Giorno: 20 maggio 2018

20 maggio 2018 0

CSI – Cassino: Ducato Sora e Collecedro Campioni Territoriali 2017-18

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Si è chiusa la stagione 2017-18 dei tornei CSI-Cassino di Eccellenza e Promozione. Ultima giornata quella che si è disputata nel weekend, che ha incoronato campione territoriale nel torneo di Eccellenza 03039 Ducato di Sora che ha chiuso il torneo quasi sempre in vetta alla classifica con 68 punti e dieci lunghezze di vantaggio sulla seconda formazione il Canceglie Sora. Un torneo avvincente che ha visto la supremazia delle formazioni volsche. Terza posizione per la Longobarda. Ducato Sora ha terminato la stagione vincendo 3 a 0 anche nell’ultima giornata del torneo che la vedeva impegnata contro Tibia e Peroni. La formazione guidata da Mister Lilla ha potuto festeggiare la conquista del titolo 2017-18 davanti a propri tifosi e con l’ennesima vittoria. Canceglie ha chiuso la stagione con una sconfitta, 2 a 1, contro Cervaro, ma insieme al Ducato si giocherà le finali regionali il mese prossimo. In Promozione supremazia di Collecedro dall’inizio del torneo fino alla fine. La formazione di Sant’Angelo ha dominato il campionato mantenendo il comando fino alla fine e mettendo un divario di dieci lunghezze, quasi costante, con le inseguitrici. Seconda posizione meritata per Colfelice che con costanza ha saputo non perdere contatto con le parti alti della classifica raggiungendo il secondo posto e mantenendolo fino alla fine, nonostante la supremazia di Collecedro. Ora per la maggior parte delle formazioni impegnate nei vari tornei il meritato riposo in attesa del prossimo anno che come sempre il patron Mario Scuro saprà mettere in programma con la maestria di sempre. Ora non ci reata che augurare a Ducato di Sora e Canceglie il nostro ‘in bocca al lupo’ per le fasi regionali. Un ultio sforzo per riuscire nell’impresa di portare il prestigioso risultato con la tenacia, la forza e la determinazione agonistica dimostrata durante tutto il torneo in cui hanno militato!

F. Pensabene

20 maggio 2018 0

Cassino, movida del weekend al setaccio dei carabinieri

Di redazionecassino1

CASSINO – Continuano senza sosta i servizi preventivi svolti dal Comando Compagnia di Cassino, per arginare il fenomeno della cosiddetta “movida” del sabato sera e risse tra giovani nel centro abitato della città Martire.

In tale contesto e congiuntamente a personale del locale Commissariato di P.S. e della Guardia di Finanza, è stato organizzato un altro mirato servizio mediante l’impiego di pattuglie appositamente dislocate in punti nevralgici delle piazze e lungo le strade principali della cittadina.

I militari dell’Arma hanno proceduto al controllo di ventidue giovani in Piazza Labriola e lungo Corso della Repubblica, richiamandoli al rispetto del riposo delle persone ed hanno elevato quattro sanzioni amministrative, da euro cinquanta ciascuna, nei confronti dei titolari di due noti bar siti nella sopracitata piazza, poiché sorpresi a vendere alcolici a giovani del posto dopo l’orario consentito, in violazione dell’ordinanza del Sindaco del comune di Cassino.

Nel corso delle medesime attività, procedevano inoltre al controllo di cinque persone sottoposte agli arresti domiciliari.

 

20 maggio 2018 0

Rumeno 36enne condannato per vari reati,non si presenta alla firma, arrestato dai carabinieri

Di redazionecassino1

FIUGGI – I Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto un 36enne di origine rumena residente nella città termale, già censito per reati contro la persona, contro il patrimonio ed evasione, dando esecuzione ad una misura cautelare di aggravamento emessa a suo carico dal Tribunale di Frosinone.

L’uomo già sottoposto all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria, poiché responsabile dall’anno 2009 al 2017 di maltrattamenti e violenze ai danni della moglie e dei figli minori, si rendeva inottemperante al provvedimento dell’A.G. in atto che, su richiesta degli operanti, emetteva la misura di aggravamento eseguita nella mattinata di ieri.

I familiari dell’uomo, a seguito degli atteggiamenti violenti dello stesso, già erano stati allontanati dal domicilio domestico e posti in località protetta. L’arrestato dopo le formalità di rito è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Frosinone a disposizione dell’A.G. mandante.

 

Nel pomeriggio del giorno 18 u.s., in Alatri, i Carabinieri del NORM della locale Compagnia, a conclusione di attività info-investigativa, deferivano in stato di libertà per “ricettazione” un 56enne del luogo, già censito per reati contro il patrimonio e la persona, che a seguito di perquisizione domiciliare veniva trovato in possesso di alcuni animali domestici denunciati rubati in Alatri alcuni giorni prima.  Gli animali rinvenuti sono stati restituiti al legittimo proprietario.

 

Gli stessi militari, nel pomeriggio di ieri segnalavano alla Prefettura di Frosinone, ai sensi dell’art. 75 del DPR 309 del 1990, un 38enne del luogo, già censito per violazioni inerenti gli stupefacenti,  il quale a seguito di perquisizione personale e veicolare veniva trovato in possesso di una modica quantità di cocaina per uso personale. La sostanza stupefacente veniva posta in sequestro.

20 maggio 2018 0

Basket Serie B Playoff: Virtus corsara a Roma contro la Luiss, vede la finale

Di redazionecassino1

Un sostegno incessante dei supporters cassinati, un tifo incredibile, ha accompagnato la Virtus Cassino in questa prima sfida al Pala LUISS di Roma per gara 3 della semifinale playoff del Campionato Nazionale di Serie B, Tabellone D.

La Virtus Cassino ha avuto la meglio sull’ostica, compatta e giovane formazione allenata da coach Paccariè al termine di una gara praticamente giocata punto a punto.

Equilibrio rotto a favore dei viaggianti solo nell’ultimo quarto di gioco dopo che per larghi tratti i padroni di casa avevano condotto le danze forti anche di un vantaggio di +7 maturato sul finire della seconda frazione e a metà del terzo quarto di gioco. Una gara dunque appassionante e ricca di pathos quella che si è giocata presso l’impianto universitario a Roma.

Pubblico delle grandi occasioni per il Pala LUISS , praticamente esaurito in ogni ordine di posti per una prima sfida dal sapore antico tra due formazioni che venivano dall’esito di gara 2 favorevole ai romani, grazie, lo ricordiamo, ad una tripla segnata quasi allo scadere da capitan Faragalli.

<img class=”wp-image-27991 alignleft” src=”https://i0.wp.com/www.cassinoinforma.it/immagini/photo_2018-03-18_14-31-11-2.jpg?resize=318%2C201&ssl=1″ alt=”” width=”318″ height=”201″ srcset=”https://i0.wp.com/www.cassinoinforma.it/immagini/photo_2018-03-18_14-31-11-2.jpg?resize=553%2C350&ssl=1 553w, https://i0.wp.com/www.cassinoinforma.it/immagini/photo_2018-03-18_14-31-11-2.jpg?resize=343%2C217&ssl=1 343w, https://i0.wp.com/www.cassinoinforma.it/immagini/photo_2018-03-18_14-31-11-2.jpg?w=703&ssl=1 703w” sizes=”(max-width: 318px) 100vw, 318px” data-recalc-dims=”1″ />Palla a due e subito si comprende che la gara sarà equilibrata. La LUISS Roma gioca il suo basket garibaldino fatto di sapienti e ben organizzate transizioni offensive attivate dai rimbalzi del trio Beretta, Cefarelli e Martone che innescano con sapiente e consumata maestria le frecce all’arco di coach Paccariè. Le scelte difensive per il coach dei romani sono una asfissiante presenza di un giocatore alle calcagna di Manuel Carrizo. L’argentino stasera però ha le polveri bagnate almeno all’inizio da oltre l’arco dei 6.75 e le sue conclusioni sono preda dei rimbalzisti avversari. Il leit motiv della gara è questo.

E Cassino? Cassino fa la sua partita. Tosta e attenta, tutta sostanza con pochi fronzoli per lo spettacolo ben coordinata bene in regia da Lorenzo Panzini, d’altra parte questa è la bellezza dei playoff e i benedettini sembrano interpretare al meglio questa condizione dello spirito di un cestista arrivato al termine di una stagione a dir poco massacrante. Il primo quarto si gioca sul filo dell’equilibrio ma sono i cassinati a chiuderlo in vantaggio di tre lunghezze, 20 a 17 grazie alla bomba di Carrizo che si accende proprio in prossimità della sirena.

Cassino ha il sacro fuoco e si vede ma la LUISS ne ha di più. Il secondo quarto è segnato da un parziale micidiale di 9-0 per i romani dopo che Bini aveva portato le “V” rossoblù a + 6, 27-21, con una incursione in area romana. Chiude il parziale di cui sopra, al termine di una transizione, Di Fonzo, firmando il canestro del sorpasso universitario e fissando il tabellone sul 30-27.

Prima Bagnoli con un viaggio in lunetta e poi sempre Panzini con una entrata delle sue, mantengono in linea di galleggiamento gli ospiti che chiudono il secondo minitempo sotto di sole due lunghezze, 43-41. La pausa lunga non modifica le proposte tattiche dei due coach. E’ battaglia agonistica, è clima playoff e la LUISS Roma sembra decisa a far sua la posta in palio, allorquando una bomba di Veccia fissa il punteggio sul 52 a 45, +7.

Per i ragazzi di coach Vettese è uno schiaffo in faccia, un pugno che potrebbe, per i deboli di spirito, segnare le sorti del match. Non così per Del Testa e soci. Petrucci non si fa pregare e con una delle sue conclusioni da oltre l’arco dei 6.75 manda in visibilio il settore dei tifosi rossoblù. La progressione ospite è implacabile. Cena segna la tripla del +3 a 1 minuto e 20” dal termine della terza frazione di gioco. Ancora l’ala grande argentina e poi Petrucci dalla linea dei tiri liberi fissano il punteggio sul 64 a 59 al termine della terza frazione di gioco.

Gli ultimi 10 minuti di gioco sono un punto a punto incredibile ma sempre sotto la gestione degli ospiti che concludono in completo controllo il match fino sulla sirena con sette lunghezze di vantaggio, 74-81. La serie dunque va sul 2-1 per la Virtus Cassino. Domenica 20 però è ancora partita, si va a gara 4 sempre al Pala LUISS di via M. Longhi a Roma.

«Oggi in campo non eravamo in 5 ma in 6- le prime parole del capitano della BPC Virtus Cassino, Maurizio Del Testa, al termine della partita- grazie al grande pubblico che è venuto da Cassino a sostenerci, tutta la squadra ha sentito il calore e la forza che hanno saputo infondere con i loro cori incessanti. E’ stata una gara tosta, siamo stati bravi a rimanere incollati e a non farli andar via , sapevamo che era una battaglia, siamo stati bravi . Oggi è venuto fuori il gruppo, nessuno ha fatto un passo indietro e tutti ci siamo aiutati sempre in ogni circostanza del match. Anche e soprattutto se consideriamo che tre di noi eravamo fortemente penalizzati dai falli (Bagnoli, Del Testa e Panzini, ndr). Dobbiamo essere sempre positivi, questo è l’ingrediente fondamentale per vincere le partite. Adesso testa a gara 4, ce la metteremo tutta».

Ore 18.00 di oggi 20 maggio palla a due, andrà in scena gara 4 di questa avvincente semifinale playoff.

Luiss Roma – BPC Virtus Cassino 74-81  Parziali 17-20, 26-21, 16-23, 15-17

 

Luiss Roma: Marcon 14 (5/11, 1/1), Cefarelli 12 (6/8, 0/0), Beretta 11 (4/8, 0/1), Scuderi 10 (2/3, 1/2), De Dominicis 8 (4/6, 0/0), Di Fonzo 6 (1/2, 1/3), Veccia 5 (0/2, 1/5), Faragalli Serroni 4 (0/2, 1/5), Martone 4 (1/1, 0/0), Bonaccorso 0 (0/4, 0/1), Gebbia 0 (0/0, 0/0), Miriello 0 (0/0, 0/0) Tiri liberi: 13 / 21 – Rimbalzi: 37 15 + 22 (Beretta 10) – Assist: 9 (Di Fonzo 3). All. Paccariè.

BPC Virtus Cassino: Simone Bagnoli 16 (5/5, 0/0), Enzo Cena 15 (4/7, 2/5), Manuel Carrizo 14 (3/5, 2/7), Lorenzo Panzini 11 (4/5, 1/4), Niccolò Petrucci 9 (1/4, 1/2), Maurizio Del Testa 8 (3/7, 0/2), Matteo Bini 8 (2/4, 1/3), Fabrizio De Ninno 0 (0/0, 0/0), Riccardo Pasquinelli 0 (0/0, 0/0), Robert Banach 0 (0/1, 0/0), Giorgio Galuppi 0 (0/0, 0/0). Tiri liberi: 16 / 20 – Rimbalzi: 30 8 + 22 (Simone Bagnoli 7) – Assist: 12 (Manuel Carrizo 4) All. Vettese Ass. Incelli.