Sicurezza a Velletri, Paolo Fede: con Greci sindaco, un assessore dedicato all’argomento

Sicurezza a Velletri, Paolo Fede: con Greci sindaco, un assessore dedicato all’argomento

18 gennaio 2018 0 Di admin

VELLETRI – Il problema della sicurezza nelle città è dilagante ovunque e certamente caratterizzerà la prossima campagna elettorale. L’aumento di cittadini stranieri, il fenomeno inarrestabile della droga e tutto ciò che il suo mercato comporta, e con sempre meno risorse delle forze dell’ordine, l’argomento è, purtroppo, sempre più  di attualità.
Velletri, città chiamata alle urne per il rinnovo dell’amministrazione comunale, l’argomento sarà lungamente dibattuto.

“Ormai si assiste impassibili, e con un immobilismo che mette ancora più paura, al dilagare di episodi di violenze e di furti presso abitazioni ed attività commerciali”.

Dichiara Paolo Fede sostenitore del candidato sindaco Giorgio Greci e candidato al consiglio comunale

“Velletri non è da meno su questo argomento. Basta affacciarsi sui gruppo social locali per leggere di continui furti presso case, sia durante il giorno che nella notte. Inammissibile non poter dormire in pace a casa propria, senza dover avere la minima paura per continui allarmi che suonano, cani che abbaiano, e con la consapevolezza che farsi una passeggiata per il corso o zone limitrofe è ormai sinonimo di possibili incontri con malintenzionati o gruppi di persone ubriache con bottiglie di birra in mano, potenziale arma di offesa.

Leggo con stupore di aumenti di corsi per la difesa personale presso palestre. Ma davvero siamo arrivati a questo punto a Velletri?

Facile dire in campagna elettorale “metteremo le telecamere di videosorveglianza”. La realtà è un’altra: le telecamere le abbiamo, usiamole. Con il candidato sindaco Giorgio Greci. andremo ad ampliarne la quantità sul territorio, andremo a coprire anche luoghi strategici e nodi stradali di scambio periferici, perchè magari il ladro o il malintenzionato prima o poi ci passa, ed è più facile in questo modo andarlo a rintracciare, a riconoscere o a scoraggiare.

Greci lo ha ribadito anche durante l’incontro al teatro Tognazzi l’8 dicembre: con lui Sindaco, introdurremo “l’assessore alla sicurezza”, un assessore che si occuperà solo di problemi legati alla sicurezza. Non sarà la panacea di tutti i problemi, ma almeno si inizia a progettare un sistema che individui strategie per tutelare i cittadini”.