Giorno: 22 febbraio 2018

22 febbraio 2018 0

I carabinieri incontrano gli studenti del liceo scientifico e dell’Itc a Ferentino

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Continuano attivamente le iniziative connesse al protocollo di intesa denominato “Contributi dell’Arma dei Carabinieri alla formazione della cultura della legalità” che il Comando Generale dell’Arma ha concordato con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Nella mattinata del 21 febbraio 2018, il Comandante della Compagnia Carabinieri di Anagni, Tenente Vittorio Tommaso De Lisa, coadiuvato dal Comandante della Stazione di Ferentino, Mar. Magg. Raffaele Alborino, ha svolto due conferenze, rispettivamente agli studenti dell’I.T.C. Lolli Ghetti e del Liceo Scientifico Martino Filetico di Ferentino. Nel corso dell’incontro sono state illustrate ai ragazzi notizie relative all’organizzazione dell’Arma e sulle tematiche di interesse generale e d’attualità, quali lo spaccio, il consumo e gli effetti sulla salute delle sostanze stupefacenti, il “bullismo” ed il “cyberbullismo”. Gli studenti di entrambi gli Istituti hanno vivacemente partecipato formulando interessanti domande, nel corso delle quali è emersa la consapevolezza dei giovani circa la vicinanza dell’Arma, in particolare e delle Istituzioni in generale, a tutti i cittadini con riguardo ai ragazzi che sono stati sensibilizzati circa il corretto utilizzo di internet e dei social network. Molti dei giovani presenti hanno, inoltre, dimostrato di essere già a conoscenza delle enormi risorse in termini di conoscenze e, soprattutto, consigli ed informazioni utili cui si può usufruire visitando il sito www.carabinieri.it

22 febbraio 2018 0

Torna da Torino ad Ausonia per il funerale della sorella: 78enne muore cadendo in un uliveto  

Di admin

AUSONIA – Era tornata a Selva Cava, frazione di Ausonia, da Torino dove vive con i figli, per partecipare ai funerali della sorella deceduta qualche giorno fa e, oggi pomeriggio, è stata ritrovata senza vita in un podere non molto lontano dalla casa in cui alloggiava.

La donna di circa 78 anni sarebbe deceduta cadendo da un muretto a secco e battendo la testa proprio nei luoghi della sua giovinezza.

Sul posto, oltre ai carabinieri di Esperia, sono arrivati anche gli operatori del 118 che nulla hanno potuto fare per lei se non accertarne l’avvenuto decesso.

Ermanno Amedei

22 febbraio 2018 0

Approfitta dell’infatuazione di una disabile di Cassino per estorcerle denaro, arrestato 44enne

Di admin

CASSINO – Si approfitta di una giovane disabile infatuata di lui per sottrargli piccole somme di danaro. Arrestato, con l’accusa di estorsione è M.D. un 44enne di Cassino con precedenti in materia di stupefacenti, furto, rapina, lesioni ed altro.

L’uomo è stato bloccato dai carabinieri della compagnia di Cassino comandati dal capitano Ivan Mastromanno, dopo aver estorto una banconota da dieci euro ad una disabile, residente nel suo stesso palazzo, approfittando dell’infatuazione della donna per lui, facendole credere di essere stato minacciato e picchiato da un ipotetico gruppo di creditori.

Per rendere credibile tale versione l’uomo si era auto lesionato, procurandosi ferite al volto con un oggetto tagliente costringendo la donna, impaurita, a rivolgersi alla madre riferendole che era stata minacciata di morte dall’uomo qualora non gli avesse almeno consegnato dieci euro. Per timore la madre della disabile ha consegnato la banconota alla figlia che si è recata presso l’abitazione dell’arrestato per la consegnare il denaro rincasando, successivamente, con un notevole stato di agitazione.

Un parente della donna minacciata, saputo dell’accaduto, ha allertato i Carabinieri che hanno rintracciato M.D. e, dopo aver rinvenuto in suo possesso la banconota da dieci euro, lo hanno arrestato e, dopo le formalità di rito, l’uomo è stato tradotto, in regime di arresti domiciliari, presso la sua abitazione. Nel corso dei successivi accertamenti i militari operanti hanno accertato che M.D. da circa un anno approfittava della infatuazione della disabile, estorcendole, con banali scuse, piccole somme di denaro che la donna prelevava, a volte, dal borsellino della madre oppure non restituendo il resto della spesa che quotidianamente effettuava.

22 febbraio 2018 0

Rapinò banca in centro a Cassino, arrestato secondo malvivente

Di admin

CASSINO – Rapinarono una banca a Cassino e questa mattina, un secondo rapinatore è stato arrestato dagli agenti della Squadra Mobile e della Squadra Volante della Questura di Frosinone.

All’alba i poliziotti hanno suonato al campanello dell’abitazione del giovane per la notifica e contestuale esecuzione dell’Ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Cassino.

I fatti contestati risalgono al luglio del 2016, quando due malviventi misero a segno un colpo presso una banca del cassinate. Nella circostanza ci fu l’arresto di un solo uomo.

I poliziotti, però, non hanno mai abbandonato quell’indagine e questa mattina sono scatte le manette anche per il secondo malvivente.