Giorno: 21 aprile 2018

21 aprile 2018 0

Cassino, bimba rischia di cadere dal secondo piano: denunciata la madre

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – I bambini sono imprevedibili. Ben lo sa chi ne ha almeno uno e, lo sa anche la madre di una bambina di circa 2 anni e mezzo che, qualche giorno fa, è rimasta aggrappata al davanzale del secondo piano.

articolo precedente

Durante un momento di distrazione della mamma, la bambina è salita su un tavolo, di lì sul davanzale e poi, giù dalla finestra se non si fosse retta al marmo. Sotto i testimoni, ed in particolare un vigile del fuoco fuori servizio, si organizzavano per i soccorsi, la donna si è accorta di quanto stava accadendo e ha mesos in salvo la piccola. Un sospiro di sollievo per aver salvato la figlia ma, purtroppo, la disattenzione le è costata una denuncia per abbandono di minori,di anni 3.

Ermanno Amedei

21 aprile 2018 0

Ventenne cinese sottratta a giro di prostituzione a Cassino, denunciata connazionale 52enne

Di admin

CASSINO – Una ragazza di 20 anni, di nazionalità cinese, clandestina in Italia, è stata sottratta dagli agenti del commissariato di Cassino ad un giro di prostituzione.

Gli uomini del dirigente Alessandro Tocco hanno individuato l’appartamento in cui la ragazza si prostituiva in via Arigni denunciando una sua connazionale 52 enne per favoreggiamento alla prostituzione.

Nella perquisizione dell’appartamento gli agenti hanno trovato e sequestrato oltre 1000 euro in contanti e scatole di preservativi. I clienti arrivavano all’appartamento di via Arigni rispondendo agli annunci pubblicati sui giornali locali e su siti web.

21 aprile 2018 0

Truffa da 15 milioni di euro scoperta dalla Gdf di Velletri, undici denunciati

Di admin

VELLETRI – Undici persone sono stati denunciati dalla Guardia di Finanza che, nel corso dell’indagine denominata “white paper”, hanno scoperto una frode fiscale nel settore degli elettrodomestici e hi-tech di oltre 15 milioni di euro, perpetrata su tutto il territorio Nazionale ma con base nei “Castelli Romani”.

Le indagini, eseguite anche con intercettazioni telefoniche e durate circa un anno, sono state avviate inizialmente per fare luce su un giro di truffe da parte di alcune persone che acquistavano merci, fittiziamente destinate a società residenti all’estero, pagandole con assegni falsi o rubati per poi cederle “in nero” ad altri imprenditori nazionali compiacenti: numerosi i fornitori vittime dell’organizzazione, i cui crediti per importi considerevoli non venivano mai saldati.

Tale modus operandi era agevolato dalla costituzione di una ramificata rete di società “fantasma” fra cui molte solo formalmente allocate in Paesi dell’Est europeo – cui venivano preposte “teste di legno”, tutti pluripregiudicati – in realtà riconducibili ai dominus del sodalizio.

Gli accertamenti delle Fiamme Gialle della Compagnia di Velletri sono culminati nell’operazione ribattezzata “White Paper” che, con la collaborazione della Polizia di Stato del Commissariato di Ottana (Nuoro), ha visto l’esecuzione di diverse perquisizioni locali anche in altre province italiane, con il rinvenimento di documentazione contabile ed extra contabile utile alla ricostruzione dei fatti, oltre ad assegni rubati e documenti falsi, due divise dei Vigili del fuoco, armi illegalmente detenute con vario munizionamento, chiavette USB, token per la movimentazione di capitali all’estero e alcuni personal computer.

Complessivamente sono 11 – tra amministratori di diritto e di fatto avvicendatisi nel tempo alla guida delle varie società – le persone denunciate all’Autorità Giudiziaria di Velletri 11 persone per i reati di frode fiscale, riciclaggio e bancarotta fraudolenta.

Inoltre, per alcune società coinvolte nella frode, la Procura della Repubblica di Velletri ha avanzato istanza di fallimento per l’elevata esposizione debitoria nei confronti del Fisco.

 

21 aprile 2018 0

La puntura di Ultimo… all’amministrazione di Cassino

Di admin

LA PUNTURA DI ULTIMO – A Cassino, l’altro giorno, un SUV di grosse dimensioni è rimasto parcheggiato per quasi tutto il giorno su un’aiuola, ostruendo anche il marciapiede.

Secondo notizie di stampa, diversi cittadini hanno chiesto l’intervento della polizia municipale, senza risultato.

Considerando che l’aiuola è a pochi metri dal Municipio, e viste anche le recenti figuracce dell’Amministrazione nella questione fondi regionali persi per incapacità, viene da chiedersi che cosa teniamo a fare ancora in piedi questo baraccone inutile. A questo punto sarebbe meglio chiudere tutto, causa manifesta incapacità.

Ultimo

21 aprile 2018 0

La Virtus affronterà la Tiber Basket Roma nell’ultima della regular season

Di redazionecassino1

Sarà, dunque, la Tiber Basket Roma, l’ultima avversaria della regular season della formazione di coach Luca Vettese, per una sfida valevole per la 30° giornata del campionato nazionale di Serie B, Girone D, targato Old Wild West edizione 2017-18.

Sarà un match, però, che poco varrà in termini di classifica; difatti, la Banca Popolare del Cassinate Virtus Cassino, ha già la certezza matematica di giocarsi la post-season da terza forza del girone D, mentre la Tiber Basket Roma, è già sicura della salvezza diretta senza passare dal “girone infernale” dei play-out. Formazione romana, che però, prima del passo falso esterno contro Scauri, tentava di conquistare anche lei un posto nei tanto ambiti play-off di fine stagione, uscendo però sconfitta dal palazzetto della compagine pontina, con il risultato di 88-84. La squadra del grande ex di giornata, Filippo Bertoldo, indimenticato protagonista tra le fila cassinati della vittoriosa cavalcata nel campionato di DNC nella stagione 2014, allora, vorrà sicuramente chiudere in bellezza questa comunque positiva annata per lui e per i suoi compagni davanti al proprio pubblico, mentre la Virtus Cassino cercherà di perfezionare quelle alchimie di squadra in vista di quelli che saranno dei playoff decisamente impegnativi.

“Un impegno affatto semplice” – chiosa in modo sibillino coach Vettese – “un impegno che temo particolarmente, nonostante per noi non conti più niente in termini di classifica. Difatti, sono proprio queste le gare che aiutano a costruire una mentalità vincente di squadra, quella che noi stiamo cercando di costruire da inizio anno, e che speriamo i nostri ragazzi stiano ben assimilando. Dovremo andare quindi lì, sì con la tranquillità di non doverci giocare niente, risparmiando in qualche modo le forze in vista della settimana che ci porta ai playoff, ma anche con il dovere di onorare l’impegno e soprattutto di vincere, perchè non dobbiamo mai saziare la nostra fame di successi. Mi aspetto delle risposte importanti dai nostri ragazzi, che avranno parecchio spazio per mettersi in mostra, perchè nei playoff, anche il loro apporto sarà fondamentale. Spero mi mettano in difficoltà in questa post-season, e dimostrino di poter stare bene in campo” questo il Vettese-pensiero alla vigilia dell’ultima gara di campionato.

Andando ad analizzare il roster della squadra prossima avversaria delle “V” rossoblù, tante ‘bocche da fuoco’ da arginare per la Virtus Cassino, 3 su tutte, Bertoldo, Ricciardi e Santucci, veri leader in termini di punti della formazione capitolina. Il primo, infatti, mette a referto 18 punti per gara (miglior realizzatore dei suoi, ndc), il secondo 16.5, mentre il terzo quasi 15.

Vengono coadiuvati in maniera decisiva, inoltre, anche dal prodotto delle giovanili Andrea Valentini, che con 10.3 punti per gara e quasi 8 rimbalzi a partita, è stato più volte premiato dalla Lega Nazionale Pallacanestro, come “miglior under del mese”; non da ultimi, sicuramente, anche dalle ‘chiocce’ Padovani e Napolitano, elementi di sicura affidabilità per coach Marco Polidori, che grazie alla loro esperienza e al loro background-sportivo, possono essere considerati dei veterani della categoria.

A completare il team, Belloni, Campelli, Algeri, Frisari, Galli A., Dal Sasso, Moretti, Ridolfi, Reali A., Galli L., Reali M., Sforza, Perna, Serrano.

Sugli altri campi, importante incontro per la lotta al primo posto tra Palestrina e Salerno, sul campo della compagine campana, e tra Barcellona e Patti, sul campo della formazione nero-arancio. Valmontone, già matematicamente quinta, affronta Venafro, anche lei oramai certa di disputare i playout-salvezza. Catanzaro sfida per un ‘posto al sole’ Costa D’Orlando, come Scauri sul campo della già retrocessa Isernia. Infine per la lotta sesto-settimo posto ancora da assegnare, la Stella Azzurra Roma e la Luiss, se la vedranno rispettivamente contro Cagliari e Battipaglia.

Partite, che verrano disputate tutte in contemporanea domenica 22 aprile alle 18:00. Il campo di gioco sul quale si misurerà la BPC Virtus Cassino, è il PalaDonati di Roma; ad arbitrare il match i signori TAMMARO NICOLA di MONTECORICE (SA) e FIORE ADRIANO di SCAFATI (SA).

 

ROSTER TIBER BASKET ROMA: Bertoldo, Valentini, Padovani, Napolitano, Ricciardi, Santucci, Belloni, Campelli, Algeri, Frisari, Galli A., Dal Sasso, Moretti, Ridolfi, Reali A., Galli L., Reali M., Sforza, Perna, Serrano

 

ROSTER VIRTUS CASSINO: Panzini, Bini, Cena, Del Testa, Carrizo, Petrucci, De Ninno, Galuppi, Pasquinelli, Banach, Bagnoli.

21 aprile 2018 0

Al via la 28esima edizione della “Maratona di Primavera”

Di redazionecassino1

CASSINO – Maglietta, cappellini e scarpette. Il kit è pronto. E, chi non ne fosse dotato, può farlo mercoledì mattina dalle 9 in poi all’interno della villa comunale. Quindi, alle 10:30, partirà la 28esima edizione della maratona di primavera. La storica kermesse, che ormai da oltre un quarto di secolo caratterizza il 25 aprile di Cassino, anche per il 2018 attende almeno 5mila presenze. “Perché i sei chilometri di corsa – ha spiegato ieri il presidente del Cus Carmine Calce nel corso della conferenza stampa nella sala degli Abati – non sono riservati solo agli sportivi, ma soprattutto alle famiglie e ai piccoli, per permettere loro di fare una piacevole passeggiata lungo le strade del centro. Il serpentone farà ritorno nella villa comunale alle ore 12:30 circa, e quindi prenderà il via la grande festa con balli, canti e animazione per i più piccoli”. Sarà possibile trascorrere tutta la giornata all’interno del polmone verde della città martire con tante iniziative a corredo. La kermesse, organizzata dal Cus Cassino, ha il patrocinio oltre che dell’Università, del Comune e dell’Abbazia, anche della Regione Lazio tant’è che ieri in conferenza stampa era presente il commissario di Laziodisu Carmelo Ursino e don Luigi in rappresentanza dell’abate Ogliari. Come sempre, a sostegno dell’iniziativa, c’è il partner che da sempre sostiene tutte le attività culturali e sportive in città, ovvero il locale istituto di credito, la Banca popolare del Cassinate, rappresentata dal vice presidente Vincenzo Formisano. “Sarà come sempre una giornata speciale per la nostra città. Un momento molto sentito dalla nostra comunità che si trova unita nel vivere momenti di armonia all’insegna dello sport e dello stare insieme. Quindi non posso che invitare tutti a partecipare a questa grande giornata di festa a Cassino”, ha esortato il sindaco D’Alessandro. Gli ha fatto eco il consigliere regionale Pasquale Ciacciarelli che ha dapprima invitato la sala ad omaggiare il consigliere comunale Carmine Di Mambro per il suo impegno e il suo coraggio e poi ha spiegato: “Lo sport come strumento di aggregazione sociale e talvolta di riscatto sociale. Complimenti agli organizzatori della Maratona di Primavera di Cassino che quest’anno, il 25 Aprile, giunge alla sua 28° edizione”. Il professor Calce ha invece evidenziato come anche quest’anno lo slogan della kermesse è un augurio di cui oggi si sente particolarmente bisogno: “Facciamo fiorire la pace nella città per il mondo”. Sempre ieri nel corso della conferenza stampa alla presenza di tante istituzioni sono state illustrate le tante novità della 28esima edizione: “Il trofeo “diversamente uniti, diversamente in marcia: crescere e camminare per fraternizzare” dopo il successo registrato lo scorso anno celebrerà la seconda edizione e si tratta di un evento nell’evento. Si tratta – ha concluso Calce – di un modo per far sì che la maratona non sia solo sport, ma anche attenzione al sociale. E noi siamo molto sensibili al tema, basti pensare che la maratona di primavera è stata preceduta, martedì scorso, da un’ anteprima all’interno del carcere dove abbiamo svolto una gara con i detenuti”. Un plauso alla dinamicità di Calce è giunto dal rettore Giovanni Betta e in vista dei festeggiamenti dell’anno prossimo, quando l’ateneo spegnerà 40 candeline, il presidente del Cus ha annunciato: “Abbiamo presentato la nostra candidatura per svolgere a Cassino i campionati italiani di cross. È la massima rassegna nazionale di Corsa Campestre a livello italiano, considerata una delle 3 gare élite in Italia. Il campionato italiano quest’anno si svolge a Gubbio ed è una rassegna che celebra la gioia e la naturalità della corsa campestre e dell’atletica all’aria aperta. Due giornate di corsa campestre per circa 2000 atleti di 250 società sportive”. Il Cus è al lavoro per portare l’evento in città. Poi, tra due anni, sarà invece la maratona di Primavera a festeggiare un importante traguardo: il trentennale.