Giorno: 25 gennaio 2018

25 gennaio 2018 0

14enne scomparsa da Latina, ritrovata dalla polizia a Velletri

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

La Polizia di Stato – Questura di Latina, ha concluso una intensa attività di ricerca che ha permesso di ritrovare una giovane quattordicenne, scomparsa. Nei giorni scorsi una donna ha formalizzato una denuncia di scomparsa della propria figlia di 14 anni, la quale non aveva fatto ritorno a casa ed era anche irrintracciabile telefonicamente poiché la sua utenza telefonica risultava sempre irraggiungibile. Lo scorso 23 gennaio la madre della minore si è presentata nuovamente presso gli uffici della Squadra Mobile, riferendo di aver appreso che la figlia era segregata e costretta a subire abusi sessuali. La donna, però, non è stata in grado di fornire ulteriori informazioni per consentire di rintracciare la figlia, aggiungendo di temere fortemente per la sua incolumità, poiché la ragazza le aveva fatto sapere che all’interno dell’abitazione ove era costretta aveva potuto rilevare la presenza di armi. Gli immediati approfondimenti investigativi effettuati dagli investigatori della Squadra Mobile, anche attraverso l’ausilio di presidi tecnologici in uso alla polizia scientifica, hanno permesso di accertare che l’utenza telefonica utilizzata dalla ragazza era localizzata nel centro cittadino della città di Velletri. Nelle fasi di localizzazione del telefono della giovane, però, l’apparecchio veniva spento, rendendo in tal modo le ricerche molto più complicate. Nella mattinata di ieri, mercoledì 24 gennaio, finalmente il telefono della minore è stato nuovamente agganciato dai sistemi di localizzazione, ed individuato ancora nel comune di Velletri, luogo in cui personale della Squadra Mobile stava già effettuando una serie di ricognizioni ed accertamenti volti ad individuare l’abitazione ove la ragazza era tenuta prigioniera. Nel corso delle attività di ricerca, gli investigatori hanno rintracciato la ragazza all’interno del bar della stazione ferroviaria, la quale appariva in buone condizioni di salute. Successivamente è stata individuata, e sottoposta a perquisizione, l’abitazione ove la stessa aveva trascorso gli ultimi giorni dopo la sua scomparsa, all’interno della quale è stata rinvenuta una pistola ad aria compressa, fedele riproduzione della Beretta 92FS, di libera vendita. È stato inoltre identificato un giovane, di nome Alex, con il quale la ragazza scomparsa aveva trascorso quei giorni interminabili. Gli ulteriori accertamenti svolti hanno consentito di accertare che l’adolescente si era allontanata volontariamente dalla casa familiare, stante alcuni dissapori con i propri genitori, e non aveva subito alcuna costrizione contraria alle proprie volontà. L’adolescente è stata affidata al centro servizio minori del comune di Latina, come disposto dal Presidente del Tribunale per i minorenni di Roma mentre il ragazzo, T.A. di anni 29, è stato deferito in stato di libertà alla competente Autorità giudiziaria per il reato di sottrazione consensuale di minorenni. Foto d’archivio

25 gennaio 2018 0

“Mano lunga” in ospedale a Cassino, addetta pulizie denunciata per furto aggravato

Di admin

CASSINO – Ha approfittato che il marito in visita alla moglie degente dell’ospedale di Cassino si distraesse per derubarlo. È accaduto nel santa Scolastica e la presunta ladra sembra essere una delle addetta alla pulizia 30enne di Cassino.

L’uomo ha fatto visita consorte ricoverata per portargli delle medicine e ha poggiato il portafogli sul comodino allontanandosi qualche minuto, il tempo necessario alla 30enne di arraffare circa 150 euro.

Allertata prontamente la Polizia di Stato del commissariato di Cassino diretto dal vice questore Alessandro Tocco i cui agenti hanno ricostruito la dinamica ed identificato la ladra denunciandola per furto aggravato.

Ermanno Amedei

25 gennaio 2018 0

Cordone ombelicale salvavita da Sora a Los Angeles, americana guarisce da leucemia

Di admin

SORA – Da Sora agli Stati Uniti per salvare una vita dalla leucemia. E’ accaduto in questi giorni che una donna di Los Angeles ha beneficiato del trapianto grazie ad un cordone donato da una partoriente sorana riuscendo così a guarire dalla malattia.

“Un’unità di sangue cordonale, donata per uso solidaristico presso il Reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Santissima Trinità di Sora diretto dal dottor Costantino Testani, è stata trasfusa per trapianto ad un paziente statunitense di Los Angeles affetto da leucemia acuta”. Lo si legge in una nota della Asl di Frosinone – “La struttura diretta da Testani è in convenzione per l’attività di raccolta e bancaggio con la UOC di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale dell’Azienda – “Policlinico Umberto I” di Roma.

Proprio in questi giorni sono giunti alla donatrice, all’Azienda Sanitaria e al Reparto di Ostetricia di Sora i ringraziamenti da parte del Registro americano dei Donatori di Midollo Osseo National Marrow Donor Program, il più grande registro al mondo per numero di iscritti che, insieme all’omologo Registro italiano (IBMDR) e alla Banca del Sangue Cordonale del Policlinico Umberto I, ha coordinato la messa a disposizione di questa preziosissima unità di sangue cordonale. Ringraziamenti ai quali si associa la Direzione Aziendale e che rivolge anche al personale sanitario italiano che collabora alla realizzazione di questi progetti”.

25 gennaio 2018 0

Borsa sospetta, scatta l’allarme bomba in stazione a Latina: evacuato treno

Di admin

LATINA – Circolazione ferroviaria bloccata, ieri sera a Latina per una borsa sospetta lasciata sul treno regionale Roma Formia. A segnalarla sono stati alcuni pendolari che l’hanno notata incustodita su un sedile del quinto vagone del convoglio arrivato a Latina sul binario 3.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Latina Scalo unitamente quelli dipendente NORM Aliquota Radiomobile che hanno provveduto ad attuare lo specifico protocollo anti terrorismo predisposto in ambito provinciale, facendo evacuare i passeggeri con l’ausilio del personale delle ferrovie.

Al termine delle operazioni di bonifica da parte della squadra artificieri del Comando Provinciale carabinieri di Roma si appurava che si trattava di una borsa contenente alcuni indumenti personali senza poter risalire al proprietario. La circolazione ferroviaria è successivamente ripresa regolarmente.

25 gennaio 2018 0

Truffa un’anziana ad Alatri, 43enne arresto a Cassino

Di admin

CASSINO – Ieri pomeriggio il personale delle volanti è intervenuto in località Termini di Alatri, dove era stata segnalata un’Alfa 156 grigia con due persone a bordo che si aggirava in prossimità di alcune abitazioni.

L’autovettura, già segnata in passato in quanto utilizzata per commettere truffe in danno di persone anziane, veniva rintracciata e bloccata poco dopo dall’equipaggio della volante.

A bordo, lato passeggero, vi era una 43enne campana che da spiegazioni poco plausibili circa la sua presenza in quel luogo.

Nel frattempo i poliziotti vengono avvicinati da una donna la quale riferisce che l’anziana madre era stata appena truffata da un uomo con accento campano, al quale aveva consegnato la somma di 740 euro e diversi oggetti in oro.

Le immediate ricerche hanno consentito di rintracciare l’uomo presso la stazione di Ceccano ove si era recato con un taxi e prima di essere raggiunto dai poliziotti riesce a salire sul treno diretto a Cassino.

Gli investigatori della squadra mobile si portano nella città martire, dove unitamente al personale della Polfer, riescono a rintracciare e bloccare il fuggitivo all’uscita della stazione ferroviaria.

L’uomo, vistosi scoperto,  consegnava una scatola contenete il denaro e gli oggetti d’oro sottratti all’anziana donna.

Il truffatore, un 43enne campano, è stato tratto in arresto, mentre la sua complice è stata denunciata in stato di libertà.

Sono in corso indagini al fine di verificare se la coppia abbia commesso altre truffe in danno di anziani.

25 gennaio 2018 0

Superstrada Cassino-Sora, riapre oggi nel tratto tra Vicalvi e Casalvieri

Di admin

ATINA – “Riaprirà al traffico nel pomeriggio di oggi, giovedì 25 gennaio, un tratto della superstrada Sora-Cassino, ricompreso tra gli svincoli di Vicalvi/Alvito e Casalvieri/Settignano”.

Lo si legge in una nota dell’amministrazione provinciale di Frosinone.

“La Provincia di Frosinone ha ultimato una prima parte dei lavori risistemando il manto stradale danneggiato dal maltempo dello scorso mese di dicembre. Ripristinato il piano viabile sui tratti disconnessi tra il km 56 e 57 e tra il km 58 e 62.

Sono in fase di completamento, invece, i lavori di messa in sicurezza della galleria San Francesco, all’altezza di Vicalvi. Un intervento questo più complesso, a causa dello stato di deterioramento in cui versava la struttura.

Va evidenziato, infatti, che con uno sforzo notevole e investendo una cifra ingente, circa un milione di euro, la Provincia di Frosinone ha risposto prontamente ad un’emergenza che si è presentata su una delle strada più importanti della viabilità provinciale e territoriale,  sulla quale non si interveniva da circa venti anni. Il tutto in un tempo rapido, circa un mese, tenendo conto della portata del lavoro da realizzare e delle difficoltà economiche in cui versano le Amministrazioni provinciali.

Rapidità ed efficacia hanno contraddistinto l’azione degli uffici provinciali: non appena si è verificato il problema i tecnici del settore viabilità hanno predisposto un progetto di somma urgenza, il cantiere è stato attivato nell’immediato, con gli operai all’opera di giorno e notte per consentire la riapertura del tratto di strada interrotto nel più breve tempo possibile. Inoltre, è stata formalmente interessata la Regione Lazio per un sostegno finanziario, tenuto conto proprio della situazione economica dell’ente di piazza Gramsci e per la chiusura del procedimento di regionalizzazione dell’intera arteria provinciale”.

“Sono abituato a far parlare i fatti – ha spiegato nella nota il Presidente Pompeo – non mi piacciono né le polemiche inutili, né l’ancor più facile rimpallo delle responsabilità. Sono un amministratore concreto e i problemi li affronto per risolverli. Un milione di euro di lavori, per risolvere una criticità in circa un mese, tenuto conto che su quel tratto di strada non si interveniva da venti anni. Sono questi numeri ad evidenziare la bontà del nostro operato”.

“Mi scuso con i cittadini e gli automobilisti per i disagi e ringrazio i tecnici della Provincia per lo spirito di abnegazione che sempre li ha contraddistinti in queste situazioni di emergenza. Allo stesso tempo ringrazio i tanti amministratori del territorio che hanno apprezzato la serietà e la rapidità con la quale abbiamo operato. Chi è abituato a stare ogni giorno sul campo, a confrontarsi con i problemi reali dei cittadini, conosce le difficoltà di gestire oggi un ente locale. Non servono le fughe in avanti, ma testa bassa, lavoro e gioco di squadra. Non c’è stato da parte di tutti, ma abbiamo comunque ottenuto il risultato che volevamo”.

Soddisfazione è stata espressa anche dal consigliere delegato Massimiliano Quadrini: “Abbiamo lavorato con rapidità ed efficacia. Questo intervento dimostra quanto è necessario permettere alle Province di potere intervenire, perché conoscono il territorio e possono rispondere in tempi rapidi alle difficoltà che si presentano”.

25 gennaio 2018 0

Progetto “Vivere Cervaro”, strumento di valorizzazione del patrimonio culturale e sociale

Di admin
CERVARO – Nell’ambito del progetto della Regione Lazio, finalizzato alla concessione di contributi economici a sostegno di iniziative atte a valorizzare sul piano culturale, sportivo, sociale ed economico il territorio da realizzarsi nel periodo compreso tra il 7 dicembre 2017 ed il 15 gennaio 2018, il Comune di Cervaro ha ottenuto finanziamenti per la realizzazione dell’iniziativa denominata “Vivere Cervaro”. Tra gli ambiti individuati dalla Regione, l’Amministrazione Comunale di Cervaro ha scelto di attualizzare quelli riguardanti la valorizzazione del patrimonio culturale, artistico e monumentale,  la conservazione delle tradizioni  nonché la promozione dei prodotti tipici locali e dell’artigianato; il sostegno ai valori educativi dello sport e la promozione della pratica sportiva nonché la promozione dello sviluppo sociale, economico e culturale dei giovani, con particolare riferimento all’inserimento nel mondo del lavoro. Le ragioni relative alla scelta degli ambiti sopra descritti sono da collegare, in prima istanza, alla presenza di un territorio ricco di tradizioni da tramandare per non disperdere il sapere, in quanto esse sono la forza e l’essenza del paese. In secondo luogo alla promozione dello sviluppo sociale, economico e culturale dei giovani con particolare riferimento all’inserimento nel mondo del lavoro ed all’autoimprenditorialità. L’iniziativa è stata accolta con entusiasmo dalle realtà esistenti sul territorio, in particolar modo dalle associazioni, che subito si sono rese disponibili per la realizzazione al meglio dell’evento. Diverse sono state le iniziative realizzate nell’ambito del progetto, che spaziano da Concerti dei Cori presenti sul territorio: Maria SS De’ Piternis e Suor Regina a dimostrazioni sportive, degustazioni gastronomiche a cura dell’Associazione Piazza Nova e seminari informativi, al fine di dare risalto a tutte le realtà che fanno del nostro territorio un angolo ricco di storia e cultura. Nel periodo natalizio è stata allestita, all’interno dei caratteristici vicoli del centro storico, una mostra sull’artigianato locale con esposizione di artigiani locali quali il pittore Sig. Stefano Vicca, il Sig. Giuseppe Mignanelli artigiano del legno, il Prof. Todisco Enrico Ceramista, Sig.ra Katia Amodei Bigiotteria; Sig. Giorgio Tarallo Legno, Ida Vitti Lavori in panno lunch, Sig. Murazio Salvatore Ebanista, l’Associazione Via Crucis. Obiettivo principale dell’iniziativa è stato rivalutare l’artigianato considerato una grande forma d’arte al fine di valorizzare le tradizioni radicate nell’animo del paese. Lo scenario è stato altresì accompagnato dalla mostra presepi realizzati all’interno della Chiesa Maggiore dove, oltre al presepe storico che riproduce Montecassino e i paesi limitrofi nel periodo della guerra, in ricordo delle vittime belliche, realizzato dall’Associazione Scout e dall’Associazione Infioratori di Cervaro è stato altresì realizzato un presepe che resterà stabilmente presso la Chiesa, realizzato dall’Associazione Medaglia D’Oro. Contributo notevole va attribuito anche al Sig. Recchia Luigi che ha esposto alcuni presepi realizzati  artigianalmente. Degno di nota anche il presepe vivente realizzato a cura della Pro Loco di Cervaro. Sono stati organizzati, altresì, eventi sportivi, da parte delle associazioni sportive nate negli ultimi anni sul territorio, in particolare da Cervaro Enduro e dall’Associazione Cervaro Volley 95 e l’ASD Atletico Cervaro  2014,  al fine di favorire l’integrazione sociale dei giovani, il saper fare squadra, esaltare i valori dello sport e della pratica sportiva nell’ottica di fonte del benessere dell’individuo stesso. A conclusione del progetto sono stati organizzati dall’Associazione Agen.pa. alcuni seminari al fine di promuovere lo sviluppo sociale, economico e culturale dei giovani, nei quali sono state illustrate alcune Misure del PSR 2014-2020 con illustrazione delle possibilità di inserimento dei giovani nel mondo del  lavoro, in particolar modo all’autoimprenditorialità attraverso la creazione d’impresa innovativa nei settori della cultura, delle nuove tecnologie e della comunicazione nonché nell’ambito turistico. Un plauso va a chi, oltre a portare una ventata di novità presso l’Amministrazione Comunale di Cervaro, ha curato l’organizzazione dell’evento nelle persone del Vice Sindaco Dott.ssa Di Camillo Tiziana e della Consigliera Comunale Dott.ssa Daniela Amodei che con tale progetto, unitamente al l’Amministrazione, auspicano di aver contribuito a promuovere in termini turistici con risvolti positivi sull’economia locale e sulla nascita di nuove start up giovanili legate all’imprenditoria.
25 gennaio 2018 0

Formia, Gambero Rosso premia GretelFactory per miglior gelato d’Italia

Di admin

FORMIA – “Siamo orgogliosi e fieri di questa riconferma. Riuscire a mantenere alto il livello di qualità del nostro prodotto va di pari passo con gli altri aspetti del nostro progetto: ‘filiera Ac-corta’, fornitori del territorio, educazione alimentare e sensibilizzazione alla legalità. Mission di GretelFactory è diffondere la cultura dell’alimentazione perché il gelato, il cibo, non sono prodotti commerciali ma elementi di vita e di crescita”.

Queste le parole di Veronica Fedele, titolare di GretelFactory, la gelateria di Formia premiata ieri, per il secondo anno consecutivo, con i Tre Coni del Gambero Rosso, riconoscimento che va ai migliori gelatieri d’Italia.

25 gennaio 2018 0

Autostrada, chiusure temporanee dei caselli di Ferentino e Orvieto

Di admin

FERENTINO – Autostrade per l’Italia comunica che, sulla A1 Milano-Napoli, dalle ore 00:00 alle ore 05:00 di sabato 27 gennaio, sarà chiusa l’uscita della stazione di Ferentino, per chi proviene da Roma, per lavori di manutenzione. In alternativa, si consiglia di utilizzare l’uscita della stazione autostradale di Anagni. Inoltre, sempre sulla A1 Milano-Napoli, per consentire il recupero di un mezzo pesante rimasto coinvolto in un incidente, dalle ore 22:00 di questa sera, giovedì 25 gennaio, sarà chiusa l’uscita della stazione autostradale di Orvieto, per chi proviene da Firenze. La riapertura è prevista entro le ore 05:00 di domani, venerdì 26 gennaio. In alternativa si consiglia di utilizzare l’uscita della stazione autostradale di Fabro.

25 gennaio 2018 0

Impianti rifiuti a Velletri, Fede: “Noi diciamo no. Tardiva posizione della maggioranza”

Di admin

VELLETRI – “Alcune persone della attuale maggioranza, con alle spalle 10 lunghissimi ed interminabili anni al governo di questa città, potevano portare avanti la politica ambientale che volevano in questo corso. Ricordo addirittura che queste persone nei primi 5 anni di governo avevano anche l’assessorato all’ambiente. E ora, a fine mandato, si svegliano e sputano nel piatto in cui hanno mangiato”. Lo dichiara Paolo Fede, sostenitore della candidatura a sindaco di Giorgio Greci e candidato lui stesso a consigliere comunale riferendosi ai contenuti dell’ultima assise civica avente tra gli argomenti di discussione lo smaltimento dei rifiuti sul territorio di Velletri. “Noi sostenitori di Giorgio Greci Sindaco, nonché aspiranti consiglieri comunali, quello che faremo in politica ambientale lo scriveremo sul programma. I cittadini sceglieranno tra chi ha fatto sempre opposizione in merito alla costruzione di impianti di smaltimento sul prezioso territorio di Velletri, e chi lo fa ora che la barca sta affondando, e soprattutto solo perché ci sono le elezioni in vista! Diano conto di quello che hanno fatto: noi darete conto di quello che faremo ai cittadini. Dico NO! ad impianti industriali di smaltimento sul nostro territorio. Giorgio Greci si batte dal 2015 a tal proposito, ed anche noi faremo di tutto affinché il nostro territorio resti genuino”. Così Paolo Fede – Candidato consigliere comunale nella Lista civica “con Voi per Velletri” per Giorgio Greci Sindaco.