Giorno: 5 gennaio 2018

5 gennaio 2018 0

Marching Band “Lestofunky”, “Lights in the dark” e la “Pasquetta Epifania” chiudono le feste natalizie

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino – Due eventi culturali sanciranno la fine delle feste natalizie a Cassino. All’insegna delle luci e della buona musica la manifestazione programmata dall’Assessorato alla Cultura del Comune con la collaborazione dell’Associazione Culturale Cantieri Etnici, che questa sera, venerdi 5 gennaio a partire dalle 18,00, si svolgerà per le vie cittadine. Un coinvolgente evento, sotto la direzione artistica di Gianluca Terenzi interesserà alcune delle vie cittadine da piazza De Gasperi, via E. De Nicola, via Marconi, Corso della Repubblica, viale Dante, Largo Dante, Via Cavarzere. La manifestazione sarà arricchita dall’esibizione della Marching Band “Lestofunky” e la parata luminosa “Battito di ali: Lights in the dark”. Eteree farfalle luminose appariranno come dal nulla richiamando atmosfere oniriche di una natura incantata. Una danza con abiti alati bianchi su trampoli: coinvolgente ed elegante grazie all’uso di ampie ali che donano respiro e riempiono lo spazio.

L’evento sarà il preludio alla tradizionale “Pasquetta Epifania” che dalle ore 20 circa l’Associazione Culturale Vecchia Cassino sarà protagonista per le vie della Città fino alle prime luci dell’alba che, con i musici e cantori, da oltre di vent’anni sfidando le più rigide temperature,della notte annunciano, attraverso un canto melodioso, a grandi e piccoli, l’arrivo della befana e la fine delle feste.

Musica e luci regaleranno alla Città un momento conviviale e qualche ora un di serenità e spensieratezza legata alla fine delle feste Natalizie.

Foto di repertorio

5 gennaio 2018 0

Tutt pronto ad Aquino per l’arrivo della Befana

Di redazionecassino1

Aquino – La befana arriva sabato 6 gennaio ad Aquino a regalare, oltre ai tradizionali doni alle bambine ed ai bambini delle scuole primarie e dell’infanzia, anche tanto divertimento. L’amministrazione comunale, ha voluto affidare l’iniziativa all’ormai esperto e collaudato staff della pro-loco. Nel programma della giornata, la Messa, officiata alle ore 15:00 nel corso della quale è atteso l’arrivo dei Re Magi e il tradizionale bacio del Bambinello. Al termine tutti i bambini con le loro famiglie si sposteranno nella adiacente piazza San Tommaso, dominata dal suggestivo spettacolo delle luminarie aquinati, dove la befana dispenserà regali e giochi ai più piccoli a cui nei giorni scorsi, classe per classe, sono stati recapitati i voucher per il ritiro.

Lo svolgimento dell’iniziativa, in assoluta tranquillità, sarà garantito dalle ragazze e dai ragazzi del servizio civile.

“Un elemento importante – ha dichiarato con grande il sindaco Libero Mazzaroppi – che genera entusiasmo e partecipazione ed, ancora una volta, certifica ed evidenzia la perfetta sinergia tra Comune, Pro-Loco e parrocchia. Sappiamo che questa idea, che dona non solo regali ma, soprattutto, sorrisi è molto apprezzata dai bambini e dalle loro famiglie. Ringrazio la pro-loco – proseguito il sindaco – per il lavoro che sta svolgendo e per l’impegno profuso per assicurare la perfetta riuscita della giornata. Una menzione al nostro parroco – ha concluso il Primo Cittadino – perché non fa mai passare sotto traccia il reale significato spirituale di questa grande festa che conclude un ricco ed indimenticabile periodo natalizio che ha creato fascini e suggestioni. Ancora una volta vince la nostra città che è unita più che mai”.

5 gennaio 2018 0

Droga nella casa di accoglienza stranieri a Frosinone, sequestrati 20 grammi di canapa

Di admin

FROSINONE – Proseguono, a Frosinone, i controlli della Polizia di Stato per il contrasto e la repressione dei reati connessi allo spaccio delle sostanze stupefacenti. L’attività, svolta dagli agenti della Squadra Volante della Questura e dalle unità cinofile antidroga, ha portato a scovare altre dosi pronte da “piazzare” sul “mercato”.

Il  fiuto della “pattuglia” a 4 zampe, in trasferta da Nettuno, ha condotto i poliziotti ad ispezionare uno stabile che ospita cittadini richiedenti asilo. Nel corridoio che conduce agli appartamenti, occultati in un mobiletto, sono stati rinvenuti 8 involucri contenenti canapa indiana, dal peso complessivo di oltre 20 grammi. La sostanza è stata sequestrata e la contestazione è a carico di “ignoti”.

I controlli della Polizia di Stato proseguiranno senza sosta: è un chiaro segnale per chi non rispetta le “regole” , contrastando  il business della droga; nel mirino offerta e domanda. In quest’ottica è stata segnalata al Prefetto una ventenne del sorano per detenzione ad uso personale di sostanza stupefacente; in sua compagnia un giovane rumeno per il quale è stato proposto il Foglio di Via Obbligatorio dal comune del capoluogo – a suo carico pregiudizi di polizia.

5 gennaio 2018 0

Niente droga nella calza della Befana a Cassino, controlli a tappeto – LE FOTO

Di admin

CASSINO – Controlli antidroga a Cassino. Gli agenti del commissariato diretto dal vice questore Alessandro Tocco, da ieri sera stanno passando al setaccio i maggiori centri dello spaccio e della movida cittadina per far si che le calze della befana a spacciatori e consumatori contengano solamente cenere e carbone.

Con l’ausilio di unità cinofile, in vista dell’ultimo finesettimana di festa quando il consumo di droga è maggiore, sono state perquisite le abitazioni dei più noti pusher della città, dal quartiere San Bartolomeo al rione Colosseo ma osservata speciale è stata anche la stazione ferroviaria vero e proprio nodo di transito anche per corrieri provenienti dalla campani.

Al di là del bilancio che parla di due giovani di cui una appena 16enne, segnalati alla prefettura, la pressione sull’indotto della droga composto da consumatori e spacciatori, è fondamentale per mantenere contenuto il fenomeno.

Ermanno Amedei

 

 

 

5 gennaio 2018 0

Fabbrica di mobili inquinante ad Atina, denunciato il proprietario

Di admin

ATINA – I carabinieri di Atina, in collaborazione con personale della Polizia Locale e dell’Arpa Lazio di Frosinone, hanno denunciato per il reato di emissione in atmosfera di sostanze inquinanti oltre i limiti previsti, un 56enne di Sora, amministratore unico di una fabbrica che costruisce mobili in legno.

A seguito di alcune lamentele pervenute da parte di cittadini del posto, circa l’emissione nell’atmosfera di grosse quantità di fumi di colore nero fuoriuscenti dalle canne fumarie della fabbrica, i militari, hanno proceduto al controllo della caldaia a fluido diatermico dell’opificio e al susseguente campionamento dei fumi di scarico emessi nell’atmosfera.

Il risultato delle analisi effettuate sui citati campionamenti hanno evidenziato che i valori dei fumi campionati  erano di gran lunga superiori a quelli previsti dalla norma.

5 gennaio 2018 0

Lazio, Sanità: Accesso al pronto soccorso e fermo ambulanze migliorara la situazione

Di redazionecassino1

Roma –  “L’andamento degli accessi ai Pronto Soccorso del Lazio ha fatto registrare nei primi tre giorni del 2018 un lieve miglioramento rispetto allo stesso periodo nello scorso anno. Infatti, alla rilevazione effettuata ogni giorno alle ore 14.00 sono stati complessivamente, in tutte le strutture romane, 4.017 gli accessi rilevati mentre nello stesso periodo del 2017, per le stesse strutture e con la stessa metodologia, la rilevazione è stata di 4.137 accessi complessivi. Il numero dei pazienti in attesa di ricovero o trasferimento è complessivamente quest’anno di 1.063, circa 300 al giorno per tutte le strutture, contro i 1.090 del 2017”. Lo si legge in una nota della Regione Lazio. “Un lieve miglioramento che si verifica nonostante quest’anno il Lazio sia tra le regioni più colpite in Italia per i casi di influenza con un’incidenza di 14 casi ogni 1.000 assistiti. Si ricorda che si è ancora in tempo per la vaccinazione anti influenzale, gratuita per gli over 65. Anche l’andamento della sosta superiore ai 30 minuti dei mezzi del 118 (rilevamento effettuato dal 20 dicembre 2017 al 3 gennaio 2018) dimostra un decremento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno con un  meno 10% di mezzi bloccati, meno 48% in termini di ore di fermo macchina. Sono aumentati gli invii in Pronto soccorso da mezzi del 118 da 7.760 nello scorso anno a 7.805. Le misure messe in campo dalla Regione Lazio per fronteggiare l’emergenza e limitare le difficoltà derivanti dall’iperaffollamento sono state numerose: l’invito a tutte le strutture a dimettere i pazienti 7 giorni su 7, compresi sabato e domenica; apertura di 29 ambulatori medici di famiglia il sabato e la domenica, compresi i giorni festivi, che saranno aperti anche il 6-7 gennaio; apertura di tre presidi per i pediatri di libera scelta il sabato, la domenica e i giorni festivi, che saranno aperti anche il 6-7 gennaio; accordo con tutte le strutture private per la gestione dei trasferimenti. Si ricorda l’importanza di recarsi al pronto soccorso solo in caso di emergenza e negli altri casi si invita a rivolgersi al proprio medico di famiglia o al proprio pediatra”.