Giorno: 18 luglio 2018

18 luglio 2018 0

Autotrasportatore frusinate arrestato,fa sesso con una prostituta la paga, ma poi rivuole i soldi ‘non mi è piaciuto’ e la minaccia con un coltello

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

SAN GIOVANNI A TEDUCCIO (NA) – I Carabinieri della Compagnia di Poggioreale questa notte sono intervenuti d’urgenza in via Ferrante Imparato, nel quartiere San Giovanni a Teduccio, e hanno tratto in arresto M. A. un autotrasportatore 35enne delle provincia di Frosinone già noto alle forze dell’Ordine.

I militari dell’Arma sono intervenuti su segnalazione di una donna albanese 31enne che si trovava a bordo del camion dell’uomo.

Ricostruendo quanto accaduto immediatamente prima hanno accertato che il 35enne, dopo il rapporto sessuale, avuto con la 31enne aveva minacciato la donna con un coltello a serramanico tentando di rapinare i 30 euro che aveva pagato in anticipo per il rapporto sessuale avuto e non ‘soddisfacente’ per l’autotrasportatore frusinate.

In sede di giudizio direttissimo il giudice ha convalidato l’arresto e ha concesso i termini a difesa.

FOTO DI REPERTORIO

 

18 luglio 2018 0

Via libera in Commissione provinciale LL.PP. per la donazione della strada di collegamento Campus e istituti scolastici

Di redazionecassino1

CASSINO – Stamani, dopo mesi di lavoro ed istruzione, la Commissione provinciale 1 “Lavori pubblici e attività tecniche” chiude un iter lungo e tortuoso per l’alienazione di una particella strategica di collegamento tra il Campus Folcara e la zona degli istituti scolastici di Via Sant’Angelo.

La Commissione Provinciale, ha approvato la proposta di delibera per il Consiglio provinciale che sostanzialmente dona all’Università di Cassino una piccola, ma preziosa, strada di collegamento tra il Campus Folcara e la Zona di diversi Istituti scolatici (Liceo Scientifico, ITIS, Geometra). L’Università provvederà poi a metterla in sicurezza e, finalmente, gli studenti potranno raggiungere il proprio Istituto dal Campus e non più solo da Via Sant’Angelo.

La proposta per il Consiglio provinciale era stata ri-proposta con forza dal Sindaco e dal Rettore già a Dicembre del 2017 con una richiesta congiunta al Presidente del Consiglio Provinciale.

L’Università ed il Comune, anche grazie al lavoro della prof. Paola Verde, all’epoca assessore con delega anche ai trasporti, hanno inserito la strada di collegamento in una nuova gestione del trasporto pubblico per gli studenti. Sarà possibile implementare le nuove corse per il servizio verso gli Istituti scolastici grazie alla disponibilità di nuove corse attraverso il Campus con fermata in prossimità della stradina di collegamento.

18 luglio 2018 0

Comune e Università pronti ad un accordo per la prima rete wi-fi a Cassino

Di redazionecassino1

CASSINO – Grazie al Comune di Cassino e all’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale sarà realizzata la rete digitale in wi-fi in alcuni luoghi sensibili della città. Proprio ieri la giunta comunale ha approvato il protocollo di intesa che i due enti sono pronti a stipulare ispirandosi al principio di sinergia operativa sempre più efficace in Città. Si potrà realizzare l’impianto che sarà in parte in fibra ottica e, solo per le sezioni finali, in wi-fi. In questo impianto sarà subito diffuso il segnale Eduroam (Education roaming) che consentirà l’accesso alla rete a banda ultra larga GARR non solo a tutti gli studenti, i docenti, il personale dell’Università di Cassino e delle altre Università Europee consorziate alla rete Eduroam ma anche a studenti, docenti e personale di tanti Istituti scolastici della Città che sono già connessi attraverso UniCasNet.

L’infrastruttura consentirà di realizzare la prima rete digitale comunale con dispositivi progettati per consentire anche la gestione di altri segnali per la connettività gratuita per tutti i cittadini. “Si tratta di un protocollo di intesa che durerà 20 anni e che è il frutto del lavoro di tanti mesi a stretto gomito con il CASI (Centro di Ateneo per i Servizi Informatici)- ha detto Paola Verde già assessore all’Innovazione del Comune di Cassino- e che consentirà ai cittadini e non di Cassino di avere subito il segnale Eduroam, e, poi, gratis un servizio wi fi nelle piazze principali, nel centro, nella villa comunale, nel Campus Universitario. L’obiettivo è quello di attuare un’ ”offerta integrata” di servizi pubblici al cittadino, in modo da implementare la città intelligente (smartcity), con la gestione integrata e protetta dei dati personali, di sistemi di pagamento informatizzati, di infrastrutture territoriali quali il wi-fi pubblico, la fibra ottica, i pannelli di comunicazione digitali, le strutture per la info-mobilità e per la sicurezza. Un primo elemento essenziale per costruire il futuro digitale in Città”.

” Lavoriamo per consentire la valorizzazione, la razionalizzazione e l’integrazione di investimenti e risorse attivati dai numerosi soggetti, sia pubblici che privati, che offrono servizi digitali ai cittadini, per garantire il principio di economicità di gestione anche in ambito digitale. -ha detto il Sindaco Carlo Maria D’Alessandro – Il servizio di wi fi gratuita nei luoghi più importanti della nostra città rappresenta una forma di crescita non indifferente per Cassino.

Ci siamo già candidati ad estendere la rete via via in tutta la Città con le risorse della Comunità Europea attraverso il progetto WIFI4EU che è ancora in fase di assegnazione. Le grandi potenzialità della rete potranno essere a disposizione di chiunque e le nostre piazze potranno essere usufruite, quindi, anche diversamente. Diamo nuova vita agli spazi pubblici attraverso processi innovativi in grado di sfruttare canali di aggregazione ed in grado di far crescere la nostra comunità. La collaborazione con Unicas è davvero vincente anche, e soprattutto, sulla frontiera dell’Innovazione “.

“Sono veramente soddisfatto perché riusciamo a realizzare un obiettivo che mi ero prefissato dall’inizio del mio mandato: azzerare le distanze tra università e città. Consentire ai nostri studenti e docenti di navigare in città come se fossero nel campus e’ un grande risultato.” ha dichiarato il Magnifico Rettore, prof. Giovanni Betta. “Il personale del CASI ed il suo Presidente, prof. Francesco Tortorella, hanno lavorato affinché potessimo realizzare una infrastruttura che garantisce in modo diffuso i nostri servizi più innovativi. Ringrazio davvero tutte le persone del Comune di Cassino che si sono adoperate per cogliere una preziosa opportunità di sinergia e collaborazione”.

18 luglio 2018 0

Disinfestazione su tutto il territorio comunale nella notte di giovedì 19 luglio

Di redazionecassino1

CASSINO – Nella notte di giovedì 19 luglio 2018, a partire dalle ore 1.00 verranno effettuate su tutto il territorio comunale le operazioni di disinfestazione antilarvale ed adulticida che a causa delle avverse condizioni atmosferiche non sono state svolte nella notte di lunedì 16  Durante gli interventi i cittadini sono invitati a tenere chiuse le finestre, non lasciare indumenti e alimenti all’esterno e non sostare all’aperto.

Si precisa che l’intervento di disinfestazione è inteso a sanificare tutto il territorio comunale comprese le zone e vie adiacenti e circostanti le strade previste nell’elenco di seguito riportato:

Via Sferracavalli, ex Shell-Via Cimino, Via S. Domenico Vertelle, Via S. Leonardo Filieri-Via Falasca-Via Bonifica Falasca, Zona Exodus, Via Lago-Via Camarda, Via Case Nuove, Via Casarinelli -Coop. Caira, Via Orsaia-Via Caira-Via Terelle, Fraz. Caira tutta-zona IACP.Lungo Fiume da Caira al 5°ponte, Zona Chiesa Madre, P.zza S.Benedetto, Via Del Foro, Via Torricella, S. Silvestro, Via Marconi.

Zona Campo Sportivo-Zona Via Appia Nuova-Zona S.Cesareo, Zona Pietà-Via Campo Dei Monaci, Via Polledrera, Via Di Nallo; Coop. Cassino 90-Via Casilina Sud, Quartiere S. Bartolomeo, Via Cappella Morrone-Via Ai Patini, Zona Caserma Militare e Posta S. Bartolomeo, Via Selvotta -Via S. Antonino- S. Michele e Capod’Acqua, Via Tora-Via S. Pasquale-Via Marsella-Via Varlese – Via Pescarola; Via Bellini, Via Leopardi-Via Donizetti-Via Arno- Via Boccaccio-Via Verdi, Via E. De Nicola-P.zza De Gasperi- C.so Della Repubblica-P.zza Diaz, Via Varrone -Via Condotti-P.zza Marconi- P.zza Toti-P.zza Labriola-Via Arigni -Via S. Marco-Via Virgilio -V.Le Dante-Via Parini, Via Foscolo, Via Ariosto, Via Cavour, Via Pascoli. V.Le Europa, P.zza Restagno e zone limitrofe. Via V. Grosso, Via G.B. Vico, zona mercato coperto e aree circostanti, P.zza S. Giovanni, Via Degli Eroi, Via A. Aligerno, Via A. Desiderio, Via Mazzaroppi, Via C. Colombo, Via T. Campanella, Via XX Settembre, Via Abruzzi, Via Molise, Villa Comunale.

L’Assessore

Dana Tauwinkelova

18 luglio 2018 0

Cadavere nel pozzo a Paliano, si tratta di un 50enne: ipotesi suicidio

Di admin

PALIANO – Aveva 50 anni l’uomo il cui corpo è stato ritrovato ieri sera in un pozzo a Paliano. I carabinieri erano sulle sue tracce da quando una donna di nazionalità rumena, aveva denunciato la scomparsa del fratello di cui non aveva notizie dal giorno prima. Le ricerche si sono concentrate nella zona vicina all’abitazione dello stesso.

Nel corso delle attività di ricerca, purtroppo l’uomo è stato rinvenuto cadavere all’interno di un pozzo pieno d’acqua e situato nelle pertinenze una baracca fatiscente. Il cadavere dell’uomo è stato recuperato con l’ausilio dei Vigili del Fuoco di Frosinone e Fiuggi e, da un primo esame esterno eseguito dal medico legale intervenuto sul posto, non sono state riscontrate tracce di violenza sul corpo.

La salma è stata posta sotto sequestro su disposizione del P.M. di turno Dott.ssa TROTTA  della  Procura della Repubblica di Frosinone per ulteriori accertamenti di natura medico legale.

 

18 luglio 2018 0

“Oscurati” gli specialisti del nucleo Tlc dei Vigili del fuoco, A. Simeoli (FNS Cisl): “Riordino da rivedere”

Di admin

LAZIO – “L’atto di governo numero 36 presentato lo scorso 6 luglio alla Camera dei Deputati recante modifiche alle funzioni ed ai compiti del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, va assolutamente rivisto in quanto sta seminando malumori e insoddisfazione tra il personale del servizio Telecomunicazioni appartenente ai nuclei TLC operante su tutto il territorio nazionale”. E’ quanto dichiara in una nota Andrea Simeoli, componente del direttivo regionale Federazione Nazionale della Sicurezza (FNS) Cisl Lazio che sposa le preoccupazioni del personale dei vigili del fuoco specialisti nella gestione e manutenzione dei ponti radio(Tlc) utilizzati dal Corpo. “Questo perché nel riordino l’Amministrazione, oltre a non considerare la specialità, al pari degli elicotteristi e piloti di aereo, sommozzatori e nautici, non l’ha citata; come se non esistesse. Il tema da sempre all’attenzione dei vertici della Fns Cisl è perorato dal Segretario Nazionale FNS Cisl Pompeo Mannone, che puntualmente, ha rammentato il mancato rispetto degli impegni presi dall’Amministrazione rispetto al potenziamento della specialità e soprattutto al riconoscimento dell’indennità di specializzazione, poiché, paradossalmente, solo il personale dei nuclei TLC non ne beneficia. Una specializzazione che da oltre 30 anni ha dimostrato alta professionalità tecnica, spirito di dedizione e abnegazione sia nelle attività di soccorso ordinario che in tutte le calamità Nazionali, chiamata ad occuparsi dell’installazione di ponti radio mobili per permettere e/o agevolare il servizio di soccorso. Da non sottovalutare anche il risparmio economico prodotto dai nuclei TLC, in quanto l’immediata alternativa agli stessi dovrebbe essere la stipula di contratti di manutenzione-riparazione-installazione con ditte esterne. In un riordino tanto atteso in cui si pensava di vedere concretizzato il riconoscimento economico della specializzazione e un adeguato percorso di carriera al pari delle altre componenti specialiste, scoraggia il fatto di non essere considerati da quella Amministrazione, verso cui il personale si è speso e che è pronto ancora a spendersi in sacrifici. La consapevolezza, però, di essere l’unico nucleo preposto e formato ad adempiere i compiti del settore delle Telecomunicazioni altamente specifico e tecnico, ci fa essere ottimisti e confidare nel buon senso della politica italiana”.