Giorno: 20 marzo 2018

20 marzo 2018 0

Smottamento a Fontana Liri, circolazione ferroviaria sospesa sulla linea Avezzano Roccasecca

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FONTANA LIRI – “Rimarrà sospesa anche domani la circolazione ferroviaria fra Arpino e Arce, sulla tratta Avezzano – Roccasecca – Cassino, interrotta in via precauzionale, stamattina alle 7.30, per un movimento franoso che ha interessato il binario in prossimità di Fontana Liri”.

Lo si legge in una nota di Rfi.

“Nei giorni feriali sono dodici i treni regionali che circolano sulla linea. Per garantire la mobilità, Trenitalia ha organizzato un servizio di bus sostitutivi tra Sora e Cassino.

Sul posto le squadre tecniche di Rete Ferroviaria Italiana che stanno lavorando per mettere in sicurezza la tratta interessata dallo smottamento”.

Foto repertorio

20 marzo 2018 0

Cassino, tenta di violentare una 20enne dopo la festa: denunciato 30enne

Di admin

CASSINO – Ha tentato di violentarla mentre la riaccompagnava a casa. La vittima è una ragazza di 20 anni che, ieri sera, ha partecipato a Cassino ad una festa tra amici e parenti.

All’ora di rincasare la ragazza avrebbe chiesto ad un amico 30enne di accompagnarla ma, strada facendo, l’uomo avrebbe cambiato percorso fino a fermarsi in un luogo appartato, cercando di convincere la giovane a concedersi sessualmente.

Di fronte al rifiuto le ha strappato la camicetta ma la 20enne è riuscita a divincolarsi, ad uscire dall’auto e ad allontanarsi. A quel punto ha chiamato i carabinieri i quali l’hanno accompagnata in ospedale a Cassino dove è stata refertata con 7 giorni di prognosi per lo stato di shock.

A seguito di indagini che hanno permesso di riscontrare la versione della giovane, il 30enne è stato denunciato per tentata violenza sessuale.

20 marzo 2018 0

Controllo antidroga nell’istituto superiore di Anagni, individuati baby pusher

Di admin

ANAGNI – Non solo nei centri di spaccio noti, il contrasto alla diffusione della droga passa anche e, soprattutto, tra coloro che rischiano di più: i giovani. Proprio per questo, gli agenti della Squadra Volante della Questura di Frosinone, si stanno concentrando sulle scuole; non solo del Capoluogo, ma anche quelle dei comuni limitrofi. Gli uomini di Flavio Genovesi, capo della Squadra Volante, hanno fatto visita, questa mattina all’istituto superiore di Anagni.

Immancabile, al loro fianco, l’unità cinofila composta da Birba e Jamil. Quella che doveva essere una operazione di routine si è dimostrata purtroppo proficua dato che il fiuto dei cani poliziotto ha permesso di individuare diverse tracce di sostanze stupefacenti fino ad individuare dosi di hashish per un peso complessivo di circa 15 grammi. Inoltre, sempre nella stessa scuola, sono stati rinvenuti alcuni tritaerba e a rendere la cosa più preoccupante, è che a detenere lo stupefacente era un 15enne che è stato denunciato.

Un 17enne, invece, è stato segnalato alla Prefettura quale assuntore. Una situazione, quella della scuola di Anagni, simile a quella di molte altre scuole dell’hinterland su cui la pressione delle forze dell’ordine, di concerto con le autorità scolastiche che apprezzano e richiedono interventi di controllo come quello odierno, non deve mai mancare.

Ermanno Amedei  

20 marzo 2018 0

Fiumicino, Montino presenta la mostra su Peppino Impastato

Di admin

ATTUALITA’ – Il tema della legalità è da sempre molto caro ad Esterino Montino, sindaco di Fiumicino. È per questo motivo che il primo cittadino della comunità laziale, ha organizzato la mostra “Il filo rosso della memoria”, organizzata nel cuore del palazzo comunale di Fiumicino con accesso gratuito fino a domenica 25 marzo. All’inaugurazione erano presenti numerosissimi giovani, accorsi per intraprendere un viaggio che passa per le opere d’arte di Pino Manzella, amico e collaboratore di Peppino Impastato, nel ricordo del giovane giornalista ucciso dalla mafia nel 1978 a Cinisi, in Sicilia.

Il successo che sta avendo la mostra “Il filo rosso della memoria”, evento dal grande impatto sociale che volge lo sguardo verso i giovani in occasione dei 40 anni dalla morte di Peppino Impastato, ha reso orgoglioso il sindaco Esterino Montino. Si tratta di un’esposizione che ripercorre la vita e l’attività politica contro ogni forma di mafia attraverso quadri, disegni e acquerelli.

La presenza di tanti ragazzi a questo genere di eventi è molto significativa per Montino, sempre molto attento a rivolgere loro le iniziative culturali che affrontano il tema della memoria. E Peppino Impastato è simbolo della lotta alla mafia e del coraggio di una giovane voce che ha saputo denunciare e combattere l’omertà mafiosa.

L’impegno di Montino è quello di continuare ad impegnarsi nel proporsi manifestazioni di questo genere, perchè il ricordo è la prima forma per una buona crescita cultura e per contrastare intolleranza, prevaricazione e criminalità.

L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Esterino Montino, pronto a ricandidarsi alle prossime elezioni comunali per il rinnovo del mandato di sindaco di Fiumicino, è stata da sempre molto attenta a questo genere di attività grazie alle quali è possibile avvicinare i giovani a tematiche estremamente attuali e a sensibilizzarli alla lotta alla mafia. La sensibilizzazione dei giovani con queste iniziative, dunque, al centro dell’attenzione dell’educazione civica dell’amministrazione guidata da Montino.

Come leggiamo su questa pagina di notizie sul sindaco Montino, durante il suo mandato, il primo cittadino ha fatto ampio uso dei social network come strumento utile per avere un filo diretto con l’intera comunità, in particolar modo con quelli più giovani, in modo da renderli partecipi delle iniziative e delle problematiche che riguardano il territorio in cui vivono.

Verso questa direzione va anche il programma tv Dillo a Montino, grazie al quale è stato possibile instaurare un confronto diretto tra i cittadini ed il sindaco, in modo da poter esporre le problematiche o chiedere spiegazioni su argomenti strettamente legati al territorio della città di Fiumicino.

Si tratta, dunque, di un modo inedito di fare politica, molto attento all’utilizzo dei social network e dei media in modo da rompere quelle barriere comunicative che separano cittadini ed istituzioni.

Quel che è certo è che questo genere di iniziative non possono che fare bene alla comunità di Fiumicino e soprattutto ai giovani di questa area.

20 marzo 2018 0

Cassino, rimossa la stele ai tedeschi. Diventa monumento ai soldati caduti nel 1944

Di admin

CASSINO – “Quello che doveva essere la stele a ricordo dei paracadutisti tedeschi che combatterono a Cassino durante la seconda guerra mondiale, è stata rimossa.

Il monumento doveva essere inaugurato domenica scorsa ma l’ondata di sdegno per l’iniziativa promossa dall’associazione “Albergatori parco di Montecassino e Linea Gustav” l’ha travolta costringendo gli organizzatori ad annullarla.

La stele posto sul marciapiede in via Di Biasio, questa mattina è stata sostituita e al suo posto sono rimaste alcuni grossi basamenti in pietra su cui sono state poste tre targhe con testo in italiano, inglese e tedesco che recitano: “In memoria e monito di tutti i soldati caduti nel 1944 durante la sanguinosa battaglia di Cassino e delle vittime civili di quella terribile guerra”.

E chiude citando con il nome in tedesco l’Associazione Paracadutisti Tedeschi di Nagold.

20 marzo 2018 0

La nazionale italiana macellai a Belfast per un torneo di “taglio” con 12 nazioni

Di admin

ATTUALITA’ – “Il Presidente del Sindacato Federcarni Confcommercio Lazio Sud Mara Labella, il suo vice Davide Cecconi e Roberto Passaretta sono partiti, insieme agli altri membri della Nazionale Italiana Macellai, alla volta di Belfast, Irlanda del Nord, per partecipare al “World Butchers’ Challenge” in programma mercoledì 21 marzo”.

Lo si legge in una nota della Confcommercio Lazio Sud.

“I sei macellai della rappresentativa italiana sfideranno le controparti di 12 Nazioni Mondiali per il titolo di miglior squadra di macellai 2018.  Una fida all’ultimo coltello.

Tutte le squadre partecipanti “racconteranno” sul bancone espositivo la propria capacità di lavorazione della carne rappresentando le  caratteristiche uniche della propria nazione.

Ogni team avrà a disposizione una mezzana di bovino, una mezzana di maiale, un agnello da 20 kg e 5 polli da 2 kg.  Tre le ore a disposizione per la lavorazione dei pezzi. Gli artisti della macellazione gareggeranno fianco a fianco sfidandosi nell’arte del disosso, dello sfasciamento dei vari fasci muscolari, della tritatura e della presentazione visiva del banco. Il risultato del loro lavoro dovrà essere una composizione che rappresenterà artisticamente una tematica scelta da ogni team.

Mara Labella, unica donna della squadra, si dice “orgogliosa di rappresentare l’Italia nel mondo” e soprattutto di portare il “nostro territorio, insieme a Davide e Roberto, sul tetto del Mondo”. “L’Italia –aggiunge il Presidente di Federcarni Lazio Sud- è sinonimo di arte, patrimonio culturale, storico-architettonico ma anche e soprattutto tradizione culinaria. Le nostre tecniche di preparazione delle carni fresche sono da sempre un “modello” da imitare per altre Nazioni. Abbiamo lavorato sodo e trovato la giusta intesa “ dichiara il Presidente di Federcarni Lazio Sud Mara Labella, che aggiunge: “Un ringraziamento doveroso alla dirigenza di Confcommercio Lazio Sud, i primi a credere in questo progetto, tanto da impegnarsi in prima persona per la richiesta di patrocinio prontamente autorizzata dalla Confederazione. Pertanto desidero ringraziare in prima persona il Direttore Generale di Confcommercio Imprese per l’Italia Francesco Rivolta, al Vice Presidente Nazionale Renato Borghi, al Presidente di Confcommercio Lazio Sud Giovanni Acampora e al Direttore Generale della struttura Salvatore Di Cecca “.

“Tutta la squadra Confcommercio seguirà con passione la nostra Nazionale che, per la prima nella storia dei mondiali, affronta altre Nazioni. Un plauso a tutto il team che in questi mesi ha lavorato con grande tenacia, passione e professionalità per affermare, ancora una volta, il nome dell’Italia nel Mondo attraverso l’arte del taglio della carne, un’arte secolare che continua a tramandarsi da padre in figlio”  commenta il Presidente Acampora.

Questa la formazione ufficiale della squadra che parteciperà ai World Butchers’ Challenge: Francesco Camassa – Coach; Mara Labella – Presidente Federcarni Confcommercio Lazio Sud; Davide Cecconi – Vice Presidente Federcarni Lazio Sud; Roberto Passaretta – Federcarni Lazio Sud; Andrea Laganga; Gianni Giardina. Riserve: Federico Dal Lago; Ale Elaloui. Staff tecnico: Orlando Di Mario-Presidente Nazionale Macellai e Fabrizio Gasparrini – Segretario Nazionale Macellai”.

20 marzo 2018 0

Predoni di appartamenti e ville, con 21 arresti stroncata a Roma banda di Rom

Di admin

ROMA – Dalle prime luci dell’alba, i Carabinieri della Compagnia di Roma Trionfale stanno notificando un’ordinanza  custodia cautelare nei confronti di 9 persone (7 in carcere, 2 agli arresti domiciliari), emessa dal locale Ufficio G.I.P. del Tribunale Ordinario di Roma a seguito degli sviluppi di un’articolata e complessa attività di indagine coordinata e diretta dalla Procura della Repubblica di Roma. Si tratta di soggetti , tutti “rom” di seconda generazione, di origine slava, ma nati e cresciuti in Italia, dimoranti nel comune di Roma e in quelli limitrofi, ritenuti responsabili, a vario titolo, dei reati di associazione per delinquere finalizzata ai furti e rapine in abitazione. Un indagato deve anche rispondere del tentativo di fare abortire una ragazzina minorenne, della stessa etnia.

L’indagine, avviata nel mese di ottobre 2016 e conclusa nel mese di maggio 2017, condotta dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Roma Trionfale, ha già determinato l’arresto di 12 persone in flagranza di reato ed il recupero di refurtiva di ingente valore, restituita alle vittime di reato. L’attività investigativa ha consentito inoltre di identificare gli indagati che erano dei veri e propri “predoni” professionisti che svaligiavano le case, prevalentemente dei quartieri più ricchi di Roma, con una destrezza ed un’abilità assolutamente fuori dal comune; introducendosi facilmente all’interno, anche ai piani superiori, grazie alla loro agilità ed abilità acrobatica e portavano via dalle abitazioni denaro, oggetti in oro e qualsiasi oggetto di valore.

I Carabinieri hanno individuato la base operativa e logistica del citato gruppo delinquenziale ove venivano pianificate le attività criminose da compiere; comprendere il modus operandi utilizzato nel perpetrare furti in abitazione e reati ad essi correlati. Di ingente valore la refurtiva recuperata e già restituita ai proprietari.

20 marzo 2018 0

Scoperto magazzino della droga e armi, 3,5 kg di hashish e due pistole rinvenute in un frigorifero

Di admin

ROMA – Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Primavalle, in collaborazione con le unità cinofile della Questura di Roma, hanno trovato 3,5 kg di hashish dentro un frigorifero, nello spazio comune di un garage condominiale, occultati in una borsa termica .

Una pistola calibro 9×21, un revolver calibro 6 e 36 pallottole di diverso calibro erano nascoste in un’altra borsa sopra il frigorifero. Un vero e proprio magazzino degli spacciatori con l’armamentario necessario per difenderlo dai tentativi di furto di altri spacciatori ma, al momento, non è stato possibile ricondurne il possesso ad alcuno. Gli agenti di polizia, però, stanno indagando.

20 marzo 2018 0

Tentano la truffa a Frosinone ma i vecchietti non ci cascano, denunciati due campani

Di admin

FROSINONE – “Postini sospetti” è la segnalazione che giunge sulla linea di emergenza 113 della Questura.

La nota viene prontamente diramata alle Volanti presenti sul territorio che convergono in via Albinoni: individuata l’utilitaria “ricercata” con a bordo due uomini, che vengono identificati.

Sono entrambi campani, rispettivamente di 38 e 18 anni, con pregiudizi di polizia.

Da accertamenti emerge che il modus operandi con cui agivano era sempre lo stesso: contattavano telefonicamente le anziane vittime a cui chiedevano di procurarsi contante per ritirare un pacco.

Astutamente i destinatari della consegna non sono caduti nelle trappola dei malfattori ed hanno tempestivamente avvertito la Polizia.

I due sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per tentata truffa.

Le denunce delle vittime sono state formalizzate anche con il servizio “denuncia a domicilio” della Polizia di Stato.

20 marzo 2018 0

Basket: NB Sora vince lo spareggio salvezza con la Lazio

Di redazionecassino1

E’ il Sora che si porta a casa lo “spareggio” del PalaPanico, dopo una partita dai due volti: un primo tempo dove la Lazio ha sempre tenuto il pallino del gioco, chiudendo a +2, e una ripresa che ha visto i padroni di casa reagire sul finire dell’ultimo quarto e chiudere i varchi in difesa nella frazione decisiva. Il finale, 72-60, permette al Sora di portarsi a +6 in classifica sull’ultimo posto, mettendo così il mirino su quel 12º posto che significherebbe salvezza diretta, per i biancocelesti il rammarico di non aver replicato nella ripresa quanto di buono fatto nei primi 34’.

La partita inizia a ritmi alti, con le due squadre che vanno a segno con i primi tentativi (10-6 al 4’); Ambrosino è già attivo per i volsci, Vozza si vede in cabina di regia con una due giocate iniziali poi Bulatovic si fa spazio nel pitturato, per gli ospiti Reali e Carletti scavano il primo vantaggio Lazio (12-14 al 9’’), obbligando i padroni di casa rincorrere. Sora risponde e gli ospiti, chiudono il primo parziale in vantaggio con il punteggio di 14 a 16.

Secondo quarto con la Lazio che allunga con Grilli e Carletti fino al +5 di vantaggio, prima della reazione del Sora che impatta il risultato al 2’ con successivo sorpasso al 3’ con un 8-0 di parziale nel giro di un paio di minuti. Ancora Sora con Stirpe colpisce dalla lunga distanza (33-28 al 19’), Bocci rimescola le carte e con nuovi innesti sul parquet risucchia qualche punto ai padroni di casa, Reali è il protagonista del periodo per la Lazio, Sora contiene e riesce a chiudere il primo tempo sul punteggio di 35 a 30.

Il rientro in campo è di nuovo battaglia: azioni maschie, errori banali da entrambe le parti, tiri liberi sbagliati e tanta fisicità. La Lazio prova a mettere la freccia con il solito Reali e Frisari, Sora rimane a contatto procurandosi tiri liberi attaccando il canestro coi suoi esterni: alla vigilia degli ultimi 10 minuti una magia di Vona, da 8 metri, regala alla NB Sora il sorpasso (42-41) ma gli ultimi dieci minuti sono quelli decisivi. Entrambe le squadre cominciano forte, ma alla distanza il maggior cinismo dei ragazzi di Ortenzi emerge prepotentemente. Ambrosino attacca il ferro, Di Prospero viene cercato e trovato in area con continuità. Gli ospiti rispondono colpo su colpo, i biancocelesti trovano risorse importanti da Sabatini e Reali e la tripla che vale il 65-58. Lazio frastornata, poco lucida e senza energia. Sora galvanizzata da un Ambrosino strepitoso, torna a brillare conquistando i due punti in palio azzerando anche il -12 del match d’andata (alla luce del miglior quoziente canestri). Ortenzi, lo staff e i giocatori festeggiano sull’ultimo canestro dalla distanza di Berardi. La sirena suona e il punteggio è impietoso: finisce 72-60.

N.B. Sora 2000 72 – Lazio Pall. Riano 60

Parziali: 14-16 / 21-14 / 10-21 / 27-9

N.B. Sora 2000: Vozza 6, Stirpe 7, Santucci n.e., Favari n.e., Castellucci 0, Radonjic 0, Di Prospero 15, Vona 5, Berardi 8, Bulatovic 7, Ambrosino 24; Coach: Ortenzi. Ass. Berardi

Lazio Pall. Riano: Torresani 4, Grilli 4, Cattaruzzi 4, Marimpietri 0, Carletti 5, Albero 0, Sabattini 3, Frisari 14, Baldoni 2, Cuzzucoli 2, Reali 22; Coach: Bocci