Giorno: 19 maggio 2018

19 maggio 2018 0

Lavori frenetici di manutenzione, nuovi alberi, qualche ‘giardinetto speciale’e un tubo di scarico sospetto in campo Miranda

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – In queste settimane Cassino è un cantiere aperto. Lavori di manutenzione, completamento della rotatoria del San Raffaele, peccato che le rampe per disabili siano non conformi alla normativa, montata anche la scultura dell’artista nipponico Saito. Ora l’opera è pronta ad essere inaugurata a tempo di record ed in pompa magna, i marciapiedi su via Sant’Angelo già pronti all’uso, inservibili ai disabili, ma poco importa. Aiuole e spazi verdi quasi irriconoscibili con la rasatura dell’erba, buche stradali tappezzate di asfalto, ma solo nelle strade bene in vista, giornate ecologiche e ritiro di rifiuti ingombranti per ben due volte nel solo mese di maggio, piantumazione di nuovi alberi in buona parte degli spazi verdi cittadini come il parco Baden Powell e il parcheggio di campo Miranda. Un fermento di lavori, insomma, un’attività di restyling della città da fare invidia. Un’intensa voglia di cambiare look alla Città (solo in parte, tralasciando  problemi molto più seri!) come da tempo non si vedeva. Un’attività frenetica del buon Franco Evangelista, il consigliere delegato alla manutenzione, attivissimo in queste settimane. Una chiara risposta a tutti quei gufi e criticoni che additavano solo l’immobilismo della giunta D’Alessandro? Certo, qualche dubbio sulle ragioni di tutto ‘sto fermento ci viene.

Che le ragioni siano legate al rimpasto delle scorse settimane? Oppure, cosa molto più probabile secondo i ‘bene informati’, che nasca dallo spauracchio del default sempre lì, come una spada di Damocle, pronto a colpire come una mazzata fra capo e collo l’armata di D’Alessandro & Co. nel giro di poche settimane? Non si sa.

Certo il ‘dissesto finanziario’ ed il possibile arrivo di qualche Commissario, una parte di responsabilità ce l’ha in tutta ‘sta frenetica attività. Anzi, le “male lingue” ne sarebbero più che certe. È urgente, quindi, realizzare tutto ciò che si è promesso in campagna elettorale, non si sa mai si dovesse tornare a votare…!

In tutta questa eccitazione lavorativa, però, il tempo di accontentare qualche amico, qualche giovane figura politica nostrana si trova sempre. Assecondarne qualche piccola vanità, qualche piccolo capriccetto o coccola che dir si voglia. Beh, che sarà mai un occhio di riguardo davanti all’abitazione di una giovane promessa della politica cittadina. Un ‘giardinetto’ con alberi un po’ meno striminziti di quelli piantati in altre zone, bisognerà vedere a chi toccherà  innaffiare tutti quelli piantati, ma questo poco importa, qualche palma in più e bene in vista dal balcone di casa, non è peccato poi così grave, tanto il parcheggio di campo Miranda è un luogo pubblico, si potrà sempre obiettare, che ne trarranno vantaggio, persino, tutti gli altri cittadini. Anche l’occhio vuole la sua parte!

Peccato, però, che in tutta questa frenetica attività di restyling della città, non ci si è accorti che da un muro in campo Miranda, misteriosamente o quasi, è comparso un tubo proveniente da chissà dove e, pronto a scaricare chissà quale tipo di liquame su un terreno pubblico. Ma sì dai, i lavori fervono, bisogna far presto, ed un tubo in più o in meno…cosa sarà mai!

F. Pensabene

  

19 maggio 2018 0

Scontro in A1. Ferito elitrasportato

Di redazione

Si è verificato questa mattina un incidente sul tratto autostradale A1, all’altezza del Ponte 445 subito dopo il casello di Cassino in direzione di San Vittore del Lazio. Un furgone ed un autotreno sono entrati in collisione per cause al vaglio. Nell’impatto sono rimaste ferite due persone. Uno dei feriti è stato elitrasportato in un ospedale della capitale. Per consentire l’atterraggio dell’eliambulanza è stato necessario chiudere, seppur per un breve arco di tempo, il tratto autostradale in questione. Sul posto sono intervenuti oltre alla polizia anche i vigili del fuoco di Cassino. Foto d’archivio N.C.

19 maggio 2018 0

Auto finisce contro un contatore del gas a Sant’Andrea. Un ferito

Di redazione

Sant’Andrea del Garigliano- Questa notte, intorno all’una, un’auto, modello Opel Meriva, è finita, per cause da chiarire, contro una recinzione di un’abitazione dove era posizionato un contatore del gas. Nell’incidente, che ha visto coinvolta una sola auto, il conducente è rimasto ferito ed è stato soccorso e trasportato al Pronto Soccorso dell’ospedale di Cassino. Le sue condizioni sembrano non essere gravi. Sul posto sono immediatamente intervenuti anche i vigili del fuoco che hanno provveduto a rimettere in sicurezza la zona. N.C.

19 maggio 2018 0

Pofi, furto di orologi e oggetti d’oro e argento da un’abitazione

Di redazionecassino1

POFI – Erano circa le 23.30 circa, quando alcuni malviventi si sono introdotti in un’abitazione privata di Pofi, un piccolo centro della Ciociaria.

I ladri sono riusciti ad impadronirsi di un consistente bottino di circa 400mila euro.

La refurtiva era nella maggior parte costituita da orologi, oggetti in oro e argento. Sembra che i beni trafugati non fossero coperti da assicurazione.e che l’abitazione fosse anche priva di sistemi di allarme. Un gioco da ragazzi per i ladri, quindi, che hanno potuto razziare l’ingente bottino indisturbati.

Sul furto indagano i carabinieri della locale stazione.

foto repertorio

19 maggio 2018 0

74° Anniversario della Battaglia di Montecassino, cerimonia solenne al Cimitero Militare polacco

Di redazionecassino1

MONTECASSINO – Proseguono le celebrazioni in occasione del 74° anniversario della battaglia di Montecassino per ricordare i soldati del II Corpo di Armata polacco che nel 1944 con il sacrificio della loro vita, sotto la guida del generale Władysław Anders, hanno spianato la strada agli alleati permettendo loro di cominciare l’avanzata verso Roma”. Ieri mattina le celebrazioni si sono svolte a Montecassino alla presenza dei reduci, le Autorità civili, con il Prefetto di Frosinone Emilia Zarrilli, e religiose, ai rappresentanti dell’Ambasciata polacca. La delegazione della Polonia guidata dal ministro Jan Józef Kasprzyk, capo dell`Ufficio per i Reduci di Guerra e Vittime di Persecuzioni. Alla cerimonia al Cimitero polacco di Montecassino hanno partecipato parte dei soldati del 2° Corpo d’Armata polacco residenti in Polonia e all’estero e le loro famiglie, i presidenti delle più grandi organizzazioni di veterani, gli attivisti dell’opposizione anticomunista, nonché irappresentanti delle più alte cariche dello stato polacco tra cui i ministri della difesa Mariusz Błaszczak e dell’interno Joachim Brudziński, il viceministro della cultura Jarosław Sellin e la chargé d’affaires in Italia Marta Zielinska-Sliwka. Alle celebrazioni parteciperanno anche le autorità italiane, tra cui il Commissario Generale, Gen. D. Alessandro Veltri e i sindaci delle città coinvolte. La ricorrenza di quest’anno è particolarmente sentita, perché coincide con il centesimo anniversario della riconquista dell’indipendenza da parte della Polonia. L’evento principale di commemorazione della battaglia si è svolto ieri mattina, una cerimonia patriottico-religiosa nel Cimitero Militare Polacco di Montecassino, dove è stata celebrata una Messa solenne seguita da una cerimonia commemorativa dedicata ai Caduti del 2. Corpo d`Armata Polacco.

Nel suo discorso il sindaco di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro, ha voluto sottolineare la gratitudine per il sacrificio del popolo polacco e dei soldati guidati al gen. Anders che hanno restituito, se pur distrutta, l’Abbazia, simbolo di storia, cultura e fondamento dell’Europa e dei popoli. “Cassino – ha proseguito il Primo Cittadino – è stata nominata città martire e città della Pace, ma anche Città della riconciliazione dei popoli di tutti i popoli. Come disse Giovanni Paolo II – ha concluso D’Alessandro – offri il perdono perché riceverai la pace. Chiedo a tutti voi di aiutarmi nel realizzare questa opportunità, far diventare Cassino città della riconciliazione di tutti i popoli, soprattutto di quelli che combatterono in questi luoghi”. Oggi le celebrazioni si concluderanno a Acquafondata con la commemorazione solenne al Monumento ai Caduti del 2. Corpo d`Armata Polacco e al Monumento ai Caduti di tutte le Guerre con la deposizione dei fiori all’Edicola Sacra della Madonna di Częstochowa, luogo di prima sepoltura di soldati polacchi”.

F. Pensabene

19 maggio 2018 0

VIDEO – Cinghiali come alla fermata dell’autobus, cuccioli e scrofa in via San Germano

Di admin

CASSINO – Pascolavano in via Riccardo da San Germano a Cassino mentre a pochi passi dal transito di autobus, auto e pedoni. Cinque cuccioli di cinghiale, sorvegliati dalla loro madre, giovedì pomeriggio sono scesi dalla collina della Rocca per pascolare in un’area condominiale tra due palazzi.

Avvistamenti non nuovi, ma le immagini dimostrano come, almeno i cuccioli, sembrano sentirsi a proprio agio anche nel traffico cittadino.Tre di loro, infatti, si sono spinti fino al marciapiedi come fossero alla fermata dell’autobus che passava a pochi metri.

C’è da preoccuparsi? Verrebbe da chiedersi. Purtroppo si se si considera che i cinghiali non sono animali domestici e che per quanto ormai sempre più spesso li si vede nei centri abitati restano un pericolo per la circolazione stradale ma anche per il senso di difesa delle mamme per i cuccioli. Temiamo di immaginare cosa potesse fare quella scrofa ad un bambino che si fosse avventurato ad accarezzare uno dei cuccioli.

Ermanno Amedei