Giorno: 13 aprile 2018

13 aprile 2018 0

Basket: alla penultima di regular season la Virtus Cassino affronta Isernia

Di redazionecassino1

Difendere il terzo posto conquistando le ultime due giornate di regular season contro rispettivamente Isernia e Tiber Basket Roma: questo il leitmotiv in casa Virtus Cassino, perchè adesso, vivere di rimpianti, potrebbe terribilmente penalizzarti nella lotta play-off. Due scontri, apparentemente abbordabili, ma allo stesso tempo terribilmente difficili, quelli a cui andranno incontro i lupi rossoblù in questi ultimi due fine settimana. Si incomincia con Isernia, formazione che arriverà al PalaVirtus con la mente sgombra da ogni preoccupazione essendo già matematicamente retrocessa, e dunque, è risaputo, che giocare senza il fardello di dover raggiungere qualcosa a tutti i costi, può portarti a giocare in maniera più spensierata, libera e a volte anche migliore. Al contempo, la Virtus Cassino proverà a dare spazio e lustro ai suoi giovani per testare ancora la condizione degli stessi, e soprattutto l’apporto che quest’ultimi sapranno fornire nella dura lotta dei playoff. Per quanto riguarda, invece, il bollettino medico, problema alla spalla destra per Enzo Cena, che non sarà certamente della partita; compagni del citato numero 17, al contrario, che saranno pienamente arruolabili nel match, che verranno risparmiati il più possibile dallo staff tecnico di coach Vettese.

“Dovremo necessariamente stare concentrati e non sottovalutare l’incontro” commenta nel presentare il match il coach cassinate, Luca Vettese.

“Abbiamo bisogno di continuare ancora il nostro trend positivo ed arrivare con il bottino pieno alla fine della regular season, in modo tale da giungere al primo appuntamento dei playoff carichi di fiducia. Ho visto i ragazzi durante la settimana, attenti e concentrati. Sono contento anche del fatto che Bini si sta inserendo sempre più nelle alchimie di squadra, comportando una scelta in più ed importante nelle nostre rotazioni, nonché di livello importante per la categoria. Se seguiremo il piano partita preparato e se sapremo approcciare in maniera giusta all’incontro, sono sicuro che non deluderemo assolutamente i tifosi presenti al palazzetto”.

Analizzando il quintetto, cominciando dalla cabina di regia della squadra ospite, dopo l’addio del playmaker Andrea Murolo ex Cuore Napoli Basket, il classe ’88, Ferdinando Smorra, alla sua terza stagione con la società molisana, dopo la breve parentesi in quel di Venafro. Rappresenta la vera arma da placare dei suoi, il giocatore all’occorrenza anche guardia, in quanto, aldilà delle percentuali ottime dal campo (51% da 2; 28% da 3, ndr), è il vero trascinatore emotivo della sua squadra grazie ai tiri da oltre l’arco dei sei e settantacinque; per lui 13 punti per giornata in 31 minuti in campo.

A dargli manforte, nello spot di “guardia”, Domenico Antonicelli, giocatore classe ’97, che aiuta il suo compagno anche in cambina di regia. Per lui, quasi 4 punti e 1 assist, in 16 minuti di utilizzo.

Procedendo con le “ali”, prendono posto nello “starting-five”, Fabio Riccio, atleta classe ’90 che viaggia a 11 punti di media a giornata in quasi 25 minuti in campo, e Klaudio Patani, al suo terzo anno in maglia Isernia, che contribuisce alla produzione offensiva dei suoi con 12 punti a partita in 26 minuti sul parquet.

Sotto le plance, infine, c’è il classe ’90 Davide Varrone, che dopo le esperienze di San Severo, Martina Franca e Cagliari, approda nella società di patron Ruggeri; giocatore di importante presenza nel pitturato grazie ai suoi quasi 212cm di altezza, è un altro uomo decisivo nelle rotazioni di coach Mimmo Canzano, grazie ai suoi 4.4 punti per giornata in più di 20 minuti di utilizzo, e ai quasi 6 rimbalzi catturati a match.

A completare il roster, Cicchetti, D’Agnillo, Russo, Di Nezza, Scardino, Gaadoudi, Vanacore, Piazza, Iovinella.

Sugli altri campi, decisivo scontro al vertice tra Salerno e Barcellona, con Valmontone che è attesa anche lei da un impegnativo match sul campo di Cagliari. Palestrina, invece, attende tra le mura amiche Catanzaro, mentre la Luiss Roma sfiderà in trasferta Costa D’Orlando. Venafro affronta con poche ambizioni di classifica Patti, quando la Tiber affronta per un posto nei playoff, Scauri. A completare il programma della 29° giornata Stella Azzurra-Battipaglia.

L’appuntamento al PalaVirtus per la sfida tra BPC Virtus Cassino-Basket Isernia, è invece sabato 14 aprile, palle a due alle ore 18:00.

 

ROSTER IL GLOBO BASKET ISERNIA: Cicchetti, Varrone, Riccio, Patani, Antonicelli, Smorra, D’Agnillo, Russo, Di Nezza, Scardino, Gaadoudi, Vanacore, Piazza, Iovinella.

 

ROSTER VIRTUS CASSINO: Panzini, Bini, Cena, Del Testa, Carrizo, Petrucci, De Ninno, Galuppi, Pasquinelli, Banach, Bagnoli.

 

13 aprile 2018 0

Dopo la vittoria contro Anzio (79-72), trasferta impegnativa per Sora con Frascati

Di redazionecassino1

Nuova difficile ed esaltante sfida per la NB Sora 2000 che sfiderà al Palazzetto dello sport di Frascati la esperia basket Frascati. Una gara certamente non facile per i ragazzi di Ortenzi che proveranno, anche in trasferta a centrare due punti che significherebbero un nuovo passo in avanti verso quella salvezza che resta l’obiettivo primario della società biancoceleste. Dall’altra parte, un roster che , reduce dalla sconfitta esterna di Riano conto la Lazio, ha tutta l’intenzione di ridare gioia ai propri sostenitori. Frascati, infatti, società che era partita con la volontà di riaffermarsi nel corso di questa stagione ha dovuto invece fare i conti con un errato approccio al campionato, adattandosi con lentezza agli impegni di una categoria come quella della serie C Gold. I volsci dopo la bella vittoria interna contro Anzio spera di ritrovare il roster al completo con Radonjic recuperato e lo sperato rientro di Stirpe. I volsci del Presidente Bifera, dovranno tenere alta la guardia pescando, ancora una volta, dal mazzo le carte della concentrazione e dell’energia; il tutto dando il giusto peso ad un avversario che, di certo, non sarà di facile gestione per gli ospiti. L’importante, anche in questa gara, sarà quindi riuscire a trovare già a partire dai primi minuti gli giusti equilibri, sia in difesa che in attacco.

Per quanto riguarda la gara interna contro Anzio, si è potuto apprezzare la grande forza di carattere dei nostri ragazzi che , anche se, privi di Stirpe e Radonjic hanno potuto tener testa alla squadra dell’ex Margio e in volata batterli con il punteggio di 79 a 72.

 

N.B. Sora 2000 79 – Anzio Basket 72

Parziali: 16-15 / 17-15 / 19-19 / 27-23 N.B. Sora 2000: Vozza 18, Stirpe n.e., Favari 2, Castellucci n.e., Radonjic 0, Di Prospero 12, Berardi 10, Vona 0, Bulatovic 9, Ambrosino 28; Coach: Ortenzi Anzio Basket: Nardi R. 12, D’Alfonso 14, Nwokoye Obio. 0, Pecetta 5, Margio 10, Lerro 7, Hoxha 0, Campo n.e., Nardi C. 16, Nwokoye Obin. 8; Coach: Zaccardini

 

13 aprile 2018 0

La puntura di Ultimo… a Salvini ostaggio di Berlusconi

Di admin

LA PUNTURA DI ULTIMO – “L’ ottantaduenne Silvio Berlusconi è ancora in grado di determinare la nascita o meno del governo in questo Paese.

Nonostante M5S e Lega abbiano i voti per dare inizio ad un esecutivo finalmente diverso da quelli che negli ultimi 25 anni hanno fatto solo disastri, l’ex Cavaliere, tra l’altro inelegibile perché pregiudicato, continua ad essere un protagonista di cui tenere conto. Giochi di potere volteggiano sulle nostre teste.

I governi del centrodestra in Lombardia e Veneto sono più importanti del governo nazionale? Salvini si sta giocando il futuro suo e della Lega. Ed ha sbagliato cavallo. Intanto l’ Italia rimane a piedi”.

Ultimo

13 aprile 2018 0

Cervaro, Borgo S. Giacomo tra incuria e rischio incidenti: residenti dai Vigili Urbani

Di admin

CERVARO – Una delegazione dei residenti del Borgo San Giacomo si è recata ieri presso il comando dei vigili urbani nel municipio di Cervaro per denunciare nuovamente lo stato di stallo in cui versa l’area lottizzata nell’ultimo decennio.

L’azione è stata mossa dall’ennesimo incidente sventato in via De Angelis Curtis.

“Erano le prime ore della mattina di mercoledì – riferisce un residente – quando, uscendo dal mio vialetto, mi sono reso conto che una vettura guidata da una signora non accorgendosi del vialetto (non segnalato in quanto manca l’opportuna segnaletica e i dossi dissuasori – ndr) mi stava venendo addosso. Solo la fortuna ha voluto che non accadesse nulla considerato che sono riuscito prontamente ad inserire la marcia ed avanzare in direzione opposta. Chiaramente la signora alla guida si è fermata e nel chiedere scusa ha sottolineato che non vi fosse alcun segnale che indicasse il vialetto”.

Questa è una delle realtà del Borgo San Giacomo. Alcuni segnali infatti sono franati a terra l’anno scorso a causa del forte vento di Cervaro rendendo insicura la viabilità; a peggiorare la situazione si segnala anche che metà l’illuminazione notturna è fuori uso e di conseguenza metà della borgata è al buio. Il paradosso sta poi nella manutenzione del così detto verde pubblico. Ci sono delle aree destinate a parchetto ma mai dotate di giochi o panchine promesse in campagna elettorale , come ci riferisce uno dei residenti.

Infine, e qui si scivola nell’italica virtù della sopravvivenza, qualcuno in modo spontaneo ma a quanto pare non autorizzato dal comune, ha provvisto al taglio di una fascia di erba alta in previsione del caldo, delle zanzare e delle zecche che spesso si annidano nel verde incolto e possono arrecare danno alle persone ed ai propri animali d’affezione.