Giorno: 16 aprile 2018

16 aprile 2018 0

Capolavoro Basket Serapo, superata la capolista Fortitudo Roma. Continua la corsa ai play off

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Il capolavoro è servito. Dopo esserci andata parecchie volte vicino, il Basket Serapo 85’ sciorina la migliore prova stagionale contro la capolista Fortitudo Roma, che prima di ieri sera aveva perso solo una gara in tutta la stagione, e continua la sua corsa per approdare ai play off.

Eppure la vigilia a questa gara era vista con un po’ di preoccupazione dallo staff biancoverde vista l’assenza di Leccese ( che aveva da scontare la seconda giornata di squalifica), di Varga ( impegnato con il Basket Scauri) e con Matteo Antetomaso a mezzo servizio per via di un problema alla caviglia. Però anche questa volta la voglia di stupire e di divertirsi hanno avuto la meglio alle situazioni negativi a cui bisogna far fronte.

I ragazzi di Coach Cianciaruso iniziano forte la gara e la Fortitudo Roma viene tenuta a galla dall’ esperienza di Barraco e da Pedemonte. Lucarelli inizia forte la gara, Scampone e Porfido fanno girare ottimamente la squadra e Francesco Valente si fa trovare pronto quando deve sostituire il fratello Luca, gravato subito di 3 falli. Si va così al secondo quarto con la squadra gaetana avanti con il punteggio di 21-17. Secondo quarto che vede un leggero predominio della squadra ospite trascinata da Tommaso Rossetti che riesce finalmente ad entrare in partita. Il Basket Serapo 85’ passa il momento più difficile della gara, va sotto anche di 5 lunghezze ma ha la forza di non mollare ed a fine quarto si rifà sotto grazie alle giocate di Porfido ed alla tripla di Scampone. Si va così al riposo lungo sul punteggio di 37-38 per la compagine capitolina.

Il terzo quarto rappresenta il capolavoro della serata firmato Basket Serapo 85’: Porfido prende per mano i compagni e gli trascina sin dall’inizio del quarto a conquistare un margine di vantaggio che supera anche la doppia cifra, i giovani Di Dia e Santaniello sono sacrificati ad un lavoro oscuro ma preziosissimo in fase difensiva, Antetomaso seppur non in perfette condizioni fisiche riesce a dare il suo contributo difensivo ed a procurarsi tanti falli a favore e  Luca Valente, dopo il problema di falli, entra in partita ed inizia ad essere un problema per la difesa Capitolina che si sostiene grazie all’esperienza dei sui giocatori. La voglia di portare a casa questa clamorosa e meritatissima vittoria è tanta e la squadra gaetana non si spaventa alla reazione della squadra romana, anzi riesce a gestire senza molti affanni la doppia cifra di vantaggio fino alle battute finali quando l’uscita per falli di Lucarelli e Porfido permettono alla Fortitudo di ridurre il disavanzo al -6 finale grazie a due triple negli ultimi istanti di gara da parte di Barraco.

Basket Serapo 85’ – Fortitudo Roma 89-83 (21-17;37-38;62-56)

Basket Serapo 85’: Di Dia 2, Niccolai n.e., Scampone 12, Santaniello, Lucarelli 16, Valente F. 3, Antetomaso j. n.e., Antetomaso M. 3, Valente L. 15, Spignese n.e., Porfido 38. Coach: Cianciaruso

Fortitudo Roma: Rossetti T. 24, Mabor, Martinelli 4, Pedemonte 14, Poccioni 6, Ghirlanda 9, Ciancaglini 2, Bellucci n.e., Barraco 22, Buscaglione 2. Coach: Baiardo.

Ufficio Stampa Basket Serapo 85’

16 aprile 2018 0

Basket C/Silver: Veroli battuta dalle Stelle Marine

Di redazionecassino1

La gara che si è disputata domenica, fra Pallacanestro Veroli 2016 e Stelle Marine, termina con il risultato di 86-96. Avvio brillante per gli ospiti che iniziano a bombardare il canestro giallorosso dall’arco (0-8). I punti di Celani svegliano la Pallacanestro Veroli 2016 che si porta sempre più a contatto grazie a 5 punti consecutivi di Marco Fiorini, poi la tripla del fratello Giorgio vale il sorpasso dei padroni di casa che chiudono il primo quarto a +1 (20-19).

Gli ospiti scappano via sfruttando l’incredibile serata al tiro da fuori di Pappalardo (i 48 punti del play a fine gara consentono alla squadra di coach Donato di difendere il 3° posto in classifica), il giocatore lidense chiuderà con 13 triple all’attivo (sicuramente un record assoluto per la categoria) e sarà l’artefice del break nel 2° periodo che consente agli ospiti di chiudere sul +15. Nella ripresa la difesa a zona e il gioco nel pitturato riavvicinano i padroni di casa.

Un antisportivo fischiato ai danni di Velocci vale il – 4 per la Pallacanestro Veroli 2016, subito riaggredito da Pappalardo e Ciambrone. Frusone tiene a galla i suoi che però chiudono il terzo quarto 61-69. Veroli nella ripresa prova a crederci con la coppia Marco Fiorini-Frusone, ma il solito Pappalardo con Grande, riaccende il finale, consentendo alle Stelle Marine di difendere la dote di vantaggio chiudendo la gara sull’86-96. Da segnalare l’assenza di Mauti per infortunio che ha influito sui ruoli di gioco. Prossimo appuntamento domenica 22 Aprile alle ore 17: Pallacanestro Veroli 2016 vs Serapo Gaeta.

 

PALLACANESTRO VEROLI 2016 VS STELLE MARINE Tabellini: Fiorini G.9, Fiorini M. 31, Frusone 21, Velocci 13, Vinci 2, Celani 7, Iannarilli 3, Lauretti, Igliozzi, Lella, All. Celani.
16 aprile 2018 0

Incidente stradale sull’A1 a Pontecorvo, muore 53enne di Roma

Di admin

PONTECORVO – Una persona è deceduta oggi pomeriggio in un incidente stradale avvenuto sul tratto di autostrada che attraversa la provincia di Frosinone. Il sinistro è avvenuto tra i caselli autostradali di Ceprano e quello di Pontecorvo al chilometro 647 sud.

A perdere la vita è un 53 romano che viaggiava su un’auto che, per cause ancora al vaglio degli agenti della polizia stradale della sottosezione di Cassino si è scontrata con un camion.

Inevitabili i disagi per la circolazione stradale fortemente rallentata e a tratti bloccata per permettere i soccorsi e i rilievi.

Ermanno Amedei

16 aprile 2018 0

Lotta fino alla fine, in Eccellenza, fra Ducato e Canceglie

Di redazionecassino1

Decima giornata del girone di ritorno che vede in vetta alla classifica del torneo di Eccellenza sempre Ducato, forte della vittoria esterna per 1 a 2 nella gara che lo vedeva impegnato contro Caira. La capolista riesce nell’impresa di battere i padroni di casa ipotecando, anche se solo in parte, la conquista del titolo. Mancano ancora, tuttavia, cinque giornate al termine e la diretta inseguitrice della capolista, Canceglie (nella foto), non molla. Nella gara che la vedeva opposta sul proprio terreno a Isotopi conquista i tre punti battendo la formazione di Pontecorvo per 2 a 1. Successo anche per la Longobarda che non ha difficoltà a superare con largo punteggio, 6 a 3, Viticuso, mentre Tordoni deve accontentarsi del pareggio casalingo per 3 a 3 nel match con San Giorgio. Vittoria importante fra le mura domestiche per Cerreto che, superando Tibia e Peroni per 2 a 0, si allontana dal fondo della classifica. Punteggio tennistico, 6 a 0, in favore dei padroni di casa della Sangermanese contro Amatori Aquino, anche se ininfluente ai fini della classifica per la formazione pedemontana. La lotta per il primato sembrerebbe circoscritta alle due formazioni volsche che, nel prossimo turno, saranno impegnate Ducato contro Tordoni, mentre Canceglie dovrà vedersela contro Sordella Calcio. In Promozione i giochi sembrano già decisi. Collecedro sempre più inarrestabile nella conquista del titolo nonostante il pareggio, 1 a 1, cui l’ha costretto Amatori Castelnuovo. Il vantaggio con la diretta inseguitrice, Moscuso che deve recuperare l’incontro con Labbirra, sembra troppo accentuato e di undici lunghezze. A cinque giornate dalla fine del torneo sembra difficile ed impossibile una rimonta o un sorpasso della formazione campana. Nel prossimo turno, infatti, la capolista Collecedro non dovrebbe avere problemi ad affrontare Janula e sfruttare il turno di riposo proprio di Moscuso per concretizzare ulteriormente il suo vantaggio.

F. Pensabene

16 aprile 2018 0

Frosinone, casello A1 chiuso nella notte tra mercoledì e giovedì

Di admin

FROSINONE – Casello autostradale chiuso nella notte tra mercoledì e giovedì a Frosinone. Per i lavori di manutenzione, la stazione del capoluogo rimarrà chiusa dalla sera del 18 aprile fino all’alba del 19.

“Autostrade per l’Italia comunica che sulla A1 Milano-Napoli,- si legge in una nota di Autostrada – dalle ore 22:00 di mercoledì 18 alle ore 05:00 di giovedì 19 aprile, sarà chiusa l’uscita della stazione di Frosinone, per chi proviene da Napoli, per lavori di ripristino danni a seguito di un incidente. In alternativa, si consiglia di uscire alla stazione autostradale di Ferentino”.

16 aprile 2018 0

calcio e bancarotta fraudolenta a Latina, 13 misure cautelari

Di admin

LATINA – Questa mattina, nell’ambito di un’operazione congiunta, personale della Squadra Mobile della Questura di Latina, militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Latina, con l’apporto specialistico del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato e del Nucleo Speciale di Polizia Valutaria della Guardia di Finanza, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misure cautelari personali e patrimoniali, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Latina Dott.ssa Laura Matilde Campoli, su richiesta dei Sostituti Procuratori Dott.ssa Luigia Spinelli, Dott. Claudio De Lazzaro e Dott. Giuseppe Bontempo nei confronti di 13 persone (7 in carcere, 5 ai domiciliari e 1 obblighi di firma), ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata al riciclaggio aggravato dalla transnazionalità, al trasferimento fraudolento di valori, alla bancarotta fraudolenta, nonché di innumerevoli reati tributari e societari.

Le indagini di polizia giudiziaria e quelle patrimoniali hanno evidenziato il ruolo di un commercialista pontino, quale promotore ed organizzatore di una complessa associazione per delinquere, composta da una rete di fiduciari che, attraverso la costituzione di società schermo, sia in territorio svizzero che in quello italiano, hanno movimentato ingenti capitali sovente utilizzati per acquisizioni immobiliari, per illecito arricchimento personale, oltre che per il finanziamento occulto della società sportiva U.S. Latina Calcio, già militante nel campionato nazionale di serie “B”.

L’attività ispettiva di polizia economico-finanziaria sviluppata attraverso acquisizioni e perquisizioni, audizioni di testimoni ed intercettazioni telefoniche ed ambientali, ha inoltre consentito di disvelare un articolato sistema di frode attuato mediante l’emissione e l’utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, per un valore complessivo di oltre 200 milioni di euro, e di effettuare sequestri per equivalente nei confronti di alcuni indagati per un valore complessivo di oltre 40 milioni di euro.

L’attività investigativa, avviata nell’aprile del 2015 e nell’ambito della quale sono state effettuate anche due rogatorie internazionali con l’autorità giudiziaria svizzera, ha inoltre consentito di raccogliere gravi indizi di reato in ordine ad un sofisticato sistema di riciclaggio internazionale attuato attraverso la strumentale costituzione in territorio elvetico di 4 società anonime, aventi tutte sede legale a Lugano (CH), presso una fiduciaria svizzera, operante nel settore della consulenza e gestione di patrimoni.

Attraverso tali persone giuridiche elvetiche sono state costituite in Italia altrettante società a responsabilità limitata, partecipate al 100% dalle società svizzere, aventi per oggetto sociale la gestione di beni immobili propri, tutte iscritte presso la camera di commercio di Latina ed amministrate da soggetti residenti nel capoluogo pontino.

Le indagini patrimoniali, condotte da specialisti del Servizio Centrale Operativo e dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Latina, hanno corroborato il quadro indiziario a carico degli indagati, in ordine al reato associativo ed alle ipotesi di riciclaggio e reimpiego di beni di provenienza delittuosa; consentendo di raccogliere gravi elementi indiziari in ordine ad ulteriori ipotesi di intestazione fittizia di beni nonché di addivenire al sequestro di ingentissimi patrimoni illecitamente accumulati in evidente sproporzione con i redditi dichiarati dagli indagati. Si tratta di 20 fabbricati di civile abitazione, di cui 2 ville; 19 immobili commerciali, magazzini ed autorimesse; 3 appezzamenti di terreno; 8 veicoli; 7 società e 1 quota societaria, per un valore complessivo stimato in 25 milioni di euro circa.

Lo sviluppo di numerose segnalazioni per operazioni sospette e l’analisi dei flussi finanziari condotte dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Latina con il qualificato apporto del Nucleo Speciale di Polizia Valutaria della Guardia di Finanza ha permesso di ricostruire l’ingente provvista generata in Italia, successivamente trasferita in territorio estero (elvetico).

La costituzione di società italiane, con capitale interamente partecipato da quelle estere, ha consentito il rientro in Italia, a mezzo bonifici bancari, delle somme depositate in Svizzera a favore delle società italiane a titolo di “finanziamento soci”.

Le predette società, a loro volta, hanno utilizzato i capitali illecitamente costituiti all’estero per l’acquisizione di beni immobili e di partecipazioni societarie, reimpiegando le somme provento di reato.

Gli indagati, infatti, programmavano il riciclaggio e reimpiego dei capitali di provenienza illecita in Italia, che avveniva nell’ultima fase tramite la cessione delle quote delle società anonime svizzere in favore di soggetti fiduciari a prezzi irrisori rispetto all’effettivo patrimonio immobiliare accumulato dalle persone giuridiche, e costituito con i proventi dell’imponente evasione fiscale e previdenziale.

16 aprile 2018 0

Seminano il panico in centro a Cassino con macchina rubata, denunciati 4 campani

Di admin

CASSINO – Fuggono per le strade del centro di Cassino imboccando sensi unici ad altissima velocità. E’ accaduto questa notte quando alcuni malviventi hanno tentato la fuga inseguiti da carabinieri e polizia. Una volta presi, un 32enne, un 36enne, un 39enne ed un 42enne residenti a Casoria (Na) sono stati denunciati per furto aggravato in concorso e resistenza a P.U., tutti già censiti per furto di autovettura.

Nel corso della nottata, una pattuglia della sottosezione di Polizia Autostradale di Cassino, in servizio lungo l’autostrada del sole in direzione sud, ha intimato “l’alt” al conducente di una Golf di colore grigio, che incurante di ciò si è dato a una rocambolesca fuga fino al casello autostradale di San Vittore del Lazio, dove forzava la sbarra in plastica e continuava la fuga in direzione di Cassino.

Alle ricerche hanno partecipato anche i militari dell’Aliquota Radiomobile che predisponevano un posto di controllo sulla S.R. 6 Casilina, in prossimità di un noto supermercato.

Poco dopo l’attivazione del citato posto di controllo, sopraggiungeva a forte velocità la Golf alla quale è stato intimato nuovamente “l’alt” dal capo equipaggio. Anche in questo caso, il conducente dell’autovettura accelerava la marcia non fermandosi e dirigendosi verso il centro abitato di Cassino ove, imboccando anche contromano alcune strade a senso unico di marcia, riusciva a far perdere le proprie tracce.

Poco dopo, gli stessi militari hanno rinvenuto, abbandonata in quella via Del Carmine, la Golf in questione che dagli accertamenti risultava essere stata asportata nella capitale ai danni di un cittadino del posto.

Nel corso delle ricerche del fuggiasco, i militari operanti, unitamente a personale del Commissariato di P.S. di Cassino, hanno intercettato una Volkswagen Tiguan con a bordo quattro soggetti, che risultavano essere censiti proprio per furto di autovetture. Nella circostanza gli stessi, hanno assunto un atteggiamento insofferente al controllo, per cui sono stati accompagnati in ufficio per ulteriori accertamenti. Sopraggiunto poco dopo presso il Comando Compagnia di Cassino, il personale della Polizia Autostradale che aveva proceduto al controllo durante la notte, ha riconosciuto senza ombra di dubbio tra i quattro fermati il conducente della Golf datasi alla fuga.

Per quanto sopra, i quattro campani sono stati denunciati in stato di libertà e l’autovettura restituita all’avente diritto. Inoltre, stante i presupposti di legge, i sopracitati, sono stati proposti per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno nel comune di Cassino per anni 3.

 

16 aprile 2018 0

Tauwinkelova: “Successo per la giornata ecologica in campo Miranda”

Di redazionecassino1

CASSINO – Ha riscosso molto successo la giornata ecologica per la raccolta di alcune tipologie di rifiuti promossa dall’Assessorato all’ambiente del comune di Cassino, che si è svolta domenica presso Campo Miranda dalle ore 8 alle 12.

“Durante la giornata di ieri sono stati raccolti ingombranti, legno, ferro, piccoli e grandi elettrodomestici, RAEE, Carta/Cartone e plastica. –ha detto l’assessore all’Ambiente, Lavori Pubblici e Manutenzione, Dana Tauwinkelova – Quindi non posso che ringraziare tutti colo che hanno permesso questa giornata e tutti i cittadini che hanno aderito conferendo presso campo miranda queste tipologie di rifiuti.

Abbiamo deciso di mettere in campo questa iniziativa a cui, a breve, ne farà seguito un’altra per favorire tutta la popolazione nello smaltimento di rifiuti che non possono essere conferiti nella quotidiana raccolta differenziata porta a porta. E vista anche la momentanea l’indisponibilità di una isola ecologica. Un argomento su cui comunque stiamo cercando di mettere in campo le più celeri soluzioni.

Siamo convinti che attraverso queste giornate ecologiche, un’appropriata gestione della raccolta differenziata e la sensibilità dei cittadini potremmo dare un contributo concreto alla difesa dell’ambiente e alla lotta contro l’abbandono dei rifiuti per le strade della città.

Non abbiamo la bacchetta magica, ma l’impegno c’è ed è stato anche messo in evidenza dai cittadini che, ieri, sono venuti a Campo Miranda per conferire i propri rifiuti.

In attesa della prossima giornata per la raccolta, che molto probabilmente sarà organizzata il 6 maggio, torno ad informare che per il ritiro degli ingombranti, R.A.E.E., sfalci e ramaglie è attivo anche il servizio gratuito di ritiro a domicilio previa prenotazione al Numero Verde 800 086 508. Se lavoriamo tutti insieme potremmo avere sicuramente una città sempre più pulita e bella”. Ha concluso l’assessore all’Ambiente Dana Tauwinkelova.

 

16 aprile 2018 0

Langiano: “Con Cassino in cantiere continuiamo percorso di crescita”

Di redazionecassino1

CASSINO –  “Con il progetto “Cassino in Cantiere” continueremo con forza il percorso che abbiamo iniziato nel solco dello sviluppo e della crescita per la città di Cassino. Un programma ambizioso messo a punto dal Sindaco, Carlo Maria D’Alessandro su cui, sono convinto, la maggioranza lavorerà unita e compatta fino alla fine della legislatura”. Lo ha dichiarato il consigliere comunale e Presidente della Commissione Bilancio, Gianrico Langiano.

“Una città più bella, più sicura, più efficiente e a misura di cittadino. Questo è l’obiettivo che un’amministrazione come la nostra deve portare avanti con determinazione. I 6 “cantieri” sono il mezzo per rendere Cassino una città nuova, in grado di accrescerne la leadership sia dal punto di vista economico che sociale nell’hinterland e nell’intero Lazio Meridionale.

Ridisegnare piazza Labriola, renderla finalmente una piazza vivibile tutto il giorno, garantendo tra le altre cose anche maggior sicurezza per tutti i cittadini è un obiettivo ambizioso. Ne siamo consapevoli. Ma sappiamo che questo è un intervento indispensabile per restituire alla città un luogo dove bambini, giovani, adulti ed anziani potranno sentirsi a “casa”, liberi di socializzare conversare e giocare nel caso dei più piccini.

Come amministratori abbiamo il compito di migliorare la qualità della vita della popolazione anche confrontandoci duramente, ma lo scopo è e deve rimane questo. Abbiamo una rotta da seguire quella che è stata tracciata dal nostro leader: 6 cantieri non ambizioni, di più, che tracciano un percorso molto nitido. Quello della crescita presente e futura della nostra amata città.

Sono stati fissati i tempi e le risorse economiche da mettere in campo per realizzare azioni e interventi per garantire sviluppo. Rimbocchiamoci le maniche e andiamo avanti, senza paura” Ha concluso il consigliere comunale e Presidente della Commissione Bilancio, Gianrico Langiano.

16 aprile 2018 0

VIDEO – Macchina Lager sull’A1 ad Anagni, trasportata 65 tartarughe e 46 cuccioli

Di admin

ANAGNI – Sessantacinque esemplari di tartarughe terrestri stipate in uno scatolone sono state trovate in un’auto durante un controllo dagli agenti della polizia stradale della Sottosezione di Frosinone, in autostrada ad Anagni. Alla guida della vettura, una Fiat Stilo, c’era un 52enne campano con precedenti penali.

Come se non bastasse nel corso del controllo, chiusi in piccole gabbie di plastica ed addirittura all’interno del vano della ruota di scorta, gli agenti hanno trovato nascosti 46 cuccioli di cane – tra i 45 ed i 60 giorni –  in evidente condizione di sofferenza causata dall’assenza di aria, nutrimento ed abbeveraggio.

Le tartarughe sono prive del necessario certificato CITES e nessuno dei cani ha microchip individuale e passaporto, così come prevede la normativa comunitaria in caso di trasporto autorizzato.

Immediato l’intervento dei medici veterinari della A.S.L. di Frosinone, che hanno visitato tutti gli animali constatando la morte di uno di essi per le pessime condizioni di trasporto ed il lungo viaggio.

Si presume che gli animali siano stati caricati in un paese dell’Est Europa e che, con ogni probabilità, fossero destinati al mercato clandestino della Campania.

Si tratta infatti di esemplari di razze costose (maltesi, carlino, Volpino, Volpino di Pomerania, Cavalier King Charles, bulldog francese, terrier) che, insieme alle tartarughe, avrebbero fruttato al mercato nero un ricavo di oltre 20 mila euro a fronte del ridotto costo del viaggio effettuato in condizioni precarie e con un mezzo assolutamente non adatto al trasporto di animali vivi.

Alcune associazioni animaliste reperite in zona hanno ricevuto  gli animali in giudiziale custodia.

Le operazioni per l’affidamento sono proseguite sino a tarda serata con un cospicuo numero di persone radunate nel piazzale  all’esterno dello stabile  della Polizia Stradale in attesa del proprio turno per “adottare” un cucciolo di cane.

Encomiabile il lavoro dei veterinari della A.S.L. di Frosinone per l’inoculazione dei microchip per poter affidare gli animali .

Il 52enne dovrà rispondere dei reati previsti dall’art. 544 ter del Codice Penale (maltrattamento di animali) e da altre sanzioni penali previste dalla normativa comunitaria in materia di trasporto di animali vivi e di animali rari.