus, anche Scauri viene da un mini-ciclo di 2 vittorie consecutive contro Patti e Catanzaro, che insieme alle vittorie contro Palestrina, Battipaglia e Cagliari, hanno costituito l’attuale bottino di 10 punti in regular season.

Per la società del patron Di Cola, allenata da coach Sabatino, un mix, quest’anno, di atleti esperti e giovani ma di indiscusso valore, che di conseguenza la rendono impegnativa cliente per tutte le sue dirette concorrenti.

A guidare la squadra biancoblu, è rimasto anche quest’anno lo storico playmaker italo-argentino Dante Richotti, giocatore classe ’85, da ormai 8 anni presenza stabile nel roster di Scauri. Per lui, anche un campionato e una Coppa Italia di categoria, conquistata ai tempi della Serie C, insieme all’attuale componente della formazione cassinate, Simone Bagnoli.

A dargli manforte, in cabina di regia, troviamo l’ex Stella Azzurra Roma, Vincenzo Provenzani, giocatore classe ’99 in grado di ricoprire allo stesso tempo, sia lo spot di playmaker che di guardia. Per lui, in queste prime nove giornate, 10.8 punti realizzati a partita in quasi 24 minuti di utilizzo, con il 41% da 2 e il 36% da 3, che lo rendono uno dei giovani più promettenti di tutta la Serie B.

Veniamo, dunque, all’altra guardia-ala piccola, del quintetto base, Marzullo, proveniente dal settore giovanile della XL Extralight Montegranaro, con il quale ha conquistato lo scorso anno da under aggregato, la promozione in A2, secondo campionato nazionale cadetto; per il classe ’98, al momento 6.6 ppg in 23 minuti giocati, con il 64% da 2, il 32% da 3 e quasi tre rimbalzi catturati per gara.

Nel settore lunghi, allora, tanta qualità per la formazione di coach Sabatino, che può contare certamente su due giocatori importanti e “di serie”, come Longobardi e Serino. Il primo, proveniente dalla All Foods Firenze di coach Niccolai, viaggia ad una media di 11.7 punti a partita in 30 minuti di utilizzo; l’ex Palestrina, al contrario, è decisamente uno dei giocatori più influenti di tutta la serie cadetta con più di 17 punti segnati a gara, che dopo tre finali con Agropoli, Montegranaro e Palestrina, lo rendono una “chioccia” e un esempio da seguire per i suoi compagni, grazie soprattutto alle sue innumerevoli esperienze vincenti in giro per l’Italia.

A completare il roster, Mannarelli, Zolezzi, Okon, Scampone, Manzo, Varga, Chakir, Casoni.

“Abbiamo l’obbligo di continuare a cavalcare la nostra striscia di vittorie” commenta l’assistant coach della Virtus Cassino, Serena Incelli.

“Dopo un inizio zoppicante solo in termini di risultati, dobbiamo continuare a giocare come abbiamo fatto in queste ultime partite. Vincere, aiuta a vincere, ed anche questa volta non dovremo aver paura ad entrare in campo per ‘ammazzare’, metaforicamente parlando, la partita. A Battipaglia, purtroppo, non è stato così, e noi come staff abbiamo lavorato in settimana con i nostri ragazzi per metterli nelle migliori condizioni di rendere al massimo, per non tenere più ‘a galla’ l’avversario per tutti e quaranta minuti di gioco. Con Scauri sarà una partita di nervi, dove servirà avere il sangue freddo e ben chiaro in mente il piano partita da seguire. Ho visto in questi allenamenti pre-gara, tanti altri miglioramenti da parte nostra sia come gruppo, che come singoli; sono sicura che non deluderemo i nostri tifosi vendendo cara la pelle, e impegnandoci al 110% su tutte le palle, per portare a casa il risultato pieno”.

Sugli altri campi, Valmontone sarà di turno nell’anticipo del sabato, sul campo della Tiber Roma, mentre Barcellona attende tra le mura amiche la Stella Azzurra Roma. Costa D’Orlando attende Venafro, quando Patti e Cagliari scenderanno in campo alla ricerca di quei due punti, che mancano da troppo tempo per entrambe le formazioni. A concludere il programma, Palestrina-Battipaglia, Isernia-Salerno e Catanzaro-Luiss Roma.

Al PalaVirtus, invece, l’appunto è sabato 25 novembre, palla a due ore 18:00.

 

ROSTER BASKET SCAURI: Davide Serino, Vincenzo Provenzani, Simone Manzo, Andrea Longobardi, Vincent Okon, Raffaele Marzullo, Dante Richotti, Andrea Zolezzi, Federico Casoni, Giordano Chakir, Giorgio Mannarelli, Alexandru-cristian Varga.

 

ROSTER VIRTUS CASSINO: Lorenzo Panzini, Biagio Sergio, Enzo Cena, Maurizio Del Testa, Manuel Carrizo, Niccolò Petrucci, Fabrizio De Ninno, Giuseppe Di Poce, Fabio Guglielmo, Robert Banach, Simone Bagnoli.

 

25 novembre 2017 0

Ultima domenica ecologica dell’anno, il 26 novembre, a Frosinone

Di redazionecassino1

Frosinone – Il 26 novembre si terrà l’ultima domenica ecologica del 2017. Il comune di Frosinone, ha infatti emesso, nei giorni scorsi, l’ordinanza relativa ai provvedimenti volti al risanamento della qualità dell’aria. Gli interventi programmati per l’anno 2017/2018 prevedono, per domenica prossima, l’istituzione del divieto di circolazione per i veicoli a uso privato dalle 8 alle 18 nell’area urbana circoscritta dalle seguenti strade: da via Tiburtina, piazza Madonna della Neve, via Madonna della Neve, via Marco Tullio Cicerone(da incrocio con via Madonna della Neve), viale Volsci, via Simoncelli, via Vado del Tufo, viale Europa, via Marittima (da incrocio viale Europa), via Puccini, via Pasta, via Pier Luigi da Palestrina, via san Giuliano, via Vivaldi, via Verdi (da incrocio via Vivaldi), viale America Latina, via Marconi, via Fosse Ardeatine, via san Gerardo (senso unico in discesa), via don Buttarazzi, via Ferrarelli (da incrocio via don Buttarazzi), via Caio Mario, via Maria (da incrocio via Caio Mario) fino all’incrocio con via Tiburtina; limitatamente al tratto stradale di via Sacra Famiglia, uscita obbligata su via Pasta (sottopasso ferroviario); limitatamente a via Mascagni, è vietato il transito sul tratto di piazza Pertini e di via Monteverdi in direzione piazza Kambo. Sulla fascia urbana di via dei Volsci (ex SS 156 Monti Lepini) sarà vietata, inoltre, la circolazione dei veicoli con massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 t. Saranno esentati dai divieti, i veicoli adibiti a pubblici esercizi, a servizio di persone invalide e quelli autorizzati per esigenze speciali, oltre che i veicoli elettrici e a propulsione ibrida. L’esenzione dal divieto per i veicoli elettrici e ibridi è stata adottata dal sindaco, Nicola Ottaviani, in deroga rispetto alle previsioni dell’attuale Piano regionale sulla qualità dell’aria, proprio allo scopo di promuovere la massima diffusione dei veicoli a propulsione alternativa e, anche, in considerazione del fatto che non avrebbe avuto senso esentare dal divieto di circolazione tali veicoli che, obiettivamente, non risultano inquinanti come i veicoli a motore.

foto repertorio