Giorno: 6 luglio 2018

6 luglio 2018 0

Colleferro, manifestazione sabato di “Rifiutiamoli” contro il degrado e l’inquinamento del territorio

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

COLLEFERRO – Si svolgerà sabato 7 luglio alle ore 16, con partenza da piazza Italia, la manifestazione di “Rifiutamoli” il presidio che da anni si batte contro il degrado del territorio di Colleferro e delle zone limitrofe. E’ stato un anno intenso. Un anno di lotta e resistenza. Dall’ 8 luglio 2017 non ci siamo mai fermati, siamo cresciuti, abbiamo intessuto rapporti a livello nazionale e creato una rete a livello locale, attraverso incontri pubblici, dibattiti, confronti con altre realtà ambientaliste, ma soprattutto attraverso un luogo che nel corso dei mesi si è rivelato fondamentale: il presidio di Colleferro Scalo.

E’ al presidio che da novembre in poi si è riunita l’assemblea permanente, è al presidio che abbiamo costruito un’altra grande manifestazione cittadina il 18 novembre scorso, è al presidio che siamo riusciti a bloccare i camion che trasportavano materiali per il revamping degli inceneritori, è al presidio che in questi giorni ci stiamo preparando per il corteo del prossimo sabato.

E’ passato un anno, ma la nostra piattaforma non è cambiata. Chiediamo: la chiusura definitiva degli inceneritori di Colle Sughero e della discarica di Colle Fagiolara; l‘avvio di una nuova stagione di programmazione regionale del ciclo dei rifiuti, sostenibile e non impattante dal punto di vista ambientale ed epidemiologico, che veda coinvolti i cittadini di Colleferro e della Valle del Sacco nei tavoli decisionali; la progettazione di una fase di sviluppo sostenibile, alternativo e partecipato del nostro territorio.

6 luglio 2018 0

Le volanti della Questura passano al setaccio i luoghi della movida nel Capoluogo

Di redazionecassino1

FROSINONE – Nella serata di ieri, la Squadra Volante della Questura e le pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Lazio hanno controllato i locali della movida.

Nel corso dei controlli sono state rilevate irregolarità circa la posizione dei dipendenti e l’esposizione delle tabelle antifumo, con relativa segnalazione agli organi competenti.

Identificati anche gli avventori, circa 100.

Gli agenti hanno anche perlustrato il territorio del capoluogo, sia il centro cittadino che la periferia, per prevenire e contrastare ogni forma di illegalità.

Una serie di controlli per assicurare il rispetto delle regole anche in fatto di musica ad alto volune o gli schiamazzi per assicurare la tranquillità a tutti i cittadini, sia quelli intendono divertirsi che quelli che vogòio riposare durante la notte.

6 luglio 2018 0

La puntura di Ultimo… al copyright

Di admin

LA PUNTURA DI ULTIMO – “Il Parlamento europeo ha rimandato a settembre la decisione sul copyright. Google, YouTube e Wikipedia per il momento sono salvi. Ma, mentre i primi due fanno soldi a palate sfruttando questa falla normativa, l’ enciclopedia libera rimane senza scopo di lucro e quindi senza pubblicità. Nel mondo reale, invece, anche un cantante di pianobar deve pagare la SIAE per i diritti agli autori delle canzoni che ha cantato. C’è qualcosa che non va…”.

Ultimo

6 luglio 2018 0

Sequestrati beni ai Casalesi per 60 milioni tra Caserta e Frosinone, lo dice Salvini su Facebook

Di admin

FROSINONE – Beni per 60 milioni di euro sarebbero stati sequestrati dalla polizia al claan dei casalesi tra la provincia di Caserta e quella di Frosinone

A darne notizia sul suo profilo facebook è il ministro dell’Interno Matteo Salvini che testualmente pubblica: “Nelle province di Caserta e Frosinone è in corso il sequestro di aziende, terreni e automobili di proprietà del clan dei Casalesi, per un valore totale di 60 MILIONI di euro. Complimenti alla Polizia di Stato per questa straordinaria operazione. Ieri, oggi e domani: #lamafiamifaschifo”.