Giorno: 18 maggio 2018

18 maggio 2018 0

Terracina: Minacce e lancio di oggetti dalla finestra. 27enne dai domiciliari al carcere

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Gli Agenti del Commissariato di Terracina, oggi hanno eseguito la Misura della Custodia Cautelare in Carcere a carico di M. L. 27enne terracinese. Lo stesso, era stato tratto in arresto lo scorso 10 Aprile in quanto colto nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso con un pregiudicato di Roma. I due nella circostanza furono trovati in possesso di oltre 3 Kg di HASHISH e quasi 2 etti di cocaina e dopo il rito di convalida sottoposti entrambi agli arresti domiciliari. Il giovane, che stava espiando la Misura cautelare presso la propria abitazione, in pochi giorni si è reso responsabile della reiterata violazione delle prescrizioni imposte e di gravi fatti costituenti reato. Più volte la Volante della Polizia è dovuta intervenire a causa dei comportamenti aggressivi di cui si è reso responsabile sia verso i familiari conviventi che nei confronti di altri condomini. Non sono mancate le minacce ed il lancio di oggetti dalla finestra che hanno preoccupato l’intero isolato. Lo stesso si rendeva altresì protagonista di gesti provocatori tra i quali il tentativo di danneggiare le tubature del gas. I gravi fatti venivano documentati dagli Agenti del Commissariato e, compendiati dai dovuti riscontri, confluivano nella relativa richiesta di Custodia Cautelare in carcere avanzata al Tribunale di Roma. Il ragazzo ad esito degli adempimenti di rito veniva ristretto presso la Casa Circondariale di Latina. Foto d’archivio

18 maggio 2018 0

Enzo Valente confermato alla guida Ugl Chimici di Frosinone

Di redazione

“Enzo Valente è stato confermato alla guida dell’UGL Chimici Frosinone. Il congresso, tenutosi alla Villa Comunale del Capoluogo, ha votato all’unanimità scegliendo la continuità. Nel corso degli ultimi anni il sindacato è riuscito a ritagliarsi uno spazio sempre maggiore all’interno delle fabbriche che gli ha consentito di essere presenti in tutte le grandi vertenze. L’obiettivo di Valente è dare continuità al progetto puntando forte, come sottolineato nella relazione, alla formazione dei propri delegati”. “La nostra mission – ha spiegato il segretario UGL Chimici – è quella di dare ai nostri rappresentanti gli strumenti necessari per affrontare tutti i cambiamenti del mondo del lavoro ed essere in grado di confrontarsi con il mondo datoriale su ogni aspetto. Per questo punteremo molto alla formazione dei nostri giovani perché è la via maestra per crescere”. “Proprio nell’ottica del ringiovanimento della classe dirigente, sono stati nominati vice segretari dell’UGL Chimici Frosinone Angelo Paniccia, proveniente dal settore gomma-plastica e dipendente del Gruppo Stirpe e Marco Colasanti, lavoratore della Thermo Fisher (ex Patheon)”. Valente ha analizzato lo stato del settore chimico ciociaro: “Questa è una provincia che ha pagato lo scotto della crisi – ha detto – ma che contiene in sé un settore farmaceutico in crescita e sul quale bisogna puntare. Il chimico rappresenta circa 20 contratti di lavoro e molti settori non sono in crisi, occorre dunque tutelali e accompagnare il territorio alla ripresa economica”. Dal Congresso è arrivato l’appello alle istituzioni: “Occorre accelerare sull’accordo di programma per il gruppo Saxa Gres che ha acquisito l’Ideal Standard, sburocratizzare i processi di autorizzazione, vero freno all’economia, e intervenire sulle infrastrutture”. Al congresso erano presenti oltre ai delegati anche il vice segretario nazionale Eliseo Fiorin, e il segretario nazionale dell’UGL Chimici Luigi Ulgiati: “Frosinone è un territorio a forte vocazione industriale – ha sottolineato – colpito da una grossa crisi che investito anche l’Ideal Standard. Attraverso una perfetta sinergia tra parti sociali, imprenditori e politica siamo riusciti a trovare la soluzione giusta per i lavoratori. Viviamo in un mondo in profonda trasformazione che riguarda anche e soprattutto il lavoro con l’industria che va sempre più verso la digitalizzazione. E’ questa la sfida futura della nostra organizzazione perché il sindacato deve cambiare di pari passo, dobbiamo essere in grado di confrontarci in una dimensione diversa per continuare a garantire i diritti dei lavoratori”. Durante il congresso si sono succediti gli interventi che hanno dato un contributo al dibattito alla fine del quale l’assemblea si è espressa all’unanimità confermando la fiducia a Valente. L’attuale Segretario Generale ha dato appuntamento a Cassino il prossimo 22 Giugno per il congresso provinciale che chiuderà l’intensa stagione congressuale dell’UGL. Lo si legge in una nota dell’Ugl Frosinone.

18 maggio 2018 0

Acqua pubblica, prova di distensione tra Cassino e Acea

Di admin

FROSINONE – “Si è riunito in assemblea straordinaria l’OTUC dell’Ato5 con all’ordine del giorno le problematiche del servizio idrico della città di Cassino. Per la prima volta in provincia di Frosinone, ha partecipato alla seduta  anche il Garante Regionale del SII (Servizio Idrico Integrato), Paola Perisi, la quale ha avuto modo di conoscere attraverso la voce dei consumatori la situazione non solo di Cassino ma  dell’intera provincia in merito alla gestione del servizio”.

Lo si legge in una nota dell’ammnistrazione provinciale di Frosinone.

“«Sono emerse da questo incontro tante proposte – ha dichiarato alla fine della riunione Paola Perisi –  ma soprattutto la volontà di dar vita ad una collaborazione che tuteli l’utenza partendo da una corretta informazione ai cittadini».

Anche il Presidente dell’OTUC ATO5, l’avvocato Antonio Di Sotto, ha sottolineato l’importanza della collaborazione per la definizione di azioni a tutela dei consumatori:«Abbiamo lavorato tanto in questi mesi per poter contribuire a garantire un servizio più efficiente, che valorizzi le proposte che riguardano i nostri concittadini. Insieme alll’ATO5 e al Gestore abbiamo migliorato la nuova Carta dei Servizi, che mi auguro verrà presto recepita dall’Assemblea dei Sindaci; abbiamo approvato il regolamento sulle perdite occulte e stiamo lavorando all’aggiornamento tariffario ristabilendo un clima di collaborazione che forse negli ultimi anni si era un po’ perso».

Il Sindaco di Cassino, presente all’incontro, ha chiesto ad Acea il massimo sforzo, in termini di disponibilità, per risolvere i problemi rappresentati dai cittadini, considerata l’eccezionalità della situazione. Ha altresì chiesto che il “ristoro economico” dei 200 lt/s di acqua destinati a Cassino(circa 1 milione e 200.000 euro l’anno in termini economici) per l’emungimento dell’acqua da parte di AcquaCampania (ultimamente incrementato) sia destinato a quella Città.

Presente all’incontro anche il Presidente della Provincia, Antonio Pompeo, che ringraziando l’Otuc per il lavoro che svolge ha detto: «Abbiamo instaurato un nuovo modo di affrontare le questioni legate al servizio idrico, partendo dai cittadini. Per questo voglio ringraziare il Presidente Antonio Di Sotto, che insieme ai membri dell’organismo di tutela dei consumatori, sta portando avanti un ottimo lavoro. Non ho mai ceduto alla politica dei facili proclami, soprattutto su temi importanti come quello della gestione del servizio idrico. Preferisco, al contrario, la serietà e la concretezza. La riattivazione dell’Otuc è stato un passaggio importante che sta dando i suoi frutti e nella prossima Conferenza dei Sindaci sottoporrò all’Assemblea la richiesta di partecipazione dell’Otuc alle sedute. Condivisione e collaborazione sono elementi essenziali per poter difendere i diritti degli utenti. Insieme all’Otuc abbiamo inoltre, approvato un nuovo regolamento per le perdite occulte che sarà sottoposto nella prossima Consulta e che rappresenterà una ulteriore tutela per i cittadini/utenti».

18 maggio 2018 0

Frosinone, differenziata: stand informativo in piazzale Europa

Di redazione

“Proseguono, a Frosinone, gli incontri di educazione ambientale per promuovere la raccolta differenziata con il porta a porta introdotto dall’amministrazione Ottaviani, così come previsto nell’ambito del piano del nuovo sistema di igiene urbana”. Lo si legge in una nota del comune di Frosinone. Sabato 19 maggio, dalle 10 alle 13 il personale specializzato sarà presente con un punto informativo presso l’area esterna del supermercato Conad in piazzale Europa, con l’obiettivo di presentare le modalità di raccolta, rispondere a domande e dubbi, recependo, inoltre, eventuali suggerimenti per migliorare ulteriormente il servizio. Già nei mesi scorsi, è stato predisposto un fitto calendario di iniziative di divulgazione con l’assessorato all’ambiente, coordinato da Massimiliano Tagliaferri. I tecnici dell’ufficio comunale e gli esperti della De Vizia spa – Urbaser hanno infatti illustrato agli alunni degli istituti primari del capoluogo, mediante un coinvolgente spettacolo interattivo, l’importanza della corretta separazione dei rifiuti per la tutela dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile; le scuole secondarie, invece, hanno ospitato dei seminari suddivisi in una parte teorica, condotta con l’ausilio di slide, e una prova dimostrativa, con tanto di separazione e pesatura degli scarti.

Contemporaneamente, sono stati predisposti gli stand informativi sul territorio, in diverse aree commerciali, anche per fornire dimostrazioni pratiche e dare risposta a domande, dubbi e curiosità di cittadini e abitanti del quartiere interessato”. Foto d’archivio

18 maggio 2018 0

La questura di Latina si riorganizza, Di Francia è il nuovo capo di Gabinetto

Di admin

LATINA – Questura di Latina riorganizza alcuni dei propri Uffici fondamentali, anche a seguito dell’avvenuto trasferimento per promozione del Dr. Bernardino Ponzo e della Dr.ssa Manuela Iaione. Ad assumere le funzioni di Capo di Gabinetto è il Vice Questore Dr. Paolo Di Francia, già Dirigente del Commissariato di Formia, il quale sarà coadiuvato dal neo Vice Commissario Dr. Antonio Spadaccio.

Il Dr. Roberto Graziosi da lunedì 21 maggio p.v. assumerà l’incarico di Dirigente del Commissariato Distaccato di P.S. di Terracina mentre l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico ha un nuovo Vice Dirigente, il neo Vice Commissario Giovanni Scifoni.

18 maggio 2018 0

Ferentino, ricattava una donna per non diffondere foto e messaggi hot: arrestato 39enne

Di admin

 

FERENTINO – Cercava l’anima gemella, ha trovato un bruto ricattatore. Così, una 43enne di Rocca di Papa, si è trovata di fronte alla scelta di cedere alla richiesta di denaro di un 39 enne di Ferentino o vedersi pubblicate le sue foto e i messaggi hot che si erano scambiati. Dopo aver sborsato del denaro, circa mille euro, e di fronte a nuove richieste di soldi, la 43enne si è rivolta ai carabinieri.

I due si erano conosciuti virtualmente su un noto portale on line per cuori solitari. La donna aveva ceduto alle lusinghe del ferentinate e tra i due è cominciato un rapporto virtuale fatto di scambi di foto e messaggi. Ben presto, però, quello che sembrava fosse un tenero “amante on line” si è trasformato in un aguzzino e 5 giorni fa, ha raccontato tutto ai Carabinieri della Stazione Rocca di Papa.

L’immediata attività d’indagine dei militari ha consentito di identificare l’estorsore che è stato attirato, a sua volta, nella trappola architettata proprio dai Carabinieri in accordo con la vittima e con l’Autorità Giudiziaria.

Dopo aver fissato un appuntamento in piazza Roma, a Frascati, per la consegna di altro denaro che aveva richiesto alla donna, i Carabinieri lo hanno bloccato e ammanettato.

L’uomo, accusato di estorsione aggravata ed è stato rinchiuso nel carcere di Velletri a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

18 maggio 2018 0

Ferma un autobus a Picinisco e pretende di essere portato a Frosinone, denunciato 30enne

Di admin

PICINISCO – I Carabinieri di Picinisco hanno denunciato un 30enne di nazionalità nigeriana, domiciliato nell’hinterland partenopeo è già gravato da vicende penali per reati commessi contro la persona, poiché resosi responsabile dei reati di “interruzione di un pubblico servizio e violenza privata”.

I militari intervenuti su richiesta dell’autista di un autobus della “COTRAL” poiché era in atto un’animata discussione proprio tra l’autista ed il cittadino Nigeriano. Giunti sul posto, ai militari è stato riferito che lo straniero, con fare altezzoso e minaccioso, pretendeva di essere accompagnato a Frosinone e per discutere con il giovane l’autista era stato costretto a fermare la corsa, facendola ritardare di circa 30 minuti.

Dopo aver generalizzato il cittadino straniero e ricorrendone i presupposti di legge nei suoi confronti, i militari, inoltravano la proposta per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio, con divieto di far ritorno nel Comune di Picinisco per tre anni.

18 maggio 2018 0

Latina, arrestati dalla polizia quattro cittadini egiziani responsabili di rapina, un quinto è ricercato

Di redazionecassino1

LATINA – Nella giornata di ieri, personale della Squadra Mobile e dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico ha dato esecuzione all’ordinanza applicativa di misura cautelare detentiva , emessa in data 10 maggio u.s. dal G.I.P. del Tribunale di Latina a carico di cinque cittadini egiziani pluripregiudicati ritenuti responsabili, a vario titolo, dei reati di rapina aggravata, furto e ricettazione.

In particolare, negli ultimi mesi del 2017 e all’inizio del 2018 era stata registrata una forte aumento di rapine nei pressi del capolinea degli autobus ubicato nel quartiere Nicolosi di questo centro cittadino, tant’è vero che numerose erano state le segnalazioni al 113 da parte di malcapitati che richiedevano l’immediato intervento delle volanti perché brutalmente aggrediti e depredati dei loro averi.

Le mirate indagini avviate subito dopo gli episodi delittuosi consentivano di individuare, anche attraverso servizi di osservazione svolti in quella zona e successive individuazioni fotografiche, un gruppo di cittadini egiziani dedito proprio ai reati contro il patrimonio i quali, in alcune circostanze, con la scusa di voler cedere sostanze stupefacenti, assalivano le loro ignare vittime con inaudita ferocia e si impossessavano di tutto ciò che avevano al seguito (denaro, cellulari, oggetti di valore).

Il quadro indiziario trovava ulteriore conferma dallo sviluppo dei tabulati di traffico telefonico dei cellulari in uso agli indagati, in quanto permetteva di accertare che, in occasione delle numerose rapine, agganciavano sempre ripetitori che si trovavano in prossimità delle autolinee, in orari esattamente compatibili con quelli in cui erano avvenute le aggressioni.

Nell’ambito della stessa indagine è stato denunziato anche un sesto ragazzo egiziano di minore età, la cui posizione è attualmente al vaglio della Procura della Repubblica per i Minorenni di Roma.

La misura cautelare è stata emessa nei confronti dei seguenti soggetti richiedenti protezione internazionale:

MOSTAFA Moussa Ragab Farouk, nato ad Assut (Egitto) il 24.6.1997; ELBAHLAWAN Hesham Fawuzy Mohamed Mohamed, nato in Egitto il 24.6.1997; ELABID Ahmed Ibrahim Elmohamdy, nato in Egitto il 15.10.1999; SHUHATA Husam Hassan Alì, nato in Egitto il 9.4.1994;

Risulta tuttora ricercato un quinto elemento irregolare sul territorio dello Stato.

 

18 maggio 2018 0

Violazione delle norme sull’igiene, denunciato commerciante a Piglio

Di admin

PIGLIO – I carabinieri del Comando Stazione di Piglio, unitamente al personale del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità di Latina, a seguito di un controllo presso attività commerciali, ha segnalato alle  competenti Autorità Amministrative, un 50enne del luogo, avendo accertato violazioni per  il mancato rispetto dei requisiti minimi di igiene previsti dalla normativa vigente.

A seguito delle irregolarità, inoltre,  è stato richiesto l’intervento della ASL di Frosinone che ha emesso un provvedimento di chiusura dell’esercizio Pubblico e, contestualmente,  ha impartito il termine prescrittivo di adeguamento per le mancanze igienico-sanitario, nonché  ha eseguito il campionamento delle acque potabili custodite interno cisterne sanitariamente non idonee.

I carabinieri di Anagni invece hanno denunciato un 52enne  del luogo per furto aggravato. Dalle indagini i militari hanno accertato che l’uomo avendo manomesso il contatore Enel di propria pertinenza, aveva prelevato indebitamente energia elettrica per un valore di circa 9mila euro.

18 maggio 2018 0

I migliori regali di prima comunione per maschio: come sceglierli

Di admin

ATTUALITA’ – Come ogni anno, è iniziato il periodo delle comunioni ed è per questo motivo che, una delle domande che si pone, riguarda proprio i regali più consoni per questa occasione. Si tratta di un giorno importante nella vita di un ragazzino e, pertanto, fare un bel regalo equivale a creare un ottimo ricordo della giornata.

Quali sono, quindi, i migliori regali per una prima comunione? Ecco una serie di utili idee da riutilizzare nel momento in cui ci si ritrova a dover fare un acquisto di questo tipo.

Verranno elencati regali più classici, ma anche alcune idee innovative da prendere in considerazione per fare un dono che, senza dubbio, rimarrà impresso nella memoria di chi lo riceve.

Se si vuole andare sul sicuro, senza il rischio di fare una brutta figura, si può optare per uno di quei classici regali che da sempre si ricevono in occasione di questa ricorrenza. Qualche esempio?

C’è chi regala una edizione della Bibbia ben fatta e molto curata, da conservare nel corso degli anni come ricordo della giornata, ma c’è anche chi regala un rosario, sempre per rimanere in tema religioso. Altri pensieri molto quotati sono le statuine a forma di angelo, magari in argento o in porcellana. Vanno per la maggiore anche i gioielli, da sempre un grande classico di questa ricorrenza. Solitamente si regalano collane, bracciali, o ciondoli rappresentati angeli o qualche figura religiosa.

Questi sono i regali più classici, che resistono anche al passare degli anni. Tuttavia, ci sono anche idee più moderne da prendere in considerazione, per essere al passo coi tempi e per far piacere al ragazzo che deve ricevere il dono in questione. Una idea regalo estremamente originale è il pupazzo da preghiera. Si tratta di un piccolo peluche che, a mani giunte, accompagna il piccolo nella sua preghiera quotidiana. Si possono scegliere tartarughe, leoni e molto altro ancora. Il peluche ha un costo molto contenuto, ma è anche un’idea unica e originale.

Se, invece, si desidera fare un regalo importante al bambino che fa la prima comunione, allora l’idea vincente è quella di acquistare una bella auto per bambini. Lo diciamo subito: non si tratta di certo di un regalo a tema religioso, ma possiamo dire con certezza che qualsiasi bambino adorerebbe ricevere questo dono per la propria prima comunione.

Naturalmente, l’auto per bimbi va scelta con accuratezza. Innanzitutto, deve essere sicura, omologata e di qualità. Se si vuole avere una vasta scelta a propria disposizione, allora il suggerimento è quello di andare ad acquistare il tutto sul sito online GiordanoShop, che mette a disposizione diversi modelli, con prezzi e caratteristiche differenti. In questo modo, quindi, si potrà scegliere quello più indicato in base alle proprie esigenze e a quelle di colui il quale deve ricevere il regalo.

Anche questa è una idea per un regalo apprezzato, sebbene non sia l’unica! Vanno per la maggiore in questo periodo anche i regali tecnologici, come gli smartphone, anche se è utile ricordare che, in quella fascia di età, questi device devono essere usati con la supervisione dei genitori.

Queste sono le idee migliori, alcune classiche e altre un po’ più originali e al passo con i tempi, per fare dei regali memorabili per la prima comunione di un bambino. Si ha, quindi, molta scelta, ma è bene ricordare che il regalo perfetto è quello che viene fatto, oltre che in base all’occasione, anche in base a quella che è la personalità di chi lo riceve. Solo in questo modo, infatti, il bimbo ricorderà sia il dono che chi lo ha fatto con estremo piacere!