“Premio Internazionale San Tommaso D’Aquino” all’Arcivescovo Bruguès

“Premio Internazionale San Tommaso D’Aquino” all’Arcivescovo Bruguès

17 febbraio 2018 0 Di redazionecassino1

AQUINO – Va all’Arcivescovo francese Jean-Louis Bruguès il Premio Internazionale Tommaso d’Aquino 2018. Assegnato dal Circolo San Tommaso d’Aquino ogni anno ad una personalità che si sia distinta nel campo della cultura, il Premio è quest’anno appannaggio di un domenicano dalla grande capacità culturale, dal 2012 Bibliotecario e archivista di Santa Romana Chiesa, massimo esponente dell’Archivio Segreto e della Biblioteca Apostolica Vaticana.

Domenicano, insegnante di Teologia Morale a Tolosa e poi a Friburgo, con vari incarichi all’interno dell’Ordine dei Predicatori in Francia, l’Arcivescovo Bruguès fu nominato nel 2000 vescovo di Angers, incarico che lasciò nel 2007 quando Benedetto XVI lo chiamò in Vatican come segretario della Congregazione dell’Educazione Cattolica. Dal 2012, è Prefetto della Biblioteca Apostolica Vaticana.

 

Tommaso Di Ruzza, presidente del Circolo San Tommaso d’Aquino, sottolinea che il premio di quest’anno è ‘tutto domenicano’: “L’arcivescovo Bruguès non è solo trai i più fini esperti contemporanei di teologia morale, ma è un domenicano che per anni è stato il superiore Provinciale di Tolosa, dove riposano le spoglie di San Tommaso d’Aquino”.

Il Premio Internazionale sarà consegnato all’Arcivescovo Bruguès in una cerimonia il prossimo 3 marzo, ad Aquino, nella chiesa della Madonna della Libera, dove la secondo la tradizione sarebbe stato battezzato lo stesso San Tommaso d’Aquino.

Ospite d’onore della cerimonia sarà il Cardinale Dominique Mamberti, Prefetto della Segnatura Apostolica. “La presenza del cardinale Mamberti indica l’importanza del Premio di quest’anno – fa notare Di Ruzza – Si tratta del massimo vertice dei tribunali canonici della Santa Sede, per anni Segretario per i Rapporti con gli Stati della Santa Sede, ossia Ministro degli Affari esteri, e la sua presenza è un atto di devozione a San Tommaso d’Aquino e al tempo stesso un dono per il territorio”.

L’annuncio di questi due illustri ospiti completa il quadro delle celebrazioni del prossimo 3 marzo. Nella stessa occasione, saranno annunciati i vincitori del Concorso Internazionale Veritas et Amor.

Lanciato dal Circolo San Tommaso d’Aquino per l’ottavo anno consecutivo, il Concorso conferisce due borse di studio: una per una tesi di laurea o monografia che attualizzi il pensiero di Tommaso d’Aquino anche in campo non strettamente teologico e filosofico (sezione cultura); e una per una opera d’arte ispirata alla vita e alle opere di Tommaso d’Aquino (sezione arte).

Le due borse di studio hanno valore di 2 mila euro, e sono interamente finanziate dalla Banca Popolare del Cassinate.