Mondiali “Cross Country” in Svizzera, successo per il Cus Cassino

Mondiali “Cross Country” in Svizzera, successo per il Cus Cassino

12 aprile 2018 0 Di redazionecassino1

Si sono conclusi da pochi giorni i Mondiali Universitari di Cross Country a St. Gallen (SUISSE). L’Italia conquista con la squadra Femminile un bronzo e un posto nella combinata maschile/femminile. Da segnalare nella gara individuale un ottimo posto della giovanissima atleta azzurra classe 98 Francesca Tommasi (ESERCITO) iscritta al primo anno di Medicina e Chirurgia all’Università di Verona. La giovane azzurra fa ben sperare per gli anni a venire all’Atletica italiana del Cross e al movimento sportivo italiano universitario. A guidare la delegazione italiana è stato il presidente del Centro Universitario Sportivo, il professor Carmine Calce, che tanti complimenti ha ricevuto dai colleghi. “Se abbiamo potuto realizzare un mondiale di successo è stato grazie a Cassino. Abbiamo preso esempio dalla vostra esperienza quando avete organizzato l’evento nel 2016 al Campus della Folcara” hanno spiegati i colleghi al presidente del Cus Cassino. Che, ovviamente, ha incassato volentieri e con orgoglio ha rivendicato l’impegno che il Centro Universitario Sportivo continua a mettere in campo con illustri iniziative che vengono riconosciute a livello internazionale. Rientrato dalla Svizzera il professor calce si concentra ora sull’Italia e, più in particolare, sulla sua città, Cassino: il 25 april è infatti in calendario l’evento degli eventi, quello che da quasi trent’anni caratterizza il Cus Cassino, ovvero la “Maratona di primavera”. La conferenza stampa di presentazione dell’evento si terrà il 20 aprile alle ore 11 nella sala degli abati alla presenza del sindaco Carlo Maria D’Alessandro, dell’abate Ogliari, del rettore dell’Unicas Giovanni Betta accompagnato dal direttore generale Capparelli e ci sarà inoltre il presidente di Laziodisu Carmelo Ursino e Donato Formisano, presidente della Banca popolare del Cassinate che anche quest’anno è main sponsor della kermesse. Una kermesse che coinvolge giovani e meno giovani, atleti e non: intere famiglie, per un totale che oscilla ogni anno tra i 500 e i 600 partecipanti, percorrono ogni anno il 25 aprile i 6 km della maratona di primavera che si concludono poi all’interno della villa comunale. Ma quest’anno, come accade ormai da diversi anni, la maratona sarà preceduta da un’anteprima speciale che si terrà all’interno della casa circondariale di Cassino. Il 17 aprile alle ore 15 all’interno della casa circondariale del San Domenico decine e decine di detenuti parteciperanno all’evento. “Per festeggiare i 28 anni della maratona di primavera che si terrà il 25 aprile in città – spiega il presidente del Cus – intendiamo tornare al San Domenico perché la sensibilità al sociale è nel DNA del Centro Universitario Sportivo”.