Molluschi morti in pescheria a Cassino, pesce sequestrato e commerciante multato

Molluschi morti in pescheria a Cassino, pesce sequestrato e commerciante multato

20 gennaio 2018 0 Di admin

CASSINO – Circa 25 chili di mitili, 3 di vongole e 20 chili di calamari non ritenuti più idonei al consumo sono stati sequestrati dai carabinieri del Nas di Latina nel corso di una controllo ad una pescheria del centro di Cassino. I militari comandati dal capitano Felice Egidio hanno riscontrato inadeguatezze dei requisiti del laboratorio per la presenza di contenitori per rifiuti non idonei, disordine nella conservazione dei prodotti alimentari nonché promiscuità nella conservazione in cella frigorifera di prodotti ittici in corso di validità  con quelli scaduti. Hanno riscontrato inoltre esposizione per la vendita di mitili aperti e non vitali, presenza di vongole e calamari scongelati per i quali la titolare non era in grado di dimostrare la provenienza.

Per questo i carabinieri hanno richiesto sul posto la presenza di personale del servizio veterinario di Cassino.  Il titolare è stato inoltre sanzionato con ammende di 2mila euro per omessa procedura autocontrollo ed 1500 euro  per mancata dichiarazione provenienza molluschi.