Giorno: 12 luglio 2018

12 luglio 2018 0

Impianti pubblicitari abusivi, la Prefettura costituisce una task force

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FROSINONE – “Si è tenuta oggi, presso l’UTG di Frosinone, una riunione sul fenomeno dilagante degli impianti pubblicitari abusivi, riunione nell’ambito della quale, il Prefetto Emilia Zarrilli, ha portato all’esame delle Forze di Polizia presenti e degli Enti interessati,  le possibili misure da intraprendere in materia di prevenzione e contrasto a tale fenomeno”.

Lo si legge in una nota della Prefettura di Frosinone.

“L’incontro è stato un’utile occasione per esaminare la questione nei suoi molteplici aspetti, con lo scopo di focalizzare le criticità ed individuare iniziative volte a favorirne il superamento.

La dottoressa Zarrilli ha sottolineato, altresì, l’importanza delle azioni di prevenzione e contrasto ai fenomeni in questione, operate dalle Forze dell’ Ordine, dai corpi di Polizia Locale e dagli altri Enti preposti.

In sede di riunione, si è deciso di costituire una Task Force al fine di prevenire e contrastare il fenomeno dell’abusivismo pubblicitario su tutte le strade della Provincia,  attraverso il più ampio coinvolgimento delle Forze dell’ Ordine, con particolare riguardo al ruolo e alle competenze specifiche dei diversi corpi.

Per sollecitare l’implementazione di un più efficace dispiegamento delle strategie di contrasto, sarà predisposta apposita circolare, che verrà trasmessa a tutti gli Enti interessati e ai Sindaci del territorio, affinché vengano effettuati costantemente servizi sempre più mirati e diretti ad un’azione di vigilanza e controllo”.

12 luglio 2018 0

Alfa Romeo Piedimonte, Fermo produttivo anche domani mattina per Stelvio, Giulia e Giulietta

Di redazione

——-Aggiornamento—-stabilimento Alfa Romeo di Piedimonte San Germano. Fermano anche domani mattina le linee produttive di Stelvio, Giulia e Giulietta. Fca ha comunicato infatti che domani venerdì 13 luglio sul primo turno dalle ore 06.00 alle 14.00 le linee Giulietta, Stelvio e Giulia non lavoreranno. Seguiranno aggiornamenti per il secondo turno di domani. Verrà infatti data opportuna comunicazione ai lavoratori in base all’evolversi della vicenda. A motivare lo stop problemi legati ad alcuni fornitori, quindi è la mancanza di alcuni materiali a bloccare la produzione. Operai a casa, dunque, anche domani mattina.

12 luglio 2018 0

Virtus Cassino: Luca Castelluccia vestirà di nuovo la maglia rossoblu

Di redazionecassino1
CASSINO – La Virtus Cassino comunica di aver raggiunto l’accordo con l’entourage dell’atleta Luca Castelluccia, per l’acquisizione delle prestazioni sportive per la stagione 2018/19. L’atleta classe ’86, è un gradito ritorno in casa rossoblù, in quanto parte integrante del roster benedettino, che ha calcato il parquet della ‘città martire’, nelle stagioni 2014/15 e 2015/16. Ala di 202cm, inizia il suo percorso cestistico all’età di 5 anni ad Ortona, sua città natale. Qui, le sue doti vengono ben presto apprezzate dalla Virtus Siena, che ne acquisisce le prestazioni sportive all’età di 14 anni. Quattro anni in Toscana per il giocatore abruzzese, che nel 2003 conquista lo scudetto juniores, continuando a migliorare e consolidare le doti di ala moderna. Caratteristiche importanti, che gli consentono di conquistare la partecipazione con la nazionale italiana agli europei juniores di Saragoza 2004 e di Mosca 2005. Successivamente, la carriera da senior, che inizia a Pavia, in “Lega2”, per poi trasferirsi nell’ordine, ad Olbia, Patti, Gualdo, Chieti, Padova, Torre dei Passeri, Costa Volpino e Lanciano. Nell’annata 2013/14, viene ben presto notato dal DS cassinate Leonardo Manzari, con il quale sigla un accordo biennale. Una qualificazione ai playoff nel primo anno in maglia Virtus, ed una finale nell’anno successivo, che lo consacrano come uno dei giocatori più importanti del panorama nazionale di Serie B. Nell’ultimo anno in rossoblù, Luca ha collezionato 38 presenze, con una media di circa di 27 minuti a gara, per 10.1 punti, 4.1 rimbalzi ed il 44% da tre punti. Di seguito, il ‘ritorno a casa’ ad Ortona, ed il trasferimento a Bisceglie, dove sigla 12.7 punti per gara in 29 minuti in campo (56% da 2; 36% da 3; 82% ai tiri liberi; 3.7 rimbalzi; 1.1 assist, ndc). Da qui, la grande possibilità per Luca di affermarsi in un palcoscenico ancor più importante e di livello superiore; il buon “Caste”, così, vestirà ancora la maglia delle “V” rossoblù nel palcoscenico della Serie A2 Nazionale. Al nuovo numero 6 cassinate, un caloroso bentornato all’ombra dell’Abbazia, da parte di tutta la società rossoblù.
12 luglio 2018 0

13enne muore in piscina. Tragedia a Sperlonga

Di redazione

La tragedia si è consumata nel tardo pomeriggio di ieri, quando la giovane 13enne, ordinaria di Frosinone, S.F.B. stava nuotando nella piscina di un hotel di Sperlonga. La ragazzina sarebbe stata risucchiata da una pompa della piscina che le avrebbe impedito di risalire. La ragazzina è deceduta nella notte all’ospedale Gemella di Roma dove era stata immediatamente trasferita. Secondo una prima ricostruzione la giovane stava nuotando e improvvisamente sarebbe accaduto il peggio. Ad accorgersi che qualcosa non andava, un turista americano che immediatamente si è tuffato per riportarla in superficie. La ragazzina sarebbe poi stata soccorsa da un medico che si trovava a bordo piscina. A seguito delle manovre di rianimazione, la ragazza sembrava si stesse riprendendo. Sul posto sono giunti immediatamente i sanitari del 118 e un’eliambulanza che l’ha trasportata a Roma. Purtroppo però le sue condizioni, già gravi, sono peggiorate ulteriormente e la piccola non è riuscita a sopravvivere. Foto d’archivio

12 luglio 2018 0

Alfa Romeo Piedimonte S.G: Giornata di stop per il turno di pomeriggio

Di redazione

Turno di pomeriggio di oggi fermo per lo stabilimento Alfa Romeo di Piedimonte San Germano. Linee produttive di Stelvio e Giulia non lavorano oggi su tutto lo stabilimento escluso le Presse, per problemi di fornitori. Per la giornata di domani nulla di stabilito, infatti si attendono decisioni e comunicazioni in merito. Il turno di questa mattina ha comunque seppure con qualche difficoltà a causa di materiali mancanti. La comunicazione dello stop al turno di lavoro è giunta agli operai nella tarda mattinata di oggi. N.C.

12 luglio 2018 0

In taxi a comprar droga a Napoli, arrestati due Cassinati

Di admin

CASSINO – Un 45enne, già censito per estorsione, stupefacenti, furto, danneggiamento ed un 29nne, già censito per stupefacenti, lesioni resistenza a P.U., evasione, entrambi di Cassino sono stati arrestati questa notte dai carabinieri della locale compagnia.  I due viaggiavano a bordo di un taxi, quando sono stati intercettati dagli uomini del capitano Ivan Mastromanno all’uscita del Casello Autostradale A/1 di Cassino diretti sulla S.R. 630 in direzione Formia.

All’intimazione dell’ “ALT”, il conducente del taxi, un napoletano risultato estraneo ai fatti, ha fermato la marcia del veicolo, fermandosi. A tal punto il 45enne, è stato prontamente fermato e identificato, mentre il 29enne scendeva velocemente dall’autovettura dandosi a precipitosa fuga, abbandonando all’interno della stessa i propri effetti personali, un telefono cellulare e un biglietto ferroviario, disfacendosi nel contempo di un involucro che veniva prontamente recuperato dai militari operanti.

Lo stesso risultava contenere due panetti di hashish per un peso complessivo di 194 sottoposta a sequestro. Il 29enne, è stato fermato poco dopo nelle adiacenze di una attività commerciale del posto.

Stante la flagranza per entrambi sono stati arrestati e tradotti in regime di arresti domiciliari, presso le rispettive abitazioni. Al 29enne è stato contestato anche il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale.

12 luglio 2018 0

Predoni di trattori tra Ciociaria e Castelli Romani, 15 indagati tra Roma, Frosinone e Latina

Di admin

LAZIO – Oramai da tempo il fenomeno del furto di trattori sta provocando gravissimi danni ad agricoltori/contoterzisti e dealer.

L’indagine denominata “WOOD CUTTER” nasce nel gennaio del 2015 a seguito del furto di un trattore avvenuto in Alatri, intercettato poco dopo da una pattuglia del NORM della Compagnia di Anagni. Il malfattore, alla vista dei militari che gli avevano imposto “l’Alt”, si era dato alla fuga nei campi abbandonato il mezzo agricolo. A seguito di ciò, è stata avviata un’attività info investigativa che ha portato a monitorare un pregiudicato di Acuto, fortemente indiziato del furto in questione anche perché già in passato coinvolto in reati specifici.

Nel corso delle attività di polizia giudiziaria, erano stati accertati diversi episodi delittuosi, molti dei quali perpetrati nelle zone di Cori (LT), Rocca Massima (LT), Velletri (RM), Nemi (RM), Labico (RM), Lariano (RM), Ariccia (RM), Ceccano (FR), Alatri (FR), Genazzano (RM), Ferentino (FR), Aprilia (LT), Palestrina (LT), Rocca Priora ( RM), S. Angelo Romano (RM) Monte Porzio Catone (RM), Paliano (FR), Cave (RM), Cisterna di Latina (LT).

I reati contestati a 15 persone sono quelli a vario titolo di associazione per delinquere, furto aggravato in concorso, ricettazione, riciclaggio ed estorsione continuati. Per i primi sei indagati il reato contestato è anche quello di associazione per delinquere per essersi associati tra loro al fine di promuovere, costituire ed organizzare un’associazione per delinquere finalizzata alla commissione di plurimi delitti contro il patrimonio e, segnatamente, furti aggravati, ricettazioni e riciclaggio di mezzi agricoli e d’opera, estorsioni, nonché furti di bestiame. Nello specifico i membri del sodalizio, perlustrando autonomamente o su segnalazioni provenienti da fiancheggiatori, individuavano nelle campagne dell’agro ciociaro, pontino e sud romano i mezzi considerati più appetibili da rubare, normalmente trattori di alta fascia, ma anche attrezzature, mini escavatori, camion e macchine, nonché animali e greggi animali. Tutto ciò veniva venduto a cittadini stranieri o italiani consapevoli della loro provenienza illecita a prezzi inferiori a quelli di mercato, o venivano ceduti ad acquirenti ignari della loro provenienza dopo aver proceduto a falsificare la relativa documentazione o veniva proposto il riacquisto del mezzo asportato al legittimo proprietario estorcendo allo stesso il pagamento di una congrua somma di denaro (c.d. cavallo di ritorno).

L’indagine, originariamente avviata presso la Procura di Frosinone, è stata proseguita da quella di Velletri che, condividendo la tesi investigativa dei militari operanti, emetteva l’avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti dei sottoelencati indagati: A.D., 42 anni, residente in Acuto (FR)con pregiudizi di Polizia; M.F., 39 anni, residente a Cori (LT) con pregiudizi di Polizia; K.E, 37 anni, straniero ma residente a Velletri (RM) con pregiudizi di Polizia; K.B, 36 anni, straniero ma residente a Velletri (RM) con pregiudizi di Polizia; L.M, 26 anni residente in Velletri con pregiudizi di Polizia; P.M., 44 anni residente in Rocca Massima (LT) con pregiudizi di Polizia; P.V. 47 anni residente in Bellegra (Roma); C.L, 45 anni residente in Rocca Massima (LT); D.F, 44 anni; residente in Cori (LT) con pregiudizi di polizia; F.M. 33 anni residente a Lanuvio (RM); M.R, 37 anni residente a Sabaudia (LT) con pregiudizi di polizia; N.A., 41 anni; straniero ma residente a Velletri (RM) con pregiudizi di Polizia; P.G., 45 anni residente a Valmontone ( RM) con pregiudizi di Polizia; P.A., 27 anni residente in Cori (LT) con pregiudizi di polizia; T.P., 58 anni residente in Cori (LT) con pregiudizi di polizia.

In particolare, la citata indagine, ha consentito di recuperare diversi mezzi e attrezzi agricoli con il conseguente deferimento in stato di libertà dei possessori e la riconsegna di quanto asportato agli aventi diritto, facendo altresì emergere e scoprire: complessivamente, la commissione di 28 eventi delittuosi;

accertare una tentata estorsione in danno di un agricoltore della provincia di Latina nei confronti del quale gli indagati, al fine di procurarsi un ingiusto profitto, compivano atti idonei diretti in modo non equivoco consistiti nel costringerlo, mediante minaccia, a pagare il prezzo di euro 20.000,00 per la restituzione di due trattori marca “new holland” asportati nella sua azienda;

accertare una estorsione in danno di un agricoltore sempre della provincia di Latina nei confronti del quale gli indagati, con minaccia lo costringevano (metodo del c.d. “cavallo di ritorno”) a consegnarli la somma di euro 13.000 per la restituzione di dell’autocarro Iveco e di bobcat minipala rubati dalla sua azienda sita nella provincia di Latina;

accertare una estorsione in danno di un agricoltore della provincia di Latina nei confronti del quale gli indagati, con minaccia lo costringevano (metodo del c.d. “cavallo di ritorno”) a consegnarli un congrua somma di denaro per la restituzione di due trattori  che gli avevano rubato dalla sua azienda in provincia di latina;

recuperare in totale nr. 20 trattori e svariati mezzi agricoli per un valore complessivo ammontante a circa 1.000.000,00 di euro;

accertare reati commessi dal 2012 al mese di gennaio 2015;

come gli indagati compivano su veicoli provento di furto, operazioni tali da ostacolare l’identificazione della loro provenienza illecita apponendovi al posto delle originarie targhe, altre risultate “clone” di quelle di veicoli analoghi di proprietà di altri agricoltori o punzonavano il contrassegno del telaio sostituendolo a quello originale associano a tale veicolo la dichiarazione di conformità risultata contraffatta e clone di altro trattore agricolo.

12 luglio 2018 0

La puntura di Ultimo… agli “eurofurti”

Di admin

LA PUNTURA DI ULTIMO – “Italia e Gran Bretagna sono ultima e penultima nell’Unione europea per la crescita economica, secondo le ultime stime della Commissione Ue. Nel 2019 l’Italia metterà a segno un +1,1% e la Gran Bretagna si fermerà a +1,2%. Visti questi dati, ci si chiede poi come mai in Italia avanzi il fronte euroscettico ed in Gran Bretagna vi sia stata addirittura la Brexit. La cescita più alta prevista invece è quella dell’Irlanda, a +5,6%. Cioè il paese, con il Lussemburgo, dove sono in vigore leggi fiscali speciali con aliquote irrisorie a vantaggio delle multinazionali. Quindi per crescere in Europa bisogna fare i furbi”.

Ultimo

12 luglio 2018 0

Sorpreso a spacciare hashish e cocaina in piazza Spada a Fiuggi, arrestato 26enne

Di admin

FIUGGI – Gli agenti del Commissariato di Fiuggi, con l’ausilio del cane antidroga Condor, ha proceduto all’arrasto di un 26enne, residente in un paese confinante con la cittadina termale, in quanto trovato in possesso di 9 dosi di cocaina e 3 di hashish.

Il giovane, accortosi  del controllo in atto sull’intera piazza Spada, ha cercato di disfarsi dello stupefacente, che portava addosso, ma il suo gesto repentino non è sfuggito all’attenzione degli operatori di polizia.

A seguito della perquisizione effettuata presso l’abitazione del giovane, sono stati rinvenuti 72,8 grammi di hashish, un’altra dose di cocaina, sostanza da taglio e materiale per il confezionamento delle singole dosi, nonché un quaderno con la contabilità dei suoi “clienti”.

L’arresto avvenuto nella giornata di ieri si inserisce in una serie di mirati servizi, finalizzati al contrasto della diffusione di sostanze stupefacenti, che il Commissariato di Fiuggi ha intrapreso dall’ inizio della stagione estiva nei luoghi maggiormente frequentati dai giovani del circondario.

12 luglio 2018 0

Il “Cammino di San Benedetto” si concluderà domani a Montecassino

Di redazionecassino1

CASSINO – Si concluderà domani, 13 luglio 2018, con l’arrivo all’Abbazia di Montecassino, il CAMMINO DI SAN BENEDETTO 2018 organizzato dall’Associazione Culturale Itinarrando. Un percorso svolto in 14 tappe per un totale di 305 km nei luoghi di San Benedetto su sentieri, carrarecce e strade a basso traffico, attraversando valli e monti, da Norcia a Montecassino passando per Cascia, Monteleone di Spoleto, Poggio Bustone, Rieti, Rocca Sinibalda, Orvinio, Vicovaro, Subiaco, Trevi nel Lazio, Collepardo, Casamari, Arpino e Roccasecca.

Un centinaio gli associati che hanno partecipato ad almeno una tappa del Cammino, provenienti soprattutto dal Lazio ma anche da Catania, Trieste, Biella, Inghilterra e Canada. Oltre ad ammirare luoghi unici e panorami mozzafiato, che non fanno invidia a nessun altro luogo sul pianeta, i camminatori hanno potuto soprattutto vivere un’esperienza unica basata sulla condivisione, fulcro essenziale che differenzia un cammino da un semplice trekking.

Un servizio auto ha seguito i camminatori e i pellegrini per tutto il percorso, garantendo così supporto e assistenza. Ai partecipanti a tutto il Cammino è stata inoltre consegnata la credenziale (l’apposito pieghevole sul quale verranno apposti i timbri di ogni tappa), la speciale t-shirt del Cammino realizzata appositamente, la spilletta e altri gadget.

Tutti i partecipanti, anche a una singola tappa, hanno ricevuto inoltre la speciale cartolina ufficiale realizzata in collaborazione con Poste Italiane. Con questa cartolina il 13 luglio, all’arrivo all’Abbazia di Montecassino, i camminatori potranno recarsi presso l’antica erboristeria dell’abbazia, all’interno del chiostro principale, dove troveranno una postazione di Poste Italiane che avrà in dotazione uno speciale bollo postale recante al centro il simbolo del cammino e nella corona le scritte “CAMMINO DI SAN BENEDETTO 2018” e “DA NORCIA A MONTECASSINO CON ASS. CULT. ITINARRANDO”. Sulla cartolina verrà quindi applicato un francobollo a tema (raffigurante l’Abbazia di Montecassino emesso nel 2012, o raffigurante San Benedetto emesso nel 2009), in base a quanto disponibile, che verrà a sua volta annullato dal bollo speciale.

Il servizio di bollatura, gratuito, è comunque aperto e accessibile a tutti, anche ai non camminatori, con orario 14:00-18:00. Chi non ha partecipato al cammino potrà acquistare cartolina e francobollo in loco. Chi non potrà essere presente, potrà acquistare successivamente la cartolina con francobollo e annullo richiedendola all’Associazione Culturale Itinarrando.

La simulazione della bollatura è allegata a questo comunicato stampa.

 

 

ASSOCIAZIONE CULTURALE ITINARRANDO

L’Associazione Culturale Itinarrando nasce nel 2017 dall’esperienza dell’Associazione Culturale Vivi Ciociaria della quale ne eredita la storia, le persone e lo spirito che li anima. Vivi Ciociaria nasce a propria volta nel 2015 dalle pagine dei social network per iniziativa di un gruppo di persone guidate dal fondatore Alessandro Vigliani. Un gruppo che si è andato via via consolidando nel tempo, fino a superare abbondantemente gli attuali 40.000 utenti su Facebook e i quasi 2.000 associati.

L’Associazione Culturale Itinarrando ha sede in via Garibaldi a Frosinone, nel Centro Storico del capoluogo ciociaro, e vanta una biblioteca di oltre 400 volumi sulla storia, le tradizioni, il folklore e la cultura della Ciociaria a disposizione dei propri associati.

L’Associazione Culturale Itinarrando ha come scopo primario la promozione dell’escursionismo in tutte le sue forme, sia urbano che naturalistico, sia nell’ambito dei confini della Ciociaria che all’esterno di essi, con lo spirito del cammino a passo lento. Un territorio variegato, quello ciociaro e italiano in generale, ricco di storia, arte, borghi pittoreschi e paesaggi naturali da ammirare e visitare, rifocillandosi poi con le prelibatezze della cucina locale, eccellenze di una tradizione sana e genuina.

Oltre l’escursionismo, l’Associazione Culturale Itinarrando promuove e organizza iniziative culturali collaborando con altre associazioni, enti pubblici e privati, e in particolare collabora con il mondo della scuola, organizza corsi, convegni, conferenze, presentazioni di libri, visite guidate, con il costante obiettivo di divulgare e promuovere la cultura, la storia, le tradizioni, il folklore, l’enogastronomia del territorio.

Dal 2018 l’Associazione Culturale Itinarrando è affiliata CAPIT.

_________________________________

Via Garibaldi 10, 03100 Frosinone

Mobile/Whatsapp: 380 765 18 94

Mail: viviciociariafrosinone@gmail.com

Web: www.itinarrando.com