Giorno: 2 febbraio 2018

2 febbraio 2018 0

Class Action contro Acqualatina, prima udienza il prossimo 7 maggio al Tribunale di Roma

Di redazionecassino1

Cassino –  Una Class Action contro Acqualatina S.p.A. è stata promossa da un gruppo di avvocati, l’iniziativa era stata annunciata qualche tempo fa, ora è diventata realtà. Il prossimo 7 maggio 2018 si terrà la prima udienza dinanzi al Tribunale di Roma per la valutazione dell’ammissibilità della Class Action intentata dal Comitato Avvocati in rappresentanza di tutti gli utenti di Acqualatina Spa che negli ultimi anni stanno soffrendo le conseguenze nefaste della pessima gestione dell’erogazione dell’acqua.

L’azione di classe intrapresa ha lo scopo di accertare le responsabilità del gestore e ottenere un risarcimento il più equo possibile per il ristoro dei danni materiali e psicofisici subiti da tutta la popolazione.

Molto tempo è occorso per la raccolta della imponente documentazione a sostegno dell’azione, per la sua catalogazione e implementazione, con l’obiettivo di fornire al Tribunale, sin da subito, prove inoppugnabili della sua fondatezza.

Pur essendo un’azione innovativa e complessa sotto il profilo oggettivo e soggettivo, confidiamo nell’accoglimento della domanda anche per il valore educativo che da questo può derivarne. L’azione, al di là del risarcimento e delle restituzioni richieste, pur importanti, mira ad indurre il gestore a cambiare definitivamente rotta e a porre al primo posto le esigenze primarie dei cittadini.

È evidente che qualunque risarcimento dovesse essere riconosciuto dal Tribunale, esso non potrà mai ripagare gli utenti delle immense sofferenze patite ma potrà rappresentare solo simbolicamente il riconoscimento della lesione di un diritto costituzionalmente protetto.

Nel sottolineare la peculiarità dell’azione di classe, il Comitato invita i soci di minoranza di Acqualatina Spa (i Sindaci di tutti i 35 comuni), nell’ambito del proprio diritto di controllo, ad intraprendere senza indugio l’iter perché venga disposta una ispezione dell’amministrazione, ritenendo fondato il sospetto che siano state compiute gravi irregolarità nella gestione che possono anche arrecare danno alla società stessa. Tale possibilità esula dall’azione di classe e può essere proposta esclusivamente dai soci.

Il Comitato Avvocati tiene a precisare che l’azione intrapresa è meramente tecnico/legale e di assistenza in giudizio, per cui rifugge nel modo più assoluto da qualunque strumentalizzazione politica che di essa se ne volesse fare.

A titolo informativo si rappresenta che i proponenti l’azione di classe rappresentano ben dieci comuni dell’Ato4, con una percentuale pari al 40% di residenti formiani, un 30% di residenti gaetani, un 13% di residenti fondani, e, dato non trascurabile, il 7% di essi è non residente ma proprietario di abitazione titolare di utenza in uno dei suddetti comuni. Segno questo della estensione geografica del fenomeno.

Si ringraziano tutti coloro che hanno collaborato, nell’ombra e silenziosamente, alla raccolta del materiale, dei dati, delle informazioni, alla creazione e tenuta del sito web, al supporto informatico e logistico, oltre che al sostegno morale. In particolare, corre l’obbligo di ringraziare per tutti il Prof. Maurizio Barbieri, docente di Idrogeochimica presso il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università La Sapienza di Roma che, a supporto dell’azione, ha redatto per conto del Comitato una perizia di grande pregio e a titolo completamente gratuito.

Da domani il Comitato Avvocati, avendone avuto formale incarico, inizierà ad occuparsi della Class Action per gli utenti di Ventotene che, pur lamentando questioni diverse, riconducono al comune denominatore della gestione lucrativa, poco trasparente e inefficiente di Acqualatina S.p.A.

Avv. Massimo CLEMENTE

Avv. Vincenzo FONTANAROSA

Avv. Christian LOMBARDI

Avv. Patrizia MENANNO

Avv. Orazio PICANO

Avv. Chiara SAMPERISI

Avv. Annamaria ZARRELLI

 

2 febbraio 2018 0

Pignataro, festa grande per i 110 anni di “nonna Marietta”

Di redazionecassino1

Pignataro Int.mna – Festeggiata questa mattina “nonna Marietta” la nonnina della Ciociaria del piccolo borgo cassinate. La nonnina che oggi ha festeggiato le 110 Primavere a Pignataro Interamna, facendole raggiungere il primato di donna più longeva della Ciociaria ha ricevuto gli auguri del Commissario Prefettizio del comune di Pignataro che le ha consegnato una targa ricordo e ha voluto portare gli auguri delle Istituzioni, di tutta la comunità e dei compaesani. La donna era attorniata da parenti e amici che hanno voluto dividere questa giornata di festa. Un traguardo invidiabile quello raggiunto da nonna Marietta, Antonia Maria D’Aguanno,che oltre a festeggiare le 110 primavere, le ha fatto conquistare anche l’altro prestigioso primato, quello di essere la donna più anziana della Ciociaria. Originaria di Villa Santa Lucia ma residente a Pignataro Interamna, Nonna Marietta è conosciuta da tutti e, grazie agli articoli dei giornali degli anni precedenti, che la incoronavano nonna di Ciociaria già a 107 anni quando ricevette anche la medaglia del Presidente della Repubblica consegnatagli dall’associazione Asdoe  presieduta da Sebastiano Midolo. Nel pomeriggio la celebrazione della messa alle 17 con il parroco Don Adamo Gizzarelli, un momento di preghiera con i parenti di nonna Marietta per ringraziare Dio del dono ricevuto.

 

2 febbraio 2018 0

Confermata in Appello la condanna del 61enne di Cassino per molestie su una bambina di 9 anni

Di redazionecassino1

Roma – L’operaio di 61 anni di Cassino che nel 2011 aveva approfittato di una bambina di nove anni è stato condannato anche dalla Corte d’Appello di Roma. La sentenza dei giudici romani, accogliendo le richieste delle parti civili rappresentate dagli avvocati Santino Fella e Alessandra Salera, ha integralmente confermato la decisione di primo grado emessa dalla Presidente della Sezione Penale di Cassino la dott.ssa Donatella Perna. I fatti, risalenti al 2011, si riferiscono a quando la madre della bambina intenta nelle pulizie di casa del 61enne presso cui lavorava come collaboratrice domestica, aveva affidato all’uomo la custodia della minore. Gli atteggiamenti anomali manifestati successivamente dalla bambina avevano messo in allarme la madre e gli accertamenti successivi avevano portato alla scoperta della orribile e morbosa vicenda. I genitori si rivolsero agli avvocati Fella e Salera che si costituirono parte civile nel processo di I° grado ottenendo una dura condanna. L’uomo ricorse in Appello contro la sentenza, ma lo scorso 31 gennaio la Corte d’Appello di Roma, accogliendo le richieste degli avvocati di parte civile, Santino Fella e Alessandra Salera, confermava la condanna a quattro anni inflitta in I° grado all’operaio.

2 febbraio 2018 0

Cassino, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, denunciate due persone

Di redazionecassino1

Gli  agenti del Commissariato  di Cassino, diretti dal vice Questore Alessandro Tocco, hanno denunciato due persone per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. Nel pomeriggio di ieri i poliziotti, a seguito di segnalazioni di alcuni cittadini, sono intervenuti  in un appartamento di  via Pascoli.

Qui hanno sorpreso un cliente originario di Formia con due prostitute un trans brasiliano e una donna colombiana.

A seguito di una perquisizione sono stati sequestrati profilattici e soldi. Non è il primo caso in cui gli uomini del dott. Alessandro Tocco intervengono per contrastare il fenomeno della prostituzione in città. Già in passato gli agenti del commissariato di Cassino erano intervenuti contro lo sfruttamento della prostituzione nella Città Martie passando al setaccio gli affitti corrisposti per appartamenti da giovani prostitute. Un’ indagine, svolta dagli agenti del commissariato di Polizia, aveve portato ad accertare un fiorente mercato del sesso.

2 febbraio 2018 0

Cyberbullismo: la Polizia di Stato tra i banchi di scuola ad Aquino

Di redazione

La legge sul cyberbullismo, in vigore da giugno 2017, si pone come obiettivo quello di contrastare il fenomeno dei “leoni della tastiera” in tutte le sue manifestazioni, con azioni a carattere preventivo e con una strategia di attenzione, tutela ed educazione nei confronti dei minori coinvolti, sia nella posizione di vittime sia in quella di responsabili di illeciti. In quest’ottica si inserisce il costante intervento del Direttore Tecnico Capo Psicologo dr.ssa Cristina Pagliarosi presso gli istituti scolastici della provincia. Il “tour” della Polizia di Stato ha fatto tappa presso l’Istituto Comprensivo di Aquino, con la finalità di sensibilizzare i giovani interlocutori al rispetto, contro ogni forma di prevaricazione, in un’ottica di consapevolezza degli illeciti compiuti.

2 febbraio 2018 0

Formia: Rapine e lesioni, due giovani vengono arrestati

Di redazione

Nella mattinata odierna gli agenti del Commissariato di PS di Formia hanno notificato la misura degli arresti domiciliari a carico di un 22enne di Formia e di un 21 enne di Pontecorvo, responsabili in concorso tra loro dei reati di rapina e lesioni personali. I due sono stati protagonisti di due distinti episodi di furto con strappo. Il primo è accaduto ai danni di un giovane formiano nei pressi di una palestra sita in Penitro di Formia. In quella circostanza una persona alta circa m. 1.80 dell’età di circa 20/25 anni, travisato da un cappuccio, chiedeva alla propria vittima di offrirgli una sigaretta. Approfittando di un attimo di distrazione, in maniera fulminea, afferrava la catena d’oro indossata dal ragazzo, staccandola e dandosi precipitosamente alla fuga. Il secondo episodio, avvenuto pochi giorni dopo, in pieno centro a Formia, precisamente in Piazza Marconi, alle 05.50, ai danni di una badante che si apprestava a prendere servizio presso i propri datori di lavoro. Anche in quella circostanza due giovani di età apparentemente intorno ai 20 anni, parzialmente travisati, avvicinavano la propria vittima e dopo averla minacciata, si impossessavano della borsa contenente 300 euro. Le indagini immediatamente partite sulla base delle descrizioni fornite dalle vittime delle rapine, hanno visto anche l’utilizzo di alcuni filmati raccolti dagli impianti di videosorveglianza posti in alcune attività della zona. Si è riusciti ad individuare una telecamera che era riuscita ad immortalare gli autori del secondo episodio sopra descritto, nel momento in cui gli autori del reato, avvistavano la loro vittima per poi seguirla e commettere la rapina. Dalla visione delle immagini si aveva una indicazione più precisa dei due malviventi e permetteva di restringere la rosa delle persone sospettate. Nell’ambito dell’attività di controllo del territorio, gli Agenti del Commissariato di Formia, avevano modo di controllare numerose persone e tra queste, quelle che più si avvicinavano per conformazione fisica, colore dei capelli ed età ai due giovani sospettati. La fotografie di uno di loro, con precedenti specifici per rapina, unitamente a quella di un coetaneo solito frequentarlo, venivano sottoposte alla visione delle vittime, le quali non avevano esitazione a riconoscerli come gli effettivi autori dei reati commessi ai loro danni. Le conclusioni investigative sono state sottoposte al vaglio del Sost. Procuratore De Franco del Tribunale di Cassino, il quale, valutati gli elementi forniti dalla Polizia , ha richiesto un’ordinanza restrittiva della libertà al G.I.P. di Cassino. Il provvedimento a firma del Giudice Scalera è stato eseguito nella mattinata odierna. I due episodi, per i quali gli odierni fermati sono stati posti in regime degli arresti domiciliari e controllati tramite braccialetto elettronico, si affiancano ad ulteriori tre denunce per reati analoghi, verosimilmente commessi dagli stessi nello stesso periodo e per i quali è stata opportunamente informata l’Autorità Giudiziaria. Foto d’archivio

2 febbraio 2018 0

Ceccano, Da lunedì sospesa l’attività dei prelievi presso la Casa della Salute

Di redazione

Ceccano- Da lunedì sarà sospesa l’ attività del centro prelievi presso la Casa della Salute a causa di alcuni lavori urgenti. A darne comunicazione la Usl in una nota. “Si comunica – fanno sapere – che lunedì prossimo, 5 Febbraio 2018, l’attività del Punto Prelievi presso la Casa della Salute di Ceccano sarà temporaneamente sospesa fino a tutto il 15 Febbraio prossimo. Ciò si rende necessario per indifferibili lavori di completamento dell’attività di ristrutturazione già in corso presso lo stesso Presidio. Nel frattempo è stato predisposto un Punto Prelievi apposito – per l’utenza del bacino della Casa della Salute di Ceccano – presso la Sede del Distretto “B” (ex Ospedale “Umberto I”) in Viale Mazzini, Frosinone. Gli orari per i prelievi sono i seguenti: dal lunedì al sabato dalle ore 8,00 alle ore 10,00. Ci scusiamo con i cittadini per i possibili disagi, ma i lavori da effettuare permetteranno di offrire a breve ambienti più accoglienti e strutturalmente più funzionali per il servizio” Foto d’archivio

2 febbraio 2018 0

Daspo i cinque tifosi del Latina che hanno tentato di aggredire i tifosi del Cassino

Di redazionecassino1

Latina – Sono stati tutti sottoposti a daspo i cinque tifosi del Latina Calcio che sabato 20 gennaio, presso lo stadio comunale Francioni, prima dell’incontro di calcio tra le Squadre “Latina Calcio 1932 e Cassino Calcio 1924, valevole per il Campionato di serie D, hanno tentato di aggredire 4 tifosi cassinati in  un bar nei pressi dello stadio. Durante l’ultima partita di Campionato, poco prime dell’inizio della partita, un folto gruppo  di tifosi latinensi incappucciati ed armati di bastone, si è diretto, correndo, verso il bar adiacente lo stadio, ove erano presenti alcuni supporters del Cassino. Uno di loro T.C. di anni 29, travisato da una bandana ed uno zuccotto, entrava all’interno del bar e chiedeva ai giovani presenti se fossero tifosi del Cassino; alla risposta affermativa, li spintonava per farli uscire all’esterno, percuotendoli con calci e pugni. Fuori dal bar vi erano altri ultras del Latina,” che   hanno aggredito i tifosi ospiti che accerchiati tentavano di scappare. L’aggressione non è sfuggita a personale della Digos  e del Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica, impegnati in servizio di ordine pubblico, che sono accorsi prontamente ed hanno bloccato gli autori dell’aggressione  che tentavano di darsi alla fuga. Tutti i  giovani responsabili, (B.A di anni 19, B.C. di anni 21, C.C. di anni 21 , Q.V. trentenne), appartenenti al locale gruppo ultras “ Leone Alato”  sono stati portati in Questura per gli accertamenti del caso. Negli Uffici di Polizia  sono state esaminate le immagini riprese dalla Scientifica al fine di verificare le specifiche posizioni con le relative responsabilità degli ultras latinensi, all’esito del quale tutti sono stati denunciati alla Procura della Repubblica  di Latina mentre è stato operato il sequestro del bastone che  gli  aggressori hanno usato per portare a termine l’aggressione.  Successivamente le posizioni dei tifosi ultras sono state esaminate dalla Divisione Anticrimine  che ha predisposto i provvedimenti DASPO per i  supportes del Latina calcio.  I provvedimenti di divieto di accedere all’interno degli stadi e di tutti gli impianti sportivi del territorio nazionale ove si disputano incontri di calcio a qualsiasi livello agonistico, amichevoli e per finalità benefiche, calendarizzati e pubblicizzati.  che vanno da un minimo  di TRE ANNI ad una massimo di CINQUE , sono stati motivati  sulla pericolosità che gli autori delle violenze hanno dimostrato, ed hanno la finalità di  scongiurare, per il futuro, analoghi comportamenti in altre competizioni calcistiche. Nello stesso provvedimento il Questore ha imposto, in ragione della pericolosità dimostrata, l’obbligo di  presentarsi, per due volte in Questura , ad ogni incontro che disputerà la Squadra di Calcio del Latina.  Il divieto assoluto di avvicinarsi agli impianti è operativo da due ore prima e fino ad un’ora dopo la conclusione dell’evento per scongiurare ogni pericolo, durante le predette  manifestazioni sportive. Ne consegue che se i tifosi violenti tenteranno di avvinarsi allo stadio durante la prossima partita di calcio rischiano di essere  arrestati.

2 febbraio 2018 0

Latina: operazione “notti sicure”. Tre arresti della Squadra Mobile

Di redazionecassino1

Latina – Nel pomeriggio di ieri, personale della Squadra Mobile, a seguito di mirate attività investigative finalizzate al contrasto dei reati contro il patrimonio, in particolare dei furti notturni in abitazioni private ed attività commerciali, che hanno consentito di raccogliere numerosi elementi indiziari a carico di un gruppo criminale composto da elementi di nazionalità rumena, su delega della competente Autorità giudiziaria ha dato corso ad una serie di perquisizioni locali, anche con l’ausilio di personale della Squadra Volante, nei confronti di alcuni cittadini rumeni dediti ad attività illecite e sui quali si erano incentrati numerosi sospetti, in quanto ritenuti essere gli autori di numerosi furti.

Nel corso delle perquisizioni, infatti, veniva rinvenuto numeroso materiale, in particolare arnesi atti allo scasso ed altro materiale chimico utile al disinserimento dei sistemi di allarme, nonché numerosissime monete in centesimi di €uro, con ogni probabilità provento dei furti avvenuti nei mesi di novembre e dicembre scorsi all’interno di sale slot, per un peso complessivo di 5,620 kg, nonché un’autovettura, anch’essa utilizzata per gli spostamenti durante i raid notturni.

Durante l’esecuzione dei richiamati atti di P.G. è stato anche accertato che gli occupanti di una delle abitazioni perquisite si appropriavano fraudolentemente dell’energia elettrica, pertanto sono stati deferiti in stato di arresto alla competente A.G., OSTACIOAIE Claudiu, ZANOAGA Mihai e OSTACIOAIE Elena.

Per altro verso, considerato che il gruppo criminale era solito nascondere le autovetture con cui compivano i furti notturni presso un’autofficina ubicata a Latina, si è proceduto, con la collaborazione di personale della Sezione Polizia Stradale di Latina, alla relativa perquisizione di tale attività commerciale, durante la quale l’intera area, di circa 5.000 mq è stato sottoposta a sequestro, compresi i manufatti ivi esistenti, poiché è stato accertato che il titolare, sempre di nazionalità rumena, era privo di qualsiasi autorizzazione ad esercitare tale attività.

Peraltro, all’interno di tale superficie erano presenti 39 veicoli, numerose parti meccaniche di autovetture e congegni elettronici di dubbia provenienza, sui quali sono tuttora in corso mirati approfondimenti; erano immagazzinati ingenti quantitativi di materiale da risulta ed altri rifiuti, tali da far presupporre uno smaltimento illecito dei rifiuti; è stato verificato, inoltre, che gli oli esausti e i liquidi delle batterie, altamente tossici, venivano smaltiti direttamente attraverso la rete fognaria, causando un grave danno ambientale.

Il titolare, D.M. del 1984 è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Latina per il reato di inquinamento ambientale.

2 febbraio 2018 0

Al Palavirtus arriva Palestrina, impresa difficile, ma non impossibile

Di redazionecassino1

Dopo la bellissima vittoria contro Salerno sulla sirena, la BPC Virtus Cassino, attende tra le mura amiche del PalaVirtus di Cassino la  Pallacanestro Palestrina di coach Lulli, per una sfida valevole per la 20° giornata della regular season del campionato di Serie B Girone D targato Old Wild West.

Un match, quello che andrà in scena nel palazzetto di via De Feo, che sicuramente riserverà emozioni forti e intense a tutti i supporter cassinati, che attendono con particolare fermento questo oramai “classico” del terzo campionato nazionale.

Palestrina, attualmente seconda in classifica in virtù di una gara ancora da recuperare contro la Stella Azzurra Roma, viene da una sconfitta nel derby contro la Virtus Valmontone degli ex Rischia, Pierangeli e Bisconti, che al secondo tempo supplementare, seppur privi di due uomini usciti per cinque falli, sono riusciti a portare a casa un’importante vittoria dopo una brutta battuta d’arresto contro Patti.

La formazione prenestina è sicuramente una delle formazioni più attrezzate dei quattro gironi di serie B, potendo contare su ben 8 senior, di cui uno a giro “fuori per rotazione”. Vecchie conoscenze in casa rossoblù, tra gli arancio-verdi: sicuramente Barsanti e Visnijc, reduci lo scorso anno dalla promozione con il Cuore Napoli Basket, Alessandri e Gatti, entrambi ex Montegranaro che affrontarono insieme con la compagine marchigiana la Virtus Cassino nei quarti di finale play-off dell’annata sportiva 2014-15, per poi finire ai simboli della formazione preneste Rossi e Molinari, dei veri e propri idoli per i tifosi della squadra del patron Cilia.

All’allenatore di Palestrina, inoltre, il merito di aver portato i suoi per la seconda volta da capo allenatore, alle finali di Coppa Italia di categoria, per essere rientrato tra le prime due classificate del girone al termine delle prime quindici giornate di campionato.

Undici i precedenti tra le due squadre, 6 le vittorie per i viaggianti, 5 per la compagine della presidentessa Donatella Formisano; all’andata finì per 78-73 per la Citysightseeing, che grazie ad un finale sprint condotto dal duo Paesano-Rossi, riuscì a conquistare i due punti al termine dell’incontro. Obiettivo per Del Testa e compagni, portare a casa l’importante posta in palio, che vorrebbe significare avvicinarsi ancor di più alle posizioni importanti di classifica. Nel match d’andata tra le due formazioni, non furono della gara i veterani Bagnoli e Gatti, che invece domenica saranno della partita con l’obiettivo di essere assoluti protagonisti.

Per coach Lulli, dubbi su chi mandare in rotazione tra i senior; sicuramente comunque uno tra Duranti e Molinari non sarà della partita.

“Sarà difficile, ma non ci diamo per vinti” commenta l’assistant coach della Virtus Cassino Serena Incelli.

“Loro sono una squadra ben allenata, dai valori importanti e dalla grande tradizione cestistica. Dopo la sconfitta nel derby contro Valmontone, verranno da noi con fame e con voglia di fare bene per portare a casa il bottino pieno. A noi, d’altro canto, la vittoria di Salerno ha dato fiducia e consapevolezza a tutto l’ambiente, a dimostrazione del fatto che possiamo giocarcela con tutti a viso aperto, senza avere paura di nessuno. I ragazzi sono stati bravi a tirar fuori quel qualcosa in più in un momento topico della gara, che noi allenatori non insegniamo e che è stato poi la chiave di volta per portare alla fine a casa i due punti. In settimana ci siamo allenati molto bene; abbiamo inserito anche Riccardo (Pasquinelli, playmaker classe ’98 proveniente dalla Sicoma Valdiceppo Perugia; innesto inserito in settimana dal DS Leonardo Manzari, ndr) che sono sicura ci darà una grande mano da qui alla fine dell’anno. Si è messo subito a disposizione di noi staff e di tutto il gruppo squadra con grande umiltà e con voglia di apprendere dai più grandi, atteggiamento che gli consentirà di aiutarci ancor meglio da qui alla fine dell’anno. Sono felice inoltre che stiamo reggendo bene botta anche fisicamente e stiamo migliorando nelle nostre alchimie di gioco giorno dopo giorno. Arriviamo a questo match maturi e consapevoli che il nostro definitivo salto di qualità passerà da questa partita e dalla prossima contro Barcellona. Superare con delle belle prestazioni, e soprattutto con punti, questa settimana, vorrà dire dare un importante segnale a tutto il campionato. Invito tutta la città a venire al palazzetto e di venire a sostenerci. Sarà una partita maschia e certamente calda a livello ambientale; non converrà a nessuno perdersela”.

Oltre al big match di giornata che andrà in scena nella città martire, la Virtus Valmontone affronterà Battipaglia fuori casa, Barcellona attende la Luiss Roma, mentre la Dynamic Venafro ospiterà in un importante scontro per la salvezza il Basket Scauri. Catanzaro tra le mura amiche sfiderà la Tiber Basket Roma, quando Patti e Capo D’Orlando, si misureranno rispettivamente contro Isernia e Cagliari. Rinviata al primo marzo, infine, l’incontro tra Salerno e Stella Azzurra Roma.

L’appuntamento al PalaVirtus, è invece sabato 03 febbraio 2018; palla a due ore 18:00.

ROSTER PALLACANESTRO PALESTRINA: Vojislav, Alessandri, Mattei, Rossi G., Barsanti, Duranti, Galuppi, Rossi F., Fiorucci, Pochino, Bolozan, Paesano, Molinari, Cecconi, Visnjic, Gatti, Gobbato.

ROSTER VIRTUS CASSINO: Banach, Di Poce, Panzini, Petrucci, Del Testa, De Ninno, Guglielmo, Cena, Bagnoli, Carrizo, Pasquinelli.