Calcio femminile: Nuovo anno, nuova vittoria per le ragazze bianconere di Sora

Calcio femminile: Nuovo anno, nuova vittoria per le ragazze bianconere di Sora

15 gennaio 2018 0 Di redazionecassino1

Sotto un buon auspicio inizia il nuovo anno per le bianconere del Femminile Sora Calcio a 5 che in trasferta sul campo del Futsal Pontinia, sabato 13 gennaio u.s. raccolgono una bella vittoria.

Con un largo risultato positivo per tre a zero le ragazze volsche portano a casa l’intera posta in palio, sudando più del dovuto.

Per questo incontro, mister Di Poce a causa delle numerose assenze per motivi diversi, doveva schierare una squadra inedita con le debuttanti in bianconero del portiere Federica Nobili e del laterale Greta Santopietro, arrivate prima della chiusura del mercato invernale.

La partita aveva inizio con le bianconere subito in attacco con Margherita di Battista, ma il tiro si spegneva debolmente tra le traccia dell’estremo difensore locale.

I minuti iniziali trascorrevano con la squadra locale che in più occasioni si portava in avanti con diverse azioni che per nulla impensierivano l’estremo difensore bianconero, sempre pronto a rintuzzare ed a neutralizzare ogni occasione di attacco.

All’undicesimo le bianconere hanno l’occasione per passare in vantaggio allorquando Debora Nocent su un bellissimo suggerimento di Greta Santopietro si trova sola davanti al portiere locale, ma il tiro, anche se con difficoltà, viene neutralizzato dall’estremo difensore che subito rilanciando in contropiede la sfera per poco non trova la difesa impreparata. E’ il campanello d’allarme che scuote tutto l’ambiente bianconero per cui dopo diverse incursioni è nuovamente Debora Nocent che ci prova e su suggerimento di una Alice Forlini in splendida forma, indirizza un bel tiro di sinistro in porta, e con il portiere in uscita, gonfia la rete per l’atteso vantaggio.

Prima della rete le bianconere, anche se attaccando a pieno organico apparivano un pò nervose; la rete dava loro linfa vitale per impensierire ancora di più le avversarie. Seminando il panico in area locale, Margherita Di Battista, anche subendo un vistoso fallo dal limite, insaccava per la seconda volta. Il direttore di gara, prima che la palla entrasse in rete decretava il fallo subito dalla Di Battista, annullando così la rete.

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

Sul risultato del vantaggio per uno a zero finiva la prima frazione di gioco

Alla ripresa delle ostilità, le bianconere si portavano immediatamente in attacco con la neo bianconera Greta Santopietro che anche se arrivata da poco dimostrava di aver ben assimilato gli schemi della squadra, tanto da incantare il pubblico presente per i fraseggi con la collega bianconera Enrica Longo assist-women della squadra. In diverse occasioni la stessa Greta Santopietro si portava davanti al portiere locale e solo la sfortuna gli negava la gioia di quel gol al debutto del tutto meritato.

Il rete però era nell’aria ed è Margherita Di Battista che dopo diverse occasioni sciupate e mancate, trovava la via del gol, con una rete che arrivava meritatamente in un momento migliore della squadra con un impego corale.

La squadra locale, sotto di due reti a questo punto si riversava tutta in attacco, ma la preparazione tecnica dell’estremo bianconero Nobili Federica negava loro la gioia di quel gol che avrebbe dato la possibilità di riaprire la partita con il cronometro che nel frattempo correva velocemente.

Prima dello scadere del tempo però, Debora Nocent raccogliendo una palla dalla propria metà campo suggeriva un passaggio a Margherita Di Battista che infilava in gol per la terza rete, chiudendo definitivamente la partita con il triplice fischio dell’arbitro che sanciva la prima vittoria delle ragazze volsche del 2018.

Era una partita da vincere a tutti i costi per recuperare i punti tolti dalla classifica a seguito dell’annunciato ritiro dal campionato della squadra Città di Isola Liri, punti acquisiti con merito nel corso del derby giocato tra le mura amiche della palestra dell’ex Istituto Magistrale a Sora. Ora con questo risultato acquisito con una squadra che ha dimostrato di saper giocare a calcio con tutto l’organico, si può guardare avanti con fiducia per il raggiungimento delle mete prefissate.