Ferma un autobus a Picinisco e pretende di essere portato a Frosinone, denunciato 30enne

Ferma un autobus a Picinisco e pretende di essere portato a Frosinone, denunciato 30enne

18 maggio 2018 0 Di admin

PICINISCO – I Carabinieri di Picinisco hanno denunciato un 30enne di nazionalità nigeriana, domiciliato nell’hinterland partenopeo è già gravato da vicende penali per reati commessi contro la persona, poiché resosi responsabile dei reati di “interruzione di un pubblico servizio e violenza privata”.

I militari intervenuti su richiesta dell’autista di un autobus della “COTRAL” poiché era in atto un’animata discussione proprio tra l’autista ed il cittadino Nigeriano. Giunti sul posto, ai militari è stato riferito che lo straniero, con fare altezzoso e minaccioso, pretendeva di essere accompagnato a Frosinone e per discutere con il giovane l’autista era stato costretto a fermare la corsa, facendola ritardare di circa 30 minuti.

Dopo aver generalizzato il cittadino straniero e ricorrendone i presupposti di legge nei suoi confronti, i militari, inoltravano la proposta per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio, con divieto di far ritorno nel Comune di Picinisco per tre anni.