La moda uomo primavera-estate 2018 mette al bando i vestiti ultraslim

La moda uomo primavera-estate 2018 mette al bando i vestiti ultraslim

11 maggio 2018 0 Di admin

ATTUALITA’ – Nella moda uomo che vedremo per questa stagione primavera-estate 2018 troveremo una forte controtendenza relativamente ai modelli di vestiti che sono stati pensati dai principali stilisti e che andremo ad utilizzare durante i prossimi mesi caldi. Vengono messi al bando gli abiti ultraslim che hanno caratterizzato pantaloni, camicie e giacche negli ultimi anni, in favore di capi dalla vestibilità più comoda. Una notizia che verrà presa sicuramente in modo positivo da coloro che, a causa della loro pancetta, dovevano indossare tale abbigliamento con una sorta di apnea perenne.

La nuova moda per i mesi estivi vede uno stile e delle forme che sono importate dallo streetwear, più rilassate, che vedono la presenza di capi più ampi e che sfociano anche in misure oversize, abbinandole al resto del proprio outfit. Il nuovo abbigliamento uomo è in corso di evoluzione e cambiamento, ed oggi andremo a vedere quelle che sono le principali tendenze emerse dalle sfilate dalle principali case di moda e da quanto proposto dai professionisti del vestire uomo come Boggi Milano, che da decenni rappresenta un riferimento, grazie ai suoi negozi fisici e alle nuove esperienze di acquisto online, per l’uomo che vuole essere impeccabile in ogni genere di occasione.

Partiamo col vedere quali sono state le proposte dai big del settore della moda come Dior, Armani, Hugo Boss, Dolce&Gabbana, tutti allineati nel presentare pantaloni “regular fit”, dalla gamba più morbida, che vengono portati sotto una camicia in denim per un look molto confortevole. Un denim che risulta intramontabile e che viene valorizzato dalle proposte della Compagnia del Denim, che propone un tessuto autentico, che va dalle 6 alle 13 once, presentato con lavaggi slavati, sbiancati e arricchiti con rotture, scritte e sporcatore di vario genere. Per quanto riguarda invece il classico pantalone, troviamo dei modelli che presentano un addome più rotondo del normale, utili per coloro che hanno misure di cosce che faticavano ad entrare negli skinny, modelli che vengono portati anche per questa stagione con i tanto discussi risvoltini. Oppure potremo optare per pantaloni supercomodi in tessuto tecnico, nel caso in cui il proprio outfit prenda una direzione più sportiva, oppure soluzioni realizzate con materiali quali il fresco lana, cotone e tessuti leggeri in genere.

Guardando alle altre tendenze 2018 per la moda uomo primavera-estate, troviamo il ritorno del gilet, con la tendenza di indossarlo in una tonalità più chiara rispetto al completo. Le giacche invece, tornano nelle forme proporzionate al busto, con le spalle che cadono morbide, mai ravvicinate alla figura, con i rever ben visibili, anche se in nessun caso mai esasperati. Troveremo in questo periodo caldo anche tante giacche sfoderabili, mentre quella che si conferma ancora una volta un capo chiave nel guardaroba è la field jacket.

Per quanto concerne i colori maggiormente utilizzati  il “must have” è rappresentato dalle tinte pastello e il tono su tono, ma anche righe orizzontali, ma queste ultime solo su pantaloni, polo e t-shirt. Per coloro che  invece vogliono un outfit più formale, è essenziale saper abbinare nel modo corretto i colori, in modo da allestire un abbigliamento spezzato come ad esempio: blazer bordeaux, camicia azzurra, cravatta paisley bordeaux e pantalone chino beige. In fine un accenno per le scarpe che vedremo indossate nei prossimi mesi, le sneakers sono considerate ormai un passpartout, anche se spesso si abusa molto della loro ampia versatilità di utilizzo, ma la primavera sarà soprattutto la stagione delle loafer e dei mocassini.